Storia - Corsi e ricorsi 

- Sono un vecchio pollo, io ero giÓ al Patto di Villafranca 
"Regno Austro Lombardo-Veneto"
Non sono andato a Versailles

 ma ero al "Patto d'acciaio"
poi
a quello dell "Asse"
e c'ero anche sabato 16

Il prossimo sar˛ "al Brennero" !
"
Il Nord-est a lui"
"il Nord-ovest
all'altro!"


...abbiamo le stesse idee sull'Europa (D-S...unita)

( Card n. 80 BIS  del 16-10-1999)  

16 ottobre 1999 - Bossi ha fatto "IL PATTO" con HAIDER davanti i leghisti riuniti a Vicenza. Stefani, presidente federale della Lega, a un suo cenno i suoi hanno steso il tappeto rosso di benvenuto. Poi il  leader dell'ultra destra austriaca salito sul palco inizia a gridare in italiano e si lascia andare ad una confidenza che rintrona come una bomba carta "Al Parlamento Europeo ci voglio andare insieme a Bossi. AN? No, Fini non mi interessa. Andr˛ con Bossi...abbiamo le stesse idee sull'Europa". 
Bossi poi tuona: "E' lui lo sguardo pulito della Mitteleuropa che rialza il vessillo della democrazia. Si, Ŕ deciso, andiamo insieme al Parlamento europeo". Il flirt tra lega e ultradestra austriaca Ŕ sbocciato. La base applaude a scena aperta e intona lo slogan "libertÓ, libertÓ". Poi Bossi ha parole sprezzanti per i traditori (Comencini e C.) che hanno abbandonato la Lega: "comprati con i soldi"; con la Bonino "che va in giro con un barattolo di marmellata con dentro un feto", e attacca anche Craxi "l'inventore della pornografia";  ne ha una anche per Pannella "lo spinellatore",  poi si scaglia contro piduisti,  i mafiosi e termina con "Roma ladrona". (Dal Giornale di Vicenza, 17 ott. 1999) 
Poi le note del Nabucco (che Ŕ di V.e.r.d.i. W Vittorio Emanuele Re D' Italia; che era paradossalmente "suonato" e "cantato" provocatoriamente a Milano proprio contro gli austriaci. Che gaffe! Ripassare la Storia!  Ndr).

AGGIORNAMENTO - 13  gennaio 2000 - Bossi farÓ "IL PATTO" con BERLUSCONI.  Tutte le invettive che c'erano sul sito Internet della Lega  contro Berlusconi sono state oscurate. Tutti i paesi "disberlusconizzati" da Bossi, hanno l'ordine di riappendere il quadretto del Cavaliere a capoletto. "E' l'uomo della Provvidenza/e non possiamo fare senza". 
 Prima su La Padania andavano gi¨ "duro"! , domani invece ci sarÓ l'incontro "molle", con la caduta del "muro".

AGGIORNAMENTO  - 20 febbraio - "PATTO FATTO" - Bossi con Berlusconi, che a sua volta ne ha fatto uno con Pannella-Bonino e con Comencini.  Si ritroveranno forse tutti insieme sul Danubio a Vienna a fare un bel giro di valzer e a mangiare patate e wurstel a Braunau (*)  "Pago tutto mi" ha promesso il Metternick risorto. (Pannella ha colto al volo e ha intenzione di alzare il prezzo. Ma dicono alcuni "no paseran" con loro si perde).


"...Stefani....a un suo cenno i suoi hanno steso il tappeto rosso di benvenuto"
("in luglio Ŕ atteso a Jesolo e a Venezia" - per promuovere il turismo austriaco nel Veneto)

(Prossimo incontro "Al Brennero" ! Poi il "Patto d'acciaio")

 

20 Febbraio - "la data dell' "ASSE" - 
( Vincere, e Vinceremo! Io sono Invincibile !!! )

(*)  Il capo del partito Fp÷ Susanne Riess-Passer Ŕ di Braunau. Ernest Windholz  il giorno dell'investitura a capo del partito della Bassa Austria, davanti all'auditorio si Ŕ lasciato scappare un perentorio " Il mio onore si chiama fedeltÓ".. Applauso di tutti i presenti per questa frase ad effetto.

Peccato che si tratti di un motto delle SS. Troneggiava all'ingresso delle sedi. Ed era scritto sulle lame dei pugnali e sulle fibbie delle uniformi. Gli avversari hanno commentato "O Ŕ un nazista o non conosce la storia".

Aria comunque di spaccatura dentro le file del  Fp÷, Prinzhorn e Haider sono insofferenti. La partita si gioca il 15 ottobre.


< < alla HOME PAGE DI STORIOLOGIA