ANNO 1946

CULTURA - COSTUME - SCOPERTE - ARTE - SCIENZA

SCIENZA E SCOPERTE
(in costruzione)

*** WIENER scopre nel sangue del macaco rhesus il FATTORE RH positivo e l' RH negativo nel sangue umano, dando ragione a "quel pazzo" di Darwin! "Che siamo discendenti di animali!"
(Qualcuno dopo 55 milioni di morti fratricidi, e quel bel gingillo detto "arma tattica nucleare" (bomba atomica) visti nel corso dell'ultima guerra, non aveva più nessun dubbio! Anzi peggio di animali !!
)

*** Entra in funzione in Pennsylvania alla Moore School of Electrical Engineering il primo CALCOLATORE TUTTO ELETTRONICO, è L'ENIAC (Electronic Numerical Integrator And Computer). La sua costruzione é iniziata nel 1943. Progettisti   l''ingegnere J. P. Eckert,  il fisico J. W. Mauchly e il matematico H. Goldstine. Finanziatori: l'Università di Pennsylvania  e l' Esercito degli Stati Uniti. L'ENIAC sostituì  i relè (usate da  Zose) con  le valvole elettroniche (usate da Atanasoff) (per entrambi vedi anno 1932), ed era programmabile, nel senso che poteva essere di volta in volta predisposto a svolgere diverse funzioni.   L'ENIAC  era costituito da 18.000 valvole, pesava 30 tonnellate, occupava 180 metri quadri di superficie; svolgeva  300 moltiplicazioni di 10 cifre al secondo. Per farci un'idea,  quelli odierni, nelle grandi università  (anni 2000) ne svolgono in un secondo 300 miliardi, un miliardo di volte più potenti.

*** Nel 1943 BIRO' aveva brevettato la sua PENNA a SFERA, ma solo quest'anno la lancia sul mercato mondiale, rivoluzionando così la scrittura

*** NEL '45 WASKMAN aveva scoperto l'antibiotico STREPTOMICINA che dopo i positivi esperimenti viene messo sul mercato farmaceutico nel corso di quest'anno.

CULTURA E COSTUME
(in costruzione)

*** LA SCALA - Ricostruita dopo la distruzione in seguito ai bombardamenti, riapre con un famoso concerto di ARTURO TOSCANINI rientrato dall'America.

*** EDUARDO DE FILIPPO trionfa sulle scene con Filumena Marturano.
***
Escono a Parigi le poesie di PREVERT "Parole".

*** GIORNALI - Il 31 maggio termina l'epurazione dei giornalisti. Vengono tutti reintegrati nell'Albo (questa era un'idea di Mussolini).
Escono così in pochi mesi oltre 150 quotidiani. 
A dominare il Corriere della Sera con oltre 500.000 copie.
Il settimanale Uomo Qualunque stampa 800.000 copie. Esce la rivista Comunità di Adriano Olivetti. Luigi Russo firma invece Belfagor. Mentre su Candido SALVATORE GUARESCHI inizia le sue prime puntate delle storie di Don Camillo e Beppone.

CINEMA

*** VITTORIO DE SICA con il film Sciuscià e ROBERTO ROSSELLINI con Paisà sono consacrati maestri del Neorealismo.

*** Esce il 7 luglio la rivista cattolica La difesa del popolo, si parla della moralità e fra l'altro c'e' un titolo "IL CINEMA E' LA LUCE CHE UCCIDE". "IL CINEMA E' UN MEZZO DEL DEMONIO".

Dall'America, infatti, stanno giungendo i film che da otto anni mancavano in Italia. Da un paese dove il divismo nel frattempo aveva raggiunto vette altissime, e nel firmamento cominciavano a brillare le conturbanti Rita Hayworth con i suoi baci in Gilda, le gambe di Betty Grable (ma soprannominata the hass perchè sprizzava sensualità da ogni poro), oppure le sinuose sambe di Carmen Miranda, insieme a un intero universo di pin UP girl. 
Ovviamente dove apparivano erano tutti film da condannare, messi all'indice. Peccato mortale vederli!.
Life fa un servizio sulla star pin up per eccellenza ed enfatizza (i cattolici dicono con parole blasfeme) "e Dio creò Rita Hayworth". In Italia si corse ai ripari, ma i trattati economici con il paese vincitore "erano quelli", importare pellicole americane nelle sale cinematografica italiane per almeno cinquant'anni. Gli osservatori clericali ebbero un gran da fare.

COSTUME

 

 

Anche se non si tratta di "grande storia" e il riferimento non è propriamente italiano, si potrebbe ricordare che il 1946 non è solo l'anno della bomba atomica ma anche della nascita del Bikini:
"Nasce il primo Bikini ufficiale della storia".
La modella Micheline Bernardini con il "bikini" creato da Louis Reard si   presenta al pubblico per la prima volta con questo indumento, il 5 luglio 1946 alla piscina Molitor di Parigi"
vedi l'interessante museo balneare di Rimini in rete.

http://www.balnea.net/museum/bagni/gallerie/beauties/bikini1.html

Qualcuno in Italia, soprattutto nelle riviere, non è indifferente alla moda parigina.
Chiaramente osando e sfoggiandolo il peccaminoso costume in luoghi appartati per non
incorrere in sanzioni contro il pudore.
Dopo la seconda guerra mondiale inizia un periodo di frenetica ricostruzione e la costa da Cattolica a Bellaria diventa in breve tempo un'unica grande metropoli lunga quaranta chilometri. Con i suoi milioni e milioni di presenze turistiche é oggi la piú grande riviera italiana e tra le piú grandi del mondo.
Dimenticata la guerra, nell'agosto di quest'anno ci sono i primi tentativi di ritornare a "fare i bagni"; di riaprire qualche pensioncina nelle coste più frequentate. Viareggio, Rimini, Riccione fanno il primo passo per ritornare ai vecchi fasti, iniziati nel primo Ottocento.


Fu infatti il 1790  l'anno della prima bagnante straniera "documentata" in Italia a Rimini. La prima notizia di un bagno di mare. Fino alla fine del Settecento, al mare si arrivava dopo "avventurose" camminate fuori dalle mura della città, tra gli acquitrini, le dune e le sterpaglie che costituivano gli arenili di allora.
In quell'anno una nobildonna di origine irlandese, Elisabeth Kenny, una bellissima donna dai capelli rossi di origine irlandese, moglie del marchese romano Giuseppe Rondanini ed amante del nipote del Papa Pio VI. Si fermò a Rimini per quindici giorni per compiere un ciclo di immersioni marine (una terapia alla maniera inglese) durate quindici giorni, puntualmente annotate da un cronista del tempo. Un’episodio che segna la partenza ufficiale del turismo balneare sulla costa romagnola.
La Kenny, una turista straniera a tutti gli effetti. La prima di quella infinita serie che da due secoli anima e popola le stagioni della Riviera Romagnola

Interessanti storie di questo periodo su questi link " http://www.balnea.net/museum/bibliote/lavia.html

http://www.balnea.net/rimini/pages/2.html

E per finire, il 1843 è l'anno del primo stabilimento balneare riminese.
http://www.balnea.net/museum/bibliote/rimini/cicli.html
(Ferruccio Farina)
http://www.balnea.net

*** TOTOCALCIO - Il 5 maggio un modesto impiegato inventa la SISAL (detto poi totocalcio), 30 lire per sognare un bel 12. Ma nella prima giocata gli italiani spesero poco più di un milione, in compenso c'era in ogni angolo l' unica cosa gratis, le schedine, che si trovavano poi - quelle scadute - in ogni "servizio" dei locali pubblici, diventando così la prima carta igienica in "formato", del Paese.

.*** LA VESPA - Escono in commercio i primi scooter, e oltre la Vespa della Piaggio, compare la LAMBRETTA della Innocenti, e compare anche il famoso CUCCIOLO della Ducati, il motorino da applicare alle biciclette, che da' vita anche alla canzone "Se vuoi venir con me - ti portero' sul Cucciolo - il motorino e' piccolo - ma batte come il mio cuor". 
In pratica significa ospitare la "morosa" sulla canna della bicicletta, senza pedalare. 

Costo 39.000 lire. Una bicicletta dalle 20 alle 30.000 lire. L'avvento di questi tre mezzi rivoluziona la vita e le abitudini degli italiani. La gita "fuori porta", diventa (e sarà sempre più massiccio) il nuovo "rito pagano" della domenica. Si strilla, si compiange, nei primi incidenti si criminalizza anche, ma l'italiano "sta viaggiando" (per il momento sulle semplici due ruote in attesa della quattro) verso il proto-Consumismo, il proto-Edonismo, e verso un nuovo tipo di "Miracolo" non proveniente dal cielo ma escono dalle porte delle industrie metalmeccaniche, automobilistiche.

*** LA VOLANTE. - "Dentro le porte" scassinate, invece sono sempre più numerosi i ladri, vere e proprie bande di scassinatori che nella notte nelle città svuotano negozi di ogni genere (colpiti quelli alimentari, il vero "oro" del momento) oltre che case e ville. Il fenomeno è inquietante e diventa una piaga sociale preoccupante.
La Polizia crea per questa particolare caccia notturna, le famose "Pantere della Volante".

*** LE GONNE CORTE - Per la prima volta le donne si confezionano (il pretesto è subito trovato "per risparmiare stoffa" ancora calmierata) le prime gonne fino al ginocchio. Ma a interessarsi di belle gambe al sole, interviene l'Episcopato, che tramite la stampa e il pulpito dei curati, lancia anatemi su questa "impudicizia". Anche il papa non rimase indifferente a questo spettacolo che gli italiani si stavano godendo, e lanciò il suo avvertimento "sul comune senso del pudore, con una morale mai scesa così in basso". In effetti sono solo gli occhi degli uomini a scendere in basso perchè l'orlo delle gonne sta salendo.

*** I "DANCING" nascono in parallelo con i "Luna Park". Sono due nuovi termini per gli italiani, che li cominciano a chiamare balere, ma sempre più frequenti in centro, nelle piazze, in periferia, nelle sagre  dei paesi. Si balla il lento, ma i ragazzi  si divertono e si "scaldano" nei ritmi americani scoperti con gli alleati. Danno spettacolo con il woogi boogie (il bughi-bughi). La febbre della danza e del "ballo" salì alle stelle; gli italiani volevano divertirsi.
I preti compatirono qualche settimana, poi sentirono il dovere di annoverare questo divertimento tra gli "atti impuri". Il Tango poi era il "diavolo tentatore in persona". - "Ma hai pensato a qualcosa mentre ballavi?'" chiedevano in confessionale. (chissà cos'era per il prete quel "qualcosa" che la bimba doveva pensare in quelle ingenue e salutari festicciole.

La "Domenica del Corriere (il n.2) meno bigotta e più larga di manica, dedica invece una copertina a colori con i balli in piazza e sottotitola "Ingenue manifestazioni nella rinata pace; nei quartieri periferici di Milano, dove ancora sono evidenti le tracce della guerra, il popolo che ha così duramente sofferto, si abbandona la sera, a festicciole domestiche improvvisate sulla strada".

*** LE RIVISTE FEMMINILI - Escono per la gioia delle donne le riviste BOLERO FILM, GRAND HOTEL, CONFIDENZE. Il mondo dei lustrini hollywoodiano delle pin up girl invade le case e le giovanissime donne sognano. Da otto anni queste riviste erano scomparse dalla scena. Si ricomincia a sognare grandi storie d'amore e principi azzurri. Il neorealismo si afferma all'estero, ma in Italia angoscia, e si corre a vedere i Musicals, le gambe della Betty Grable o i baci della Rita Hayworth. Per qualcuno un altro pianeta!

ARTE

*** ARTE SOCIALE e' il nuovo gruppo astrattista che si forma il 2 marzo a Roma con i pittori PERILLI, DORAZIO, AYNOMINO ecc.

*** IL "FRONTE NUOVO DELLE ARTI" nasce invece il 1° ottobre a Venezia. Ne fa parte GUTTUSO, TURCATO, VEDOVA, BIROLLI e vari altri artisti. L'impegno é per combattere il pessimismo postbellico, chiedendo all'arte contenuti più umani di quelli dell'epoca. Compresero astrattisti e realisti con svariati stili e ideologie. Ma il gruppo ebbe breve vita, si sciolse nel 1948.

*** JACKSON POLLOCK l'esponente più importante della scuola di Espressionismo Astratto inizia in America la sua "action painting" . Appoggiando le tele sul pavimento, spargendo i colori sulle opere dai quattro i lati, crea una tessitura di linee e colori straordinarie. Il suo stile fu un punto fermo per la pittura moderna. Uno dei più importanti nella generazione dei pittori americani. La sua opera più esplosiva Blue Poles, al Camberra Museum.

FINE

RITORNA CON IL BACK
ALLE TABELLE

< < alla HOME PAGE DI STORIOLOGIA