LA NUOVA ITALIA MA OGGI I "BARBARI".....
SONO GLI ITALIANI CHE VIVONO IN ITALIA?


AGGIORNATO L'integrazione tout court in breve.

Ci provarono già nell'Impero Romano !! Finì molto male !!

Roma da 750.000 abitanti, a 20.000 per lo più vecchi, malati o storpi




vedi >>>>>> GLI STRANIERI "BARBARI" A ROMA >>>>> Poi i "barbari" a nord via via crearono nei loro territori, Imperi, le grandi città Parigi, Londra, Berlino E gli "ex schiavi " in Africa fecero altrettanto .....

( nel 1931 l'Italia aveva 44.453.000 abitanti - oggi 2019 conta 57.000-000 di Italiani ) (nel 1931 la Nigeria aveva 19.600.000 abitanti - oggi 2019 ne ha 203.000.000)
Numeri da capogiro: 4.724.000 nascono nel corso di 1 anno
63,8% sono madri sotto i 30 anni.
(di media hanno 7-8 figli - alcuni padri con più donne anche 50. Il record di un 80enne é di 100
143.000.000 dei loro figli oggi hanno meno di 30 anni (l'Italia ne conta 13.500.000)
La Nigeria nel 2050 raggiungerà 429 milioni di abitanti.

L'Italia in quello stesso anno sarà ridotta ad averne nemmeno un decimo!


....e così anche gli "ex infedeli" in Medioriente...
totale oggi Africa e M.Oriente hanno 2 miliardi di abitanti
( in ascesa: solo in Africa nel 2050 saranno 2,5 miliardi - nel 2100 - 3,5 miliardi ) _________________________________
_________________
_____

Noi in Europa a litigare per secoli nei piccoli cortili. Creando Stati e Staterelli.
( e ancora oggi con alcuni non corre tanto buon sangue )
( ci siamo fatti le guerre-belliche fino a ieri, oggi la guerra-economica )
(anche perchè l'Europa Unita non ha mai pensatoa a crearne una Politica
nè a organizzare un proprio esercito. Ogni "cortile" ne ha uno proprio.
Che non sarà mai unito per una difesa e tantomeno una offesa.
Salvo intervenire in altri Stati in guerra con le "Missioni di Pace".
A comandarci: i "nostri protettori" angloamericani con la Nato.
_______________ __________ ___

Oggi in Italia si dice a SINISTRA che alcuni italiani di DESTRA sono "fascisti" "razzisti" "populisti"
che portano il Paese alla rovina.
Ma quale rovina? Più rovinato di così !
Denatalità, poco lavoro, disagi sociali in aumento.

Ma lo dicono solo per quel fastidioso quasi 50% che liberi elettori votano a Destra?
Ma questi sono... per lo più gli strati maggiormente disagiati della società.
Debbono ritornare forse oggi nella "cultura nel fuggi nelle grotte" come nella tanto amata Matera?
Oppure - come Pompei - saremo sommersi dalle ceneri di quei politici avidi di potere?
Che sono incapaci perfino di rigenerarsi e che rischiano pure loro di essere seppelliti.
Sono privi di idee, di soluzioni o nel proporre qualcosa; sono solo degli incapaci.
Nessuna idea politica finalizzata a quel disagio che esiste da qualche tempo in Italia.

E questi disagiati chi sono?
Sono i 250 mila all'anno che perdono la loro casa non potendo pagare il mutuo perché licenziati.
Sono le 3 milioni di famiglie (con 9 milioni di persone) in condizioni di povertà relativa.
Sono le 1,8 milioni di famiglie (5 milioni di persone) in condizioni di povertà assoluta.
Sono i 2,5 milioni (i giovani sono il 28%).......... di disoccupati.
(Avete fatto il totale? sono 17 milioni di Italiani !! E sono appunto i voti a DX). E SOLO SE SI LAMENTANO DI QUESTI DISAGI SONO SUBITO BOLLATI "FASCISTI".
E SE AL GOVERNO FANNO UNA LEGGE BEN ACCETTATA DAL 99% DEI CITTADINI,
SUBITO DICONO CHE BISOGNA RESPINGERLA IN BLOCCO,
SOLO PERCHE' - ANCHE SE BUONA - NON L'HANNO FATTA LORO
O PERCHE' SOPRA LA PAROLA LIBERTA
MANCA L'ACCENTO E CHE SOLO LORO COSI' BRAVI SONO CAPACI DI METTERE.
DICENDO CHE l' "accento" E' MESSO PER IL BENE DEL POPOLO.

Agli Italiani non pensa più nessuno. Altro che "Socialismo Sociale". Resta un "UTOPIA"
Abbiamo oggi una sinistra che sembra voler prendere il posto del Capitalismo,
altro che comunismo e antiche (1917) istanze bolsceviche rivoluzionarie "Comuniste"
un termine questo che via via l'hanno fatto sparire da ogni corrente politica. Meno un ostinato che alle ultime elezioni ha preso 0,1 voti. (dai suoi parenti!)

La SX, avversari della DX si presenta oggi come l'espressione delle buone maniere,
usando piazze e gente sorridente che canta, ma che però vuole zittire e linciare l'avversario,
appendere alla forca colui che vede come la guida di 17 milioni di "ignoranti"
e gli si punta il dito se LUI se si permette di criticare i suoi avversari.
Solo slogan sono privi di idee concrete o proposte di qualcosa, in pratica nulla,
nulla sanno (a 18-20 anni) di geopolitica, di macroeconomia, nulla!
(ho chiesto a 10 di loro cos'é il DEF. Nessuna risposta neppure approssimativa)
Imprecano contro il "populismo di destra" e creano un "populismo a sinistra".
Dicono di essere contro i populisti solo per protestare contro l'opposizione,
il chè significa che l'opposizione in Italia non è permessa.
La sinistra accusava i leghisti e i grillini di populismo, quando
questi dicevano "prenderemo il posto della sinistra" poi uscito uno, il grillino -
sempre più debole - va al Governo proprio con la sinistra,
anche questa in piena decomposizione con arroganti partiti personali.

Sarebbe il caso di fare opposizione alle idee, non alle persone.
Una piazza che vuole zittire, linciare, far vedere la forca al nemico é molto pericolosa.
l "'estremismo" non scatena una "Rivoluzione" ma una Guerra Civile.
Basta un attentato o anche un falso auto-attentato per accendere la miccia.
(e personalmente ne so qualcosa: ho fatto "antirerrorismo" per qualche anno)
Ci fu sì il barricadero '68, gli anni di piombo, le BR, ma poi ci fu il mesto "riflusso".
In piazza c'era prima perfino Baglioni con la sua canzone
"Piazza del Popolo" storia d'amore vissuta nella manifestazione
studentesca poi dispersa dalla polizia.

Era una delle poche canzoni a sfondo politico di Baglioni.
Ma poi - con il mite "riflusso" - lui iniziò a cantare
"Amore bello" e "Piccolo grande amore". Gli adolescenti reduci delle piazze dove gridavano "il potere siamo noi", "hanno paura di noi"
al posto di "Bella Ciao" preferirono lui, assieme a Battisti.
Gli ex sessantottini diventati improvvisamente più caramellosi e mielati
iniziarono a riempire non più arrabbiati le piazze ma le discoteche.

Rimasero quelli più ostinati, gli "estremisti" ma poi finirono pure loro
(fra accuse reciproche con i vari delatori)
E pure questi finirono negli stadi a sentire e a fare i cori per i loro beniamini.
(ho rivisto e tornano alla ribalta in alcune piazze gli "estremisti" 60-70enni del '68 e del '78).
Questi vecchi ricercano in questi giovani la loro giovinezza perduta
con le loro manifestazioni improvvisate; ecco perché finì nel NULLA.
Questa volta invece zitti zitti è stata studiata a tavolino facendo simulare la spontaneità.
Non hanno però ancora capito che l' "acqua al mulino" la stanno portando agli stranieri.
E quindi anche questa volta finirà sprofondati nel NULLA.
E come nel '68 forse vedremo accusarsi a vicenda.
MA SARA' TROPPO TARDI. A PARTIRE DALLE PROSSIME ELEZIONI IN ROMAGNA

SE SERVONO VOTI CONTRO LA LEGA GLI STRANIERI SARANNO ' "UNA RISORSA"!!!.
Modena: se scoppiano tafferugli gli immigrati del Cmis scenderanno nelle strade
e gli ITALIANI saranno protetti dagli STRANIERI!!! .
Sono 531.000 gli stranieri in Romagna, (11,9%). I residenti a Modena 90.916 (12,9%),
Bologna 118.013 (11,7%), Piacenza 40.281 (14%) Parma 60.552 (13,5%) Reggio Emilia 65.450 (12,3%)
Ferrara 692 (8,7%) Ravenna 47.570 (12,1%) Forlì-Cesena 41.515 (10,5%) Rimini 36.364 (10,8%).
http://voxnews.info/2016/10/20/modena-arrivano-le-ronde-nere-pd-appalta-sicurezza-a-immigrati-foto/
Se continua così (con la "tutela" e la "sicurezza" tutta islamica) presto spariranno a Modena oltre che le chiese, i prosciutti, gli zamponi, i salami, i cappelletti, ogni cosa non gradita ai nostri "tutori".
Saranno così contenti i modenesi, via le tradizioni secolari !!!.

Gli islamici pensano che queste tradizioni occidentali siano il loro nemico
e useranno ogni mezzo per eliminarle.
E la carne di porco è il primo da eliminare.

AL PRIMO INCIDENTE CON GLI STRANIERI
QUANTI DI LORO SI RIUNIRANNO DA OGNI CITTA' PER DARSI MAN FORTE ?
(il richiamo del sangue, stimola la difesa e l'attacco a oltranza)
E QUANTI ALTRI NELLA CIRCOSTANZA SALPEREBBERO PER RAGGIUNGERE L'ITALIA
PER CONTRIBUIRE A PRENDERE IL POTERE?
FORSE UN GIORNO (se farà comodo) ANCHE L'ESERCITO E LA POLIZIA SARA' FORMATA DA STRANIERI.
(COME A ROMA 2000 ANNI FA) INFINE CON LA TECNOLOGIA DEI MEDICINALI OGGI IN MANO ALLE MULTINAZIONALI
SE ARRIVASSE UNA MISTERIOSA EPIDEMIA
SIAMO SICURI CHE CI DAREBBERO UN AC (antimicrobici) PER DIFENDERCI? POI CI SONO LE GUERRE.
SE TRUMP ATTACCA L'IRAN PER DIFENDERE LA SUA "DEMOCRAZIA NEL MONDO"
E QUINDI DIFENDERE ANCHE LA SEMPRE MINACCIATA ISRAELE
I 44 MILIONI DI ISLAMICI CHE SONO OGGI IN EUROPA COME REGIREBBERO?
E NELLA STESSA MODENA LE "RONDE NERE"
CON CHI SI SCHIEREREBBERO? CON I MODENESI?

LE OPPOSIZIONI DI OGGI


L'opposizione é quella che vorrebbe una sua politica... (che certo non è fatta solo di "pesciolini" che cantano) .... ma fatta solo da loro, i silenziosi squali, che sono assenti a tutti i grossi problemi del Paese, solo abili a criminalizzare gli avversari appoggiandosi e manipolando giovani menti vergini ed ingenue che di certo non capiscono gli oscuri meccanismi della "Razza Padrona" o della "Casta". Questi se ne fregano delle ideologie e saltano oscenamente da un partito all'altro. Alcuni sono 36-40 anni che sono lì sulle poltrone, cambiando casacca: fascismo, PCI, DC, PDL, LEGA e SX.... ultimamente a pezzetti vari, prendendo a etti quella o quell'altra sinistra in crisi.
E così con queste anomalI strumentali contrapposizioni politiche ne creano altri di problemi, con il narcisismo e l'arroganza di qualcuno che crede di fare lui l" Imperatore" e di poter cambiare la popolazione italiana nelle sue radici e i suoi valori con degli stranieri, e solo per prendere poi (perché riconoscenti) voti da questi. SONO DEGLI ILLUSI !!
L'Italia io penso invece che sarà unita, ma non con questi imbranati e arroganti imperatori né con i "pesciolini" canterini.

L'Impero Romano con l'accoglienza degli "stranieri" fu fatta solo per poterli sfruttare. Poi alla fine furono gli "stranieri" a sfruttare loro. Gli imperatori li mandarono uno dopo l'altro al cimitero, benedetti dalla nuova nascente religione che anch'essa disunendo i romani (pur dicendo "siate umani") mirava al "Potere temporale". Questo insegna Roma. >>> >>>


Invece oggi si stanno disunendo gli italiani non solo con una bassa politica ma perfino con la religione, del Ns Papa, quello del "siamo tutti fratelli, aprite i porti" "siate umani!".
Ma il Papa é ancora cristiano oppure vuol dedicarsi all'Islam ??
SCOMMETTO che ci sarà un nuovo partito di "centro" del Vaticano, non proprio (noooo !!!) di sinistra, ma "alternativo"(!?) "XYYX" fatto solo per contrastare la destra.
Nel frattempo anche una suora è diventata una "sardina" e va dicendo "In questo movimento io scorgo delle virtù evangeliche". Mentre a Vicofaro il parroco fa cantare in chiesa alla fine della messa "Bella Ciao". Cantata da un "Coro Polifonico" quelli che una volta cantavano in chiesa l' "Alleluia".

Mentre un altro ancora mette a disposizione il piazzale della sua chiesa per il Ramadam islamico.
Chissà cosa accadrebbe se io organizzassi una processione cristiana in grandi città islamiche!!
Si critica il rosario in mano a Salvini su un palco e poi alla messa si canta "Bella Ciao". Coerenza dove sei?.
Tra "bella ciao", i no all'Ave Naria, no ai presepi, no ai crocifissi, no al Natale, vedremo in Italia cosa resta.
Il Natale non é un aspetto riconducibile solo alla religione ma é anche la cultura di un Paese, il nostro Paese !!
Credenti o non credenti.
Nell'Islam capisco che queste tradizioni cristiane non sono possibile celebrare, ma allora non dovrebbe essere tollerato anche da noi le loro varie manifestazioni come il Ramadam, che oggi si svolgono anche nelle principali piazze duomo d'Italia.

(dove le donne sono escluse di parteciparvi; come del resto le donne non hanno accesso alle moschee).

 



TORNIAMO UN PO' INDIETRO
(Pio XII nel '48 invece ambiva ai voti dei ricomparsi fascisti - e liquidò di brutto De Gasperi. Lui pur essendo della Dc era contrario ai voti dei nuovi fascisti. Ne aveva anche le ragioni; nel ventennio i fascisti all'"austriacante trentino" gli distrussero il giornale, lo arrestarono, lo perseguitarono e lui trovò rifugio per 10 anni in Vaticano. Papalino?? non più di tanto.

De Gasperi nelle elezioni del '53 (lui DC ma controcorrente) era contrario all'appoggio nella stessa DC dei voti del MSI. La Legge del suo amico Scelba ("Reato Apologia del Fascismo") gli andò un po' in aiuto. Ma la disfatta subìta dalla DC - nonostante la "Legge Truffa" fattasi in casa, fece infuriare Pio XII che proprio dalla destra si aspettava voti. Fu la disgrazia per De Gasperi. - E nulla poté fare anche la sinistra di TOGLIATTI e il socialista NENNI, che prima De Gasperi aveva voluto amichevolmente incontrare per fare accordi con la sinistra per il bene del Paese. Questo "satanico" incontro con i "senza Dio" aveva già fatto infuriare Pio XII che dai voti dei fascisti si aspettava che la SUA DC andasse al governo con una netta maggioranza. Si verificarono però poi due anomalie nei risultati; 1) la "Legge Truffa" fatta in casa dalla Dc non funzionò per soli pochi voti. 2) non funzionò nemmeno la "Legge Scelba", perchè proprio con i voti fascisti la DC andò ugualmente al Governo anche con una risicata maggioranza e non come avrebbe voluto per comandare solo la DC e il Papa.


 

(NOTA: della "Legge Scelba" nel '94 Berlusconi se ne fregò altamente, prese con sè Fini e la Mussolini che a Roma e Napoli avevano preso nelle El. Comunali il 47-46% dalla destra. Con loro due - con la DC in disgrazia, vinse e fece fallire il dispiegamento della "gioiosa macchina di guerra della vittoria " che aveva preparato il mite Occhetto del PCI).

 

 

De Gasperi fu così punito, lui che era stato al Governo 7 volte, non gli affidarono nemmeno un dicastero. Lo mandarono a casa, dove morì poco dopo. Come Capo del Governo misero Pella un DC fanatico, gradito al Papa. Costui temendo una ipotetica entrata "dei senza Dio", i comunisti di Tito a Trieste concentrò l'esercito italiano in armi a Est; poi in una azzardata dichiarazione in USA rilasciò questa folle dichiarazione.....
"che preferiva una guerra atomica in Italia piuttosto che far unire i comunisti italiani con quelli di Tito".
Con queste scellerate idee Pella durò poco: 4 mesi.
L'Italia voleva dimenticare il periodo delle contrapposizioni politiche, le barricate della guerra civile, nè si fidava dei nuovi politici, privi di esperienza. E questi anni (autogestiti) furono i migliori sotto l'aspetto economico, imprenditoriale commerciale, facendo gli italiani tutto da soli. I tassi di incremento economico degli anni del cosiddetto "Miracolo economico" anni 59, 60, 61, 62 furono i migliori del secolo con rispettivamente il 6,4 - 5,8, - 6,8 - 6,1 %. (significa 30 volte in più del nostro 2019, che è del 0,2%)-
Gli italiani rimboccandosi le mani si dimostrarono di essere i migliori d'Europa. Chiunque poteva aprire una attività, commerciale, artigianale, imprenditoriale senza pastoie burocratiche e senza ancora le successive "Razze padrone" o delle "Caste" politiche che poi vollero loro - nei vari feudi delle correnti politiche - cavalcare questa spontanea ripresa. Fallendo!
Solo un politico - ammirando il "miracolo", la vitalità degli "italici" che dopo un' Italia divisa e lacerata tornò a fare l'unità nazionale del Paese; fu Piero Bassetti, industriale e politico di lungo corso, che ammise "li abbiamo
lasciati fare senza intralci, ingerenze, noi non ne saremmo stati capaci, e per fortuna ci è andata bene!".

Cos'era questo "lasciar fare": si era stabilito nel 1950 che chiunque poteva aprire negozi, fare l'artigiano, metter su un impresa, senza intrallazzi burocratici e poi operare sul territorio nazionale. COMMERCIO LIBERO. Bastava solo saper far di conto. Scoppiò così il "MIRACOLO ECONOMICO". Ma nel '71 L'ALT con la Legge 426, la creazione delle Annone Comunali. In mano ovviamente ai politici locali del Comune stesso; che ora é lui a rilasciare licenze, a negozianti "graditi" e allineati al "feudo" del partito. Si crea così un numero chiuso, senza concorrenza, che provoca ben presto il monopolio della distribuzione e quindi una ascesa dei prezzi. Si assiste alla lotta per far chiudere i piccoli negozi e aprire tanti Supermercati e Ipermercati ma vi concorrono solo quelli della
"razza padrona". I primi 144 sono della Montedison (Standa), 61 della Ifi Fiat (Sma) , 51 del gruppo Sme Iri (Sge e Stella), 40 de La Centrale (Pam), e qualche privato come i 41 di Caprotti (Esselunga). Sono ora questi a fare i prezzi. L'inflazione non ha piu' un controllo. Si era tentato nel 1973 un blocco dei prezzi, ma sarà una vera pagliacciata: i più noti prodotti si esaurirono in pochi giorni, e dato che con il blocco non si poteva applicarlo su nuovi prodotti, tutti quelli vecchi in poche settimane cambiarono nome e aggirarono il blocco. -
UNA FURBATA !!! della
famelica "RAZZA PADRONA". Fu questo per IL BENE DEL PAESE ????.



(anni dopo - nel 1978 - ci fu un altro "controcorrente" dentro la DC e contro lo stesso Papa.
ALDO MORO volle incontrare amichevolmente pure lui un esponente della sinistra,
BERLINGUER, per fare accordi per il bene del Paese.
(Berlinguer si incontrò anche con Almirante e i colloqui dovettero essere
di reciproco rispetto. Visto che poi alla sua morte Almirante
si mise in fila assieme alla gente comune per onorarlo alla camera ardente)
Questi
incontri di Berlinguer con Almirante erano per non aver da lui intralci.
Moro e Berlinguer stavano lavorando per far nascere un Centro-Sinistra ("sociale").
Dalla DC e dal Papa - piovvero ANATEMI - orrore quel voler andare insieme con i "senza Dio"
MORO fu così eliminato !!!!


(Un curioso film - sparito dalla circolazione -
ma qualcosa trovate in Rete)
era "TODO MODO" girasto solo un anno prima
che aveva anticipato perfino nei particolari la tragica fine di Aldo Moro.

Moro profeta - aveva nelle sue accorate lettere già previsto la futura dissoluzione della politica.
(ed anch'io - essendo in incognito stato presente in molte nascenti riunioni eversive
che si svolgevano dentro l'Università di Sociologia di Trento
dove iniziarono prima di altrove le occupazione dell'università.
E presente ero anche nelle riunioni in quella saletta del Bar del Teatro Sociale di TN
dove fin dal '67...... Curcio e "compagni"
stavando dando vita alle BR
il principale gruppo di lotta armata dell'estrema sinistra attivo poi negli anni di piombo )
Componenti questi che non avevano nulla a che vedere con le frustrazioni del proletariato, tutti vani i tentativi di coinvolgerlo in una rivoluzione. Questi estremisti sono magari iscritti al PCI, ma non lottano certo per la "lotta di classe", nè tanto meno hanno l'appoggio e le simpatie delle stesse masse proletarie. Sono tutti di estrazione borghese; molti sono figli di papà, ben vestiti, ben curati, ben foraggiati, ben alimentati e soprattutto spiccatamente di cultura edonistica.
Qui ricordiamo che COSSIGA (lui ministro degli interni dotato di ampi poteri, nel gennaio del 78 proprio con MORO stava creando il "Piano Paters" - Un vero e proprio piano antiterroristico. I vecchi capi li mandò a casa (creando non pochi malumori e nemici). Queste unità speciali furono create proprio con i paracadutisti; il Consubin, e il Col Moschin, ed era un vero e proprio piano antiterroristico, una struttura speciale pronta ad intervenire. Nel costituirlo, Andreotti si era messo di traverso ritardandone la discesa in campo. Così al rapimento di Moro la struttura non era ancora operativa ("Quando si potrà parlare del Piano Paters vedremo lo straordinario genio di Moro" dirà in seguito Cossiga con Moro morto). Lui soffrì molto del sequestro Moro, "la mia sofferenza era in sintonia con quella di Moro" riferendosi alle lettere che gli altri suoi "amici" della DC non le consideravano sincere ma costrittive. (biog, di Cossiga >>>> )


Fu un dramma quello di Moro vissuto allora ma che sembra si respiri ancora oggi in Italia.


Infatti oggi si sente questo respiro.
Le invocate
"Resistenze" per il "Bene del Paese" sono singolari....

MA CHI SONO ? >>>QUESTI "nuovi italiani" >> you tube >>

Non stanno né a Destra, nè al Centro, né alla Sinistra, e nemmeno a San Pietro. E' informe.
Piuttosto anomalo, sembra un respiro senza gli italiani.

La congolese Cécile Kyenge --- Va dicendo " Uniamoci in una "Nuova Resistenza" per difendere i valori della "Nostra (!!??) Costituzione". Bisogna schierarsi senza mezzi termini, per il "Bene del Paese" contro discriminazione, razzismo, xenofobia, fascismo. E per questo ho fondato "Afro Italian Power Initiative".
Così va dicendo anche Stephen Ogongo, "ho fondato "Cara Italia" "con l’obiettivo di creare una classe dirigente che ama il "bene del Paese Italia", con Parlamentari di tutte le origini, che potranno domani diventare anche "Capi di Governo ".
"Siamo l'Italia !! - Siamo l'Europa!! - L'Italia sono anch'io"

Si è anche sentito urlare alla folla: "Siamo i partigiani del 2020"
Speriamo che non siano come quelli di "Piazzale Loreto" che diedero vita a.....
"uno scenario naturale di spettacolare bellezza"

e fanno (a pretesto) scendere nelle piazze i "costruttori" dell' "Italia Nuova"
quei "giovanotti sorridenti che sono oggi le "sardine"
che parlano come dei sapienti e dicono quali sono i "diritti" da dare agli altri..... (dati da loro !!??)
La lotta al "fascismo" l'hanno presa in prestito dagli inguaribili "antifascisti"
e questi lo sono, solo per legittimare la sovranità di quella classe
che vorrebbe essere dominante.
Nessuna sardina parla di lotta contro la disuguaglianza o riforme sociali
così tanto cara una volta proprio alla sinistra.

Invece di chiamarsi sardine che viaggiano a branchi
e scappano appena vedono uno squalo divoratore
sarebbe stato meglio chiamarsi "salmoni"
questi almeno non solo risalgono le impetuose correnti
ma vanno a depositare a monte le uova delle future generazioni.


Ma parlano invece solo di "razzismo" e "fascismo"
che hanno sentito solo raccontare (dai padri e dai nonni ?)
ma quali? visto che molti nonni sono stati fascisti e sono ancora tra di noi
perfino in Parlamento, compreso un ex Presidente della Repubblica.

Nel '48 più nessuno accusava di essere fascista e antifascista.
Togliatti con l'amnistia aveva fatto tornare il sereno.
Perfino quei "partigiani rossi" che erano poi scappati in Jugoslavia
poterono ritornare in Italia liberi.
Dal '48 al '62 gli italiani pensarono solo a rimboccarsi le maniche.
E fu un decennio favoloso.
Poi via via si formò la "oscura" politica che iniziò a "guidare" il Paese
intralciandolo con leggi e leggine ad personam.

Oggi invece si ritorna a parlare di "fascisti" e di "antifascisti"
Soprattutto accostando i primi al "razzismo".
Che non c'entra nulla con quello che questo termine indica.

Ci sono solo delle critiche, delle preoccupazioni, dei legittimi timori di molti italiani
per quell'allegro "accoglimento" di gente che arriva in italia clandestinamente
senza un nome, nè un legale inserimento nel nostro contesto sociale.
E che vivono sbandati nelle nostre città.

ma che poi appoggiati pretestuosamente da una (oscura) parte politica
pretendono diritti, lavoro, casa, alimenti e soldi
e vogliono essere liberi di vivere il proprio stile di vita e professare la loro religione.




Così operando, lo zittire gli avversari, non dargli il legittimo diritto a parlare, impedire i loro comizi,
le aggressioni - per fortuna ancora verbali in piazza sulle TV e sui social -
o a far girare cartelli con un Salvini appeso a un lampione.
Lui sarà anche pieno di difetti, di deficienze, solo un capotribù....
(così sprovveduto da mollare il governo per regalarlo così al PD)
(dimostrando di essere anche lui confuso, incerto, privo di una strategia unitaria,
ombroso, sterile, incapace di proporre alternative percorribili)
ma tutto questo non può giustificare questi atti....
che non sono burle o goliardia di studenti.... sono minacce vere e proprie !!!!
Perfino il filosofo Diego Fusaro ha ricevuto minacce di morte
"Io minacciato di morte perché critico le sardine"
Questo é "estremismo".
( e chi sono questi?)
Basterà qualche tragico incidente da una parte come dall'altra
e non so proprio cosa potrebbe accadere !!!




.... sono messaggi estremistici che arrivano anche ai 17 milioni che votano per lui.
Cosa facciamo con questi? un'altra "Piazza Loreto"? Dal cartello sopra sembra di sì.
La Segré va predicando il "non odio" e questo agire cos'é? Amore, fratellanza?

(chissà cosa direbbero se qualcuno rappresentasse un forno mentre ci entra la Segrè)
( siamo arrivati a questi bassi livelli!!??? ).

Dicono di essere contro l'odio ma le Piazze lo fomentano l'odio e poi si atteggiano pure a vittime.

Questo modo di agire non é solo verso un inesistente "fascismo" che loro osteggiano,
né sono manifestazioni di dialogo, ma solo una miserevole inciviltà
che va a logorare una parte della società italiana già distrutta dalla stanchezza.
Con un capitalismo fiscale di sorveglianza.

A cosa serve "enfatizzare" questo risorto "antifascismo"?
ma a chi serve??

Rinascita del fascismo? L'analisi storica del prof.Emilio Gentile >>>> you tube >>>>>>>

Con questo risultato: non vediamo nessuna soluzione ai problemi e questi restano tutti: Per le tante necessità non si sentono idee e alternative nella "giungla del malaffare" che abbiamo sotto gli occhi tutti. Sentiamo solo commenti sterili, offensivi, irriguardosi, oltraggiosi e perfino cartelli minacciosi contro colui che sembra essere tutti i mali d'Italia, dimenticando che lo votano 15-17 milioni di italiani. E questi anche se lo portano a Piazzale Loreto non è che il giorno dopo questi italiani (detti ignoranti) possono cambiare idee o partito.
50 anni dopo il fascismo (!!!), nel '94, un accorto imprenditore a Milano vinse con quelli che loro chiamavano nostalgici (ma che erano solo disorientati dopo la misera fine a tangentopoli di alcuni partiti (che erano diventati una "giungla del malaffare") e nessuno ebbe da ridire, anzi montarono sul suo carro, per un "Ventennio".

Ma chi sono veramente questi italiani che zittiscono Salvini e non vogliono ascoltare altri italiani?

E poi loro cosa dicono? Va bene !! No a Salvini! Non ha diritto di parola !! E poi? Quando si deve passare dalla protesta alle proposte zitti su tutto. Su tutto, scantonando solo cantando "bello ciao".
Non hanno provate a dire cosa ne pensano su - NATO - UE - EURO - BANCHE - TRASPORTI -ENERGIA - GRANDI OPERE - JOBS ACT - SANITA' - MIGRANTI - COME CREARE POSTI DI LAVORO, NON HANNO SPESO UNA PAROLA PER I POVERI, I SOTTOCCUPATI, I PRECARI A VITA, I RAPPORTI DI FORZA IN CAMPO ECONOMICO. Niente obiettivi, programmI, concretezze, richieste. Una sola cosa emerge "tutti contro Salvini", e tutti favorevoli solo al PD ("perché il PD ci ha ascoltato" dice Santori). Ma non dicono quale PD, visto che ne nascono tanti all'ingrosso, a chili, anzi perfino a etti.

 

gli italiani di oggi.....e fra poco...... i "nuovi Italiani"


Chi si farà avanti a fare il "Giustiziere sociale "?

SONO QUESTI GLI SLOGAN NELLE PIAZZE: "avremmo bisogno di un giustiziere"

"questa é la nostra terra" - "l'Italia sono anch'io"

"è giunta l'ora" - "siamo il futuro!"



NASCE COSI' IL MOVIMENTO DEI "NUOVI ITALIANI"
( con pesciolini che hanno abboccato all'amo )

PER DIFENDERE (con gli stranieri) I VALORI DELLA..... "NOSTRA COSTITUZIONE"

Grida la Joy: "E' giunta l'ora" - "Siamo il futuro"
(questi slogan con i vari tam tam sull' imancabile smartphone stanno girando in tutta l'Africa)
(e dicono che l'Italia é una "RISORSA", dove si é accolti, si vive bene e anche gratis)
( un Africa che fra poco avrà 1,5 miliardi di abitanti- presto 2 miliardi)



Hanno lei e costoro ragione?

E' un paradosso il voler far nascere oggi una "Italia Unita" con persone che fino a ieri, per stirpe, identità e cultura era del tutto sconosciuta ai nostri padri e alla gente comune, inoltre molta di questi stranieri non vogliono affatto essere integrati, ma vogliono tenersi la propria cultura, tradizioni e soprattutto la loro religione (i Ramadam loro le fanno nelle nostre Piazze Duomo - cose che noi invece non possiamo fare in una città islamica come a Dubai - dove sono proibite esternazioni e riti di altre religioni), e in molti casi (occultamente) nutrono perfino rancore verso di noi non avendo dimenticato cosa NOI con la nostra precedente "civiltà" "umanità" "alta cultura" abbiamo fatto a loro anche in tempi non lontani.
C'é poi in più collateralmente anche qualche vittima che (strumentalizzata da altri) ci vuole rammentare il suo "non perdono" ricordando non nelle piazze ma nelle scuole le sue pene a chi ai suoi tempi non era ancora nemmeno nato.

Infatti tutti questi, allora assenti, conoscono poco o non ricordano le discriminazione razziali sui pochi ebrei di 80 anni fa, fatte in Italia, mentre oggi TUTTI i milioni di Islamici e Africani forse non hanno affatto dimenticato e ricordano ( + oggi sanno e leggono pure loro la Storia) ciò che hanno subìto, fino a ieri e prima in dieci secoli.
E se le prime (nell'8-900) in Italia furono solo temporanee e limitate verso una ristretta popolazione, quella ebrea, le seconde non furono affatto limitate, ma agirono sullle popolazioni di due continenti nell'arco di 1000 anni, trattati o da "Infedeli" senza Dio oppure usati come "schiavi". ("qui ora ci siamo noi, e noi comandiamo"(Montanelli)

AFFERMA ALAIN FINKIELKRAUT: filosofo ebreo (pure lui perse i genitori ad Auschwitz) scrive "Guai a strumentalizzare la difesa degli ebrei, confondendo l' antisemitismo con le posizioni contrarie all'immigrazione. Più immigrati islamici, significa più odio verso gli ebrei.
in Italia ci sono 262.000 cittadini stranieri islamici provenienti da paesi quali Iraq, Afghanistan, Pakistan, Nigeria e Siria.
Strano che la signora Segrè non se ne sia resa conto. Inoltre non ha mai spiegato la differenza fra i milioni di ebrei uccisi dai nazisti e i milioni di ebrei uccisi dai comunisti. Siamo a un paradosso: la sinistra vuole combattere l'antisemitismo poi sta dalla parte estremistica musulmana

Oggi queste stesse popolazione si avviano a diventare 4-5-6 volte più numerosa della nostra povera Europa. E la loro mira é una, non tanto silenziosa, una RIVALSA puntando a prendersi il potere, "schierandosi senza mezzi termini" (come dice oggi la Kyenge) per difendere i loro valori.

Dante, Michelangelo, Raffaello, Leonardo, ecc. ecc. non fanno parte della loro cultura. A loro questi nomi non dicono nulla.
Forse faranno come i nostri emigranti del passato che anche dopo cento anni in Brasile, Argentina ecc. sono ancora legati alle tradizioni italiane, ai santi, alle madonne, alle tagliatelle, ai prosciutti e nel vestire la moda italiana.
Così faranno i nostri stranieri in Italia: seguiteranno a vivere come al loro Paese, le donne mettendosi i veli, gli uomini prendendosi 4-5 mogli, mettendo al mondo 30-40-60 figli (il padre della Kyenge ne ha avuti 38 di figli !! da più donne).
Riguardo alla musica non credo che suoneranno Vivaldi, Puccini, Verdi, Beethoven, Chopin, ma... il "BongoBongo".

Quanto allo spauracchio dello "SQUADRISMO". - Ci si inventa le prepotenze squadriste solo perché qualche matto si agita più del solito, spesso solo per ragioni sue personali, perché emarginato, perché un nero fa un goal alla sua squadra (una volta si dava del "cornuto" all'arbitro) oppure perché oggi le droghe in Italia girano a chili e creano esaltazioni singole e di massa. Alcuni vanno negli stadi non per la squadra del cuore ma solo per esternare le proprie pulsioni.

Una frangia giovanile criminalizza tutti in blocco, e lo fa come se fosse allo stadio o in un concerto di una star.
Sempre sorridenti nelle "accoglienti" TV con l'appoggio encomiabile, entusiastico di certi giornali, che ci tengono a far sapere che sono "sbarcati" non i "mille" ma "100.000" in Sicilia. (Riflettiamoci sopra:I 6000 accorsi li devono sbarcare!! Poca la gente del luogo, che ha altro da pensare e non ha la cena pronta a casa di mammà e papà, né al bar hanno in mano gli spritz!

Questi non capiscono nulla - nè potrebbero - di politica, e anche nulla dell'oscuro sistema di potere. Anzi - strumentalizzati loro malgrado - sono utilizzati e vanno a far parte della "strategia" proprio di questo potere che mediaticamente ed economicamente é molto influente. Ma se a questi giovani gli chiedi a che ideologia appartengono, danno (nelle accoglienti TV) delle risposte vaghe oppure ti dicono di essere apartitici, apolitici. Sono solo contro la destra, non prima gli italiani. Protestano solo contro l'opposizione, il chè significa che l'opposizione in Italia non è permessa.

Dicono "voi non avete il diritto di essere ascoltati ! "

Cioè invadere una piazza per non far ascoltare i propri avversari !! Questo non è solo "nuovo fascismo", ma è "Stalinismo", siamo a un passo dal pericoloso "Estremismo". (che sappiamo poi dove va a finire).
Gli avversari (che sono poi quasi la metà degli italiani !!) hanno la sola colpa di non volere gente di ogni tipo, di un'altra religione (che è anche di carattere politico), di altra cultura, non vuole gente che non sappiamo chi è, come si chiama, ma che vuole avere la cittadinanza. E una volta avuta ricongiungersi con gli altri 30-40 fratelli che hanno al loro paese.
Non vuole che dal porto-ne di casa propria salga sul nostro pianerottolo ed entri casa nostra appena noi ci assentiamo.
Io personalmente mi sono assentato dalla mia abitazione - per 3 volte - alcuni giorni. Al rientro per 3 volte ho trovato la casa svaligiata. Nell'ultima incursione non avendo trovato più nulla da rubare, mi hanno sfasciato ogni cosa, e per vendetta mi hanno defecato nel salone, più mi hanno staccato dalla stanza da letto il crocifisso e l'hanno messo spezzato in due sopra gli escrementi. Non erano certo cristiani!
Vorrei vedere se a questi contestatori e ai loro "amici" protettori, se questo accadesse anche a loro. Ma a loro non accade, hanno le scorte
.

Nelle piazze questi giovani, battone le mani, cantano e sembrano solidali. Mi sembrano quei tanti giovani che vanno nelle piazze a un concerto di una star e applaudono anche se di quella star non acquisterebbero né vorrebbero in regalo nemmeno un loro disco. Ma applaudono e cantano.
Nei palchi ci sono islamici, filopalestinesi, antisraeliani, antirazzisti, antireligiosi, filoiraniani, antisemiti, gente che ci dice che "gli italiani fanno schifo", eppure APPLAUDONO !!

Non fanno parlare neppure chi al loro interno..... (questo sta già accadendo a Pistoia - litigi tra ricorsi, appelli e probiviri) ......non è con il loro capo allineato, e altrettanto fanno certi personaggi in rete e sulla stampa che fanno dell'informazione un uso e un abuso, tutta schierata verso quella parte che sembra "buonista" con il sorriso, ma é invece (ma vuol solo sembrare?) "barricadera" e dice parole tremende "avremmo bisogno di un giustiziere" va dicendo la Zaoui.

In TV ha cominciato ad andarci ogni sera, ogni pomeriggio, ogni mattina. Attacchi politici di uno spessore imbarazzante.
Si inneggia al non odio, e poi si parla di giustizieri, si vedono cartelli con Salvini appeso. Cos'é questo? amore?
E in TV cosa dice "non bisogna vergognarci di essere di sinistra". (si scopre chi ci sta dietro) "Noi siamo eroi romantici" (chissà cosa direbbe Gramsci !). "siamo erori della bellezza"- - OK va bene! Ma nel potificare si è obbligati a chiedersi ma che avrà da ridere questo giulivo ragazzone? E quando ride cosa dice? Fa attacchi politici pesanti. Fa sentenze.

Apolitici sì, poi si scopre fra questi giovanotti (pur non esibendo la bandiera rossa): uno si candida nel PC; uno aiuta un candidato del PD; e che per molti altri il Pay Pal fa ogni giorno i miracoli per andare in giro a "sbarcare" nella varie piazze, dove poi non vogliono far parlare né far ascoltare i temuti (?) avversari. ("voi non avete il diritto di essere ascoltati ! ")

ma questo è FASCIMO, non solo mussoliniano ma è di stampo stalinista (Era lo stesso Mussolini a riconoscergli che (usando per gli avversari le purghe e la Siberia era pià fascista di lui)

Saranno pure ragazzi (alcuni) che vanno a scuola, ma sono ingenui. Senza un dialogo politico, senza avere una figura guida, un capo riconosciuto e riconoscibile si va solo su un sentiero o piazza che sia, dove non vi è un progetto politico vero e proprio, sono assenti i problemi di ineguaglianza e tutti quei problemi sociali che stanno attanagliando l'Italia da qualche anno. Non si sa cosa dice mentre ride.
I vecchi politici di una volta (Togliatti, De Gasperi, Berlinguer, Moro) si incontravano, dialogavano.
Nel 1972 Nixon incontrò a Pechino Mao Tse tung e il primo ministro Ciu En lai. Chrušcëv e John F. Kennedy
si incontarono a Vienna, nel giugno 1961. - Ultimamente Trump in Corea ha incontrato Kim Jong-un. - DIALOGHI, DIALOGHI, DIALOGHI
Adesso "faccio tutto io". "con lui io non parlo". Ma senza dialoghi si va solo su un sentiero dove in fondo a questa mobilitazione fatta in questo modo si logora da sola. Anzi diventa sempre di più "estremistica". (attenzione a queste infiltrazioni!!! Soprattutto - questa volta - con molti stranieri sul nostro territorio che con l'estremismo non vedono l'ora di cavalcarlo. Basterà qualche luttuoso incidente (anche autoprovocato - i distorti servizi segreti fanno questo e altro) per scatenare una guerra civile nei quartieri e nelle città italiane.

Per esperienza so, che dagli anni '60 in poi,i gruppi "estremistici" sono diventati prima uno poi cento, hanno formato gruppetti di "cani sciolti", spesso dentro gli stessi partiti - SX e DX - che all'inizio li avevano cavalcati. Nelle loro riunioni si sentiva di tutto: via i padroni, via i politici, via i rossi, via i neri, via i Russi, via gli Americani. UN MINESTRONE!!
Un po' come oggi, che vediamo sui palchi, filopalestinesi, islamisti, antisraeliani, antirazzisti, antireligiosi, e dove i razzisti e "barbari" sono ora gli italiani (che dalle piazze sono però assenti - anzi devono chiudersi in casa, non andare in giro con una catenina d'oro al collo, stare zitti se uno non paga il biglietto in treno o sul tram. E sarà ancora peggio quando - fra poco - già in uso a Modena (si è già creata un forza d'ordine con stranieri) - nelle forze dell'ordine entreranno questi estremisti per "tenere a bada gli italiani".

Tutto ciò incoraggia questi "estremisti". Che non sono uniti neppure loro. Fanno riunioni ma senza idee precise. Vogliono solo menar le mani. Si fanno ormai cortei con solo stranieri. E dove se non ottengono ciò che vogliono, si arrabbiano pure, e ci dicono a noi che siamo "razzisti" e che "facciamo schifo".

E' il fenomeno piu' fake (anche se pericoloso) di tutta la storia d'Italia, che resta sempre sul vago e va solo contro un Salvini perché và di moda, perche é cavalcato dalla sinistra che vorrebbe una sola cosa: il potere! Ma é una sinistra che ultimamente non sa più che pesci pigliare. Disgregata. Litigiosa. Annaspante nelle acque che ormai sono diventate delle alte maree molto "torbide". Ma hanno le "nuove risorse" e ci sperano.
Dicono quei "giovincelli" , "siamo"apartitici", "non diamo indicazioni di voto a chicchessia" poi sale sul palco di Modena Jamal Hussein (italiano????) con dietro il manifesto di Bonaccini (candidato del Pd a Bologna) e fa un accorato appello per dargli il voto, dicendo "Per far sentire la nostra voce il 26 gennaio nelle urne".
E' costui un "italiano apartitico"? che non vuole confondersi con il cosiddetto "democratico".

Jamal Hussein ha avuto ragione: le Elezioni in Emilia-Romagna sono da analizzare bene....

 

Eppure si dicono ''democratici'' e che le sardine sono una protesta della società civile. Ma quale società civile se queste sono eterodirette dal PD? Un PD che fa fatica a palesarsi, che non ha più il coraggio di esporre i propri simboli (Bonaccini si presenta senza simboli, sa che se lo fa perderebbe voti) (questo perché forse gli elettori non vogliono un governo col PD???!!!)

Non fanno altro che parlare di "antifascismo", ma perché si tace sull' "anticomunismo”? Qual è il senso?
Ma se non ci fosse questo indefinito fascismo alle porte, certi intellettuali disinvolti di cosa parlerebbero? Non rimarrebbe loro che fare..... dei "fascismi" fasulli come quelli ricordati sopra (a partire da 1882).

Dimenticano che il fascismo era ed è ancora tutto il sistema di cui i partiti fecero parte e fanno ancora oggi ancora parte. Anche se alcuni li troviamo nell' opposizione e fanno del fascismo un uso e abuso quando fa loro comodo. Leggetevi tutti i nomi di quel " passato" negato, e da loro abiurato. Troverete ancora oggi famosi giornalisti, intellettuali, politici e perfino fino a ieri un ex Presidente della Repubblica. Che cambiarono del dopoguerra la casacca - anche se opportunisticamente - per stemperare - accortamente e con una "amnistia togliattiana per tutti" - i rancori di alcuni e gli odi di altri, riportando - per fortuna - l'Italia il ritorno a una certa fratellanza, tranquillità e operosità. Altri tempi e altri uomini nonostante con tanti difetti pure loro.

MENTRE OGGI PIAZZE PIENE E PARTITI VUOTI CON DENTRO SOLO SCISSIONI, LOTTE ONDIVAGHE INTESTINE, FRAMMENTAZIONI, SENZA UNA VISIONE CHIARA DELLA VERA POLITICA. MA SOLO NASCITA DI CORRENTI DI TIPO FEUDALE, CON PARTITI PERSONALI, CHE POI ENTRANO 4-5-6 VOLTE NEI GOVERNI SENZA AVER VINTO LE ELEZIONI MA POI CHIEDONO PERFINO PIENI POTERI SENZA IL CONSENSO DI QUELL'OPINIONE PUBBLICA CHE ANCHE SE E' ANDATA ALLE "FARLOCCHE" URNE VIENE IGNORATA MESSA A TACERE. CITTADINI CHE HANNO SEMPRE MENO SICUREZZA SUL PROPRIO FUTURO, CHE - SENZA SCENDERE IN PIAZZA CON I CANTI E LE TV ADDOSSO - LOTTA IN SILENZIO PER QUELLE DISUGUAGLIANZE RICORDATE ALL'INIZIO. SOPRATTUTTO PER CHI E' ANZIANO. E CHE OGGI STANNO GIA' DIVENTANDO UN PROBLEMA PER CHI E' RICCO !!
LO "spettro" OGGI NON E' PIU' IL "comunismo" MA LA LUNGA VITA DEI POVERACCI.

Christine Lagarde, ha lanciato l'allarme contro "lo spettro della longevità. Smantellare subito il welfare e il sistema previdenziale! La longevità sta diventando un problema". Gli anziani che hanno dato in questo ultimo mezzo secolo ai loro figli un discreto benessere, ora é un "problema" da "smantellare". Possiamo solo sperare in una entrata gratuita nei forni crematori, visto che oggi costano pure questi.
http://www.ilcambiamento.it/articoli/christine_lagarde_problema_longevita_stato_sociale

Questo è "sovranismo" Europeo !!!! E non é salviniano !!

Anche "AMERICA FIRST" è sovranismo, ma nessuno osa contraddire TRUMP. Che fa e farà quello che vuole: razzismo, muri, guerre e invasioni dove vuole lui. Fregandosene di come agisce la UE e l'Italia. Anche Israele ha innalzato muri. Ma tutti zitti. Loro possono.

Ma dice Santori: " Lottiamo in Italia contro il "sovranismo". Ma é forse un male in un Paese?; ma il primo articolo della Costituzione Repubblicana non dice: "La sovranità appartiene al popolo ? …” che significa essere sovrani a casa propria, mentre più che Salvini il "sovranismo" lo vorrebbero quelli che siedono a Bruxelles. Ce lo ha ricordato Draghi!! "bisogna cedere la sovranità!!".
Che non c'entra proprio niente con "sovranismo=società chiusa" anzi é così aperta da essere ora comandata dal poltronificio europeo.
Cosa c'è di male nel sovranismo che vuole difendere gli interessi della propria nazione? la Germania é andata e lo é ancora in Europa facendo i propri interessi, la Francia pure, e noi....? noi invece NO non dobbiamo esserlo. Ma essere servi sì.
LA GERMANIA - PIU' CHE LA FRANCIA - DOPO AVERCI RIDOTTI COME LA GRECIA, FARA' COME L'INGHILTERRA CON LA SUA STERLINA - USCIRA' DALL'EURO E PUNTERA' SUL SUO MARCO.
L'Italia resterà sola con una montagna di debiti; da PAGARE !!.
L'Italia la tratteranno come una pezzente per via del nostro colossale debito (anche se abbiamo risparmi privati altissimi ) e COI NOSTRI SOLDI, sottratti alle nostre necessità, andremo a pagare le speculazioni accorte delle banche tedesche.
Sarà la piu grossa cessione di sovranità della storia. BORGHI "rivela" >>>>su you tube >>>>


Tutti sanno che l'Unione Europea è ormai "Germania uber alles! "

(chissà se avesse vinto Hitler, dov'era sarebbe oggi la Germania, con la Francia e l'Italia usate come domestiche..
E chissà oggi dove sarebbe relegata l'America di Trump.

A PROPOSITO DI "MES" VALE LA PENA DI SENTIRE ANCHE SALVINI >>>>



Dice ancora Santori "lottiamo contro il "Populismo", ma nelle piazze si é sempre fatto solo del "Populismo". Sempre con la "pancia". Sempre !!
Certe posizioni assunte sono poi fumose e molto contraddittorie, come la "trasparenza sui social network", o come il "ripensamento sul decreto Sicurezza" - Ha parlato il "saggio" ridendo !!! E i politicanti che operano (anche loro con i fake) proprio con i media e con le mediazioni e i compromessi staranno a guardare? Ma per favore !!!
I 5 punti delle sardine mirano a una sola cosa. alla censura e alla dittatura.

Cinque delle sei proposte enunciate nel "manifesto" a Roma iniziano con la parola. “Pretendo, pretendo, pretendo, pretendo, pretendo”. Sarà forse questa la "nuova democrazia"??? Ma per favore !!!. Sembra che questi 5 punti mirano come detto solo alla censura e alla dittatura
Sembra di sentire il nuovo"emergente (??) CAPO gridare "voglio.... pieni poteri".
In questa parola si prefigura una pericolosa tendenza.
E' insomma fascismo anche questo..... "pretendo"...... sardinicolo"!!
un film già visto e stravisto nel recente passato......un movimento occulto

come é puro "fascismo" anche "voi non avete il diritto di essere ascoltati ! "

 

Santori é andato in TV (compiacenti) in 16 talk show in 28 giorni, tutto sorridente e compiaciuto di se stesso. Il piacere di apparire supera di gran lunga quello di essere. Da anonima sardina che fino a ieri era é diventato il pavone del giorno, di tutti i giorni. Il "nuovo che avanza".

 

Lui si scusa "Sono il martire dei media perché me la cavo abbastanza bene in tv", ma tra i sei punti programmatici del "manifesto vi é però questo: "Pretendo che chiunque ricopra la carica politica comunichi solo sui canali istituzionali" - "Niente talk show" - Ovviamente per lui non vale, lui non ha ancora una carica politica, ma può andare nei talk show, dove ripropone “Noi non abbiamo proposte. Per noi l’importante è bloccare Salvini, fare in modo che la gente non lo ascolti”. Questo è per lui importante. Zittirlo.
QUESTA E' DEMOCRAZIA !!!


Come finirà? Che lui fonderà un partito (dubito) , parlerà solo più nelle sezioni di un partito (il suo, magari creato con le donazioni di denaro fatte (di sicuro fatte spontaneamente, da chi? sarà un mistero!!), poi ben pettinato e con la cravatta siederà anche lui in qualche poltrona, magari dopo aver fatto pure lui compromessi con la (fino ad oggi) insofferente destra. Lo ha fatto Renzi e lo ha fatto Zingaretti. Le vie del Signore sono infinite !!
Ma con gli altri "anti-italiani-sardine" come la mettiamo? Anche lui "sorridente" dirà "il potere sono io"? - Il nuovo che avanza.

Vi ricordate il CAPANNA del '68, anche lui cavalcando la contestazione studentesca come leader con la sua "azione rivoluzionaria" (sinistroide?) con l'avvenuto riflusso delle piazze, proprio perché non voleva fare compromessi, fece poi fatica a trovare un partito politico (anche nella sinistra) che fosse stabilmente concorde con la sua (vaga) ideologia. Insistendo ancora nel 2001 si presentò candidato in ben 5 liste civiche; lui prese (da parenti e amici stretti) solo qualche migliaio di voti. Si dedicò così all'agricoltura.

Sono sicuro che appena la situzione cambierà in peggio, quando molti di noi non potranno nemmeno uscire di casa e la situazione apparirà inarrestabile, molti cambieranno pareri. Bisogna provare di persona per credere !!
Io - qui mi ripeto - personalmente mi sono assentato dalla mia abitazione - per 3 volte - alcuni giorni. Al rientro per 3 volte ho trovato la casa svaligiata. Nell'ultima incursione non avendo trovato più nulla da rubare, mi hanno sfasciato ogni cosa, e per vendetta mi hanno defecato nel salone, più mi hanno staccato dalla stanza da letto il crocifisso e l'hanno messo spezzato in due sopra gli escrementi. Non erano certo cristiani!
Vorrei vedere se a questi contestatori e ai loro "amici" protettori, se questo accadesse anche a loro. Ma a loro non accade, hanno le scorte.


E ADESSO VENIAMO AL TITOLO INIZIALE (molto singolare) DI QUESTA PAGINA
(" con i migranti per
"fermare le barbarie" di certi italiani" )

La politica italiana ha ormai due campi di battaglia; ci sono i "barbari" (così li chiama l'ANPI schierata con i migranti per fermare la barbaria" di alcuni italiani (anche se io ricordo invece certi barbari a Piazzale Loreto); barbari che dicono che hanno avversione per la "sacra casta sinistroide", e questa ha una avversione verso " i populisti destroidi" - e sono stucchevoli quando quest'ultimi vengono chiamati tutti fascisti, e poi paradossalmente é accusata di "fraternizzare" con i Russi per ricevere finanziamenti. Dimenticando quando questi della "casta rossa" odierna, il finanziamento "fraterno" del Partito Comunista Sovietico lo riceveva il Partito Comunista Italiano.

Dimenticando quando - ai comunisti padani
- nel '44 inviarono in Italia 4-5.000 russi
per dare loro un appoggio per scatenare la
"rivoluzione bolscevica" anche in Italia.
(con la
direttiva n. 16 di Longo)
("gli italiani attendono il segnale!!!")

 

In Italia come in Russia i comunisti (il PCI nasce nel '21) hanno sempre voluto subordinare il potere politico-economico-finanziario e nel farlo prendevano esempio dal regime bolscevico, quello che voleva cambiare tutto dal basso, con la volontà popolare, con (guarda caso) il "populismo" e l'eliminazione fisica di tutti coloro ritenuti incompatibili per l'edificazione del comunismo prima leniniano poi staliniano.
Furono solo "parole" nei loro programmi, con tante utopie nei contenuti. Era un po' poco per trasformare l'Italia. La rivoluzione socialista in Russia generò solo una feroce dittatura. E non a caso Lenin aveva definito il comunismo come "la dittatura del proletariato, un potere non limitato da "nulla", "da nessuna legge; non condizionata da alcuna regola". Un programma che descrive perfettamente ciò che è poi avvenuto sotto il regime di Stalin. Un mezzo secolo buio. Che per fortuna non ha avuto un seguito. Ma Stalin se avesse potuto - con i suoi "Compagni" - avrebbe fatto fucilare lo stesso Marx, che profetico aveva già messo in guardia: “Uno spettro s’aggira per l’Europa, lo spettro del comunismo”. Rimase uno "spettro" fino a quando crollò il "muro" e dove al di là - abbiamo visto tutti - non c'era nulla ma solo una (questa sì) "spettrale" popolazione.

Quando dal 1989 (caduta del muro) non arrivarono più rubli, i comunisti smisero di essere "compagni" e diventarono "DEMOCRATICI". E chi sono? dovrebbero essere persone sensibili alle esigenze e aver rispetto dei diritti altrui. Deriva da Democrazia. Un popolo che si esprime dopo una consultazione popolare riceve la potestà effettiva di governare una Repubblica (res publica = cosa pubblica).
Ancora Lincoln nel suo discorso a Gettysburg (1863 diceva «il governo del popolo, da parte del popolo, per il popolo».
Ma non fu poi così, ogni interessato anche in Italia - ha giocato la sua parte, si é inventato il Terzo Settore, finanziato dal denaro pubblico, dalle Associazioni amiche, dalle banche amiche, e dagli imprenditori amici. Tutti costoro ovviamente - si aspettano - in cambio cariche pubbliche, appalti e mille altri riconoscenti benefici. (dove poi nascono organizzazioni come "Mafia Capitale", le "onorate Società", i Poteri economici occulti ecc. ecc. Oggi in sordina danno perfino appoggio a gioiose formazioni studentesche, come le sardine.

Meraviglia ha destato l'incontro (con i soliti sorrisi) fatto con Benetton e Oliviero Toscani. Ma lui dice che è "per costruire i ponti con la gente che vuole la cultura la bellezza".
E questo sarebbe il nuovo che avanza?
Ha sconcertato quanto detto nell'occasione da Toscani in questo incontro. Parlando su "Fabrica (il centro culturale da lui diretto - ma fondato da Luciano Benetton) . Toscani se n'è uscito con una infelice frase che lui dice “male interpretata” - "“ma a chi interessa che caschi un ponte”.

Una frase che sembra abbia fatto chiudere la collaborazione di Toscani con i Benetton.


Oggi da noi, un altro appoggio - entrando a gamba tesa nella "SACRA" POLITICA - lo dà anche il Papa
CHE ULTIMAMENTE SCONCERTA !!!
Va bene. "Il Cristianesimo ha fatto grande il mondo, ha dato corpo alla libertÓ, ma la pace proprio no, quella non l'ha mai portata. De resto è proprio scritto nel Vangelo: "Io sono venuto a portare non la pace, ma la guerra".

Ci si indigna in Vaticano - a parole - per l'antisemitismo verso la Segré, solo strumentalmente usata
mentre LUI va sottobraccio e si inchina all'Islam, punta di diamante dell'antisemitismo.
"Saremo anche tutti "fratelli".....
ma......dov'é la coerenza? del Papa e soprattutto del PD dov'è?

Se io fossi l'ebreo Emanuele Fiano che é del PD, mi incavolerei proprio col PD
e direi a loro "ma a che gioco state giocando?"


Il Papa fa già i suoi "miracoli"
(lui é già soprannominato il "Marx del cristianesimo")

(la trascendenza teologica è andata in soffitta)
lui va in giro a baciare i piedi degli africani,
prega per i poveri Palestinesi anti-israeliani (!!!)
va ad abbracciare l'iman, fa viaggi umanitari nell'Islam, con gente che gli dona
il nuovo simbolo della pace e dell'amore nel mondo ....
e così abbiamo oltre ai pesci a basso prezzo al supermercato...
( dove basta un po' di Pay Pal per comprarseli )
abbiamo anche
falce, croce e martello

 

Cosa vanno dicendo adesso gli "sponsor" delle gioiose piazze?
(senza esporsi troppo ) VINCEREMO !!

oggi perfino nei seminari e nelle chiese si é cambiato pelle....

LEOLUCA ORLANDO, lo sa meglio di tutti....
accogliendo lo sbarco in Sicilia dei pochi pesciolini .....
lui con l'Arabo accanto non ha dubbi.....

mentre la Zaoui, che abbiamo visto sopra in piazza accanto a Santori e Jamal Hussein
va dicendo "avremmo bisogno di un giustiziere sociale" !!!!! "pregate, che dio vi ascolta" !!!!!!

PERFINO "AVVENIRE" (SCONCERTA!!)

si rivolge alle "persone pensanti"
Vangeli !!???! Leggete il Corano!!


Inoltre tutti con tanta faciloneria fanno del becero antisalvinismo-SOVRANISMO e ANTIPOPULISMO.
Ma lo fanno solo per criminalizzare, svuotando la vera democrazia degli elettori,
(e sono 17 milioni !!!!) che vorrebbero semplicemente votare in un altro modo.

Ma se non sapete cosa sono questi due termini leggetevi almeno la Treccani.
Hanno perfino cambiato il significato, come se le 2 posizioni fossero negative.

-- SOVRANISTA è colui che ama il proprio PAESE, il proprio sapere, le sue tradizioni, e le difende. Come fa una famiglia dentro la SUA propria casa.

-- POPULISTA è colui che si interessa delle necessità del benessere del suo POPOLO. Come fa un capofamiglia con la SUA propria famiglia.

NOTA - questo "populismo" si era sviluppato in Russia verso la fine del sec. XIX; aspirava a una sorta di socialismo operaio, in opposizione al burocratismo zarista e al capitalismo occidentale. Un movimento politico creato per eliminare i disagi ed esaltare le qualità e le capacità del proletariato. Quindi, non dovrebbe essere una male con i populisti di oggi che pure loro sono i disagiati ricordati sopra.

E quante "balle" su "razzismo " e "antisemitismo" degli italiani che sono solo strumentali, fatte solo per criminalizzare e far perdere voti alla (costituzionale) democrazia della destra.

 

L' "ANTISEMITISMO" in Italia verso gli ebrei non esiste perché da noi sono pochi. In Italia alcune città e paesi non hanno mai visto e conosciuto un ebreo. Del resto gli ebrei sono in Italia 1 su 1000. Più o meno 50.000 e solo nelle grandi città.

Nel ventennio fascista tutti gli ebrei in Italia tranne i sorvegliati speciali, avevano in tasca il passaporto e potevano usarlo quando volevano; infatti fino all'8 settembre del 1943 furono rari gli ebrei deportati in Germania.
Mai un ebreo - di qualsiasi nazionalità fosse - fu consegnato ai tedeschi con la collaborazione delle autorità italiane pur essendo queste fasciste. Ne fa fede il docente dell’Università ebraica di Gerusalemme, George L. Mosse, nel suo libro “Il razzismo in Europa”, a pag. 245 scrive: «Il principale alleato della Germania, l’Italia fascista, sabotò la politica ebraica nazista nei territori sotto il suo controllo. Ovunque, nell’Europa occupata dai nazisti, le ambasciate italiane protessero gli ebrei in grado di chiedere e ottenere la nazionalità italiana".

E abbiamo anche Il “Manifesto degli intellettuali” del 1925, redatto dal filosofo Giovanni Gentile, dove veniva sottoscritto da ben trentatré esponenti della cultura di religione ebraica. Ed anche la legge Falco del 1930 sulle comunità israelitiche italiane, voluta da Mussolini per salvaguardare il patrimonio artistico, storico e culturale ebraico, fu accolta con grande favore dagli ebrei italiani. Artisti, registi e scrittori ebrei, molti dei quali profughi dalla Germania, poterono liberamente lavorare nell’Italia fascista senza alcuna preclusione. (se c'erano alcuni ignoranti e beceri scalmanati, questo non significa che l'insofferenza agli ebrei lo erano tutti gli italiani.
Il becero razzismo oggi lo troviamo anche dentro uno stadio del calcio per la scemenza di uno, due, tre cretini; e allora cosa diciamo? che tutti gli amanti del calcio sono tutti razzisti per colpa di uno squilibrato?

La DELASEM (Delegazione per l'Assistenza degli Emigranti Ebrei), era una società di assistenza per i profughi ebrei che era stata creata dall'Unione delle comunità israelitiche in Italia il 1º dicembre 1939 (!!) con l'assenso del regime. Durante tutto il primo periodo bellico fino all'8 settembre del 1943 la DELASEM poté svolgere legalmente un'opera fondamentale nell'assistenza dei profughi ebrei, rendendo meno dure le condizioni di vita e favorendo l'emigrazione di migliaia di ebrei all'estero sottraendoli di fatto alle deportazioni.

Le deportazioni degli ebrei cominciarono solo dopo la caduta di Mussolini, quando i tedeschi occuparono l’Italia e Roma e si avvalsero delle Leggi Razziali, che il Re aveva LUI firmato - e anche dopo l'arresto di Mussolini e lo scioglimento del fascismo - LUI non le aveva affatto abolite; neppure prima della sua fuga a Brindisi e peggio ancora, neppure dopo.


OGGI solo perché esiste qualche cane sciolto pazzoide, non è che si deve affibbiare rozzamente la nomina di "fascista", "razzista", "antisemita" a metà del popolo italiano e solo perché questo vota o vorrebbe votare a destra. Se un marito pazzo ammazza la moglie, non possiamo andare in giro a dire e a terrorizzare che tutti gli uomini sposati sono assassini delle proprie mogli. Questo sarebbe solo un malvagio e maniacale istigazione all’odio gratuito verso chi invece vive serenamente la sua vita matrimoniale.

Inoltre le due accuse "razzista" e "antisemita" - non sono nate in Italia. Senza andare nell'alveo antiebraico della cristianità che considerava gli ebrei "deicidi" e li "malediceva" a fine messa fino al 1965, nel non lontano Ottocento c'era già il razzismo e l'antisemitismo negli Usa su quasi 2 milioni di ebrei; c'era già l'antisemitismo in Francia nei confronti di ca. 500.000 ebrei. E c'era in Russia quando ci fu l'avvento di Stalin con i suoi pogrom e le sue deportazione di 2 milioni di ebrei in Polonia.
Oggi il diritto di espressione é negato ed é pari a quello dei regimi dittatoriali come quello di sovietica memoria.


Poi parlano a vanvera di ""squadrismo"", ma dove le vedono queste "squadre" punitive? solo dentro nello "scomodo" e a loro "fastidioso" 50% degli elettori di DX? Ma è possibile che 17 milioni di italiani facciano dello "squadrismo fascista"?
E perchè non lo hanno chiamato allo stesso modo quando nel '94 Berlusconi fece la sua destra con Fini e la Mussolini? E neppure l'hanno chiamato "fascista di destra" quando al Nazareno, fatto il patto scese dalla scala del PC a braccetto di Renzi.

Invece io vedo altri "squadristi" simpatizzanti di sinistra con cartelli con Salvini appeso alla forca; c'é poi quello che incita "bisogna bastonarlo sui denti"; quell'altra che dice "occorre un giustiziere", o quello di Napoli che fa una statuina con Salvini che "spara ai neri". Questo cosa sono? sono forse delle dimostrazione di simpatia e di non odio?
Tutte queste calunnie sono solo istigazione all’odio. Se questo autore di statuine rappresentasse una Segrè mentre la fanno entrare in un forno crematorio, apriti cielo, orrore, e chissà cosa direbbero i suoi "falsi tutori" ormai sempre più votati all'Islam, non certo alla difesa degli ebrei!! Visto che tifano per Gaza e i Paesi limitrofi islamici. Papa compreso!

IL RAZZISMO - Io vivo in un paese dove la percentuale degli stranieri in tante varie attività é la più alta d''Italia, il 19%, ma non ho mai visto delle intolleranze in giro, nè squadre punitive. Anzi coloro che si comportano bene sono graditi perché ottimi lavoratori nell'edilizia, nell'agricoltura, negli alberghi, nei bar, nei negozi di ogni genere. Nella mia vicina Arzignano (industria delle pelli) oggi metà degli imprenditori e pure le loro maestranze sono stranieri.
I miei nipoti a scuola hanno tante amicizie con coetanei di tutte le nazionalità e li invitano e si divertono alle proprie feste. Io stesso ho un medico di base della ULSS che è africano, e ammiro la sua competenza, professionalità e le attenzioni che da lui ricevo.
Io stesso ho contribuito economicamente a far laureare un africano e a far nascere una scuola in Africa nel Madagascar.
Sono un razzista?

Io - "antisemitico" ? personalmente ho ricevuto molto da un noto ebreo (Morpurgo, suo padre deportato da Milano morì ad Auschwitz - lui ragazzino si salvò dalla deportazione perchè studiava nella vicina Svizzera). Diventato direttore generale di una grande multinazionale, mi assunse nella grande azienda, poi riconoscendomi competenze e serietà, mi ha poi promosso per 10 anni "Ispettore Incaricato Speciale" per tutte le città d'Italia.
Potrei essere io un antisemitico?

La Segrè per affermare che non si deve essere razzisti, dice anche Gesù era ebreo. Non è una novità ma perchè dirlo?
Allora questo vale anche per Hitler? L'uomo che aveva messo incinta la madre di suo padre era un ebreo. Si chiamava Frankenberger (DNA conferma) che avevano in casa - lui e il figlio 20enne - come domestica e donna "tutto fare!".

io "squadrista"? Si lo sono stato!! Ma inquadrato per la sicurezza degli Italiani!!. Sono uscito dalla Scuola Carabinieri Sabotatori Paracadutisti di Viterbo. Mi sono fatto 4 anni di "antiterrorismo" in Alto Adige non di certo a fare il turista!!! In una sola notte ci furono 300 attentati e poi in altre, su centrali elettriche, tralicci, ferrovie, caserme di carabinieri - con chiare minacce....(< vedi) ed essendo io artificiere disinnescavo decine di cariche di dinamite inesplose. Mio Istruttore era stato Oreste Leonardi >>>> . Proprio lui mi propose nel '63 di entrare nella scorta di Aldo Moro. Quella uccisa in Via Fani lui compreso. Se accettavo la sua proposta non sarei adesso qui a scrivere.
Altro che "pesciolino" nelle piazze che sorridendo canta "Bella Ciao", poi a casa trova la pappa pronta!! Vorrei vedere se si trovassero a combattere un Klotz, "il bombarolo della val Passiria" se cantano e sorridono ancora. Io pur essendo temprato a fare il rocciatore e i lanci da 5000 metri... io avevo paura.

Oggi guardando questa folla vociante che solo nell'apparenza sembra impavida, vedo che non esiste più nè un popolo di italiani uniti e sicuri, né tantomeno politici italiani coerenti. Quelli che dovrebbero essere i custodi delle nostre libertà, cultura, tradizioni, religione. A SX come a DX.

Dice Santori: "«Non ci interessa dialogare con Salvini» un incontro con Salvini? Mai!" - Ma questa non é un'apertura mentale per costruire una serena unità. Questo è solo infantile egocentrismo, che non solo allontana i nemici ma anche gli "amici". Lo abbiamo visto nella DC col dopo Moro; con Craxi (ricordiamoci cosa diceva Cossiga >>>>); poi con Berlusconi; ultimo Renzi che cambia "amici" ogni fase lunare. ("se perdo vado a casa" - "smetto di fare politica"; ma nemmeno per sogno....E' lì).



Niente dialoghi? Come Hitler, Mussolini, Stalin? (e ci metterei anche quel PIO XII ricordato sopra). Mentre oggi perfino Trump si incontra con il Cinese, s'incontra con il Coreano, con gli inglesi. Nemici, ma tutti auspicando a una serena unità.
Gli incontri si fanno per reciprocamente capirsi.

Eppure quel Capo "sorridente" ha una laurea in economia, ma su certi argomenti le risposte (ma se non c'è dialogo non ci sono risposte) ci danno la misura di come si è ridotta l'università...ha insegnato il "non dialogo", solo il narcisismo, quello internettiano, e i social con quel "coso" che è diventata una protesi, lo smartphone (che paradossalmente letteralmente significa "telefono intelligente" (ovviamente solo se chi lo usa lo é già!!??? - L'intelligenza non la da la scuola; se poi questa è di parte, fornendo un'altrettanto sapere di parte, fa sterile anche quella intelligenza innata).



Questa serena unità la voleva fare perfino Togliatti nel '36......(quando incitava i suoi "compagni" a unirsi ai fascisti),
(
"I comunisti devono far proprio il programma fascista di San Sepolcro del 1919". (qui le sue circolari >>>> )
e voleva Togliatti farla ancora questa unità con De GASPERI nel '53 (ricordata sopra). E perfino Berlinguer con MORO!!
Queste erano aperture mentali!! di veri politici, pur rischiando la piazza, i vari congressi dei loro partiti disuniti in correnti, o nelle varie sedi oltreatlantico. Purtroppo abbiamo poi visto la fine di questi "mediatori di pace"!

Ritornando alle deportazioni degli ebrei, gli italiani non le hanno mai fatte. Solo Kappler - e senza i fascisti "traditori" - agì nel Ghetto di Roma il 19 ottobre del '43, quando il fascismo non esisteva più già da 4 mesi. Mentre a Milano (oltre i nazisti) erano antisemiti solo i "compagni" di "Stalin, quello che nei lagher polacchi (Auschwitz compresa) ne aveva di ebrei già deportati 2 milioni.

 

Oggi invece i "compagni" si schierano con la (utile) anziana ebrea Segrè che ingenuamente non si è accorta di essere stata solo strumentalizzata da certi politici che oggi così facendo forse vanno verso la loro totale autodistruzione. NE SONO SICURO !!!

Sembra questa Segrè solo un'operazione politica funzionale agli interessi mediatico-socio-culturali della sinistra.
La tragedia della Shoha é forse al centro di un'operazione finalizzata solo per trarne un beneficio elettorale? Spero di no, perché la "sacralità" dell'immane tragedia storica che ha vissuto non meriterebbe questa strumentalizzazione
.


Sacralizzare un'anziana signora, va bene, ha diritto ad ogni rispetto per la sua storia, basta che non la si faccia entrare a gamba tesa in un agone politico e la si strumentalizza. Anche perché delle sofferenze della Segré gli italiani non hanno alcuna colpa. Lei indica sempre i nazisti come i geni del male, ma stranamente lei che é uscita viva proprio da Auschwitz in Polonia, non accenna minimamente - mai - che proprio ad Auschwitz in Polonia i comunisti di Stalin vi deportarono 2 milioni di Ebrei. Perché non accenna mai e poi mai anche questi suoi fratelli? non gli erano accanto nelle baracche questi - come lei - ebrei russi e polacchi? Invece parla solo di fascismo e nazismo, mai mai di comunismo. Del resto se solo si azzerdasse a parlarne non gli darebbero di sicuro la scorta. E lo fanno solo per salvaguardare le sue esternazioni antirazzistiche perché fanno comodo. Si mettono in piazza Fake Email odiose che lei riceve, lei che non ha nemmeno un indirizzo nei social!

Purtroppo lei dice «Dopo quello che mi è capitato, non perdono anche se non ho odio coloro che mi hanno fatto del male".
Ma anch'io, sono uscito vivo da sotto le macerie della mia casa bombardata, ma non per questo vado in tutte le scuole per raccontare e a dire che non perdono gli americani che mi hanno fatto del male. Altrimenti rischio di far odiare gli americani. Né vado a ricordare che Gesù era nato ebreo. Serve forse per avere una maggiore considerazione nell'ambito religioso per un uso politico? O dobbiamo riscrivere i ns. Vangeli? I veri cristiani non hanno perdonato il "deicidio".

Nessuno ce l’ha con la Segré, e ci mancherebbe: ma che sia vietato dire che la sua sofferenza - suo malgrado - viene strumentalizzata per opportunismo politico per poi imporre le stesse "sopraffazioni" dalle quali lei si è salvata, è dura da mandar giù; vedere la sua storia imbastardita nell’ipocrisia e nel becero calcolo politico di alcuni, senza potere obiettare - altrimenti si è tacciati di razzismo e di antisemitismo - è molto fastidioso, per alcuni e anche per molti. Compreso chi qui sta scrivendo.

Ed anche le mozioni contro l'odio, rischiano di far nascere altri odi. Le chiamano lotta alle parole dell'odio, ma si legge chiaramente censura per certe idee di destra sgradite; l'ombra del bavaglio si affaccia sempre quando si vuole recintare con il filo spinato la libertà di parola e obbligare tutti al pensiero unico.

O si vuole forse tornare in Italia alla "macelleria" - alcuni allora senza alcun pudore la descrissero"uno scenario naturale di spettacolare bellezza" - di Piazzale Loreto? Queste "scorie" di quel tempo non fecero onore alla Resistenza ("hanno disonorato la Resistenza" è il "barricadero" Pertini a scriverlo!!) E lo stesso Parri scrisse "Fu esibizionismo di alcuni, i veri partigiani erano un centinaio di migliaia, ora si contano a milioni… speriamo che queste "scorie" si eliminino da sole".

Dunque del razzismo di Stalin non si parla, anzi guai se ne parla uno di destra, lui é un "razzista" nei confronti del tanto amato "baffone" il capo comunista, pluri-antisemitico, pluri anti-capitalista, pluri anti-civilissime libertà. Eppure erano stati gli ebrei a far sorgere la rivoluzione nel '17 con Marx sottobraccio (anche se lui era piuttosto scettico con gli ebrei stessi) e con accanto i capipopolo Lenin e l'ebreo Trockij. A Mosca alla morte di Lenin metà governo era ebraico. La russia contava allora 5.500.000 ebrei. Ma quando poi questi ebrei con il loro agire pratico stavano trasformando il "chiuso ex impero zarista" in una potenza mondiale ovviamente iniziarono a comandare loro. E solo per questo si incrementò l'antisemitismo quando ci fu l'ascesa di Stalin - che aveva le stesse mire egemoniche. Al Cremlino cominciarono prima a estrometterli, poi li perseguitarono, ed infine 2 milioni di loro furono deportati mandati a morire nei lagher polacchi.


Ieri (anni '40 e '50) come oggi, questa parte ideologica autoritaria tutta staliniana, che furono un esempio da seguire nella sinistra italiana, questi debiti morali sono stati sempre nascosti sotto il tappeto. Oggi sono perfino diventati dei filopalestinesi; boicottano prodotti Ebrei ed hanno perfino insultato le brigate ebraiche (pure queste erano partigiane) alla festa partigiana della liberazione del 25 Aprile. Pur dando spazio - paradossalmente - a quel " razzismo antiebraico" che la Segrè - vedendolo ancora in giro voleva - per le sue ovvie ragioni - sottolineare.
Ma poi Lei - la Segrè - appena son venuti fuori le gioiose "sardine" che ora fanno molta più notizia sui giornali e in TV, l'hanno subito messa da parte. Lei già non fa più notizia in TV e sui giornali.

Ci sono adesso solo delle attenzioni per i pesciolini. Che fanno con il loro giovanili anni solo tenerezza. Io a 20 anni era già da 7 anni a lavorare per guadagnarmi il pane !! E a 21 ero già a fare antiterrorismo!! La successiva generazione - nel '68- già ben nutrita e vestita, scese nelle piazze baldanzosa, ma non si sa ancora se era di matrice marxista o psicanalitica. Gridavano pure loro "siamo contro fascismo, il capitalismo.... la borghesia" (pur essendo alcuni figli di papà fascisti). "niente dialogo", "via il governo", "fischia il vento", "il potere siamo noi!", "dobbiamo levare la voce alta", "ragazzi! facciamo paura! Capite? LORO hanno paura di noi!!". (i giovani quando hanno 20 anni sono tutti uguali, "vogliono cambiare il mondo". Poi qualcuno quando scopre il "poltronificio" crea il "suo mondo", passando in 36 anni da un partito all'altro e a fare "Casino".
(
imiti del '68 in diretta..... dalla piazza > > > >

LORO non ebbero paura!! I politici non vanno in piazza !!! gli squali fanno politica solo nelle segrete stanze di partito.

 

MA A PROPOSITO DI PIAZZA
Sempre il Santoro, dice: "Salvini riempie solo stanze, bar e palazzetti dello sport quando va bene.
Noi invece riempiamo le piazze, e siamo ancora nella fase iniziale".

Anche lui presto lo troveremo nel "poltronificio" e le piazze le farà fare ai futuri incontrololati utopistici "sessantottini". (sono tutti nascosti e presenti nelle piazze; io li conosco fin dal '68).

Certo una guida politica ci vuole!!! Ma siamo sicuri che comanda questo giovincello sempre sorridente??
Inoltre le piazze piene non sono una buona prospettiva perché io ho questi ricordi di.... 80 anni fa,
non proprio ecclatanti, né da imitare visto poi come sono andati a finire
.


Ricordiamoci che Hitler, che nel '32 era nessuno (riempiva solo le piazze con la demagogia) fu messo al potere da una minoranza (ma potente, il grande Capitale) questi oscuri potenti furono loro a decidere la salita al Governo di Hitler. Hitler fu solo uno strumento per volgarizzare con la demagogia e l'oratoria messianica i desideri latenti di ogni tedesco. Senza le èlite Hitler non sarebbe mai diventato Fuhrer.
Il suo "vangelo" era da dieci anni che si stava coprendo di polvere e nel '32 Hitler era ormai finito. Lui pur andando nelle piazze che anche se erano vuote lui sbarcando nelle stesse sempre con i suoi strepitanti chiassosi seguaci per fare numero, voleva impressionare e per poi andare sui giornali. Ma nonostante questo falso populismo scenografico a fine 1932, lui Hitler, era già finito.

Ma nel frattempo.....qualcuno iniziò a fare con lui dei colloqui.
Erano i grandi banchieri, i proprietari terrieri, i grandi industriali, della ex Germania Gugliemina (che vanno a formare la Reichsverband), con ca. 700 cartelli che si dividono in Germania il governo bancario, dell'industria e del commercio.
Questa "Associazione Industraile" da qualche anno ha iniziato a boiocottare quella élite ebraica che dal '18 e con la Repubblica di Weimar, in ogni settore, bancario e industriale era diventata sempre più potente, addirittura con l'aiuto dei banchieri negli USA.
La borghesia ebrea - dicevano i tedeschi - si era arricchita durante la Repubblica di Weimar a spese dei tedeschi.

Il lavoro per far tornare l'autoritarismo oligarchico lo fa Von Papen - lui lo stratega - e fa questo lavoro nell'ombra, ha negoziato con la Reichsverband che vuole riprendere il volano dell'economia germanica e vuole ritornare al potere ma loro sanno che come persone votanti sono poche, hanno bisogno dell'appoggio di un partito con un nuovo capo politico, un uomo che riesca a trascinare il popolo, magari con la demagogia e il populismo. E l'uomo del popolo c'era. Era proprio Hitler. In gran segreto Von Papen lo incontra, e dal leader nazista lui ottiene la promessa che se lui lo porterà al Reichstag non farà mai nulla che possa essere disapprovato dai capitalisti della Ruhr.
E' quasi un ricatto, ma se ci fu un momento in cui Hitler sentì di essere "forte" e che la sua "missione" si stava compiendo pur cambiando alleati (e che alleati !!!) fu proprio questo: il grande capitalismo della Germania era al suo fianco!
Anche se era una categoria che Hitler aveva sempre odiato, da sempre. E si sente forte anche senza i sindacalisti di sinistra, compreso lo stesso NSDAP operaio, quello dove aveva militato proprio Hitler. (lui prenderà poi 230 dei 608 seggi del Reichstag, contro i 133 dei socialisti, i 73 del Centro e gli 89 dei comunisti). AL GOVERNO CI ANDO' LEGALMENTE.
Lui solo sa come far rinascere la nazione con nelle piazze il popolo che umiliato da anni, ascolta e applaude volentieri quell''uomo che grida e rigrida "Deutschland über alles..." che vuol far risorgere la Germania.


E fu per questa per loro pericolosa rinascista della Germania con le Elite appoggiate dalle masse che gli ebrei di tutto il mondo il 24 marzo 1933 dichiararono ("tutti uniti nel mondo") Guerra alla Germania e auspicavano un vero e proprio piano di sterminio e la distruzione dell'intera Germania "la Germania deve perire" (altri incitamenti li troverete in altre pagine )


(((((( non bisogna nemmeno dimenticare che l' entrata in guerra dell'Italia nel 1915 fu contro la Gemania- Austria (ns. alleata)
fu voluta dall'ebreo SONNINO, che all'insaputa dello stesso governo (300 ministri avevano appoggiato Giolitti per la neutralità)
andò a fare il segretissimo PATTO DI LONDRA >>>>> >> alleandosi con Francia, Inghilterra, Russia (Triplice Intesa)
per entrare con loro in guerra contro la Germania e Austria
mentre Cadorna in quei giorni già stava disponendo le forze in aiuto dell'Austria )

(((( SAPPIAMO COME ANDO' A FINIRE - PER L'ITALIA UNA "VITTORIA MUTILATA - CON 600.000 morti. )))))))
(ci prendemmo ( non lo voleva Wilson) l'Alto Adige (aprendo una storia infinita) mentre il Trentino ce l'avevano già offerto).

 


All'Elite germanica bastò nel '32 chiamare Hitler, lui si sarebbe impadronito dell'entusiasmo delle masse e con l'appoggio di queste, l'Elite avrebbe combattuto la sua guerra commerciale e sarebbe ritornata al potere come ai primi anni del '900 quando la tedesca era una grande potenza commerciale che non solo preoccupava gli ebrei in Germania, ma anche l'Inghilterra e gli Stati Uniiti.

In questo inizio '33 questa Elite offre a Hitler su un piatto d'argento il Reichstag. E quando Hitler sale le scale per entrarci trovò tutta la politica economica già pronta, già pianificata, con una struttura economica altamente organizzata, già razionalizzata; perfino il controllo dei cambi con l'estero con il miglior banchiere del mondo. Una pianificazione e una direzione, fatta con le migliori teste del mondo bancario, finanziario e industriale tedesche.
E senza questo coordinamento già pronto e in atto da mesi e in sordina anche da qualche anno, Hitler non era certo l'uomo da poter modificare nè trasformare l'economia tedesca nell'arco di pochi mesi. Anche quando poi lui diventa Führer e cancelliere del Reich

Hitler aveva la 5 elementare e non era nemmeno capace di far da conto, fare una divisione una moltiplicazione per far quadrare i conti del suo giornaletto che nel dicembre del '32 era sull'orlo del fallimento.
Ma il compito che gli avevano affidato di diventare un capopopolo e metterlo in condizione di seguirlo, lui fu lusingato e lo assolvette benissimo, con i suoi tanti discorsi nelle piazze (dove ripeteva certe frasi barricadere decine e decine di volte per strappare l'applauso) chiedeva sornionamente "rivolete la Germania Grande?" e con l'inno pieno di fervore patriottico "Deutschland über alles..." ( lui vi aggiunse "....sopra a tutto nel mondo", trascinò il popolo a seguirlo.
((("il popolo segue in Capo ma non perché è di indole reggicoda, ma perchè il "germanico" ammira e segue un capo che dimostra quel coraggio perfino insolente nell'interpretare i sentimenti nazionalistici" (lo scriveva già Tacito).

I sentimenti nazionalistici dopo la batosta umiliante ricevuta nella guerra e la miseria che ne era seguita nel popolo tedesco c'erano tutte. Si aspettavano una rivalsa, cioè una vendetta. E Hitler che covava da tempo questa vendetta (lui che l'aveva con entusiamo combattuto la sciagurata guerra e non riusciva a capacitarsi come l'avessero persa) appoggiato sempre di più dal popolo, con sempre più oceaniche manifestazioni delle masse, convinto di essere "l'uomo del riscatto" appena si sentì fortemente appoggiato dalla Elite e dalle masse a quel punto si sentì invincibile, e questa tendenza a giocare sempre il tutto per tutto si era ormai radicata profondamente nel suoi modo di fare, una convinzione che non l'avrebbe mai più lasciato.
Di conseguenza - pochi mesi dopo - proprio con il grande appoggio delle masse - fu poi lui a imporre agli industriali (quasi con una pistola puntata alla tempia)
la produzioni di armi per fare la guerra del riscatto della Germania, e se l'avessero ostacolato, se necessario avrebbe fatta la guerra prima a loro e poi anche a tutta Europa.

Lui, Hitler, al Governo ci andò legalmente.


I suoi raduni nelle piazze, erano proprio "populisti", che più "populisti" di così non si potevano fare.
Avrebbero potuto stare a casa? NO! erano tutti lì a battere le mani.
I tedeschi erano diventati tutti "sudditi" NAZISTI


A seguirlo, fu poi Mussolini, anche lui con l'aiuto della Elite Italiana
con "I SUOI 2000 FERVIDI ASSERTORI DELLA NAZIONE OPERANTE >>>> QUI >>>

Con questa Elite come Hitler, fa anche lui i grandi assembramenti delle masse vocianti in tutte le piazze d'Italia.
Che anche qui
avrebbero potuto starsene a casa? NO! erano tutti lì a battere le mani.
Gli Italiani erano diventati tutti "sudditi" FASCISTI

Lui, Mussolini, al Governo ci andò legalmente

 

TENIAMO SEMPRE A MENTE CHE LA SUDDITANZA (che è una auto-schiavitù)
E' SEMPRE STATA .....LA PARTE NON MIGLIORE DEGLI UOMINI
( esprimono - pur travestendosi in agnellini - solo la cieca volontà dei capi occulti)

Singolare è che quando nelle stesse piazze apparve Grillo,
Berlusconi il 25 maggio 2014 paragonò i 5 Stelle al populismo nazista e Grillo a Hitler.
Dimenticò però il populismo delle piazze di Mussolini
Ma lui Berlusconi è di destra???? nooooo ? Ma nel '94 per vincere gli furono utili
i cosiddetti "fascisti" Fini e la Mussolini, che salutò a braccio teso
(alla Starace).

Lui non fu soltanto nell'imprenditoria il più autorevole uomo della "Razza Padrona"
ma un Capo che alimentò nella politica con delle "mezze cartucce" l' ambito "Poltronificio".
Con gente che poi, lui in crisi, in 36 anni é emigrato da DX, al Centro e perfino a SX.

Le sue piazze erano le sue "propagandistiche" onnipresenti TV.
Legata pure al suo carro la "opportunistica" Stampa. Con giornalisti che se sgraditi via !!!
Qualcuno parlò allora di "antifascismo"????? Macché.
Tutti zitti !!!

LIBERTA' DELLA STAMPA DELL'INFORMAZIONE? Macché.
Tutti zitti !!!

E COSI' OGGI !!
SEMBRA PROPRIO QUEL FASCISMO CHE SI COMBATTE


" La stampa più libera del mondo intero é la stampa italiana.
Il giornalismo italiano è libero perché serve soltanto una causa e un regime;
é libero perché, nell'ambito delle leggi del Regime, può esercitare, e le esercita,
funzioni di controllo, di critica, di propulsione. "

(Dalle parole di M. rivolte ai giornalisti, a Palazzo Chigi, il 10 Ottobre 1928). - VI, 250 e 251.
"Chi non è con noi è contro di noi"
(Dal discorso pronunciato da M. al Costanzi di Roma, il 24 Marzo 1924). - IV, 81

Tutti zitti !!!


Erano tutti dei .... pesci muti. Mentre oggi di moda ci sono pesci vocianti.
Che vediamo nelle piazze in branchi, ognuno seguendo un Capo senza pensare né sapere.
Basta dire ai 6000 che avranno un giorno l'hamburger e lo spritz gratis.
Vivono - cantando - in un mondo astratto, privo di futuro
l'importante è..... "a comando" ...... essere
"l'arma di distrazione di massa " con..... l' "antifascismo rabbioso"
"per vincolare il dissenso" (di moda ieri come oggi).

Dice Santori agli avversari : "voi non avete il diritto di essere ascoltati ! "
Questo é delirio di onnipotenza !!

 

HO L'IMPRESSIONE CHE FINIRANNO MESSI SCATOLA DAGLI SQUALI.
o dagli stessi gruppi e gruppetti di dissidenti
(anche questi non hanno il diritto di essere ascoltati)

COME AVEVA AVEVA RAGIONE PIER PAOLO PASOLINI !!!!!!!!
( appena ieri - 1973)

FATE OGGI CERTI PARALLELI E ANALIZZATE BENE I FATTI
AGITARE LE PIAZZE E' SEMPRE STATO FATALE !! DALLA RIVOLUZIONE FRANCESE... IN POI
(gli stessi "ideatori" finirono o sulla ghigliottina e più tardi appesi a un distributore)
Prendersi con la piazza la "libertà" togliendola agli altri questo si che è....
quel "fascismo" che si vorrebbe combattere!!



MA ATTENZIONE NOI NON DOBBIAMO CONFONDERE gli italiani di oggi
nè confondere i "goliardi studenti" CON TUTTI GLI ALTRI GIOVANI ITALIANI
(impossibile per certi Politici e i loro Media, cavalcarli, orientarli, plagiandoli).
(Infatti pur dichiarandosi in TV apolitici, alcuni di loro - abbiamo visto - invitano a votare un partito).

non solo, ma
(stanno già per essere messi da parte da altre nascenti forze, incontrollabili)

Abbiamo visto le giulive sardine al canto di "Bella Ciao" anche a Milano in piazza Duomo, che Sala ha precisato "era libera" quindi potevano fare la loro manifestazione in piena "libertà".
Ovviamente a Milano Ocongo, "gongolava", visto che lui ha già fondato "Cara Italia" un "Italia Libera" per creare una classe politica dirigente con uomini di tutte le origini (!!??) -
Altrettanto felice era la Kyenge con la sua "initiative" "Afro Italian Power". ("potenza degli africani in Italia")

LA PIAZZE - Lo abbiamo sopra già ricordato che in un'altra piazza sempre al canto di "bandiera rossa" era Piazzale Loreto a Milano. La "macelleria" fu salutata dal giornale "Italia Libera" come "Una scenografia naturale di spettacolare bellezza". - Pertini invece - pur anche lui barricadero - scrisse "l'insurrezione ha disonorato la Resistenza". Parri invece definì l'esposizione dei corpi "un'esibizione di macelleria messicana".


POI (le "sardine") DOPO MILANO passano pochi giorni
,

ed eccoci al debutto della manifestazione a Napoli "senza italiani" con le "sardine" che sono diventate nere".
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/sardine-diventano-nere-e-sfilano-napoli-1795688.html

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/12/07/migranti-a-napoli-debuttano-le-sardine-nere-corteo-per-chiedere-tempi-piu-rapidi-per-i-documenti/5601088/

 

APOLITICHE MA TUTTO IN ROSSO................. BANDIERE, SCRITTE, PETTORALI , SLOGAN ETC. !!! ROSSI

Del resto gli organizzatori (palesi o appartati) li abbiamo visti e anche sentiti a Bologna e in altre città (con dietro la Kyenge, Jamal Hussein, Samar Zaoui, Ocongo). Ora il corteo "nero" grida "libertà per tutti" - "l'Italia siamo noi" - "questa é la nostra terra" - "l'Italia sono anch'io" - "è giunta l'ora" - "siamo il futuro!" "vogliamo la cittadinanza, soldi, casa, sanità, diritti".
Sono venuti, ci sono e ne verranno ancora in Italia a rivendicare i diritti!!
Gridando, gridando questa illegalità ora é scesa in piazza. Questo ci mancava in Italia !!!!!


Questi individui che realmente molti di noi non sanno chi sono, molti sono entrati clandestinamente, non sempre umanamente salvati dalle acque del mare ("buttati in mare così siamo legalmente obbligati a salvarti") , ma semmai aiutati a sbarcare (sotto il grido di alcuni, Papa compreso "aprite i porti"). Tutti questi soggetti sono nello status di una totale mancanza d'identità accertata, ma pretendono di dettare le norma giuridiche che non solo regolano l'afflusso migratorio nel ns. paese, ma avanzano tout court anche diritti sulla cittadinanza, sullo ius soli, sull'accoglienza e su tutto: ( "vogliamo i documenti", vogliamo una casa, la sanità, i diritti, la cittadinanza, perché anch'io - gridano - "l'Italia sono anch'io").
E se un italiano ha una opinione contraria e fa una critica subito è zittito, subito bollato come "razzista" "fascista" "inumano".

Il nostro Sartori, ci dica ora dove li metterà questi ultimi! In quale altra piazza li farà sfilare? E di che colore?
E anche la sinistra pur con tanto impegno strategico non sa più dove pescare!! Gli sta sfuggendo dall'amo i pesci. E sarà poi difficile fermare quell'"estremismo" che via via sta nascendo, come nel '68 e '78. Anzi peggio perché non sappiano che cosa sarà il "nuovo" 2020.

Non hanno provato a dire cosa ne pensano su -NATO - UE - EURO - BANCHE - TRASPORTI - ENERGIA - GRANDI OPERE - JOBS ACT - SANITA' - MIGRANTI - COME CREARE POSTI DI LAVORO, NON SI E' SENTITO UNA PAROLA PER I POVERI. I SOTTOCCUPATI, I PRECARI A VITA, I RAPPORTI DI FORZA IN CAMPO ECONOMICO. Niente obiettivi, programmI, concretezze, richieste. Una sola cosa emerge tutti contro Salvini e tutti favorevoli solo al PD ("perché ci ha ascoltato"). Ma non dicono quale PD, visto che ne nascono tanti all'ingrosso, a chili, anzi perfino a etti.


Fra l'altro sfileranno fra poco nelle piazze anche "le sardine azzurre"(la Pascale), poi quelle "gialle", poi quelle dei "pinguini", forse anche quelli con le bandiere a puà, gli stoccafissi, i baccalà.... con gli "squali" zitti zitti a guardare.

AVREMO SCONTRI NELLE PIAZZE CON LE "scenografie naturale di spettacolare bellezza" ?????


Felice é soltanto Hussein e la Kyenge con la sua "initiative" "Afro Italian Power".

e sono ora le sue "sardine nere" della "Afro Italian Power" alla riscossa
così anche a Roma e a Napoli.

Ma se prima erano presenti solo sui social, ora sono scesi in piazza. A Pescara le sardine hanno tenuto una manifestazione. Tra la folla, come documentato da il Giornale; è apparso un orribile striscione. Quello di un uomo appeso alla forca con riferimento a Salvini. Non bastavano le altre minacce dei goliardi sopra ricordate. Ci si mettono pure loro.
E come aggiunta anche i filo-palestinesi, i Musulmani, gli antisraeliani !! (CHE IN ROMAGNA SANNO DI ESSERE UNA FORZA)

E meno male che le sardine si propongono come portatrici di pace (e le forche esposte cosa sono? la pace eterna? )

Il sorridente Sartori, ci dica ora dove li metterà questi neri e questi musulmani, In quale altre piazze li farà sfilare?

 

ED ECCOCI ANCHE A ROMA !!

La manifestazione di Roma l'ha organizzata proprio Ocongo . Lui sul palco - soddisfatto - con accanto il sorridente Sartori!! "è giunta l'ora" - "siamo il futuro!".
Mentre i musulmani hanno puntato tutto sulla loquace Nibras Asfa.
Gli studentelli italiani accorsi con i pulmann a Roma forse hanno capito poco di cosa lei parlava sul palco.

Proprio a Roma alla manifestazione della sardine é salita sul palco LEI "Io sono Nibras Asfa, sono una donna, sono musulmana e sono figlia di genitori palestinesi" Noi difendiamo la libertà, contro l’odio di Salvini stupido e ignorante " - Definisce Israele "uno stato nazi-fasci-sionista’ che pratica la pulizia etnica in Palestina.- Lei é figlia di Mahmoud Asfa, palestinese Pres. Cultura Musulmana a Milano. Sul palco il marito Sulaiman Hijazi, (che precisa "io sono di Hebron") simpatizzante del palestinese Hamas (l'autore del terrorismo contro Israele che sostiene che la Shoah è una storia tutta inventata dagli ebrei).
Silenzio assordante da parte della comunità ebraica italiana e della signora Segré.
Sembra che i nemici degli ebrei sono a sinistra e non nella lega come ci fanno intendere i giornaloni di sinistra e la stessa Segré.
La sinistra li coccola. Ma FIANO che è del PD é contento? E la Segré apre i "porti" anche ai palestinesi che "odiano" gli israeliani?
https://www.youtube.com/watch?v=0mv8PmkkUZw


La sinistra attuale - fatta di etti - deve ora trovare ancora altri alleati (e altri "animali" acquatici o terrestri "canterini" che sproloquiono nei palchi) per far "cantare" e allargare il dissenso con altre masse.
Lo sproloquio? "voi non avete il diritto di essere ascoltati !" - E' lo stesso slogan che Stalin imponeva nei gulag.

 

achtung !!!

HO DETTO LA "SINISTRA", CHE SEMBRA NON SIA QUELLA DI RENZI.

RENZI VISTO CHE SALVINI NONOSTANTE COSI' TANTE VOCIANTI PIAZZE NON PERDE CONSENSI, VOLETE SCOMMETTERE CHE SI ALLEARA' CON LUI ???????

A MIO PARERE CIO' CHE VA DICENDO CLAUDIO B
ORGHI MERITA PIU CHE UN INCONTRO MA UNA VERA E PROPRIA ALLEANZA CON IMPEGNI COMUNI "CHIARI" PER IL "BENE DEL PAESE". (ALTRO CHE SOVRANISMO EUROPEO !! (tutto tedesco!!) Pensiamo anche al nostro !!!

MOLTI STORCERANNO IL NASO. MA QUESTA ALLEANZA SAREBBE L'UNICA MOSSA DA FARSI.

BORGHI ("il risparmio": https://www.youtube.com/watch?v=-cf40o6VugQ

"" "" "" ( sul MES ) : https://www.youtube.com/watch?v=2SK56j-7zgw

Ma non mi dispiace nemmeno la MELONI che mi sembra la più competente in circolazione; come donna poi "unica"; bisogna ammettere che é tosta, coerente, leale. In una parola, amabile e ha tutti gli attributi giusti per anche il premier. ("LA "premier" direbbe la Boldrini)
Se si candidasse a Bologna prenderebbe il 55 % dei voti. E quasi il 60% a Roma come sindaca. (scommettiamo?).
Se il "Times" ha inserito la Meloni tra i 20 personaggi del 2020. Un motivo ci sarà.

Ricordiamoci sempre cos'era la Romagna nel 1922 !!


 

NON SI PUO' PIU' ANDARE IN GIRO A DIRE (come fa Sartori)
CHE SE VINCE LA DESTRA A BOLOGNA IL GIORNO DOPO CI SARA' LA DITTATURA.
E' una oscenità. Perché a destra non esistono solo i Salvini !!!

MA IN LOMBARDIA C'E' FORSE LA DITTATURA? E IN VENETO C'E' FORSE LA DITTATURA?
Ma per favore !!!. A chi la vuole raccontare? Ai "canterini" della piazza.
La Lega
da quelle parti non morirà mai, inutile illudersi.

L'estremismo può nascere da un momento all'altro.
Incontrollabile.


RICORDIAMO SEMPRE CHE GLI "INCONTRI" E "IL PARLARSI"
LO FACEVANO TOGLIATTI E DE GASPERI, lo facevano BERLINGUER E MORO.
GIA' MA QUESTI ERANO STATISTI !!!
Se la DC e il PCI hanno governato per quasi mezzo secolo é perché si faceva la vera politica
all'interno dei partiti e non perché "io sono io" con le risse da cortile, che fanno
da un po' di tempo ad ogni fase lunare delle giravolte incredibili.
Uno diceva "mai con il PD", l'altro diceva che quelli "mai sono una nullità".
Poi improvvisamente sono diventati amici. Governano assieme.
E loro amico abbiamo anche il Papa, che guarda più al salvataggio delle proprietà
immobiliari che non allo svuotamento delle Chiese.
( Quelli di sopra non erano questi 20enni che oggi studiano
e hanno la pappa pronta a casa di mammà e di papà !!! )

 

E A PROPOSITO DI 20 ENNI

SONO FORSE QUELLI CHE VEDIAMO IN PIAZZA?
E SONO ITALIANI ?

Nei palchi a parlare si vede di tutto. A Milano, Roma, Napoli, Pescara sul palco c'erano Islamici, Nigeriani, Congolesi, Palestinesi (per compattare le masse - dicono loro !!). (le loro masse.... per agire..... e le nostre solo per farsi applaudire.
C'era anche il Capo "sorridente" che però non ha detto nulla e "nulla" va dicendo in TV (16 talk Show in 28 giorni !!! ).
Anzi avendo lui creato le "sardine", a certe domande non sa più che "pesci" pigliare. Resta sempre sul vago. Sul "nulla".

In piazza questi giovani italiani (??) non si sa perché cantano felici, mentre quest'anno 100.000 giovani sono espatriati (118.000 lo scorso 2018 - 816.000 in 10 anni (Report Istat). hanno detto "Bella Italia Ciao, vado via!!"

(E SONO I MIGLIORI, QUELLI CHE HANNO INTREPRENDENZA, VOGLIA DI FARE, MAGARI INIZIANDO A FARE I CAMERIERI)

Di contro: nel solo anno scolastico 2017/2018 gli stranieri erano 841.719, il 9,7% della popolazione scolastica italiana !!!

QUESTI 841.719 STRANIERI CHE OGGI STUDIANO SARANNO FRA 10 ANNI I SOSTITUTI DEI NOSTRI 816.000 ???
NEI POSTI DI COMANDO SARANNO LORO !!
IN ROMAGNA ALLE ELEZIONI SI PRESENTERANNO CON UN PARTITO
E SE IL PD VINCE IN ROMAGNA NE ARRIVERANNO UN ALTRO MILIONE
(PROSCIUTTI, SALAMI, CAPPELLETTI, MORTADELLA AVRANNO LE ORE CONTATE)
NON DIMENTICHIAMO CHE IN NIGERIA CI SONO BEN 70 MILIONI DI GIOVANI
con meno di 30 anni
IN LIBIA 800.000 RIFUGIATI IN ATTESA DI SALPARE !!!

 

Secondo i dati Orim e Polis al 1-07-19 gli immigrati in Lombardia erano 1.352.007, il 23,2 % minorenni, il 74% hanno meno di 45 anni.
Se sommiamo i centomila stranieri in Italia presenti nelle strutture di accoglienza ai 5,55 milioni di immigrati regolari presenti in Italia, siamo a circa 5,65 milioni di persone. Quelle elaborate dalla Fondazione ISMU nel suo già citato Rapporto annuale sulle Migrazioni: l’ultimo dato disponibile, riferito al 1 gennaio 2019, parla di una stima di 5,65 milioni di stranieri in Italia, di cui 5,15 milioni di immigrati residenti, 400 mila regolari non residenti e 100.000 richiedenti asilo. Se a questo punto aggiungiamo i circa 560 mila irregolari otteniamo un dato di circa 6,2 milioni, il 10,3% della popolazione italiana.

Ma non é finita.

I giovani vanno via perché vedono con la globalizzazione selvaggia che la politica é assente, vedono le imposizioni che mettono all'Italia quelli della UE, (questo sì é "sovranismo") che sono scoraggianti per chiunque abbia voglia di mettersi a lavorare. Questi giovani quasi frustrati che abbiamo allevato e che abbiamo fatto studiare a spese della collettività non li vediamo di sicuro né sopra né sotto i palchi. ( non sono "fascisti" nè "razzisti", né "populisti"). Sono andati via !! Hanno detto "BELLA ITALIA CIAO".

Ma vanno via anche dalle scuole pubbliche, Chi può i ragazzi li manda alle private.
A Milano le percentuali di stranieri nelle scuole pubbliche continuano a lievitare, manca poco e gli italiani spariranno completamente.
A Milano ci sono 63 scuole primarie e 39 medie dove la percentuale degli stranieri supera quella degli Italiani Ci sono tre elementari dove le percentuali di stranieri superano addirittura il 70% e in un caso si arriva anche al 91%, mentre per quanto riguarda le medie si supera una volta il 70% e una volta l'80%. Nel dettaglio, in via Paravia, gli stranieri sono il 91,3% (di cui il 46% non nato in Italia), A piazza Gasparri (77% di stranieri), A via Ravenna (il 73%). Per quanto riguarda le medie, alla Vincenzo Russo si tocca l'85% di stranieri, in via Crespi il 70% e in via De Rossi il 69%: scuole dove meno della metà degli alunni sono nati in Italia"
Sembra ovvio che quei pochi bambini italiani restano indietro nei programmi visto che gli stranieri non parlano o parlano male l’italiano. Ovviamente guai a celebrare il Natale o altre festività cristiane. I genitori italiani se vogliono dare un’istruzione decente ai figli devono mandarli alle scuole private mentre gli stranieri ovviamente vanno gratis alla scuola pubblica pagata da tutti gli Italiani.

E per fortuna che negli anni '90 e 2000 gli italiani ne sono nati la metà (500.000)
rispetto a quelli nati negli anni '50 e '60 (1.000.000).

Ai giovani canterini che felici nelle piazze loro invece ci sono e applaudono.... AUGURI !!
(noi "Siamo l'Italia" dice la Kyenge)

 

E SE SORRIDONO QUELLI CHE SONO SUL PALCO
E' PERCHE' HANNO TROVATO NELLE PIAZZE GLI "ADDOMESTICABILI"
CHE - appoggiandoli pure - CANTANO FELICI E CONTENTI.

LA MUSSULMANA VELATA
(figlia di un palestinese che odia Israele e le strutture politiche e religiose ebraiche)
HA LETTO LA NOSTRA COSTITUZIONE
COME SE FOSSE LA SUA.
Ci ha ricordato (la Palestinese!! ) leggendolo sul palco l'Art. 3
Art. 3 Tutti i "cittadini" hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge,
senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione,
di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali".

Ma ha dimenticato che la religione islamica ha princìpi e regole
(proprio sulle donne come lei ) che sono in totale contrasto con la nostra Costituzione.
Le donne non possono partecipare alle preghiere in una moschea
nè a una Ramadam !!!

(Lei una Palestinese!! Che ce l'ha con Israele !!! E pensare che la Segrè ha dato vita alla
"Commissione contro l’antisemitismo"

Ma EMANUELE FIANO che é del PD cosa dice?
Perde tempo per Casa Pound, Forza Nuova e Alba Dorata
(vietando (a questi "cittadini") la presentazione delle loro liste per avere in Italia una convivenza libera e civile)
e poi non vede i nemici d'Israele sul palco !!! ??? Neppure quell' ISLAM più ostile (di Hamas) che ha in casa?

---------------------------------

Ma non sono ancora finite qui le sorprese nelle piazze.
Si punta ancora sugli animali !!!

Abbiamo anche la Brambilla con altri animali questa volta terrestri alla..... riscossa.
Lei sfila a Piazza Montecitorio portando a "spasso" un maiale.

Accesa animalista.....
"ho 13 cani, 33 gatti, 2 cavalli, 2 minipony, 7 capre, 2 pecore, 2 daini, 3 papere, 200 piccioni"
" Se i cani potessero votare io sarei Presidente del Consiglio".

.....adesso sembra che ci sia un futuro roseo anche per i maiali.
Dopo i cani anche i porci
La Brambilla Presidente della Lega italiana per la Difesa degli Animali
accende i riflettori sulle due proposte di legge a sua firma. Riguardano la protezione dei suini.

"Basta gabbie e sofferenze"
" Credo sia arrivato il momento di promuovere un'alimentazione vegana".
(gli italiani "bassotti" proprio con la carne accessibile negli anni '60 sono cresciuti)
(i 100.000 che lavorano in Romagna nel settore carni si preparino ad andare a spasso anche loro )
https://www.today.it/rassegna/michela-brambilla-maialino.html


I MAIALI BRINDANO
Aveva allora ragione Orwell in "la Fattoria degli animali"?

Fra l'altro (guarda caso) sui suini la proposta è vista come un gradito regalo all'Islam.
Perché Allah proibisce il consumo di carne di maiale.
(un favore insomma alle "nuove risorse")


Ma Orwell non fu il primo a citare i maiali, infatti il suo è simile a un raro libro del'500
"BAGLIORI DI COMUNISMO NELLA RIFORMA" l'intero testo lo trovate in queste mie pagine >>>>>>
Questo era il titolo di un libro del 1550 dove c'è tutta la storia dei movimenti comunisti in Europa.
(Marx, Lenin, Stalin dovevano ancora nascere).
la trama di questa satira sul totalitarismo è proprio molto simile a quello di Orwell e sovietico
.
------------------------------

HO FINITO !


CON TUTTI QUESTE SARDINE COLORATE AVREMO SCONTRI NELLE PIAZZE CON LE
"scenografie naturale di spettacolare bellezza"?
(loro dicono CHE LE "SARDINE" CI SARANNO anche nel resto d'Europa.... )
(le Kyenge ne è sicura)
Dopo il "Siamo l'Italia"
ha aggiunto anche
"SIAMO L'EUROPA"

QUALE EUROPA ?
Nella Europa UE abbiamo già 25,7 milioni di Musulmani, e con Russia e Turchia 44 milioni
Solo in Italia ci sono 262.000 stranieri provenienti da paesi quali Iraq, Afghanistan, Pakistan e Siria.
E come già ricordato in Nigeria vi sono 203 milioni di abitanti
con il 35% (pari a 70 milioni) in età giovanile.

In Europa (UE) abbiamo Paesi (cortiletti) che sono solo dei "Paradisi Fiscali" per i Paesi Vicini.
Paesi con la loro moneta che vogliono uscire dalla UE.
Altri fuori Europa che vorrebbro entrarci..... come Israele....
....che però vuole essere non allineata e libera di produrre le sue armi nucleari.
E Paesi con dei "Geni" che le armi nucleari già le hanno da tempo
(più grandi di tutti)


Fra altri 80 anni (se ci sarà ancora l'uomo scampato alla sua autodistruzione)
negli ipotetici futuri libri di Storia scritti da qualche sopravvissuto
questo nostro secolo impregnato di tanto egocentrismo e incoscienza degli uomini,
che si scambiano reciproci odi e rancori e che.... non si parlano
che hanno nei loro arsenali le più terribili armi nucleari
che loro già possiedono ma altri vorrebbero possedere per annientarsi a vicenda....


.... forse la nostra Storia sarà inserita nel "Capitolo Preistoria del Genere Umano".
Ma ho dei dubbi che qualcuno sia lì a scriverlo e a leggerlo
perchè temo che per il pianeta tutti gli esseri viventi..... sarà acqua passata.

DI ITALIANI NEPPURE L'OMBRA- SCRIVERANNO CHE ERA DA ANNI CHE NON SI RIPRODUCEVANO

Nell'ultimo annuario dell’Istat nel 2018 le nascite sono state 439.747.
nuovo minimo storico dell'Italia.
La metà ovviamente sono donne, e se queste 220.000 faranno come le loro madri
fra 20 anni, avremo solo 110.000 nuove madri che a loro volta
metteranno al mondo solo 55.000 figlie che andranno a rallegrare le "nuove risorse" poligami.
(Di recente in Nigeria é morto “Baba”, l'uomo che aveva 86 donne e 170 figli).
Per l'Italia l'estinzione sarà a un passo.
((((( E uomini italiani? I preti fin da piccoli al catechismo gli hanno sempre detto che la vagina
(da dove pure loro erano usciti) era la "tana del diavolo"
che "stimola gli istinti bestiali", "eccita le passioni più basse", "compagna dell'indecenza".
(la "puzzona", la "vergogna", la chiamano alcuni preti (educatori) pederasti)
E che solo il pene era bello. E così anche chi era nato con gli ormoni giusti
hanno smesso di fare figli pure loro.)))))

 

INFINE CI SARANNO GLI ASSENTI
CHE HANNO DETTO "BELLA ITALIA CIAO"


Nel solo 2018 sono stati 117mila I GIOVANI ESPATRIATI. OLTRE 100.000 NEL 2019
Totale 816 mila nell’ultimo decennio.
Sono i giovani più intraprendenti oltre che essere il 57% laureati.
(secondo il report Istat relativo al 2018).

598.000 giovani (18- 24 anni) (fonte CGIA) hanno abbandonato gli studi.
Un alto numero di giovani ha lasciato presto la scuola anche dell'obbligo
concorrendo ad aumentare la disoccupazione giovanile con il rischio della povertà sociale.

Si diceva una volta: “prendi il pezzo di carta, farai strada!” La strada sembra quella dell'estero dove i ca. 100.000 all'anno che ci vanno il 57% si sono laureati e li ha persi l'Italia che li ha finanziati.
L'ultimo anno accademico 2017-2018 vi erano 1.700.000 iscritti. - Laureati ca. 300.000. Ma da tempo abbiamo il tasso di abbandono universitario più alto al mondo. La maggiore concentrazione degli abbandoni avviene nei primi tre anni di corso ed in particolare nel primo. Le facoltà di Scienze Politiche, Giurisprudenza ed Economia (hanno un tasso di abbandono dal 40 al 53%). Uno dei grossi problemi per i fuori sede è quello di avere una casa nonostante abbiano il diritto ad avere un alloggio (il 68% a Roma l' 82% a Palermo.)

 

MA AVETE MAI LETTO QUESTE MIE PAGINE DEL 1971 ??? QUANDO LA SCUOLA ITALIANA FU BOCCIATA
(leggila QUI >>>>>>>

VANTIAMO COSI' UN BEL PRIMATO !!


L'ultimo indicatori dell'Istat (Dic. 2019) rilleva esserci in Italia quasi due milioni di ragazzi
che sono in situazione di disagio, tre quarti dei giovani risultano multi-deprivati
( https://www.repubblica.it/economia/2019/12/19/news/bes_istat_giovani-243852498/ )

così multi-deprivati che .....

....secondo i dati pubblicati dal bollettino EMCDDA gli italiani sono ai primi posti in Europa per il consumo di droghe; soprattutto i giovani: il 21% dei 15-24 enni, il 16% dei 25-34 enni, il 7% dei 35-44 enni, solo il 3,6% dei 45-54 enni e l’1% degli over 55.
(sono questi giovani che vorrebbero cambiare il mondo !! ??? Cantando nelle piazze ??)

E fra poco sentiremo cantare anche a San Remo (Festival della Canzone ITALIANA (?!)
Personaggi insoliti (non italiani) che ci ricorderanno
che 15 milioni di italiani "fanno schifo", sono razzisti, populisti, sessisti-machisti.

Intanto oggi si vota in Romagna.
Oggi la forza di questa piazza con "Sardine" esultanti ha solo aggregato giovani eterogenei da tempo demotivati. Ma non è detto che questa mobilitazione si trasformi in voti.
( ad esempio ci furono quelle ambientaliste che però non portarono voti alle liste verdi)
598.000 giovani (18- 24 anni) (fonte CGIA) hanno abbandonato gli studi. Un alto numero di giovani che ha lasciato presto la scuola anche dell'obbligo e concorrono ad aumentare la disoccupazione giovanile.
E il rischio é la povertà sociale.

Alle elezioni in Romagna, gli islamici voterebbero sì in netta maggioranza Pd, ma perché in attesa di un loro partito e che poi in seguito non avendo più bisogno degli "utili ingenui" inizierà a organizzarsi per conto suo facendo affidamento sulle proprie forze. Sarà in seguito decisivo per la formazione di governi
- che se saranno ancora di sinistra - con questi caldeggeranno lo Ius Soli, la cittadinanza, una maggiore immigrazione, moschee e Sharia. Con l'effetto che attrarrà in Italia altri immigrati da ogni luogo.

Attualmente sono 176 i centri di culto islamici in Emilia-Romagna (la Lombardia ne ha 227). Centri che hanno la loro funzione non solo di preghiera ma vi si esamina tutto ciò che riguarda: decisioni su questioni sociali, culturali, politiche.
A Bologna e provincia ve ne sono 48, Modena 27, Reggio Emilia 22, Ferrara 20, Ravenna 17, Rimini e Forlì-Cesena 12, Parma e Piacenza 9.
Ma la Moschea non è una “Chiesa”, ma un centro di spiritualità che pur dedicato al culto dell'unico vero Dio (Allah), é un luogo che ha nell’Islàm e su i musulmani la sua funzione e le sue norme. Non é SOLO UN LUOGO DI PREGHIERA”, MA VI SI ESAMINA tutto ciò che riguarda: questioni sociali, culturali, politiche.
Dove - come sappiamo, nonostante le "Boldrinate" e le "Gruberinate" non sono ammesse le donne. Alla Moschea-Minareto di Forlì le donne - ovviamente velate - vi possono assistere, ma solo dietro una grata metallica. (come i nostri antichi conventi di clausura)
(ma ultimamente sembra che in un convento ci vanno anche i rappresentanti di un partito politico)
(mi viene in mente un certo film degli anni '76 - sparito dalla circolazione - "TODO MODO")
(già accennato più sopra)

----------------------------------------------------------


ROMAGNA, ITALIA, EUROPA, MONDO, AUGURI !!

IL FUTURO E' VOSTRO

io.... fra non molto vi vedrò solo dalle nuvole

------------------------------------------------------

Una precisazione dovuta a coloro che superficialmente criticano le mie pagine, rimproverando certe mie prese di posizione.

1) Io non sono mai stato fascista, tantomeno nazista, anche perché la sciagurata guerra l'ho vissuta nell'adolescenza in prima persona a Chieti dove ci fu l'inferno >>>>>>>>

2) Non sono stato mai antiamericano anche se sono uscito vivo dalle macerie della casa bombardata e vivo da una mitragliata di un caccia americano.

3) Mai stato antipartigiano, perché a mio padre gli diedero ad Honorem il distintivo dell'ANPI.

4) Non sono mai stato anticomunista, perché votavo e ammiravo Berlinguer e Adriano Olivetti, ma la sinistra si poi è allontanata da quello che doveva essere il "Socialismo Sociale".

5) Non sono mai stato antisemitico, anzi devo molto a un ebreo. Il Dr. Morpurgo direttore generale della multinazionale Hernkel, mi assunse come venditore di una Regione, poi mi promosse "Ispettore Incaricato Speciale" per tutto il Territorio Italiano, dove in 10 anni sono poi stato in tutte le città d'Italia.

6) Non sono mai stato "razzista", anzi aiutato economicamente un assiduo volenteroso "vu cumprà" che veniva spesso a casa mia, qualche volta invitato anche a pranzo, fino a farlo laureare.("lei ha buon cuore, quando mi offre un whisky non mi da' quello dozzinale che vedo nel suo bar, ma mi offre il costoso Chivas").

7) Ed anche economicamente con un Nunzio Apostolico del Vaticano, ho contribuito e fatto sorgere una scuola in Africa in Madagascar.

8) Inoltre sono stato anche attivo in un periodo nero per l'Italia: Il terrorismo. Sono uscito dalla Scuola Carabinieri Sabotatori Paracadutisti di Viterbo. Mi sono fatto 4 anni di "antiterrorismo" in Alto Adige e non il "Turista" !! In una sola notte ci furono 300 attentati e poi altri, su centrali elettriche, tralicci, ferrovie, caserme di carabinieri - con chiare minacce. Essendo esperto artificiere disinnescavo le cariche di dinamite inesplose. Mio Istruttore era stato Oreste Leonardi >>>> . Lui mi propose nel '63 di entrare nella scorta di Aldo Moro. I 5 uccisi in Via Fani, lui compreso. Se accettavo la sua proposta non sarei adesso qui a scrivere.

     
    >  HOME PAGE STORIOLOGIA  < 
UN SITO STORICO CON OLTRE 2,2 MILIARDI DI VISITE