"L'Eurabia é vicina all'Europa e.... l'Italia" é ancora più vicina.
I POSTERI (nel 2100) RICORDERANNO QUESTA PAGINA

"EURABIA" significa trasformazione di un intero continente. Con la sua demografia, la sua storia, la sua cultura, la civiltà, la politica, l'economia,
le leggi, determineranno il suo futuro. E tutto questo sta già nascendo sotto i nostri occhi. Nelle nostre città ci sono già vie o quartieri
abitati da arabi, luoghi e piazze adibite ai culti islamici.... ..... i loro negozi, con il cibo tipico, e ci sono donne e uomini vestiti all'araba.
E arabi che hanno 4-5 donne, come è loro costume, e anche un loro diritto: la "poligamia".
La stessa
Kyenge ha fondato in Italia il movimento Afro italian Power . (potenza degli africani-italiani)
emigrata dal Congo, è figlia di un uomo (che si dice cattolico e anch'essa dice di essere cattolica)
Ma suo padre ha avuto 4 mogli, e ha messo al mondo 35 figli, fratelli della Kyenge.

Nelle scuole primarie in alcune paesi e città gli scolari stranieri sono il 30-40-50%. Mentre in alcuni ospedali
delle stesse contrade i nuovi nati toccano punte del 42.4%. La popolazione straniera é di media di 36 anni.

L'Europa è abitata da 741 milioni; la terra islamica da 1,7 milardi. Con il tasso di natalità del 3,1,
significa che entro il 2070 ci saranno 2,7 miliardi di musulmani.


E avranno tutti coscienza di quello che dice il Corano, che è basilare.

IERI: "Appartiene ad Allah tutto quello che è nei cieli e sulla terra. "Temete Allah!" (Corano Sura IV, 131)

OGGI: “La Sharia non è solo l’unità di Dio. La "democrazia islamista", é l’unità di tutti".
( Redouane Ahrouch - oggi fondatore del "Parti Islam" in Belgio - ).

Questo Partito islamico sfida l'Europa: "Nel 2030 saremo già una maggioranza". (Ahrouch)
http://www.ilgiornale.it/news/mondo/partito-islamico-sfida-leuropa-nel-2030-saremo-maggioranza-1580470.html

 

Cos'era 2000 anni fa l'ARABIA? Prima della fondazione di Baghad nel 762 d.C ?
Erano nomadi, vivevano nel deserto.

Ma in breve tempo
Baghad (che significa "Città della Pace") divenne una città con un milione di abitanti (l'unica al mondo),
oltre a trasformarsi in breve tempo in un centro commerciale, culturale, letterario, di caratura mondiale.

I Romani (imperialisti) ad Alessandria d'Egitto avevano distrutto la grandiosa Biblioteca.

Ma poi nella stessa Roma, con la caduta dell'impero, furono i Cristiani a buttare nei roghi le loro biblioteche.
Se molte opere ci sono rimaste lo dobbiamo proprio agli arabi che le tradussero dal latino.
Venne poi il periodo di Maometto che andò a creare lo Stato islamico portando all’unificazione politica l’Arabia
Creata la sede alla Mecca presto attorno alla sua Kaba divenne il centro dell'Islam.
Le "rivelazioni"
di Maometto furono raccolte dai suoi discepoli nel Corano che divenne il libro sacro dei Musulmani.
Testo suddiviso in 114 capitoli (sure) che fu trascritto in forma definitiva a partire dal 653.


Fu l'inizio delll'epoca d'oro espansionistica, detta "dei califfati". Nel 827 gli arabi si insediarono anche in Italia e in Spagna.
In Italia primeggiarono fino al 1072 a Palermo, subito diventata la più grande città in Italia (con 250.000 abitanti)
La città siciliana divenne la "Conca d'Oro", il suo porto il più organizzato d'Italia.
Fino a diventare uno dei porti principali con i fiorenti i commerci in tutto il Mediterraneo.
Non solo ma fu trasformata anche l'intera Isola siciliana con opere agricole, e grandi opere d'irrigazione,
Ci fu l'introduzione degli agrumi, aranci e limoni, che alla fioritura Palermo veniva chiamata il "Giardino del Mediterraneo".

Inoltre portarono nell'isola la cultura, la poesia, le arti, le scienze orientali e abbellirono il loro regno con monumenti stupendi.
Ci sono rimaste imponente opere architettoniche. Vi erano anche 300 moschee (poi distrutte o trasfomate in Chiese cattoliche),
Pur avendo gli arabi lasciato la libertà di professare altre religioni, (pagando un "pizzo") comprese le tradizioni, gli usi e costumi locali.
Con l'inizio delle lotte intestine dei vari califfi, tutto fini nel 1072, quando il conte Roberto il Guiscardo ed il conte Ruggero I d'Altavilla,
entrambi tedeschi normanni, espugnavano la città di Palermo. E fu questa invasione solo l'inizio!!
Pochi anni dopo, con i Paesi islamici (in crisi) la sete di (facili) conquiste venne ai cristiani, contro i cosiddetti "infedeli".
Organizzarono a partire dal 1095 con il grido dei Papi "Dio lo vuole", le Crociate >>>>> fino all'ultima detta "della vergogna" del 1299.
Furono 8 Crociate combattute tra XI e XIII secolo dagli eserciti cristiani contro quelli che venivano considerati nemici della cristianità.

( ma a dire il vero a Toledo, accanto alle moschee, separandole avevano permesso l'entrata ai cristiani).

8 crociate nel corso di 200 anni, ma tutti i Papi fallirono. Fino al punto che iniziarono a farsi incoronare ad Avignone.
Purtroppo l’anarchia e il frazionamento politico arabo con le guerre fece ritornare agli arabi la vita di nomadi.
Ma i reduci di quelle invasioni durate quasi 200 anni, tornando in patria, si portarono dietro anche ciò che avevano
appreso nelle loro scorribande. Cose banalissime, come la falce, i mulini a vento, la carta, la bussola, la coltivazione del riso.
Ma i colti appresero anche, la matematica algebrica, l'uso dello "Zero, la medicina, le scienze naturali, la letteratura.
Uno degli ultimi invasori nei territori islamici fu Federico II, che partì solo dopo essere stato scomunicato dal Papa.

Ma lui non è che combattè molto anzi la sua invasione fu proficua. Rimase sul posto per 10 anni re di Gerusalemme.
Instaurando ottimi rapporti con gli arabi, appassionandosi molto alla loro cultura e al loro sapere universale..
Al suo ritorno a Palermo aveva con se decine di migliaia di libri della biblioteche arabe, che lui fece tradurre
(paradossalmente venimmo in possesso di opere latine a noi sconosciute e che erano state tradotte in arabo)
Con la "Enciclopedia Federiciana" lui fondò una Università
Statale (esisteva già quella di Bologna ma era privata)
Con esponenti delle cultura promosse le lettere e con la "Scuola Siciliana" anticipò la nascita della moderna lingua italiana,
prima ancora di quella toscana, dove Dante - 100 anni dopo- nel conoscerla ne fu poi il primo entusiasta.
(non sappiamo se andò in Sicilia, ma sappiamo qualcosa ancora allora ignota dalla sua "Divina Commedia";
La stessa idea dell'opera la troviamo in uno scritto arabo.
E così anche com'era fatta l'Africa che gli arabi avevano già circumnavigato.
(Dante infatti ci parla di una terra rotonda con due poli, e che oltre i grandi caldi deserti dopo l'equatore
nel Sud non c'era la Stella Polare, ma la Croce del Sud). Dove ha saputo queste cose?

Furono quelle di Federico II le ultime cose positive sortite da quelle 8 vergognose crociate; fu il tramonto del sogno cristiano.
Che finì del tutto con l'ultima crociata, quella di Re Luigi IX, dove ci morì pure. Nel 1291 l'Intera Terra Santa ritornò all'Islam.
Ma l'Islam non era più quella di Maometto. Tornarono a vivere come tribù di nomadi nella steppa desertica,
dedite alla pastorizia, alle razzie e alla fame.

Pur con già quasi un miliardo di seguaci, non ci furono grandi cambiamenti, fino a quando Allah
fece loro un prezioso regalo nel XIX sec. facendos coprire i pozzi.
Negli USA a inizio secolo un certo Drake scoprì "un acqua sporca" "oleosa" che però bruciava. Un intraprendente 15 enne
ne acquistava delle taniche e le vendeva porta a porta.

Il 15 enne era John Rockfeller che
poi a 20 anni diventa non solo il venditore di acqua sporca ma l'unico proprietario
della società dove lui si riforniva; che era sempre in crisi .
Chiama la sua Società "Standar Oil" in breve una dopo l'altra acquisì altri 22 pozzi in difficoltà.
Si era nel frattempo scoperta l'utilizzo dell'"Acqua sporca", raffinata, che diventava Petrolio.
Con questo si iniziarono a creare motori che in breve tempo daranno inizio alla "motorizzazione".
Rockfeller diventa il "piglia tutto", ha quasi in mano tutto il settore dei pozzi e delle raffinierie.
Così concentrando sempre di più presto diventò l'uomo più ricco d'America.
Lui da solo rappresentava l' 1,5% del PIL degli USA. I
l più ricco del mondo e di tutti i tempi).
(ricco di 692 miliardi di dollari (6 volte il patrimonio dell'attuale uomo più ricco)
A lui si ispirò Walt Disney nel creare Paperon de' Paperoni.

Lui ovviamente in breve diventò il monopolista del petrolio in America.
La Corte Suprema nel 1911 intervenne con l'anti-trust, ma lui più furbo della Corte
creò fittiziamente in 7 diversi Stati nuove società; però sempre a lui riconducibili.
diventeranno le "7 sorelle"
Seguirono poi altre 34 Compagnie Petrolifere
(tutt'ora esistenti: Esso, Amoco, Mobil, Chevron, Exon ed altre).
Non solo, ma
Rockfeller diventò poi anche i maggiori proprietari delle miniere di carbone
gestendo così anche i "concorrenti" del suo petrolio.
Che si iniziò ad usare anche per far funzionare le navi e le centrali elettriche.

Nonostante la sua precaria salute Rockfeller campò quasi fino a 100 anni.
Morì il 23 maggio 1937. Quando tutto il mondo usava il petrolio.

NON DIMENTICHIAMO CHE ROCKFELLER AFFOSSO' L'USO DELLE AUTO GIA' MOLTO DIFFUSE ......ELETTRICHE !!!
BELLE, MOLTO SEMPLICI NELLA LORO COSTRUZIONE E QUINDI ANCHE POCO COSTOSE

>>>>>>VEDI LA STORIA E I PRIMI ESEMPLARI IN TUTTA LA LORO BELLEZZA>>>>>>>

Ma a fine '900, se il destino aveva all'inizio premiato il 15enne Rockfeller, Allah volle premiare anche gli arabi.
Imparararono l'arte dei semplici buchi nel terreno per farci uscire pure loro montagne di petrolio.
Dalle capanne nel deserto dove prima vivevano, in brevissimo tempo
hanno creato delle città come Dubai.



Ma non solo città, grandiose e ricche all'inverosimile, ma nel contempo vi è anche
l'espansionismo musulmano nel mondo che conta oggi quasi 2 miliardi di fedeli.
E che stanno ultimamente creando anche in Europa l "EURABIA".
Ma anche in Italia dove già ne vivono ca. 1.500.000. numerosi fedeli rivolgendosi ad A
llah
con tanta devozione riempiono le nostre piazze
FUORI ALL'APERTO, in attesa che si costruiscono molte moschee.
(12 ne sono state già costruite in alcune città, Quella di Roma la più grande d'Europa)

Come fecero i cristiani a suo tempo con le loro chiese, le cattedrali, le grandi basiliche.

MA ANCHE IN ITALIA PAPI E VESCOVI CORRONO AI RIPARI...PER "LE PERSONE PENSANTI"

stiamo andando verso il califfato universale

FINE E AUGURI

 

HOME PAGE STORIOLOGIA