più avanti I PRECEDENTI... ( fin dal medioevo )

intanto .............


LUI PARLA AGLI USA E A TUTTI GLI STATI UE. CHE FANNO LA FILA PER INCONTRARLO
(Lui va dicendo: "L'Ucraina é... e sarà..... al centro del Mondo!!")
(" Se cade l'Ucraina cade l'Unione Europea" )
(" Inviateci armi! Solo con le armi si fa la pace!" )
( Ma l'atomica è un arma? - Chiederà anche questa?).

( si sente forte perché ha dietro gli USA; gli è permessa ogni tracotanza. Gli europei zitti !!! O servili ! )
( l'ex "attore" comico recita alla grande. Non si ferma più - "Dio ce l'ha mandato in soccorso !!!" dicono)
( spesso usa anche frasi di poeti o biblici - E' la "Pseudogia fantastica" !!!)


ULTIMISSIME

Il nostro ministro degli Esteri Di Maio é stato ricevuto a Kiev da Zeliensky (come hanno già fatto molti altri Capi di Stato Europei). Gli ha ribadito che "l'Italia non abbandonerà l'Ucraina" e che "Kiev sta difendendo l'Europa".

Sono tutti disponibili ad aiutarlo. Riguardo a quello che Zelienski va dicendo, forse Washington gli impone quello che deve dire e anche come si deve vestire (vederlo dismesso fa molto "Eroe" come lo ha definito il ns. Di Maio). Ogni mossa è calcolata e ogni discorso è studiato dagli USA - da ormai 8 anni nei minimi particolari. Senza sporcarsi le mani rischiando 1 americano (che se solo si azzadasse gli si rivolterebbero contro (vedi Vietnam).

In sostanza bisogna aiutare Zeliensky con armi e aiuti vari per fargli continuare la guerra contro la Russia. E lui ..... il "condottiero" ucraino - va sempre ricordando con drammatiche, palesi e teatrali ostentazioni "qui in Ucraina sta la sicurezza della UE e anche del mondo" - "Qui si decide il destino dell'umanità" - "L'Ucraina è il Nuovo Mondo".

Cacceremo i russi dall'Ucraina e li annientermo anche nella stessa Russia, come hanno fatto i nostri amici americani con i pellirossi, ed hanno poi creato così il Nuovo Mondo, gli Stati Uniti d'America.
Così anche noi Ucrainesi creremo con la UE un Nuovo Mondo, i nuovi felici Stati Uniti d'Europa.


Per le distruzioni che ci sono state fino ad oggi in Ucraina, Zeliensky non si preoccupa, sa che sono molto disponibili i 10 VOLTE PIU' RICCHI europei che gli hanno promesso che lo aiuteranno nella ricostruzione. E se in Europa e anche in Italia, per la guerra e per le restrizioni sulle materie prime, come l'energia e le sanzioni varie, che obbligheranno forse l'Italia ad avere una inflazione galoppante e un caro prezzi eccessivo, che potrebbe mettere a rischio la chiusura in Italia di 100.000 imprese e milioni di disoccupati, Zelienski dice che non c'è nemmeno qui da preoccuparsi; uomini, imprese e banche potrebbero dall'Italia recarsi in Ucraina per iniziare la ricostruzione del Paese. (i cui danni ha già calcolato sono di circa 600 miliardi; denari che si potrebbero - con un partenariato economico - raccogliere dai cittadini, emettendo dei prestiti a lunga scadenza. (con un debito di ca. 10-20 anni). (sembra che due ns. società siano già in Ucraina nate).

MA IN ITALIA ABBIAMO GIA' INIZIATO CON I DEBITI !!! - Il ministro Franco ha concesso all'Ucraina un prestito di 200 milioni per pagare i docenti delle scuole di Zelensky. Un prestito che durerà 15 anni a tasso ZERO . (!!!!!)
Mentre per le scuole italiane, purtroppo bassi stipendi e niente investimenti.

Ma dicono in Ucriana: "Bisogna che gli Italiani facciano pure loro un po' di sacrifici per la nostra Ucraina, per evitare il crollo della stessa Italia e per evitare una guerra mondiale".

Zelensky ha inoltre invitato tutti i Paesi Occidentali a non dare il Visto d'Entrata a tutti russi; a cacciare quelli che ci sono; a requisire tutte le proprietà che loro posseggono.
Ma su quest'ultima richiesta molti Paesi sembra che abbiano hanno detto di NO. Non é possibile in un mondo dove esiste la libera circolazione, nonostante questa guerra in corso. Inoltre tali restrizioni potrebbero assomigliare a quelle funeste varate da Hitler nella sua Germania. E come requisizioni di beni, si ripeterebbe ciò che è accaduto in Svizzera, visto che le requisizioni agli ebrei sono poi rimaste nascoste nelle banche per 50-60-70 anni beffando gli eredi.

Ultimissime di OGGI: dato che i bambini adorano i personaggi eroici attraverso i giocattoli, uno di questi l'ha lanciato con successo strepitoso un’azienda di New York, riproduce "L'eroe Zelensky". Se la desiderate é in vendita in rete a 20 dollari.
Lo scopo è raccogliere presso gli americani finanziamenti per l'Ucraina che "é impegnata a migliorare il nostro mondo". in rete >>>>>>>

Altra iniziativa - se volete fare un altarino votivo in casa vostra - ci sono le candele votive del "Presidente Eroe Santo" anche queste sono in vendita in rete
>>>cerca su google >>> "candele votive per Zelensky":
Dove trovate anche la tanto da molti desiderata "magliettina" usata dall'eroe Zelensky.


LE ULTIMISSIME (di agosto)
Sembra che la Germania abbia bloccato di fatto i 9 miliardi promessi dalla von Leyen della UE durante la sua visita a Zelensky e sanciti a fine giugno. Lui alla brutta notizia ha manifestato tutta la sua delusione e rabbia: E non ha usato giri di parole "questo è un crimine nei confronti della nostra popolazione, mentre muoiono i nostri uomini, le nostre, donne e nostri bambini".
https://europa.today.it/attualita/germania-blocca-8-miliardi-aiuti-ucraina.html

LE ULTIMISSIME DI SETTEMBRE
Ursula von der Leyen vestita con i colori giallo-blu (come la bandiera Ucraina), ha fatto la sua 3a visita a Zelensky. - Con reciproci baci e abbracci gli ha riconfermato gli aiuti europei. "Saremo al tuo fianco per sempre con tutti i mezzi di cui hai bisogno", compresi i carri armati da combattimento". "Per aiutarti a risorgere dalle ceneri ci rimboccheremo le maniche". - “Il vostro futuro è nella Ue”. - " Con il tuo coraggio Putin verrà sconfitto".
Intanto gli USA annunciano ulteriori 600 milioni di dollari di aiuti militari. per condurre la guerra vittoriosa in Ucraina, poi portandosi al confine potranno invadere la Russia, creando così gli Stati Uniti d'Euroamerica che arriveranno fino allo stretto di Bering che ha di fronte il confine di uno degli Stati Uniti d'America, l'Alaska. Avremo così una linea diretta da Lisbona (UE) passando per Mosca (Russia), fino a Washington (USA).
Per gli aiuti alla ricostruzione dell'Ucraina, gli aiuti della UE - saranno forse decisivi - ma questi sono spiccioli per alcuni Stati, mentre - dicono a Bruxelles - abbiamo alcuni Paesi nella UE che abbondano di risorse. Come l'Italia che ha il suo patrimonio immobiliare 4 volte di più rispetto alla Germania; sui CC italiani sono depositati (all’ultima rilevazione di Bankitalia) ca 10.000 miliardi di euro; ha 12 porti poco sfruttati; possiede tre grandi città (Roma, Venezia, Firenze) piene di tesori; ha 3000 km di belle spiagge attrezzate. Sono ricchezze che fanno gola a molti "vampiri".
Ma gli USA hanno una ricca economia e cosa volete che siano un po' di miliardi di dollari in circolazione extraterritoriale, di fronte ad una loro economia da 20.000 miliardi annui? L'aumento delle spese militari dei Paesi NATO ammonterà a circa 1000 (mille) miliardi con gli armamenti nei prossimi anni di cui un terzo saranno degli USA. Si gioca oggi il ruolo americano nel mondo. SALVO IMPREVISTI !!!
Uno sarebbe questo: la provocazione degli USA su Taiwan, sta buttando nelle braccia di Putin, Xi Jinping e la sua Cina (che non è una repubblichetta).

 

IO NON SO COME ANDRA' A FINIRE QUESTA GUERRA , ...MA....

FORSE.......INTERVERRANNO LE TRE GRANDI POTENZE ASIATICHE: RUSSIA, CINA, INDIA ?
FORSE...... L'UCRAINA VINCERA' UGUALMENTE CON L'AIUTO DEGLI USA, DELLA NATO, DELLA UE E DELL'ITALIA ?
FORSE...... BIDEN ANDRA' A KIEW A CELEBRARE LA GRANDE VITTORIA IN TUTTE LE PIAZZE DELLE CITTA' UCRAINE ?
FORSE...... COME HA PROMESSO SI RECHERA' A KIEV ANCHE IL PAPA CHE POTREBBE FARE "SANTO" "L'EROE" ?
FORSE......ANCHE DIO, SCENDERA' SULLA TERRA, NE FARA' IL "SALVATORE", E METTERA' ALLA "SUA DESTRA" ZELENSKY ?

MA PROBABILMENTE IN QUESTI "FORSE" IO NON CI SARO'.
SONO MOLTO ANZIANO. QUANDI FACCIO A VOI TUTTI I MIEI AUGURI.

__________________________________

_______________

___
LA GUERRA IN UCRAINA

Chi è responsabile del conflitto? Secondo il rapporto dell'Ecfr,: la responsabilità è attribuita a Mosca dal 66% dei tedeschi, dal 62% dei francesi e dal 56% degli italiani. La restante quota ritiene che il conflitto sia stato invece provocato dall'Unione europea, dalla stessa Ucraina e dagli Stati Uniti. Più in generale, i paesi europei sembrano divisi tra quelli che vogliono giustizia e quelli che perseguono la pace.

UN ANTICIPO ( abbastanza attuale):
Le elezioni presidenziali in Ucraina si tennero (il primo turno) il 31 marzo del 2019, il 2° turno 21 aprile; con il ballottaggio tra i due più votati.
Il corpo elettorale dell'Ucraina era costituito da 30.311.373 con diritto di voto su 42 milioni di abitanti.
Al 1° turno Zelensky prese il 30,24% (9.162.458) dei voti contro i suoi avversari considerati filo russi. Fu necessario il ballottaggio dove Zelensky risultò poi primo con il 73,22% (13.541.528 voti), mentre l'avversario ottenne il 24,45% (4.522.320 voti).
Ma in questo 2° turno solo il 62,09% andarono a votare (18.063.848 su 30.311.373 con diritto di voto.)
Quindi Zelensky prendendo 13.541.528 su i 30.311.373 con diritto di voto ottenne solo il 45% della popolazione ucrainese separatista, mentre il 55% rimasero filo-russi quindi non a suo favore. Ma questi hanno poi subito non solo angherie, ma vere e proprie ostilità, e anche vittime, fino al punto che abbiamo visto circa 7 di milioni di ucraini fuggire e abbandonare il proprio Paese, pur essendo intervenuti a loro difesa i russi con la loro (criticata, ma da chi?) "invasione". Gli ucrainesi ribelli, hanno dai luoghi perfino cancellato ogni riferimento alla lingua russa.
Ma poi paradossalmente - pur sentendosi vittime - i fuggiti all'estero hanno accusato - per convenienza - di essere dei perseguitati. (Senza specificare da chi !!!). Non così i Paesi ospitanti che non hanno dubbi: i profufgi sono dei perseguitati dall'invasione russa, non dagli ucrainesi separatisti di Zelensky. Dando così l'impressione che tutta l'intera Ucraina sia al suo fianco. E lo fa capire anche in un modo molto enfatico all'Europa: "Sarete molto più forti con noi. Dimostrate di essere veri Europei! Date aiuto agli Ucrainesi. La vita vincerà sulla morte e la luce sull'oscutità".
(piuttosto poetico e ridondante).
Ma - enfatico o no - ha convinto Di Maio: "Sosteniamo l'ingresso di Kiev in Ue". - "Zelensky é un eroe!" "L'Italia é pronta a fornirgli artiglieria pesante" - "L'Italia sarà salva!!! - D'accordo anche Draghi: "Dobbiamo sopportare il coraggio degli Ucraini che combattono per la libertà e la sicurezza di tutti noi". - " "Dobbiamo fare sacrifici. Preferite la pace o i condizionatori accesi?" - "Ci sarà bisogno per aiutarli anche di un Piano Marshall, l'Italia farà la sua parte".
(Per quale motivo invitare la popolazione a non allarmarsi andando ad insinuare quello che di fatto suona come un allarme? L'intervento di Draghi al Parlamento con la decisione di invio di armi suona come una chiamata alle armi. Dunque la Guerra Mondiale è già in atto per un semplice fatto: che l'Ucraina è stata armata da altri Stati e chi le invia armi è di fatto in guerra diventando essi stessi anche un bersaglio. Gli ucraini non si fermano né sono disposti a cedere nonostante le bombe, Il loro nazionalismo è più forte della loro paura).

CI SONO POI GLI ALLARMISTI

Calenda (in Oggi è un altro giorno su Rai 1) ha fatto dell'allarmismo ha detto che di entrambi i grani noi ne «importiamo» -un "30 per cento» dall’Ucraina" . Meglio che faccia due conti, con uno scolaro delle elementari !!! Non ci allarmi con dei dati così errati.
Dire che 1.700.000.000 di persone senza grano ucraino sarà carestia nel mondo non è corretto, é una gran balla!!!. Perché se consumassero giornalmente ca. 330 grammi di pane al giorno occorrerebbero annualmente 515.151.515 di chilogrammi di grano. (515 milioni di ton.) Sappiamo invece che la produzione totale annua dell' Ucraiana é appena di un 20mo nel mondo, pari a ca.25 milioni di tonnellate di grano tenero soprattutto per la produzione del pane, poco quello di grano duro usato nella pasta .Ma in Italia la stessa l'importazione di grano tenero é quasi irrisoria mentre quella duro (in Ucraina poco prodotto) ancora meno (insieme appena il 3% del totale - e se ci mettiamo insieme quel poco importato anche dalla Russia non arriviamo nemmeno al 4%)
Quindi in Italia nessun problema di approvvigionamento per la pasta e neanche per il pane e i biscotti. Con quel po' di grano tenero ucrainese possiamo tranquillamente mangiare ancora le "briosc", visto che le nostre importazioni di grano tenero sono solo marginali
.

MA LUI E' IL "SALVATORE"

Già si vendono in rete e si accedono i ceri per avere
la protezione e la benedizione del "salvatore" !!!

Forse prenderà anche il Nobel della Pace".
E lo faranno presto anche "Santo".

Sono già disponibili ceri, cuscini e coperte con l'immagine benedicente.

CHI HA FABBRICATO E MESSO IN GIRO QUESTE BLASFEMIE ???

Si spera di non finire nel "Buco Nero" appena scoperto

I PRECEDENTI...
( fin dal medioevo )

. ORIGINE DELLA POPOLAZIONE RUSSA (sotto 1000 anni in 10 righe brevi, )
. LA FONDAZIONE DI MOSCA
. I PRIMI COMMERCI DEI VARIAGHI
. NOVGOROD LA GRANDE (HA CELEBRATO IL SUO 1150° ANNO)
. L'ORGANIZZAZIONE MERCANTILE NELLA MEDIOEVALE RUSSIA
. IL POCO CONOSCIUTO MEDIOEVO RUSSO
LA MAFIA RUSSA A KIEV UNISCE TUTTI)
. XI SEC. LA CHIESA CRISTIANA ENTRA IN RUSSA

Pubblicate da Aldo Marturano, considerato il migliore storico della Russia come pochissimi in Occidente. (oggi in Rete nella stessa Russia) Recentemente ha ricevuto a Milano l' "Ambrogino d'oro. E dal Patriarca della Chiesa Ortodossa sulla storia religiosa russa ha ricevuto (scritto rarissimo) le congratulazioni. http://www.mondimedievali.net/Rec/marturano.htm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AGGIORNATO fino ad OGGI (e a fondo pagina l'intervento di Draghi a Washington)

 

IN PASSATO: In sole 10 righe ricapitoliamo tutto in breve.
Il territorio ucrainese che sarebbe poi diventata la futura Russia. Prima nel medioveo - 800 d.C. in questo territorio vi era la più grande formazione politica-territoriale: la rus' di KIEV. Per anni nel XI-XII sec. difesero il loro vivere e il loro territorio dalle orde mongole. Poi mentre nel XIII sec. Kiev stava di nuovo rinascendo, si andarono a formare le città di Novgorod, Vladimir ma soprattutto Mosca che sulle rive del Volga stava emergendo alla grande. La sede metropolitana di Kiev era stata prima costretta a trasferirsi a Vladimir (1326), poi alla Mosca nascente. E qui come Costantinopoli Mosca era diventata la "Nuova Roma", il principe Vasilj volle battezzare Mosca la "Terza Roma". Tanto più che ci fu la figlia dell'imperatore di Costantinopoli, Zoe, che andò in sposa a "IVAN il Grande". Diventò così lui - con il nuovo Impero russo - il "Cesare" della nuova Russia (in russo ZAR). Quanto alla Chiese divìsa in scismatici-ortodossi, i Papi di Roma causarono violenti scontri (e ancore oggi non vanno molto d'accordo - quella ortodossa è schierata con Mosca, mentre al Vaticano si fa il tifo per l'Ucraina separatista che si ribella all'invasione russa).
Kiev poi non solo terminò di dominare il suo grande territorio ma si smenbrò nella Confederazione Polacca-Lituana. Con una parte degli ucraini insofferenti che iniziarono e continuarono sempre a ribellarsi per oltre 300 anni. Poi a loro soccorso e con una certa protezione vi andarono i Russi di Mosca ormai dominante. Chiamarono la zona di Kiev Piccola Russia mentre l'altra: Russia Meridionale. Questo fino a quando ci fu la Rivoluzione del 1917. (vedi infondo a quete righe). Ma l'unione alla URSS non fu gradita a uno dei due territori, guardavano al loro passato; e miravano all'indipendenza. Terminata la guerra, dovremo attendere il 1954, quando una (a Est) si dichiarò: Repubblica Nazionale dell'Ucraina Occidentale con capitale Kiev, l'altra: Repubblica Socialista Sovietica con capitale CharKov. - Dopo la dissoluzione nel 1989 dell'Unione Sovietica, le due Ucraina subito l'anno dopo vollero dichiarare la propria sovranità. Tra le due Ucraine si intromise la NATO, anche se con la caduta del "Muro" il suo ruolo era ormai finito (in base al Patto di Varsavia). Invece iniziò a mettere i due territori uno contro l'altro, facendo ritornare "l'indipendentismo". Soprattutto quando Mosca si prese la Crimea. Ma qui si era svolto nel 2014 un Referendum, con oltre il 95% di filo-russi sul totale (con un'affluenza di oltre l'83%). Fu una autodeterminazione compatta. (Ed é quello che volevano fare anche quelli di etnia filo-russa in Ucraina (ca. 70-80%) (ostacolati dai "Separatisti" quelli abitanti a occidente dell'Ucraina).
La legittimità del referendum in Crimea fu respinta non solo dai Separatitisti ma anche dagli Stati Uniti d'America (con quale pretesa non lo sappiamo ancora oggi - solo immaginarla) seguiti dall'Unione Europea, e da altri Paesi membri dell'ONU. - Ritennero illegale il Referendum in Crimea. Solo la Russia lo ritenne legale, visto che - come detto sopra - ben il 95% della popolazione in Crimea era a suo favore. Come lo era in buona parte - filo russa - anche la parte a Est dell'Ucraina (che vediamo nella cartina a fianco, e che proprio per questo hanno fatto nascere le prime "guerre civili" tra le due ucraine.
La Nato (ma in pratica gli USA) iniziò a infiammare il territorio dei separatisti da quel 2014. Fino..... all'odierno 2022.

MOLTO PRIMA - Con la Rivoluzione del '17, nella Russia era nato il bolscevismo leniniano (marxista), della classe operaia, spazzando via lo zarismo (ma fu poi costretto Lenin a richiamarli ai posti di comando per non far fallire la rivoluzione. Il proletariato non era di certo capace di prender in mano le industrie e l'economia.) Morto Lenin, fu sostituito da un potere personale di Stalin, che più che fornire un diffuso (mai visto prima con gli Zar) benessere economico, trasformò il Paese anche in una superpotenza militare. Tale da essere poi nella 2a G.M. vincente sul nazismo. Ma poi dopo rimase carente nel suo sviluppo economico, proprio nel momento che in Occidente stava aumentando sempre di più un Nuovo Ordine Mondiale (soprattutto con gli USA - con le sue tendenze espansionistiche) dominato da un'élite ristretta di persone appartenenti al mondo del grande capitale. Mosca era tuttavia riuscita in Ucraina nella sua zona filo-russa (e non solo su questa) a creare dei monopoli in ogni settore strategico, militare, finanziario, economico. Sempre ovviamente sgradita dall'Ucraina occidentale (con i "separatisti" appoggiati - prima in modo informale poi il modo formale dagli Usa). Fino al punto di far intervenire la Russia per far rispettare la volontà nella zona dei filo-russi. Con la forza, se fosse stato necessario. Ed è quello che abbiamo visto a partire dal 2019-20.
(Ma non è che gli USA avevano fatto diversamente nei precedenti 70 anni (vedi Corea, Vietnam, Serbia, Afganistan ecc. Sono sempre intervenuti - ingerendosi - anche dove non dovevano! E qui in Ucraina la sua ultima sua ingerenza - dicono - é stata fatta "per dare Libertà a un Popolo"). (!!!!)

 

COMPLETIAMO QUESTE PRIME NOTE CON UN RIEPILOGO DELL'ATTUALE:
"Ucraina est e Ucraina dell'ovest; sono due nazioni che - come abbiamo visto sopra - da 1000 anni si odiano. Nella 2a G.M. l'Ucraina Owest si arruolò con i nazisti, deportando decina di migliaia di ebrei; mentre quelli a Est filo-russi combatterono subendo milioni di morti. Ma alla fine vinsero e rincorsero i nazisti fino a Berlino.

Le due Ucraine non hanno mai parlato la stessa lingua (ucrainese a ovest eil russo ad est). Non hanno la stessa religione (cattolica a ovest e ortodossa a est). I primi sono soprattutto contadini, i secondi operai. Sono di Destra gli ucraini dell'Ovest, Socialisti e filo-russi gli ucraini a Est..
Ci pensarono gli Usa (intervenendo privatamente) nel 2014 a organizzare un golpe, per destituire un presidente regolarmente eletto, mettere al governo chi volevano loro con dei consiglieri americani. Cosa accadde poi? Si iniziò nel 2014 con una guerra civile? Con banali bombe molotov nei confronti dei filo-russi nella zona Est dell'Ucraina. Poi ci fu una escalation quando ebbero il nuovo battagliero "attore" Presidente Zelensky, che appoggiato anche con le armi Usa, Nato e Ue, inizia gli attacchi nella parte est dell'Ucraina dove abitano cittadini filio-russi. Abbiamo così visto ( e solo in queste zone) distruzioni, morti e fughe di circa 7 milioni di abitanti. Incolpare i Russi accorsi in difesadei filo-russi non sarebbe corretto, tantomeno dargli dei criminali; sarebbe come dire che l'intervento degli americani in Italia, dopo le distruzione, i morti fatti in italia per 2 anni con i loro bombardamenti, che furono anche quelle delle azioni criminali. Furono "invasori" con lo sbarco in Sicilia, per cacciare gli "invasori" nazisti che erano sati fino allora nostri "alleati", chiamati perfino da noi Italiani di intervenire per respingere l"Invasione" angloamericana in Italia. (i giornali di allora dicevano questo! A Roma li chimarono perfino "barbari").
Ma visto che inziarono a vincere distruggendo con i loro bombardamenti città e paesi, li chiamammo poi "Alleati" anche se loro ci considerarono sempre "nemici". Basta leggere il Trattato di Pace a Parigi. ("un triste giorno per l'Italia" titolava il Corriere ella Sera).


Arriviamo in Ucraina a questo 2022, oggi Biden (questa volta ufficialmente) fornirà a Zelensky armi, missili e aiuti per 33 miliardi in dollari.. Che sono gli stipendi annui di un milione di soldati. Per cosa? Ma per dare la Libertà a un popolo oppresso dai russi !!???! - "Oppresso"??? Putin semplicemente non vuole l'espansionismo americano sotto i balconi di casa. I motivi di questa guerra (per i russi legittima) sono tutti quà.
E se d'ora in avanti avremo (ma le abbiamo già) con questa guerra tutte le conseguenze con le imposte sanzioni, le carestie, e presto l'inflazione a due cifre, l'intera economia allo sfascio, inviando pure armi e risorse a nostre spese, NOI ne soffriremo le conseguenze. Ma la colpa non sarà stata dei Russi ma... di Zelensky, é lui il "Protagonista assoluto" . Lui ad argomentare e convincere (ma non é solo!) ci sono tutti i nostri Governi Occidentali pregati a intervenire in suo aiuto, altrimenti.....ci avvisa..."ci va di mezzo il destino dell'Europa, dell'Italia, del Mondo, dell'umanità intera. La ns. Ucraina é ormai il Centro del destino del Nuovo Mondo".
Se siamo - come lui - anche noi convinti di questo suo operare.... AVANTI COSI'............PAGHERANNO.... I NOSTRI FIGLI E I NOSTRI NIPOTI !!! Noi vecchi dobbiamo fin da oggi cominciare a mangiare meno, a scaldarci e a refrigerarsi meno, a lasciare la macchina in garage, a fare meno vacanze, meno acquisti, meno progetti.
Le Ns. industrie poi, andranno verso lo sfacelo.

Lo dobbiamo tutto a Zelensky. Che De Maio lo ha definito "é un eroe mondiale" -e ha aggiunto - "con lui c'é tutta Europa".
- Ha perfino dato dell' "animale" (!!!) a Putin. (Che faccia farà se un giorno come Ministro degli Esteri, dovrà incontrarsi con lui per dare corso a delle serie trattative di pace ?????!!!!!!)

 

Torniamo nei dettagli al 2014.....

... vi erano in Ucraina dal 2014 degli animi insofferenti, combattivi, inizialmente
gruppetti di estremisti, poi organizzatisi in bande, contro i filo-russi nelle città a Est
dove per lo più ci vivono addetti alle varie attività - negozianti, professionisti, ecc.
(territori, terreni, immobili e attività economiche guidate da migliaia di società dello Stato Centrale)
e proprio contro questi filorussi ai primi anni del 2014 iniziarono a scatenarsi i più violenti,
appoggiati anche da separatisti-oltranzisti dove dentro c'era di tutto -
persino gruppi neonazisti con la svastica marchiata sulla loro pelle,
tutti
miranti al distacco dell'Ucraina dalla Russia.


C'erano in quegli anni anche una serie di spettacoli dell'attore Zelensky,
che in Tv alla sera catturava 7 milioni di entusiastici spettatori.
I primi spettacoli erano stati tutti comici, poi vennero quelli sarcastici sui politici,
indicando le malefatte dei governanti sgraditi e come liberarsi di loro.
Oltre gli applausi del pubblico fece tornare a molti il tanto
atavico desiderio di separatismo di antica data. E lui alzò il livello con....
molte altre aggressive e irruenti critiche, sempre più condivise e applaudite.
Un Saggio... avrebbe suggerito, calma, si rischia di cadere nei pericoli dell'irrazionalità.
E alla "folla" sappiamo, basta una sola una testa calda per fare "follie".
<<<<< (soprattutto qui quando diceva: "L'Ucraina é... e sarà al centro del Mondo!!".
A quel punto all'attore quasi 40enne gli vennero i deliri di onnipotenza, toccò il cielo!!
"Noi
lotteremo e vinceremo per far tornare l'Ucraina grande, per la pace
in Europa, nel Mondo intero, una lotta che andrà a beneficio della civiltà umana".
"E' giunta l'ora, noi siamo il futuro!!!"
-
"Siamo Il Vs. destino!" - L'Ucraina é il centro del mondo" -
"E qui che si decide il destino del mondo!!"
( non comment !!!!!!!!! ma qualche psicologo direbbe che è
affetto di "pseudologia fantastica";
noi ignoranti "delirio di onnipotenza")


( fu perfino premiato con l' "Ordine dei Cento "Eroi" Celesti"
(!!!! un Dio moderno !!!!!!)
(che racconteremo più avanti)

Zelensky chi é ?
https://www.youtube.com/watch?v=BmevwxZJTqs


In alcune di quelle comiche,
vi erano scene che Totò avrebbe detto....
"da scompisciarsi dal ridere"
ma che erano anche un po' grossolane,
perfino un po' volgari. Come quelle fatte
su un pianoforte a coda, dove....
con le mani alzate, dopo essersi calato i pantaloni,
l'attore iniziava a suonarlo col suo pisello.
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Prima da solo, poi in 4 -
sempre con i piselli sulla tastiera -
dove faceva anche il direttore d'orchestra dirigendo altri 4 piselli.
A un certo punto uno di loro non suonava più
guardandosi verso il basso era un po' deluso
ma subito intervenuti, con un sensuale bacio
a lui tornò il sorriso e ricominciò a "suonare" col suo pisello.
Quasi veniva giù la platea, le donne poi ....
"da scompisciarsi dal ridere".


Ma vederlo ora - nel Congresso UE - a trattare con termini molto duri i rappresentanti europei, mi ha fatto ricordare quando per i miei incarichi andavo dentro gli Ospedali Psichiatrici. (perchè non sempre ci sono rinchiusi i matti, ma quelli che come Stalin - per disfarsene - ce li mandava. Questa tecnica la imparò perfino Togliatti: in manicomio ci finì per 30 anni anche suo figlio, a lui ostile, che voleva (orrore!) andarsene in America- vedi più avanti).
Uno in particolare di questi manicomi era quello dove c'era il famoso Basaglia. (a lui si deve la Legge 180/1978 che fece chiudere i manicomi). Lui operava nella struttura manicomiale di Trieste e i pazienti li trattava in un modo molto singolare. Aveva allestito laboratori di pittura, di teatro, e li utilizzava anche in alcuni lavori. Mi acconsentiva di parlare con loro, ma mi avvisava che non dovevo dar loro molto ascolto, soprattutto se erano stati politici e facevano le vittime, accennando la propria malasorte, quelli che avevano chiesto il loro internamento. Di non ascoltarli - mi disse - perchè esaltandosi oltre misura accusavano quei parenti .....(o i politici: dove in Russia, Stalin gli avversari, li faceva visitare e internare)... di essere stati malvagi e crudeli, esprimendo sempre il desiderio di punirli, cercando anche di convincere chi magari lo stava ascoltando di diventare complici di intenzioni vendicative. Ma mi faceva poi notare il Primario che vi erano alcuni "disgraziati" che - loro malgrado - era stati internati perché scomodi (col metodo Stalin) . Ma poi - non sapendo dove andare - avevano accettato con filosofia la loro malasorte e si erano poi perfettamente integrati diventando perfino soggetti attivi nella comunità. Mi indicò poi uno di questi, che io su una panchina nel parco, lo stavo con molto attenzione e interesse ascoltando. (ho infatti saputo moltissimo da lui - io che operavo nell'antiterrorismo - cos'era la "strategia della tensione" e da chi era fatta). Lui era dentro da più di 10 anni. Lo avevano poi incaricato ogni giorno di andare a prendere all'edicola i giornali. Un giorno non lo videro tornare indietro. Preoccupati lo cercarono per ore senza trovarlo. Finchè riapparve; gli chiesero dov'era mai stato?. E lui: "L'edicola era chiusa, ne ho approfittato per far visita alla mia ex cascina volendo salutare i miei vecchi parenti e amici; ma una volta giunto, vi è stato nei cortili un fuggi fuggi, prima gridandosi l'un l'altro, "é scappato il matto! il matto! Aiuto!" poi si sono barricati tutti in casa. A quel punto non ho insistito ho lasciato perdere, sono andato via ed eccomi qui. Là, vogliono sembrare tutti sani e pacifici mentre sono loro ad essere malati e tutti matti !!"-
Questo più che matto era un saggio uomo. Il suo voleva essere un pacifico saluto ai parenti, ma dopo le ostilità dimostrate, se fosse stato un vero matto avrebbe reagito sconsideratamente, avrebbe fatto il matto. Lui invece se ne tornò calmo in manicomio.

In quel mio periodo, internare i politici scomodi era una prassi molto adottata in Russia da Stalin. Gli avversari invece di inviarli in Siberia li faceva visitare da uno psichiatra e li chiudeva in manicomio (così sbarazzandosene li aveva sotto controllo) lui diceva: "per il loro bene, avranno così le cure necessarie".
Ma anche in Italia era accaduto qualcosa del genere.
In un altra mia visita in una Struttura Psichiatrica, Villa Igea a Modena (con i manicomi già chiusi), feci una scoperta non solo clamorosa ma inquietante. Internato senza il suo cognome, c'era un certo "Aldo stanza 227". Era il figlio di TOGLIATTI, Capo del PCI. che quando era rientrato in Italia aveva ripudiato la moglie RITA MONTAGNANA, (fondatrice dell'Unione Donne Italiane (Udi). Lei (ebrea) aveva sposato civilmente Palmiro nel 1924; per 20 anni aveva condiviso tutte le battaglie politiche, seguendolo anche in Russia col figlio 12enne, ALDO. Il padre lo ignorava, non lo vedeva mai, era sempre assente. Al ragazzo gli era perfino diventato antipatico, ingombrante. Viveva quasi isolato. Giocava tutto il giorno a scacchi. Quasi un autistico di fatto. Quando la famiglia rientrò in Italia, Togliatti abbandonò moglie e figlio e andò a vivere "more uxorio" con NILDE IOTTI una giovane bella donna di 27 anni... ex giovane FASCISTA tessera n. 1105040 >>>
Scandalizzò perfino i comunisti "ma cosa c'era bisogno di vivere more uxorio, ne diventava amante e finiva lì. Adesso con i bigotti perderemo voti". Infatti Pio XII gridava dai pulpiti
"ecco i senza Dio", " ecco i nemici della Chiesa", "ecco i nemici della famiglia".
Immaginiamo il figlio Aldo; lui aveva allora 21 anni, la condotta del padre lo considerava un tradimento verso la madre ma anche nei suoi confronti; scriveva "ma che vita è questa?" - "e io ora adesso cosa farò?". Gli sembrò la situazione una follia, e se era veramente follia, vera o falsa, aveva le buone sue ragioni di esistere.
Per farla breve:
un giorno lo sorpresero mentre si stava imbarcando per l'America. Vergogna! Il figlio di Togliatti, segretario del PCI che fugge in America? Scandalo !! Zitti, zitti, in sordina, se ne occupò il PCI di Modena. E come faceva in Russia Stalin, lo fecero visitare da uno psichiatra "compagno", e lo rinchiusero nella Struttura Psichiatrica, ovviamente senza cognome, solo con il nome e un numero: "Aldo n. 227". Con questa anonimicità - dimenticato da tutti - Aldo resterà internato per 30 anni, fino a quando - ci morirà.
Certi saggi finiscono così nell'anonimato, mentre certi folli diventano famosi e riescono a farsi anche applaudire. Cosa mi diceva Basaglia? "quelli che iniziano a comandare, se li si lascia fare, si esaltano oltre misura, entrano nella Pseudologia fantastica"

PROSEGUO: Zelensky - divenne poi seguitissimo anche nella serie "Ballando con le Stelle", dove lui impersonava vari personaggi, come l'invasato Elvis Presley agitando spasmodicamente il suo ventre; faceva le parodie scimmiottesche di Jerry Lewis; danzava a suo modo il cha cha cha, ballava i valzer vestito da Charlot, o i balli moderni indossando il due pezzi e i tacchi a spillo. (qui in rete le sue singolari performance......
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Fra i tanti personaggi in "Rzhevsky Versus Napoleon", faceva una parodia del grande "Corso", sottolineando la sua ambizione e la sua folle spedizione per conquistare la Russia, e che fallita l'ambita conquista di Mosca, in una scena disperata si sparava.

Fra i tanti impersonò anche Churchill, quando invece di far versare altre "lacrime e sangue" agli inglesi, lui fu mandato a casa dagli stessi inglesi a pochi mesi dalla vittoria; dai Russi anticipata in Europa e poi quella ottenuta dagli USA con l'Atomica in Giappone. (escludendo dalle spartizioni proprio i russi che fino al giorno prima non erano in guerra con il Giappone, avendo Stalin già stipulato un patto col famoso "Giapponesino" >>patto chiamato "beffa" >>>> zitti zitti i giapponesi si erano già staccati da Hitler, e stavano giocando un'altra partita, quella di voler predominare in Oriente. E proprio il giorno 7 Dicembre 1941, mentre Stalin a Mosca con Zukov sferrava l'attacco alle armate dei nazisti, il Giappone che aveva fatto quel "patto" con Stalin di non interferire nel loro progetto asiatico, lo stesso giorno ci fu l'attacco giapponese agli americani a
Pearl Harbour.
( un attacco molo singolare, che non era stata proprio una sorpresa >>>>>

Tutta la popolazione americana che fino allora (80-90%) non voleva che si intervenisse nella guerra in Europa, per il propagandisdico "giorno dell'infamia" l'intervento l'approvò, facendo scendere in campo gli USA in Europa e che stranamente (un USA anticomunista) si va poi ad alleare con Stalin; insieme vincono in Europa (e in seguito faranno poi le spartizioni (Yalta), ma Stalin lo fanno restare con le mani vuote in Oriente. Solo in quel giorno del '45 (con il lancio della Bomba Atomica) Stalin in extremis fece una dichiarazione di guerra al Giappone. Ma ormai i giochi erano stati fatti; la bomba era stata lanciata sul Giappone ma il "botto" dovevano sentirlo chiaro e forte a Mosca. Sappiamo poi come finì: gli USA si presero il merito di aver fatto finire la 2a. G.M.- E come se non bastasse in Europa, misero Basi Militari anche in Oriente.


TORNIAMO ALL' "attore" sul suo palco - che implicitamente - iniziò sempre di più - con tanti sarcasmi - a sfiorare alcuni temi politici caldi, a dileggiare i pezzi grossi della politica, personaggi non graditi a una parte della popolazione, che da qualche anno pur con tante critiche li stava sopportando questi governanti sgraditi, creando molte insofferenze. Che - come detto all'inizio - vi erano già stati in precedenza, fin dal 2014 (che raccontiamo più avanti), con manifestazioni di piazza e anche con qualche scontro (di tipo di guerra civile).

Mentre ora nella platee dei teatri, nelle sale cinematografiche o in casa alla TV - fra il serio e il faceto - anche se pur - velatamente - a quelle critiche che faceva l'attore Zelensky piovevano applausi, incoraggiamenti, ed anche inviti dicendo "sì, è vero ! questo e quest'altro si dovrebbe fare", cioè "bisogna agire". - Il comico, a quel punto oltre che appagato dagli applausi, gongolava, è già pensava con i suoi amici attori, cos'altro fare.

Furono tali i suoi grandi successi comici in Tv e nei film, sempre da lui prodotti, che vinse nel 2016 negli Usa il "World Fest Remi Award" nella categoria film comici. (non dimentichiamolo: in USA !!)

Subito dopo iniziò un altra singolare serie televisiva, questa volta ancora più "patriottica" da lui stesso prodotta - ma sempre con i suoi complici, riguardo ai testi.
La serie era “Il Servitore del Popolo” - dove lui (coautrice anche la moglie Olena) interpretava in una forma satirica il tutore delle leggi, denunciava sarcasticamente le corruzione dei governativi, le ruberie, l'arrivismo, i magnati con attorno i loro servi, mettendoli tutti in ridicolo e per le loro malefatte invocava le punizioni dal cielo. Ma poi astutamente - indicava pure i vari modi punitivi di come si può buttarla già certa gente, dai loro piedistalli e dalle loro poltrone governative
. Insomma si stava trasformando in un vero e proprio "agitatore di popolo".

Ma oltre .........alla lotta della corruzione proponeva anche soluzioni pacifiche per gli scontenti di Mosca, accennava che si potevano fare degli accordi di pace con la Russia, aggiungendo: “Tutto è possibile”. Ma dai "separatisti" (quelli di etnia ucraina) fu accusato di essere troppo arrendevole. Inoltre lui parlando solo il russo alcuni oltranzisti gli erano ostili. Dovette subito- per essere accettato - mettersi ad imparare l'ucrainese.

A quel punto, Zelensky iniziò a modificare certi pacifici atteggiamenti, che diventarono dei veri e propri furiosi "attacchi" verso la politica di Mosca. In primis incitando alla "Separazione". Che trovò poi appoggi - per egostica convenienza - anche da chi non aveva mai avuto queste intenzioni e rivendicazioni. Consapevoli o no, si unirono pure loro al carro dei "separatisti". Sperando a un miglioramento se l'Ucraina fosse stata autonoma.
Ne approfittò a quel punto Joe Biden per le ataviche politiche contro la Russia. Lui e suo figlio non aspettavano altro.
(Come vedremo più avanti - Se non ci fosse stato un Zelensky, uno come lui bisognava inventarselo. Ma ora c'era, e bastava quindi solo appoggiarlo nei suoi deliri fatti sul palcoscenico).

Ricordiamo che Ucraina, nel 2014-2015. Joe Biden, allora vice di Obama, era a Kiev dopo i fatti di sangue dell’EuroMaidan, che portò al colpo di Stato antirusso. Che ci faceva Biden a Kiev? Il turista? No, c'era lì suo figlio Unter.


Un altro ricorrente e dolente grido di Zelensk (che ovviamente faceva presa ai contadini) , era quello di permettere ai lavoratori della terra ucrainesi di poter acquistare terreni che erano in mano allo Stato, coltivati o non sfruttati che giacevano perfino incolti. (vedi appena più avanti.... cosa é poi accadde il 14 genn. 2020).
Ma non solo sui palchi Zelensky accennava alla vendita di terre ma anche alle case. Quasi tutti quei grattacieli che stanno ora distruggendo, non sono in mano a dei privati, ma sono in un Fondo immobiliare dello Stato. Si stima che circa ben 3.000 società statali hanno in mano tutti quegli immobili. E in quel futuro che ambiva Zelensky lui accennava a una totale privatizzazione, vendendo ai privati questi beni dello Stato con delle aste pubbliche. (erano progetti che poi una volta al potere lui realizzò).
(Zelensky intepretò tutta questa nuova serie TV finta con 5 anni di anticipo di quella vera, quella di oggi).
(
QUESTI SPETTACOLI LI ACCENNEREMO PIU' AVANTI )

QUANDO ERA INIZIATA....
QUESTA STRANA GUERRA CHE VEDIAMO OGGI ?


Alcune rivolte in Ucraina iniziarono nel 2014 con alcuni estremisti filo occidentali (ma presenti anche organizzazioni dette naziste, nel Donbas - che avevano nei loro covi bandiere e i simboli hitleriani ) contro i sostenitori del governo filo russo che aveva riconosciuto l'indipendenza all' Ucraina con delle regolari elezioni, ma poi il Presidente pur eletto con il 75% fu da alcuni estremisti cacciato (come vedremo più avanti) perché non voleva far entrare l'Ucraina nella Nato, né tantomeno voleva unirla alla UE. Ovviamente questa sua intransigenza proveniva da Mosca; la Russia di Putin non voleva certamente avere sui propri confini delle armi Nato puntate sulla Russia. Ed eccoci al suo intervento. Ancor di più oggi con alcuni di essi che criticano Putin per la sua scelta di invaderla anche in maniera pesante. Lo criticano ma sotto sotto pure questi stessi russi -quelli a Mosca - non sopportano che degli stranieri diventino i protettori di un popolo incitato a scendere nelle piazze da bande di filonazisti separatisti. Per di più i russi avevano contribuito a pagare una parte del loro debito pubblico quando nel 2014 era diventata indipendente. Questo era già avvenuto anche in Crimea, abitata in gran parte da russi dove c'era stato un referendum di annessione alla Russia con percentuali massicce di favorevoli (ca.90%). Ma oggi anche il problema che esiste ancora con la Crimea non é creato dagli abitanti, ma dagli Usa, solo per voler negare ai russi la loro presenza nella importante ambita base di Sebastopoli.

RIPETIAMo: In Ucraina, nel 2014-2015. Joe Biden, allora vice di Obama, era a Kiev dopo i fatti di sangue dell’EuroMaidan, che portò al colpo di Stato antirusso. Che ci faceva Biden a Kiev? Il turista? C'era lì suo figlio Unter.

Assisteremno così al paradosso: Nel '43 i RUSSI i si erano uniti agli AMERICANIi per sconfiggere i NAZISTI. Mentre ora gli AMERICANI si uniscono ai NAZISTI per sconfiggere i RUSSI. Un capovolgmento!!!

All''inizio delle rivolte - che nel 2021 diventerà una vera e propria guerra - i separatisti si dissero tra di loro come MONTANELLI in Africa (vedi suoi scritti originali >>>) "Questa guerra è per noi una bella lunga vacanza dataci dal Gran Babbo. E, detto fra noi, era ora " - "abbiamo un unico desiderio: continuare!" - "qui, nessuno pensa a un trattato di pace" - "questa terra sterminata è nostra!!". "qui ci dovranno venire a vivere i nostri figli e nipoti". Tra il 1938 e il 1939, in due migrazioni di massa, arriveranno dall’Italia migliaia di famiglie di coloni, assegnatarie dei poderi
Proprio a partire del '38, il governatore Italo Balbo fece arrivare 20 000 coloni italiani in Libia e fondò per loro ventisei nuovi villaggi. (ricordiamo che la Libia è 6 volte l'Italia; nel 1938 aveva un territorio di 1.873.840 km² )


(Oggi in Ucraina la sua superficie é di circa 600.000 kmq, (60 milioni di ettari) non ha montagne, è tutta coltivabile; gestita da unità agricole - da 3000 società statali - con una bassa resa (terreni che sono 5 volte quelle italiani, che di coltivabili ne ha 12,8 milioni di ettari - 200.000 nemmeno sfruttati). Risultato: il valore dei terreni ucrainesi è inferiore a un 10mo e anche a un 20mo rispetto a quello europeo-italiano. Quindi é un territorio molto appetibile per coloro che mirano a portarlo dentro l'Europa. Rappresenterebbe un colossale affare!!! A venderli potrebbero essere gli ucrainesi locali - quei pochi che li possiedono - o le società statali, cedendoli a ca. 1000 euro a ettaro - che per i vecchi contadini è molto - visto che il reddito pro capite è inferiore di ca. un decimo rispetto a quello europeo. Ma poi proprio l'europeo potenzialmente sfruttandolo meglio inizierebbe il suo business, e se lo rivenderebbe a prezzo di mercato occidentale a 10.000 - a 20.000 - e anche a 60.000 euro. Una colossale opportunità.
(E altrettanta sarà poi per la futura ricostruzione di case in questa Ucraina distrutta; molte aziende occidentali si arricchiranno per ricostruire gli edifici distrutti dalla guerra (che oggi il danno si calcola sia già pari a ca. 5-600-1000 miliardi). (un grosso affare per alcuni - per delle Immobiliari e banche che stanno già mettendo le loro basi su questo territorio. Compres acune italiane cn due loro società presenti).

QUESTO PROGETTO DI ESTENDERE la privatizzazione di terre e case era - come detto sopra - già stato accennato negli spettacoli dell’ex-comico, anche se poi nel farla questa futura prevista legge, provocò proteste. In piazza si ritrovarono scaltre associazioni (!!!!???) di agricoltori (privati !?) che protestavano per quello che consideravano "un tentativo di colonizzazione del paese" e di essere nel bisogno spinti per quattro soldi a dover vendere i loro poderi agli europei. E i poderi, come detto, erano molti: 60.000.000 di ettari.

MA ECCO LA SORPRESA (cioè una beffa!!): "Kiev, 14 gen 2020 16:39 - (Agenzia Nova) Il ministro del commercio e dell’agricoltura Mylovanov, del Governo Zelensky, ha annunciato agli agricoltori locali - come sostegno - che potranno comprare i terreni dello Stato in condizioni preferenziali. Prezzo medio di un ettaro 1.149 dollari.
Ma subito gli stranieri.... (in Ucraina che aspettano a guerra finita di fare i grandi affari - hanno subito visto l'opportunità di comprare dai poveri contadini a 1.149 dollari (denari mai visti nella loro vita) per poi essere liberi di rivenderli a chi vogliono) hanno subito reagito. Hanno richiamato questo Ministro di evitare di fare “discriminazioni e restrizioni nella libera concorrenza sul mercato".
Questa era una loro pretesa "Libera concorrenza in libero mercato" che significa poter liberamente comprare e vendere a loro piacimento i 60.000.000 di ettari, coltivati e coltivabili. - "Le proprietà non sono più un furto" "si comprano, si pagano e dunque si deve anche essere liberi di rivenderle".

FIN DA QUEL GIORNO in Ucraina è stato subito aperto anche da Italiani uno Studio legale, di commercialisti e di consulenti per le negoziazioni pronti a rispondere a chiunque vuole operare in questo futuro mercato Ucrainese, per acquistare beni immobili, terreni edificabili ed agricoli, capannoni industriali ed ogni altro bene. Magari con le Banche anch'esse italiane, subito pronte ad agevolare tali acquisti con aperture di Mutui.

In quella opposizione alla legge che abbiamo letto sopra "(a volere il "libero mercato") non dimentichiamo che in Ucraina ci vive il figlio di Biden, Hunter, che dell'ex attore è stato lui l'artefice della sua ascesa in politica; e che ha chissà quante risorse da investire in queste terre ucrainesi messe in vendita dal Governo dal suo amico Zelensky. ( detto "sostegno"ai contadini del posto - ma che era nella pratica una presa in giro).

L'Ucraina ha iniziato questa guerra per voler essere indipendente, noi europei liberisti lo vorremmo anche, ma é l'estremismo a volerlo tutto e a tutti i costi questa indipendenza operando con atti di guerra veri e propri e lascia molti un po' perplessi e altrettanto molti anche contrari. Ma la propaganda ci propina immagini di guerra di una popolazione non sempre reali, vi sono alcuni sì che combattono, ma vediamo anche milioni persone che fuggono e ovviamente la ns. solidarietà ci fa schierare con questi poveri profughi. Siamo perfino disposti a fornire non solo armi ma anche contingenti di uomini per difendere la loro terra che ci dicono invasa dai russi. Ma lo dicono solo gli indipendentisti. Quelli appena un po' contrari diventano subito dei "nemici". E infatti molti - si dice 7 milioni - sono fuggiti. Zelensky (ma chi è rimasto allora?)
Potrebbero infatti essere anche dei pretesti per coinvolgerci in quella che é invece solo un progetto di un Paese che attualmente sembra essere in mano agli indipendentisti, che rimasti solo loro con alcuni magnati e lo Stato guidato da Zelensky
hanno in mano quasi tutto il territorio, e potranno - con la legge citata sopra - a piacimento cedere le terre a chi vogliono, facendo grandi affari a spese di quelli che hanno abbandonato il Paese.
(ma sembra che i fuggiaschi sono stati anche fortunati, sono riusciti prima di andarsene di andare al bancomat e prelevare quei pochi soldi incassati dagli aprofittatori).

Sarà questa una protesta fatta con le buone o con le cattive? Possiamo dire che le guerre ad alcuni portano miseria mentre ad altri procurano ricchezze. Questa guerra é una di quelle e a qualcuno porterà tanto Ben di Dio. Quindi molto utile ad alcuni europei schierarsi con Zelensky. (oltre i vantaggi che ne avrebbero gli USA, con Biden che potrà così - con suo figlio acquistare terreni - ma anche - per i suoi fini - mettere i confini della Nato subito a ridosso della Russia).
(((((ovvio quel che dice: "Draghi: ribadisco con decisione gli impegni Nato sul ns. aumento delle spese militari pari al 2% del Pil"))))))
Ed essendo molto disponibile, Draghi sicuramente sarà premiato, visto che potrebbe diventare il nuovo Segretario Generale della stessa NATO. (Quanto al "Ben di Dio" di compra-vendite Draghi se ne intende - Negli anni 1991-2001, come direttore generale al Tesoro in 10 governi, in questi stessi anni fu impegnato nell’opera di (s)vendita del patrimonio industriale pubblico, la privatizzazioni e lo smantellamento dell’Iri. Lui Draghi era lì, in prima fila, a dirigere il tutto. Chi furono i beneficiati ancora oggi ne sappiamo molto poco, ma sappiamo solo che dell'IRI non è rimasto più nulla.

https://rewriters.it/la-vera-storia-di-mario-draghi-il-guru-di-un-paese-sullorlo-del-crack/


http://www.altrarealta.com/index.php/massoni-famosi-italiani-e-stranieri/

Perché molti detestano Mario Draghi pur essendo di fama mondiale? Perché dicono alcuni che è un monarca, non un Presidente del Consiglio dei ministri (non eletto dai Parlamentari ma dal Presidente D.R.). Ma si è circondato da "yes men di ogni sorta. Lo si può approvare che ci sia un Draghi così, spesso categorico nelle sue decisioni, ma allo stesso tempo lui quasi ci terrorizza, perché lui da solo non potrà mai far nulla. I falsi leccapiedi (che credono di essere gli intelligenti) lo approvano ma non vedono l'ora di farlo cadere dal suo piedistallo governativo. (non lo fanno subito perchè pensano solo ai loro vitalizi).
Zelensky ha ringraziato l'Italia, perché dopo aver chiesto aiuto all’Italia, Draghi gli ha mandato armi e aiuti militari; e ne ha promessi altri. Mentre invece Germania e Francia chiedono vaghi e inconcludenti incontri Putin-Zelensky per far finire questa guerra in altri modi meno cruenti.


Ma lo capite che -
la nostra - offrendo armi a questa Ucraina di separatisti in rivolta - è una vera e propria dichiarazione di guerra verso la Russia? Che non é sola, ma ha degli amici. Eppure si sta facendo di tutto per mettere fine al genere umano, causata da un ex cabarettista attore che in TV suonava il pianoforte con il suo pisello.
Inoltre lo vogliamo capire - se visto con l'occhio tecnico e non politico - che oggi l'Atlantico non è più una naturale difesa degli USA come anni fa. Ormai con le tecnologie moderne un missile può arrivare ovunque. Sulla Luna e perfino su Marte.

!!!!!!

Draghi é andato alla UE per farsi ascoltare, chiedere di dare altri aiuti di armi e denari a Zelensky
(perché "bisogna - come dice Biden "annientare la Russia". Ma - scusate se ricordo tale frase - anche quando volevamo annientare la Russia, qualcuno dal balcone gridava "Boia a chi molla", "là in Ucraina troveremo i granai d'Italia!!!" - Purtroppo proprio da Kiev in Ucraina iniziò la sciagurata ritirata della spedizione di 250.000 italiani, mancati annientatori della Russia che erano tutti partiti cantando "ciao bella biondina, vado, vinco e torno".
Alla UE...............alcuni rappresentanti si sono defilati....hanno lasciato le poltrone vuote......molti di loro hanno "mollato", forse non se la sentono di fare i "burrattini" di Biden.

Zelensky nei suoi discorsi a certi "apprensivi e mollicci servi" europei, paventa future disgrazie "... se senza il Vs aiuto cade la nostra Ucraina in mano ai russi, voi tutti in Europa sarete sotto il tallone Russo". - Mentre a loro volta i Russi dicono "Se l'Ucraina (aiutata ormai palesamente dagli USA) cade in loro potere, la Russia non esisterà più, sarete tutti servi degli americani".

... forse perché sanno gli europei che Draghi gli italiani non l'hanno mai votato,
che lui è stato solo "messo lì" . (chissà.... per cosa fare.... ma..... con chi ???i)
E' Biden il padre e il padrone della NATO.

TORNIAMO SUL CAMPO- All'inizio, tra le due correnti - separatisti e filo russi - nei primi vi erano quelli che parlano l'ucrainese non il russo, ed essendo vicini guardano al di là la bella vita occidentale, dominata dagli USA fin dal dopoguerra. Dove si beve cocacola e si imita da anni la vita americana, quasi imposta, che ovviamente attrae non solo noi ma attrae anche loro ( simili a quei giovani (figli di papà) cinesi che avevano dato vita agli scontri a Tienamen).
A Mosca Putin a partire dal 2003 aveva introdotto un modello economico di tipo capitalista molto liberale, ma non aveva (ecco il malcontento degli ucraini) modernizzato tutto il resto della Russia (come invece ha fatto la Cina in questi ultimi 20 anni).


Abbandonando la Cina la fallimentare politica maxista della Russia (per anni tutta votata al "non capitalismo", con il suo motto "la proprietà é un furto" dove si negava l'economia borghese).......aveva adottato una politica più liberale, ma conservando le proprietà di alcune grandi industrie, per non che diventassero dei monopoli dei grandi borghesi.
(Ma vi era stato in Russia molti anni prima già un LOSOWSKI, presidente dei sindacati operai nella Russia Sovietica; in un colloquio avuto con giornalisti recatisi a studiare l'organizzazione del nascente regime comunista russo, subito dopo la Rivoluzione aveva detto (profeticamente): “Se la sperata rivoluzione bolscevica non avviene anche in occidente, essa é condannata a perire. Come si potranno conciliare nelle relazioni commerciali l'economia comunista e quella borghese? Nella vita economica internazionale valgono le leggi dei vasi comunicanti; noi prima o poi saremo costretti ad accettare le vostre leggi, altrimenti sarà la nostra morte!”. Ma dovettero passare 89 anni!!!


......la CINA ha adottato una organizzazione politica, sociale, industriale, che era stata già avviata con successo dal fascismo dal 1934 in poi, con il lungimirante ALBERTO BENEDUCE >>>> . Dove lui potenzio la ricerca scientifica (ricordiamo il CNR), gli interventi statali nell'economia, il sistema industriale e creditizio, il controllo finanziario, l'IRI, INA. BIN, con "formule" originali per evitare i fallimenti bancari e tali da garantire allo Stato un ingente patrimonio industriale (che fu efficiente anche da dopoguerra in poi, fino al 1992, quando si svedette l'ultima azienda pubblica).

Il lavoro di Beneduce si può definire storico per l'economia e l'imprenditoria italiana. Unico in Europa e nel mondo.
Perfino in America non avevano ancora risolto le conseguenze della "depressione" iniziata nel '29.
Mediante una complessa opera di riorganizzazione nacque l’IRI e altri enti di gestione, con maggioranza o totalità delle azioni di oltre 250 grandi complessi finanziari ed industriali.
(che saranno poi il volano della ricostruzione e della crescita negli anni del dopoguerra). Vi erano dentro il 25% di tutta la "raccolta" bancaria italiana, il 25% della produzione elettrica nazionale, il 57% dei telefoni, il 43% della produzione siderurgica, l'80% delle costruzioni navali, oltre notevoli quote nell'industria meccanica minore.
Ma ci furono anche iniziative nel campo della cultura: Istituto LUCE, l'EIAR, l'OND, la Biennale di Venezia, la Triennale di Milano, la Quadriennale di Roma, Cinecittà, l'Enciclpedia Treccani, oltre le numerose fiere del Libro, premi Atistici e Letterari. Nè possiamo dimenticare lo Sport, il Calcio soprattutto con due Campionati del Mondo vinti nel '34-'38.
Ci furono anche dei piccoli imprenditori, che nella Moda, riuscirono a far scoprire nel resto del mondo il nuovo orgoglio dell'Italia, il brand che si chiamò "Made In Italy".
Ma soprattutto ci fu un forte incremento nell'Istruzione con le Università, con i centri GUF, che non erano strettamente legati al Regime, ma vi erano dentro anche spiriti anticonformisti, critici, dove si esprimeva perfino il dissenso. (infatti dai GUF vennero poi fuori noti personaggi che poi
ritroveremo dal dopoguerra in poi (fino ad oggi) nelle file del PCI, della DC, del PSI ecc. e nelle poltrone dei vari governi e anche come presidenti della Repubblica.

Li troviamo in questa lista >>> che poi (cambiando solo camicia) nel dopoguerra montarono sul carro della politica, perfino in quella comunista - questa addirittura divenne la conservatrice del patrimonio culturale (opere di un Dostojevski, un Hegel, un Lenin, un Marx ecc. non potevano di certo uscire dalla Tipografia Rumor che era un addetto alle pubblicazioni vaticane) visto che papa Pacelli con la sua DC a partire dal '48, tornò all'indice dei libri proibiti, al suo becero moralismo e oscurantismo dei tempi dei secoli bui, sempre aspramente criticando dai pulpiti, giornali, riviste, film e quella ventata di modernità e apoteosi della bellezza, che le donne, le migliaia di ragazze nei raduni fascisti avevano scandalizzato con le loro gambe al vento e i turgidi seni nelle loro magliettine bianche: "scandalose", "indecenti", gridavano i preti. (che forse avevano certi disturbi nel basso ventre). Le volevano le donne fino alle caviglie in nero, e se entravano in chiesa senza il velo nero in testa venivano cacciate e addidate al pubblico ludibrio.
L'unico neo nel dopoguerra nei comunisti (impenitenti "russofili") fu il non agire e prendere in considerazione lo sviluppo e l'organizzazione economica, finanziaria, industriale e commerciale (come diceva quel citato
LOSOWSKI, presidente dei sindacati). Soprattuto anche quando fu varata la "Legge del Libero Commercio" che diede vita a un sorprendente "Miracolo Economico Italiano" >>>>>
Ne aprofittarono tutti gli italiani, ma - visto il successo - subito dopo oltre misura anche gli avversari quella che poi Scalfari definì "La Razza Padrona". Anzi diventarono degli "squali". Non solo intralciarono il libero commercio, ma svendettero tuttò ciò che aveva creato Beneduce, creando dei personali imperi in tutti i settori, perfino monopolistici, tagliando le gambe a tutti quelli della libera iniziativa privata. Perfino chi fabbricava stuzzicadenti, finì sotto un referente politico).
Non così in Cina (che servì come esempio l'opera di Beneduce) Negli ultimi anni prima con Deng Xiaoping (e fu lui - con lo Stato del Socialismo reale) - si iniziò a realizzare un'economia pianificata e a iniziare le prime riforme economiche e produttive, proseguite poi da
Xi Jinping che in Cina ha costantemente riaffermato con dei target di crescita che poi sono stati quasi costanti del + 5% negli ultimi 20 anni.
Curò inoltre in particolare l'istruzione, soprattutto nelle Università, dove gli studenti non solo devono laurearsi con ottimi voti, ma devono possedere anche le capacità, le conoscenze e altre prerogativa necessarie per accedere alla maggior parte del sistema dirigente in tutti settori. (non basta essere promosso, perché figlio del direttore o di un noto politico; questo non lo troviamo poi sulle poltrone di un Parlamento senza aver mai concluso nulla perché incapace).

La formula cinese: nei settori più importanti, industriali, commerciali, finanziare, il privato può sì accedervi, ma fino a un certo punto. Infatti quando il settore che lui ha creato diventa un monopolio, qui - prima che degeneri - interviene lo Stato a rilevare l'attività, dichiarandolo "bene pubblico". Perchè il privato migliora se lui ha 1-10-20 concorrenti, ma non migliora affatto quando lui giunge a monopolizzare la sua attività, i suoi prodotti, i suoi servizi, li vende solo più lui e in più al prezzo che vuole lui.
IL SEGRETO CINESE, COSI' SEMPLICE STA TUTTO QUI. - OGGI vediamo Germania, Francia, Italia e Regno Unito che rappresentano tutte insieme poco più del 10% della produzione industriale globale. La Cina - da sola è al 28,4% - ma con Giappone, India e Corea (zitti zitti utili partner) arriva al 42%.
( in forte crescita!! )

(Ma anche in un lontanissimo passato erano avanti in Cina !!! quando 3000 ANNI FA MISERO LE BASI DEL LINGUAGGIO DEGLI ODIERNI COMPUTER CON I 64 ESAGRAMMI DEI I-CHING>>>> vedi >>>>>> (che non era un semplice "oracolo delle mutazioni") USATI POI DAI NOSTRI MATEMATICI NELLA PROGRESSIONE BINARIA ESADECIMALE CHE E' STATO IL SISTEMA (PRIMA CON TRANSISTOR, POI CON IL MICROPROCESSORE) PER FAR DIALOGARE CON I COMPUTER TUTTA L'INTERA INFORMATICA CHE ATTUALMENTE CONOSCIAMO.

Da noi in occidente abbiamo invece soggetti che non solo monopolizzano attività planetarie, ma dominandole possono mettere in pericolo delle strutture che sono legate a molte altre attività. Pensiamo alla erogazione dell'energia elettrica, o a un blackout di sistemi informatici, che con i loro dati, all'improvviso possono cessare di essere funzionanti mettendo in crisi tutto il sistema bancario e le attività finanziarie e commerciali ad esse legate (negozi, distributori, trasporti, che usano il bancomat). Un "blackout" può in poche ore causare uno sfacelo. (pochi giorni fa si é verificato proprio uno di questi "blackout"; di venerdì in pieno mezzogiorno, con i supermercati pieni di gente, che hanno dovuto abbandonare i carrelli pieni di spesa facendo impazzire gli addetti, perché alla cassa più nessun bancomat funzionava. Così anche i turisti disperati e appiedati mentre entravano o uscivano dai loro alberghi o dai ristoranti, non sapevano più a che santo rivolgersi).

In quell'accennato "resto" della Russia, detto sopra, c'era l'Ucraina dove rimase in un quasi imposto letargo. E se l'afflusso di beni nelle città era appena sufficiente (quasi fame) nella vastità della zona ucrainese, certi beni mancavano del tutto. Vi era una forte diseguaglianza economica. Il sistema produttivo era inadeguato - pur con un potenziale enorme. Ma in questa zona Putin da Mosca volle mantenere il diretto controllo e la gestione delle maggiori industrie e delle banche. con 3000 società statali. In mano a chi? Nella capitale russa ci sono 21 gruppi oligarchici che sono sì investitori tecnologici (diventati ricchi soprattutto dopo l'avvenuta (errata) privatizzazione delle grandi aziende statali, apparentemente senza un vero e proprio loro coinvolgimento nella politica russa. Gli oligarchici sono interessati solo al proprio portafoglio anche se - con questo pieno - permette loro (con le 3000 società formalmente statali) di entrare pure in certe decisioni economiche oltre che politiche come quelle che decide (!?) Putin; o di chi domani diventerà un nuovo Putin. Sono oggi questi oligarchi i nuovi zaristi ! Sono loro ad avere in mano la Russia!!! Putin é solo un loro strumento.

Lo stipendio medio italiano è di 1.142 Euro, mentre
in Ucraina è di media 257,06 Euro (ma in certi lavori (camerieri, operai ecc. - non più di 170 Euro, un ragioniere 300). Quello dei contadini ancora meno, anche se per mangiare possono contare su ciò che loro producono. Nelle città ci sono negozi e supermercati con i loro prodotti, ma non sono abbondanti come da noi, la scelta e limitatissima, di alcuni articoli vi è una sola scelta. I nostri Centri Commerciali hanno ca.30- 50.000 prodotti con molti articoli di varie marche, in Ucraina non raggiungono i 2-3.000 articoli e spesso di una sola marca. (e fa anche impressione come é capitato a me di vedere in un Paese comunista, sugli scaffali molti prodotti scartati, lacerati (biscotti, cioccolate, formaggi, ecc. ecc.) perchè di nascosto mangiati sul posto.
In uno di questi Paesi, mi arrestarono pure, mi fecero un immediato processo e mi condannarono a una multa salatissima; questo era del resto il loro principale scopo nel fermarmi ! Quanto alla motivazione: non essendoci altro appiglio mi liberarono e scrissero sulla condanna e sul foglio di via accanto al mio passaporto: "sgradito ospite". E solo perchè io avevo alloggiato da un amico e non in una struttura alberghiera, dove sei obbligato a dare nome cognome e questo viene quasi subito segnalato agli uffici centrali (del Partito). Mi andò meglio nella Grecia dei Colonnelli; nel 1980, intrufolatomi in un sezione comunista fuori legge, solo per il fatto che ero italiano, vollero raccontarmi le loro persecuzioni antigovernative, che erano quelle dei colonnelli tutte anticomuniste.

Proprio come in Cina, nel 2014, iniziarono anche in Ucraina manifestazioni di piazza, con degli scontri sempre più violenti. Alla Casa dei Sindacati (ritenuti "venduti" "servili" a Mosca), ci fu quello che è passato alla storia come la "Strage di Odessa" dove ci fu gente colpita dalle armi, altre arse vive negli incendi appiccati dentro case con delle molotov, e chi riusciva a fuggire veniva linciato. Il magnate dell'acciaio Achmetov - filo russo - invitò i suoi 300.000 dipendenti a ribellarsi; ma i separatisti lo bollarono come nemico del popolo, 5000 di loro assediarono la sua villa, minacciando la confisca della sua acciaieria.

Altri scontri lungo il confine continuarono tra i separatisti con dentro un gruppo (della banda bollata come neonazisti; la Azov fondata da Bilecky - circa 3-4.000 uomini - che odiano quelli di etnia russa.
(per la cronaca: Dicono - alcuni che li criticano - che in Ucraina ci sono questi nazisti che fanno sfoggia della bandiera uncinata che li accomuna ai nazista di Hitler. Ma loro dicono che va bene così per combattere la Russia di Putin. E che l'hanno adottato quel simbolo per altre ragioni. La croce uncinata hitleriana (detta svastica- significa in sancrito "buona fortuna" - "benessere") è antica di 5000 anni. Un simbolo di prosperità in molte società in India, Cina, Africa, America pre-colombiana, e in Europa. I separatisti si rifanno al passato dandogli quel significato!!! "Lottiano per ridare"benessere" all'Ucraina","centro del mondo" (By Zelensky).
( ma non ci spiegano perchè mai nelle loro sedi ci sono anche le immagini di Hitler).


(singolare questa articolo di 8 anni fa (2014)
https://www.facebook.com/maria.soave.1/posts/5172398696139076
L'approvvigionamento idrico della città, così anche l'energia elettrica, furono sospese, tutto il servizio ferroviario e di autobus fermato. Le strade si svuotarono e diversi estremisti eressero barricate nella città, dove negli scontri contro i sostenitori del Presidente deposto, avvennero delle vere e proprie carneficine. Una rivolta ancora più cruenta ci fu quando apparvero nei confini di Odessa alcuni soldati inviati da Mosca per portare alla ragione entrambi i due schieramenti. Un tentativo andato a vuoto.

QUI NEL FILMATO LA NASCITA DEI GRUPPI DI NAZISTI IN UCRAINA
(con i TEMPI DI HITLER E........ IN SEGUITO )
un documentario memorabile e encomiabile !!! - di Massimo Mazzucco -
CAPIRETE MOLTE COSE !!!!!
https://www.youtube.com/watch?v=XOqq9ALn1Tw

Altri scontri questa volta con alcune forze armate russe intervenute, si svolsero a Mnohopillja, Stepanivka, Hryhorivka, Krasnyj Jar, Pobeda, Šyškove, Komyšne, Novohannivka, Krasna Talivka, Dmytrivka, Sabivka, e nell'aeroporto di Luhans'k. Un'altra offensiva degli insorti ci fu nelle città di Donec'k, a Luhans'k, a Šcastja.
Prima che si arrivasse a un cessate il fuoco ci furono altri attacchi di estremisti a Mariupol.
In tutti questi scontri si contarono 15.000 morti e migliaia di feriti.
Ma quasi nessuno in occidente diede notizia di questi scontri.
In Europa alcuni anche fra esperti di politica nemmeno sapevano dov'era l'Ucraina.
Ancor meno in Italia, visto che abbiamo sentito una parlamentare
perfino dire in un talk show in TV, che la Romagna confina con il Trentino.
Figuariamo se sa dov'é l'Ucraina o la Storia dell'Ucraina citata qui all'inizio

Alcuni osservatori esteri avevano chiesto sia al governo russo sia agli estremisti di promuovere la pace.
Si parlò in entrambi gli schieramenti: di diritti dei popoli calpestati, di cruento terrorismo,
uso di armi proibite, violazione dei diritti umani, di crimini di guerra, ecc. ecc,
ma rimasero tutti sulla carta.
In Occidente queste rivolte passarono inosservate sui media. Non un rigo sulla stampa.
Un disinteresse totale. Mentre invece le grandi potenze - nelle loro sedi -
si accusavano l'un l'altra di fomentare i disordini nel Paese.

In una opinione sul Guardian, il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov scrisse che erano la Nato e gli Stati Uniti, e non la Russia i colpevoli a voler destabilizzare l'Ucraina, e che - com'era suo diritto - la Russia stava rispondendo agli attacchi degli insorti, per promuovere semmai una stabilizzazione nel Paese.

In effetti gli USA non erano intervenuti direttamente, ma lo erano alcuni loro generali strateghi, che si affiancaraono agli insorti in forma autonoma; ed erano elementi che avevano operato nelle guerre degli Usa in Iraq e in Iran.

Gli Stati Uniti dissero invece la loro, e insistevano che gli attacchi erano stati intenzionalmente fomentati dalla stessa Russia. Che in verità era sì intervenuta con qualche unità ma solo per riportare l'ordine, quando gli estremisti avevano iniziato attacchi più violenti del solito a chi era russofono.

Rivolte che poi diminuirono di intensità ma che non crearono affatto una vera a propria pace. Furono 5 anni di reciproche animosità, con qualche incidente fino al 2018-19.
(5 anni dove però gli USA mandarono 2 mld di $ di armi all'Ucraina, poi nel 2021 inviarono altri istruttori per il suo esercito. Oltre a fare 3 esercitazioni della Nato nei vicini confini. (non certo gradite dalla Russia)
(Putin - chiamiamolo pure "criminale" - avrà poi avuto nel 2021 tutte le sue buone ragioni per allarmarsi e inviare alcune truppe ai propri confini).

Se gli Usa avevano il timore che Putin stesse per invadere l'Ucraina, gli stessi Usa rimasero delusi dagli ucrainesi perchè (salvo qualche scontro civile) non si erano mai mossi fin dal 2014. Ma non c'era ancora l'"agitatore di popolo" Zelensky. (palesemente alla sua elezione già in mano agli americani. Dove lui per prima cosa chiese l'alleanza alla Nato per sentirsi più forte, lanciando ai Paesi Eropei avvertimenti: "se cade l'Ucraina in mano russa sarete in pericolo anche tutti voi".

(Svezia, Finlandia, Austria, Svizzera non fanno parte della Nato, eppure non hanno mai ricevuto solleciti da parte delle loro popolazioni di entrarci. Nè gli Usa hanno mai fomentato alcuni gruppi se volevano entrarci. Stati che campano benissimo anche senza essere dentro nella Nato.)

RIPARTIAMO DALL'INIZIO. "Quando iniziò questa strana guerra".
Con innanzitutto qualche accenno cos'è l'UCRAINA.

L'Ucraina - come ricordato già sopra - ha una superficie quasi il doppio dell'Italia (600.000 Kmq.) una Popolazione di 44.000.000 abitanti)- La Popolazione ucrainese è per lo più concentrata nelle aree urbane che usa come madrelingua l'ucraino (75%) (usato molto nelle zone agricole (considerate la più fertile al mondo) mentre un'altra parte usa parlare il russo (18-20%). Questi ultimi con varie attività vivono per lo più nelle città. (dove 4 di queste superano il milione di abitanti; la capitale Kiev ne ha 4 milioni (2.000.000 in centro altri 2.000.000 in periferie. 5 città sono da 500.000 al 1.000.000, mentre 15 di media hanno 250.000 a 100.000 abitanti- Tutte le altre sono per lo più nelle zone rurali.
L'etnia dell'Ucraina occidentale é un po' quella delle zone rurali, l'antica lingua Ucrainese, mentre il resto -come visto sopra- nelle città parla ed é di etnia russa. Tutte le altre lingue presenti sono sotto l'1%.
Dopo la dissoluzione dell'URSS nel 1991 l'Ucraina conquistò l'indipendenza. Nel 1994 stabilì un partenariato con la UE e la Nato con Presidente il Viktor Janukovyc che poi nel 2013 decise di sospendere l'accordo Ucraina-Unione-Europea volendo avere solo relazioni con la Russia. E fu lì che nacque il "problema Ucraina" con le bande dei "separatisti".

quello che abbiamo visto e raccontato sopra nel filmato....
https://www.youtube.com/watch?v=XOqq9ALn1Tw

Infatti nel successivo 2014 iniziarono quasi subito una serie di manifestazioni di protesta che rifiutava di riconoscere il nuovo potere instauratosi a Kiev. Proteste che culminarono in una "ribellione" popolare che rovesciò l'eletto Janukovyc e portò all'insediamento di un nuovo governo, che organizzò la Guardia Nazionale dell'Ucraina.

Soprattutto nel DOLBASS, dove iniziarono i primi sanguinosi scontri capeggiati da questi indipendentisti che rifiutavano di riconoscere quel potere instauratosi a Kiev. (indipendentisti (battaglione Azov) guidati da un gruppo di ca. 2-3.000 uomini che furono chiamati anche neonazisti - ma avevano anche al loro fianco alcuni elementi USA autonomi già accennati sopra) e che dopo aver imposto un referendum bislacco fondarono un proprio stato: la Repubblica Popolare con Lungash come capitale de facto e con un "governatore popolare": Bolotov. Poi con un stringato patto il 12 febbraio 2015 (a Minsk) ci fu un apparente cessate il fuoco. Ma non cessarono del tutto nei successivi 5 anni le rivendicazioni degli estremisti che miravano alla totale 'indipendenza..

Gli uomini di quel famoso battaglione Azov - sopra citato (compresi quellii degli USA, ma autonomi) furono poi assimilati all'esercito regolare formatisi appena Zelensky era salito al Governo. (dopo aver fatto una grande "pulizia" di elementi a lui contrari).
Vi salì appoggiato anche da persone normali, lavoratori, studenti, famiglie che speravano proprio a quello che andava lui dicendo nei suoi spettacoli. E lui - dopo i successi che aveva ottenuto in TV con "Il Servitore del Popolo", con le elezioni diventato nella realtà Presidente gli faceva comodo avere al suo fianco tutta quella gente, per spingerli tutti alla ribellione.
Si sentì investito da un compito di "condottiero" d'altri tempi, anzi quasi "divino". Infatti non mancarono parole del tipo "Dio lo vuole". Le folle iniziarono nei vari scenografici raduni ad acclamarlo, forse più del necessario. Con qualche invito alla ribellione e se necessaria anche alla violenza. Questo poteva già ampliamente essere un segnale d'allarme. Ma nel resto del mondo non se ne parlava.
A noi europei pochi giorni fa un ambasciatore russo (nell'immagine sopra) ci ha ricordato quel recente passato. Dove, la UE, la Nato e soprattutto gli stessi USA fecero finta di girarsi tutti dall'altra parte.

Del resto negli USA nei mesi precedenti c'era la campagna presidenziale. Si parlava d'altro. E come abbiamo poi visto tutti in TV, ci sono poi stati scontri a Washington tra il perdente (trump) e il vincitore fuori e dentro la Casa Bianca. Dove poi vi entrò andando a insediarsi come Presidente Joe Biden. - Trump, ancora prima della sconfitta subìta, aveva fatto aprire una oscura inchiesta, rivelando che nella propaganda fatta contro di lui, vi erano degli intrallazzi di suo figlio Hunter in Ucraina. Il figlio di Biden infatti era entrato da qualche tempo nel consiglio di amministrazione della Burisma Holdings (la maggiore compagnia dell’Ucraina ricca di giacimenti di gas) come consulente - super pagato (50.000 dollari al mese). Che forse erano per lui pochi, ma essendo anche un provetto pittore le sue tele venivano - da una casa d'arte locale - messe all'asta e vendute a 500.000 dollari l'una (come se fossero di un Raffaello); ma non si è mai saputo chi erano questi (munifici) e oscuri acquirenti.

Fu - in Ucraina - sì aperta una inchiesta; ma poi fu affossata e Hunter si era dimesso ufficialmente dalla Burisma Holding per non imbarazzare o intralciare il padre che stava appena insediandosi alla Casa Bianca.
Ma altre rivelazioni del Daily Mail nel 2019 scrivevano che al Cremlino accusavano Hunter Biden di finanziare perfino alcuni laboratori del Pentagono per lo sviluppo di armi biologiche in Ucraina (in particolare antrace). Ci furono smentite varie ma qualcosa venne ugualmente fuori. Sia per queste ultime rivelazioni, come anche i rapporti di Hunter con la Burisma. I Repubblicani di Trump hanno sempre accusato Joe Biden già prima di essere diventato Presidente di avere plasmato una certa politica estera americana in Ucraina a beneficio di suo figlio e contro la Russia.

Ma a parte queste rivelazioni-accuse, Hunter pur dimessosi dalla Burisma non rimase inattivo in Ucraina. Era diventato molto amico del singolare famoso attore comico che aveva ogni sera un pubblico enorme di ammiratori - in TV fino a 7 milioni - per le sue moltissime eccentriche apparizioni negli spettacoli in prima serata. Oltre a produrre per le sale una nutrita filmografia. Sempre attivo sui social, in particolare su Twitter.

Questo Zelensky - come accennato già sopra - aveva iniziato anche un altra singolare serie televisiva da lui stesso prodotta: “Il Servitore del popolo” - dove lui interpretava in una forma satirica il tutore delle leggi, denunciava sarcasticamente di volta in volta le corruzione governative, le ruberie, l'arrivismo, i magnati con attorno i loro servi, mettendoli tutti in ridicolo, e poi - astutamente - indicava pure i vari modi di come certi personaggi si possono buttare giù dai piedistalli e dalle loro poltrone governative. (cosa che fece immediatamente quando fu poi eletto
!)
Nel fare queste scenette di antipolitica, lui non era solo!; aveva alle spalle uno staff di una trentina di persone che gli curavano la scenografia, gli scriveva i testi. E questo staff (detto appunto "la trentina") era tutto filo-ucrainese, quindi dei separatisti convinti.


Impersonando ironicamente proprio un PRESIDENTE del suo "Paese alla Riscossa", lui sulla scena dichiarava come e cosa si doveva fare per costruire "una Ucraina forte, potente e libera"- ed anche - "come avere le terre dallo Stato".
Per tutte queste esternazioni - con un atteggiamento comico - il popolo televisivo ci rideva sopra, ma alcuni si immedesimavano in lui, come del resto facciamo un po' tutti quando deridiamo un potente della politica che è accusato di alcune meschinità e che cade poi in disgrazia.
Nella categoria dei film comici - abbiamo detto già sopra - erano talmente così comiche queste scene che Zelensky nel 2016 aveva vinto negli Usa il "World Fest Remi Award" categoria film comici. (non dimentichiamolo: negli USA !!)

Infatti ad ascoltarlo e ad ammirararlo ogni sera c'era sempre stato anche HUNTER il figlio di Joe Biden, diventato suo grande amico. Fin quando una sera lo avvicinò e al comico gli disse che quel titolo di "Presidente" espresso metaforicamente fino allora nei suoi spettacoli, poteva diventare una realtà, portandogli grandi vantaggi se si fosse messo a capo dei suoi ammiratori che lui aveva a milioni, e che da lui guidati in organizzate manifestazioni popolari di piazza con qualche indovinato slogan, avrebbe potuto portare il Paese fuori da Mosca e dentro la Nato (che per lui sarebbe stata - con appoggi protettivi, utili se voleva raggiungere certi traguardi); oltre a diventare lui stesso questa volta - candidandosi alle elezioni, un vero Presidente di un "Nuovo Paese" come andava sempre dicendo nei suoi show. HUNTER, lo convinse !

Una sera a inizio anno 2018, nel suo Show in TV, al termine dello spettacolo, si presentò al suo numeroso pubblico televisivo non più vestito da attore, ma in una impeccabile giacca e cravatta e disse - con molta serietà . quello che aveva sempre detto nelle sue parodie impersonando il "Servitore del Popolo", il "Presidente di un nuovo Paese". Annunciò che scendeva in campo nella politica e che si sarebbe presentato alle prossime elezioni e che se votato ed eletto lui sarebbe stato capace di costruire un Paese diverso, come l'Ucraina meritava - e disse anche - più "umana".

Nel marzo 2018 alcuni dipendenti della Kvartal, la casa di produzione dello stesso Zelensky che produceva le serie televisive, fondano un partito politico con lo stesso nome dello show "Il Servitore del Popolo". Cavalcando la popolarità televisiva che aveva sempre riscosso, i sondaggi sembravano molto incoraggainti e così a fine 2018, partì la propaganda elettorale che annunciava la sua candidatura. Al primo turno del marzo 2019 prese il 33% dei voti, ma essendo in due, senza una maggioranza, ci fu il ballottaggio in aprile che Zelensky poi vinse con il 73,22% dei consensi.

Ma a aquesto ballottaggio andarono a votare solo il 62,09% e da questi Zelensky prese il 73,22%.
Ma in pratica Zelensky fu eletto da nemmeno la metà degli elettori - il 73% dei 62% votanti)
(cioé in effetti solo il 45% con il diritto di voto !!!)
(cioè il 55% non lo aveva votato!! - per lo più filo-russi - che si ritrovarono così ad essere a lui contrari all'indipendenza. (Fu una vittoria i Pirro!!) (Ma aveva "alleati" importanti, e questi lo fecere salire sulla poltrona governativa.


Dunque con la sua popolarità televisiva l' atteso voto fu ripagato in pieno! Grande euforia nello staff, visto che ora montavano tutti sul suo carro. (anche chi non l'aveva votato, iniziò a sperare in meglio, visto che aveva al suo fianco ......(inizialmente palese o no) nientemeno gli USA.
Il successivo 20 maggio 2019 dal suo popolo viene proclamato Gran Maestro dell'Ordine dei Cento Eroi Celesti. (!!!)
Se come uomo nelle vesti di attore aveva di se stesso una smisurata ambizione, ora anche come politico fu ampiamente accontentato in questa ambizione. Anzi, lui toccava proprio "il cielo"!!. Si sentì proprio un Don Chisciotte contro i giganteschi mulini a vento.

Eletto Presidente, quasi subito e abilmente - la carica lo porta sempre di più via via a una centralizzazione del potere nelle sue mani. Proprio lui che oggi dipinge Putin come un despota, un dittatore, anche Zelensky appena salito al potere inizia ad operare allo stesso modo, circondandosi di suoi fidati amici (la accennata "trentina" quasi tutti come lui attori).
Infatti appena salito al Governo, Zelensky in pochi mesi fece dimettere alcuni ministri e molti parlamentari a lui sgraditi. Il suo aiutante negli spettacoli televisivi, Shefir, lo nomina Primo Consigliere della presidenza; a ricoprire altri incarichi governativi mise altri suoi amici attori che di politica non sapevano nulla. Ma non era necessario, c'era lui e aveva al suo fianco Hunter, che ORA ....aveva alla Casa Bianca suo padre Presidente degli USA. Non gli sarebbero di certo mancati i vari consulenti, e sicuramente avrebbe - anche militarmente - avuto le spalle coperte se lui voleva - distaccarsi da Mosca - e portare il suo Paese dentro nella Nato e nella UE. Infischiandosi dei veti che aveva posto sempre Putin fin dal 2014.

Mentre oggi dicono alcuni, Zelensky avrebbe potuto già riconoscere ciò che poteva l'Ucraina riconoscere già da tempo evitandogli così quella che oggi si è trasformata in una tragedia.
Lui per andare al Governo
non aveva avuto solo i voti e l'appoggio degli elettori estremisti - ma il suo successo televisivo aveva galvanizzato - questo accade molto spesso in ogni luogo - molti suoi ammiratori, fino allora dormienti, quelli che sempre e comunque sono insoddisfatti, ma che poi - con propagande e mirati spot perfino sublimali - sono catturati dai media e sposano delle cause anche utopistiche che sembrano a portata di mano vincenti, non mettendo in conto le difficoltà e i sacrifici. (gente che oggi vediamo, fuggire, abbandonando non solo Zelensky, ma anche i sogni separatisti e purtroppo anche le loro case sempre più distrutte). Il pluriennale astio prima era stato compreso, lo avevano anche appoggiato scendendo anche nelle piazze, ma non di certo si aspettavano dei bagni di sangue come quello che si è poi visto.

Zelensky appena insediatosi, tenendo fede alle promesse (indubbiamente con il suggerimento e l'appoggio di Hunter).... aveva rilanciato quasi subito il progetto di entrare nella NATO e nella UE. Progetti coltivati da Hunter e suo padre, che diventavano insomma per lui ora tutti possibili. Cosa di meglio poteva desiderare Zelensky con un Presidente Usa al suo fianco? .

I sogni donchisciotteschi erano diventati possibili; e certi potenti ancora con alcuni incarichi, lui iniziò ad affrontarli come dei "mulini", perfino a dire a tutti che dovevano andarsene. Ma alcune di queste azioni di estremisti iniziano a preoccupare Mosca, che nell'aprile 2021 trasferisce un reparto militare dotato di carri armati ai confini con l'Ucraina. Questa mossa cautelativa fatta da Putin, lui Zelensky la vede come un Colpo di Stato ai suoi danni e subito incita ancor di più il suo popolo a ribellarsi. Ma con cosa? preparandoli con qualche fucile da caccia e bottiglie molotov ???
NO ! LUI il 1° settembre del 2021, tramite Hunter, prende contatto con il padre presidente, vola in America, incontra Joe Bidem, gli chiede appoggi militari, soprattutto di far entrare nella Nato la sua Ucraina, che dice essere in pericolo, oltre a chiedergli un aiuto economico. Torna a casa con un sostegno di 60 miioni di dollari. Oltre a una fornitura di armi.

Rotti gli indugi - in un infuocato discorso del 24 febbraio 2022, Zelensky incita il popolo alla mobilitazione di massa, e di armarsi per poter rispondere anche con delle barricate nelle strade per quella che lui dice con le sue TV ai 4 venti - a tutto il mondo - essere una aggressiva invasione russa.
In effetti il giorno dopo, il 25 febbraio, l' e
sercito russo allarmato, si muove e inizia a creare alcune postazioni nelle periferie delle principali città, per difendersi dagli attacchi estremistici visto che questi possiedono ora - non solo delle bombe molotov - ma delle proprie armi e anche alcuni missili terrestri. (ma chi le ha date queste armi?)

Zelensky per far tutto questo ha al suo fianco un buon numero di estremisti (che sono solo un ca. un 25% dei suoi elettori) - che Mosca però accusa che hanno legami con dei gruppi neonazisti (circa 3-4.000 uomini con la loro - dicono - famigerata banda Azov fondata da Bilecky) perfino accusati da Osce e Amnesty International di atroci crimini di guerra - Una milizia di estrema destra anti-Russia, che crede nelle proprie armi per colpire. Facendoli passare i russi come aggressori - Zelensky spera di creare una crisi all'interno della stessa Russia, tali da potersi trascinare dietro altri 60-80.000 uomini - fino allora ancora filo-russi . Ma non c'è riuscito nemmeno nella allarmante fase di intervento dei russi. Molti filo-russi abbandonano l'Ucraina, e che se proseguiranno questa fuga, lasceranno una Ucraina vuota e un Zelensky solo.
(come vedremo a fondo pagina, alcuni generali che non sono scappati, ma si sono opporti a certe sue strategie, sono accusati di essere dei "traditori"; questi saranno arrestati e severamente puniti dallo stesso Zelensky)

Gli estremisti - con una forte propaganda nel dire di essere un popolo aggredito - hanno subito ripreso non solo delle violente manifestazioni di piazza causando incidenti come negli anni precedenti, ma visto che Zelensky ha proclamato la legge marziale - alcuni si sono ora perfino armati come e più di prima (che chissà da dove vengono, chi queste armi ha fornito, visto che i civili hanno di solito qualche fucile da caccia, confezionano alcune bombe molotov, ma non hanno di certo mortai, dinamite, razzi, e missili Buk M1 per la difesa aerea).
Ora si sentono così forti fino al punto da essere pronti a sfidare i russi, anche se questi non sono ancora intervenuti in massa all'interno delle grandi città.
(a dire il vero, fra una ripresa e l'altra che ci hanno fatto vedere nelle TV, - non mi sono sfuggite - i tipi di armi fornite; sono vecchi fucili M14 realizzati negli anni '50. I Winchester, che usavo anch'io ancora nel 1957 quand'ero nei Paracadutisti in una versione con il calcio ribaltabile, fornitoci appunto dalla Nato).

Di questi attacchi degli estremisti, fatti inizialmente con improvvisate incendiarie bombe molotov (dandoci l'impressione che si sta autonomamente armando anche la gente comune, fino allora dormiente), sono quelli che abbiamo visto in TV, ma non sempre é la vera realtà, visto che si mettono in onda... (ma chi é che lo decide cosa vedere perfino nelle nostre TV?) .... alcune scene prese molti anni prima, o immagini di giochi guerreschi perfino datati.....

.....oppure riprendono un grattacielo - dicono colpito - dai russi, mentre gli autori sono stati gli stessi estremisti sbagliando i tiri dei missili Buk M1 (da chi forniti? incapaci di usarli) ma che ora fanno parte della loro difesa aerea.

A questo punto l'ex attore, giunto a un incontrastato potere ha continuato a riapparire nuovamente nelle TV tutti i giorni, in tutte le ore, in tutti gli Stati, ma questa volta impersonando non più sul palco il satirico tutore delle leggi, ma assumendo (sempre con addosso una modesta magliettina) le vesti di "Grande Condottiero" il "Salvatore del Mondo", offrendo così ai media in occidente non solo il suo volto indignato, ma fa vedere scene violente di fantomatici assalti dei russi, con cittadini inermi e con donne e bambini in fuga dagli orrori.... (che forse scappano via perché sanno che Zelensky non ce la farà mai a vincere, nè potrà continuare a fare il "condottiero" se sta sempre in TV ogni mezz'ora e non sui campi di battaglia). Fuggono o stanno morendo - per niente - non volendo Zelensky fare qualche accordo con la Russia, dei Patti che lui stesso avrebbe potuto benissimo fare già da tempo, evitando la tragedia.
Ma lui vuole di più. E infatti va in giro a parlare con tutti i capi di Stato del pianeta; terrorizzandoli, affermando che lui sta lottando per "il bene di tutto il mondo; un mondo che é in pericolo!!". altrimenti "si scatenerà una guerra mondiale". ( !!!!!) Che lui anche lottando possa da solo fare questo è dubbio, però sa di avere al suo fianco gli Usa di Biden.
- (Il Mondo ha insomma con Zelensky il suo "Salvatore") (!!!!)

Diventano propaganda anche i morti che ci fanno vedere (406 al 12 marzo - siamo lontanissimi da quelle 15.000 vittime ignorate degli anni 2014) ma sono scene ora che servono a far inorridire e a far commuovere tutto il mondo.

E PROPAGANDA é anche quella di far parlare alcuni giovani russi feriti e fatti prigionieri che davanti alle loro telecamere, per difendersi alla meglio, recitando il mia culpa, chiedono perdono, affermano che è stato Putin il cattivo a mandarli allo sbaraglio. (sono scene che conosco bene, avendo assistito alle esecuzioni di partigiani, dove alcuni strisciando perfino ai piedi dei loro aguzzini, chiedevano perdono, imploravano disperati pietà, piangendo prima di essere fucilati e finiti con un colpo alla nuca; dove poi come la spuma di una birra, usciva a fiotti il loro cercello).
Mentre altri russi inviati da Mosca, pure loro, davanti alla popolazione terrorizzata, per giustificare il loro intervento affermano - ai filo russi locali - che "siamo qui a difendervi perché gli americani e la Nato si preparano ad occupare l'Ucraina".
E a loro volta quelli di Zelensky " atterriscono gli Europei: "voi dovete aiutarci con armi e uomini altrimenti finirete occupati dai Russi". La propaganda - con le sue apparizioni in TV - diventano quotidiane.

LA PROGANDA: Del resto appena diventato Presidente - Zelensky oltre ad avere fatto dimettere alcuni ministri e molti parlamentari, mettendo al loro posto alcuni suoi stretti colleghi, aveva già iniziato a controllare i media, riuscendo a far eliminare molti addetti, giornalisti e operatori delle TV (si dice già 250 - accusati di essere filo russi) che riportavano notizie o riprese che non erano a Zelenky gradite, li accusava di fare una propaganda "negativa al popolo" e che ora solo con lui, stava giustamente lottando e che la lotta sarebbe presto divenuta una fase di rinascita. L'ultimo giornalista sgradito arrestato e condannato a 15 anni di carcere é stato il grande giornalista Vladimir Skachko.

Vi era stato l'incontro a Minski (marzo 2022) - dove fu siglato il "Patto" di Macron-Zelensky (un patto che poneva fine alla guerra) Zelensky lo firmò, ma poi in giorno dopo lo rinnegò insistendo nella sua guerra. (ma agì da solo, o qualcuno gli disse che bisognava proseguire la guerra? Lasciamo a Voi chi la volle proseguire). Zelensky diventato ormai un uomo che con degli oscuri fili (ma abbastanza intuibili di chi sono) è guidato come una "marionetta". Si lamenta con tutti i Paesi della mancata libertà dell'Ucraina. Ma è stato poi lui a stracciare e a non rispettare il "Patto" che aveva fatto con Macron. Ma chi gli ha detto di non rispettarlo ??

Lui cosa fa? fa votare nel suo Parlamento la volontà di far entrare l'Ucraina nella Nato e chiede apertamente - il 24 marzo 2021 - un aiuto addizionale di armi per la guerra che lui vuole proseguire. E non sono pochi gli aiuti dati da Biden, per - si dice- "stabilizzare la situazione" . Ma lui mette in allerta non poco Putin a Mosca. Che fa inviare alcuni reparti ai confini, ritendolo un obbligo la sua difesa e con le truppe attacca diversi obbiettivi militari posti all'interno dell'Ucraina.
Non vuole di certo che missili forniti della Nato siano a pochi chilometri dal confine russo. Fa le sue rimostranze e spera nel buon senso perchè afferma che "per chiunque sarebbe inaccettabile. Non chiediamo troppo. Noi non abbiamo mai messo i missili nei cortili vicini ai confini, rivolti verso gli USA".

Ma non ottiene nessuna risposta. Il 31 gennaio 2022, a Washinghton l'ambasciatore russo afferma che gli USA stanno provocando una escalation, anzi sembra che la stiano cercando. Ancora nessuna risposta! L'8 febbraio Putin lancia l'ultimo avviso. Non vuole l'Ucraina nella Nato, altrimenti farà preventivamente un invasione della stessa. Il ministro della difesa Usa, ribatte duro con un NO, e che "le porte della Nato sono sempre a aperte a tutti coloro che vogliono entrarci". Uno schiaffo e una provocazione per Putin!!
Ma quello che chiedeva Putin è pari pari a quella richiesta fatta nel 1962 da Kennedy a Cuba, che minacciò di invaderla se i russi con i loro missili in grado di colpire Washington non lasciavano immediatamente quel territorio. E Krusciov si ritirò, ma a una condizione che gli Usa dovevano pure loro smantellare i missili messi in Italia a Gioia del Colle puntati sulla Russia. Disse allora Kennedy chiaro e tondo:
"Sarà politica della nostra nazione di considerare i missili nucleari messi a Cuba come un possibile futuro attacco dell'URSS agli USA, ma sarà un attacco che comporterà una piena rappresaglia contro l'Unione Sovietica."
(la storia di CUBA >>la Roulette Atomica Russia America del '62 >>>>>

Due pesi e due misure: Oggi gli Usa si sono rifiutati di non far entrare nella Nato l' Ucraina e Putin ora sta minacciando nè più né meno quello che voleva fare Kennedy, anzi peggio perché lui la voleva bombardare Cuba con la bomba atomica. (ma l'anno dopo fu ucciso lui; in Texas - da sempre - e anche tuttora - ostile a Washington
E se ora lo facesse Putin? Farebbe poi suonare l'Alleluia come fece Truman dopo Hiroshima?

In UCRAINA dal momento dell'invasione russa - oggi - sappiamo molto poco di ciò che sta veramente avvenendo.
Doveva - il Patto di Minski - riunire due gruppi che sono come etnia entrambi russi - che però un gruppo parla solo il vecchio ucrainese - (come da noi un Veneto parla diversamente da un Napoletano - ma sempre Italia è, da 2000 anni).
Doveva il Patto, riconciliare questi due gruppi, invece si è fatto scoppiare una guerra civile. Doveva portare la Libertà, invece abbiamo visto ha portato ancor di più a una divisione. Doveva affratellare, invece abbiamo visto i separatisti dare la caccia ai filorussi nelle loro città. Doveva portare il benessere così da tanto tempo sognato, invece ha portato una immane distruzione di città e paesi con morti, feriti, fuga di milioni di cittadini. Milioni di donne con stracci addosso tenendo in mano tanti bambini diventati quasi utistici, con lo sguardo spento e che non piangono neppure più.

In futuro ricorderemo questa famosa data del "Patto Minski Stracciato", che ha poi dato il via a una tragica guerra che non sappiamo ancora come finirà. Nè come finirà questo "grande " Zelensky (che Di Maio ci dice essere "Un Eroe Mondiale", così mondiale che va con enfasi dicendo al Mondo che "LA VITA VINCERA' SULLA MORTE" - "CHE OGGI L'UCRAINA E' AL CENTRO DEL MONDO" -

Ci arrivano solo notizie che ci dicono SOLO che un popolo sta subendo delle violenze dai russi di Putin, e che stanno lottando contro di loro per avere la propria libertà. Se ci sono vittime di ucrainesi si dice ai quattroventi con i media, che sono opera del "criminale Putin" e se Biden ci dice che in tale veste Putin non può restare capo della Russia, subito tutto il mondo é d'accordo. Sempre solidali con gli Ucraini di Zelensky e sempre ostili nei confronti di Putin.
Due pesi e due misure.


A far angosciare il mondo é stata anche la notizia che i russi avevano bombardato la più grande centrale nucleare d’Europa a Zaporizhzhia. Mentre in realtà l'azione è stata quella di un gruppo di nazionalisti, che fuori dal perimetro della centrale, dalle strade vicine hanno lanciato lungo le mura contro i militari di guardia numerosi razzi luminosi e fumosi da sembrare missili Grad e con diverse bombe molotov hanno appiccato incendi. Una azione ripresa dalle loro telecamere per poi essere diffuse dalle Tv di tutto il mondo. Nella sua Tv c'è proprio Zelensky qualche volta dentro il suo bunker che
drammaticamente commentando ci dice:

"a nome dell'umanità tutta"
-".. questa è stata una notte in cui poteva finire la Storia”
(!!!!!!! BOOOM). (ma non vi sembra eccessivo ???)

Ma il giorno dopo, i responsabili della sicurezza della Centrale, hanno assicurato che non vi era alcun pericolo; la centrale era integra, in piena funzione, le fiamme viste erano solo degli incendi appiccati all' esterno dai ribelli..

 

Un altro raid che ha provocato lo sdegno e la condanna del mondo, è stato quando hanno fatto vedere un ospedale - dicendo colpito dai russi. Mentre erano degli edifici totalmente evacuati, requisiti dagli stessi estremisti del battaglione Azov. Ed erano tutti vuoti. Hanno messo al centro dei terreni interni una grossa bomba o (più verosibilmente) una grossa carica di tritolo (ho visto la grande buca che si é formata - e io sono stato artificiere!). Lo violenza dello scoppio che si estende solo quasi a raso terra ha causato tutto attorno la distruzione esterna delle facciate. E la donna insanguinata fatta vedere in primo piano con un bambino in braccio é sempre lei: Marianna Podgurskaya che è sempre presente e interpreta scene strappalacrime, con donne e mamme ferite, i cui scatti sono sempre realizzati dal noto fotografo Evgeniy Maloletka che di solito gli cura per la TV le immagini pubblicitarie di vari prodotti. Il motivo di queste messa in scena é quello di fare inorridire il mondo con i media. E a quanto pare lei e il suo fotografo ci sono anche riusciti. (e la donna incinta sulla barella non era lei ma un altra donna che è poi morta).

SAVIANO HA PUBBLICATO UNA FOTO DI UN POVERO BAMBINO mutilato nel letto di un ospedale. , Saviano fa riferimento all’attuale invasione russa in Ucraina. Ma il bambino nella foto non ha nulla a che vedere con l’attuale invasione russa in Ucraina. La foto è stata scattata nel dicembre 2015 nel Donbass dalla fotografa Marta Iwanek presso l’ospedale pediatrico Shriners Hospitals for Children di Montreal. Il bambino ritratto si chiama Mykola Nyzhnykovskyi. FOTO IN RETE

 


Ma un bombardamento invece vero, e senza falsi interpreti, ci fu in un Ospedale in Afghanistan il 3 ottobre 2015, a Kunduz, era quello dei Medici Senza Frontiere; fu colpito da un attacco aereo statunitense. (qui nella foto gli interni, non come gli esterni a Kiev). Vi morirono ca. 50 persone fra cui 14 operatori MSF, diversi bambini ricoverati, corpi irriconoscibili e un centinaio i feriti. Un attacco efferato, impunito, insensato. Ma in occidente tutti zitti, non bisognava far passare quelli della Nato come degli assassini. Sappiamo poi com'è finita questa guerra in Afghanistan. Gli Usa (come in Vietnam) si sono ritirati dopo 20 anni presenti , lasciando perfino alcuni ns. militari italiani a sbrigarsela da soli.

Come non ricordare (anche da noi, all'asservita stampa e ai pseudo storici) che per anni e anni in Italia (per non essere sgraditi ai cosiddetti "liberatori") non hanno mai accennato allo scempio dei 200 bambini causati da un infame bombardamento fatto dai "liberatori" alla scuola di GORLA a Milano. Dove perfino la Morte dalla vergogna si era coperta la faccia. Noi zitti!! Nessuna "Giornata della Memoria". Gli autori non si sono vergognati! Dovevano colpire solo industrie, ma il pilota si trovò fuori rotta, e invece di scaricare le bombe in campagna, le scaricò su Gorla.



>>>QUI - GORLA >>>>>>

Quel 20 ottobre 1944, su Gorla si scatenò l'inferno seminando lutti e rovine: 703 morti 481 feriti.
Fu centrata in pieno la scuola elementare, uccidendo 184 scolari, 20 insegnanti,
e altri 18 bambini in braccio alle madri accorse al primo suono d'allarme.

SE IL MASSACRO L'AVESSE COMPIUTO PUTIN SAREBBE UN CRIMINALE
SE INVECE COMPIUTO DAGLI USA COME QUI, SONO ...
"INNOCENTI PERITI PER EFFETTI COLLATERALI".

poi sempre nella stessa Milano venne tutto il resto......
(e non erano stati i nazisti, ma.... i "liberatori").

Quando gli USA avevano deciso di intervenire in Italia, sbarcarono in Sicilia.
Noi Italiani subito chiedemmo ai tedeschi rinforzi per ributtare in mare...
"gli INVASORI ANGLOAMERICANI
".
Dopo 10 mesi arrivarono in Abruzzo, erano vincenti e quindi
ci arrendemmo (Resa incondizionata) che noi avevamo chiamato "Armistizio".

Proseguendo poi fino all'Italia del Nord gli Angloamericani per 2 anni
bombardarono tutte le nostre città fino a Milano che andò quasi tutta distrutta.
A quel punto gli "invasori" li chiamammo "alleati".
(ma a Parigi, al "Trattato di pace" seguitarono a chiamarci "nemici" e non "alleati"



e così a TORINO

Io che sto scrivendo - ho vissuto di persona a Chieti i bombardamenti.... visto che dalla mia casa distrutta dalle bombe americane sono uscito vivo da sotto le macerie. Ma c'era anche il "Pippetto" americano che con il suo caccia partendo dall'inizio del corso si divertiva in pieno mezzogiorno con le strade piene di gente a mitragliare. Io stavo uscendo dalla scuola, la sventagliata fu fatta tutta a DX e io fui fortunato mi salvai solo perché ero a SX. (anni dopo tornai sul posto, c'erano ancora i buchi delle pallottole sui muri).
I bombardamenti erano sì angoscianti, ma ci si preparava sentendo il ruomore degli aerei, ma con il "Pippetto" in un istante appariva ed era molto più terribile e inquietante. - Ma il "Pippetto"..... ce lo doveva avere con me. - Pochi giorni dopo, mentre giocavo nella grande piazza della cattedrale con i miei amichetti, apparve lui all'improvviso a bassa quota per mitragliarci. Ci buttammo a terra mentre attorno sentivamo le pallottole. Lui mancandoci invece di sparire all'orizzzonte, virò sulla piazza stretto stretto, per tornare a colpirci, ma sbagliò manovra, con un ala toccò il campanile e si sfracellò davanti a noi. Accorremmo. Lui era lì con il cranio fracassato, occhi spalancati e la bocca piena di sangue. Noi ragazzini, ci vendicammo: iniziammo a sputargli addosso, poi cantando improvvisammo un girotondo inveendo con insulti, come degli invasati non certo facendo della morale. Eravamo diventati amorali e cinici anche noi !!! Ecco cosa ci avevano insegnato i padri; ma a quanto pare anche quelli che stavano già in molti chiamandoli "i liberatori".

Far capire cos'è una GUERRA resta sempre piuttosto difficile a chi non l'ha mai vissuta.
Ma - di viverla così - con le menzogne e il tanto criminale cinismo - non la auguro a nessuno.
-----------------------------------------------------------------
E a proposito di cinismo......

Ma a Milano dopo quanto visto sopra, poteva finire anche peggio !........


.... ci mancò poco all'uso della prima Bomba Atomica, visto che Harris appena saputo della sua potenza distruttiva voleva usarla subito proprio a Milano. Non lo accontentarono perché non ancora pronta. Ma se fosse stata pronta - Truman diventato nuovo Presidente il 13 aprile (12 giorni prima della resa dei tedeschi) lo avrebbe subito accontentato; lui voleva farla subito finita con la guerra in Italia. Ed infatti con le stesse intenzioni - essendo la bomba finalmente pronta - la fece poi sganciare 66 giorni dopo in Giappone. Disse: "per salvare le tante vite di soldati americani".
"Al ritorno della sua missione il pilota Tibbits é stato decorato.
(Comun. Ansa, 8 agosto, ore 03.30)
Truman era felice: "Con questa bomba noi ora abbiamo una gigantesca forza di distruzione, che servirà ad aumentare la crescente potenza delle nostre forze armate".
(Comunic.Ansa, 6 agosto 1945, ore 20,45)
"Londra, New York, Washington e altre città americane hanno festeggiato, e ringraziato Dio in tutte le chiese, eseguendo l'"Alleluia" dal "Messia" di Haendel"
(BBC- 14-8-45).

"Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo" ? - "Carta dei Popoli liberi"? - Ogni individuo ha diritto alla vita" ?
SONO FROTTOLE - NON VALE PER TUTTI - IL PIU' FORTE SE NE FREGA
.

((((( ma ci mancò anche molto poco che la bomba fosse costruita in Germania. Lo scienziato Otto Hahn fin dal dicembre del 1938 aveva scoperto la fissione nucleare. Ma aveva come capo un Hitler analfabeta, e per di più odiava gli ebrei. Hahn ne da notizia alla sua assistente LISE MEITNER, che essendo ebrea fugge in Svezia per  le persecuzioni, portandosi così dietro tutta la documentazione di Hahn. La scienziata austriaca con il nipote OTTO FRISCH comunica la scoperta a BOHR che sta partendo per gli Stati Uniti. Si porta dietro la documentazione della Meitner e appena giunto si incontra con EINSTEIN, anche lui giù in america rifugiato ebreo. Einstein trasalì, credeva ancora impossibile la fissione nucleare "Non avevo previsto che si potesse arrivare a produrre l'energia atomica entro il corso della mia vita". Comunicò le sue apprensioni al Presidente Roosevelt. Allarmati si iniziò la caccia agli scienziati tedeschi, all'uranio che possedevano e ai luoghi dove stavano costruendola, a Haigerloch dove vi era il reattore nucleare tedesco. Conclusione: si decise di dare il via al Progetto Manhattan per la costruzione della bomba atomica. (la prima esplosione avvenne ad Alamogordo nel New Mexico il 16 luglio 1945). Molti furono scioccati nel vedere la smisurata potenza. Altri si fregarono le mani.....
TUTTTA LA STORIA LA RIPORTIAMO IN QUESTE PAGINE >>>>>>>>>>>>>

La costruzione della Bomba Atomica verso la fine degli anni '44, era quasi diventata una terribile realtà in Germania. A Hitler i suoi scienziati rivelarono quella che lui andava dicendo ai quattroventi "ho l'arma segreta". E Hitler nel volerla usare, il suo primo obiettivo che si era prefissato era New York, per dare scacco al mondo intero.
Anche lui sicuramente avrebbe poi detto "per salvare le tante vite di soldati tedeschi". Indubbiamente nel mondo intero molti avvenimenti avrebbero preso tutta un'altra strada. L'"Alleluia di Haendel" in USA, l'avrebbe fatta suonare Hitler in in tutte le sue chiese della Germania. E non è che ci mancò molto! (un esperiemnto della bomba era stato già realizzato a Ohrdruf in Turingia).
Gli americani quando la invasero la Germania - nei primi mesi del '45 - trovarono e smantellarono il reattore nucleare tedesco che sorgeva a Haigerloch (oggi musealmente visibile). Lì trovarono gli ultimi segreti che negli Usa mancavano e anche l'Uranio necessario.
Non solo ma diedero la caccia a tutti gli scienziati addetti e li trasferirono negli USA. Dopo 5 anni impegnati a costruire la Bomba Atomica non erano giunti a risultati concreti. Mancava in necessario Uranio e non c'erano gli scienziati per costruirla. (Si narra (ma esistono fotografie) che oltre gli scienziati giunse in USA un sommergibile con la sigla
"U-235" (nome corrispondente ad un isotopo dell'uranio (guarda caso!). Che oltre contenere proprio l'Uranio aveva a bordo anche un certo Alvarez, lo scienziato che aveva la soluzione come innescare la bomba. Fecero insomma "tombola"!!.

Finalmente realizzarono la bomba e in agosto la buttarono sul Giappone; così vinsero anche questa 2a G.M.
Poi vinsero anche la Corsa allo Spazio, proprio con un' altro di questi scienziati tedeschi fatti entrare nel Progetto Manhattan. Ed era VON BRAUN. Volendo accennare sopra ai missili che voleva impiegare Hitler per la bomba Atomica su New York, non possiamo qui dimenticare
lui che in Germania era stato l'inventore delle V1-V2. Questo padre della missilistica, fu portato anche lui in USA dove ben presto (anche se con dei dubbi) fu messo alla direzione del "Progetto Manhattan" fino alla realizzazione della Bomba Atomica. In seguito come sappiamo fu poi lui a dirigere la NASA, l'ente spaziale americano che con il razzo Saturno, costruito proprio da lui, Von Braun, portò gli americani anche sulla Luna)))).

Riguardo alla Bomba Atomica. Se in Europa mettevano dentro gli uomini nei forni crematori, e si è sempre detto - "era ripugnante", in Giappone il forno crematorio - "fu meno ripugnante" - fu infatti fatto scendere dal cielo su Hiroshima sugli abitanti dentro le loro... tranquille case. (Infatti Hiroshima non era affatto una base militare, nè aveva impianti industriali. Purtroppo quel giorno era l'unica città dall'alto visibile, non aveva nubi in cielo che la coprivano, il puntatore la scelse come obiettivo per la sua distruzione totale
Ma sempre Harris nel suo libro scritto nel dopoguerra, intitolato "Bomber Offensive" ritornando sui suoi scellerati bombardamenti scrive: "non abbiamo mai scelto la distruzione d'impianti militari e industriali , erano questi solo qualcosa di più, una specie di premio, il nostro vero bersaglio erano sempre i centri delle città. Terrorizzare. Bisogna terrorizzare".
Rinunciando a Milano senza aver potuto usare la Bomba Atomica, con 1000 borbardieri quello stesso giorno andò a Dresda, non solo a terrorizzare ma a cancellare questa città dalla faccia della terra. Ci furono come a Hiroshima 200.000 morti).
Ma a Dresda dovettero bruciarli, mentre in Giappone fecero molto presto, furono trasformati in atomi salirono in cielo con la nube atomica.


" a Dresda....gli effetti collaterali ....." - (non furono crimini di guerra !!! NOOOOOO !!)

A HIROSHIMA COME FINI'
IN UNA APOCALISSE >>>>>

Vedi le gesta del Command Bomber di Harris >> con i documenti Top Secret >>>

A Milano prima che entrassero i "liberatori", con i nazisti già in ritirata i Partigiani affluiti a Milano misero un loro Comando, il CLN, e fecero subito una loro "giustizia" con la "macelleria" a Piazzale Loreto. Lo stesso Pertini del PCI non fu tenero; disse che "avevano disonorato la resistenza". Gli angloamericani, per difenderli dai nazisti, i partigiani li avevano alcune volte anche forniti di armi. Ma questi (soprattutto i "Rossi") ora con le stesse armi - si stavano preparando alla "rivoluzione" contro di loro (di fascisti non ce n'erano più i tedeschi erano già in ritirata), quella impartita da Parri con il suo comunicato n.18. Che non era per liberare l'Italia ma per unirsi ai Titini, a Est, con i Russi, e questi già disimpegnatisi a Berlino (dove sventolava già "la bandiera rossa" erano con i loro reparti perfettamente in grado di invadere l'Italia. Infatti erano già arrivati a Trieste (in seguito fu divisa in zona A e B).
Il giorno 27-28 a Milano la "Rivoluzione" sembrava già cosa fatta.... "l'insurrezione vittoriosa divampa"
stava per sventolare come a Berlino la Bandiera Rossa.


Infatti a Milano l'UNITA' usciva con l'..... "ultimo sforzo", "l'insurrezione diventa vittoriosa"
si cantava già "sarà la vittoria" - "Bandiera Rossa come a Berlino!".

Dai servizi segreti queste intenzioni gli angloamericani ne erano venuti a conoscenza. Ecco perchè terminato il lungo stallo oltre il Po, finalmente decisero di attraversarlo. Le guerre del resto si vincono solo via terra. (salvo usare le atomiche!). Sospendendo sulla città di Milano la Fly Zone, ponendo fine ai bombardamenti, il 29 aprile proprio via terra giunsero in città. Sconvolgendo i piani insurrezionali dei "Rossi", che più che dare la caccia ai nazisti già in ritirata, loro miravano più solo agli italiani fascisti, ai loro gerarchi e a Mussolini, per farsi - come già accennato - a Piazzale Loreto la "loro giustizia" "di spettacolare bellezza"
Ma gli angloamericani appena entrati a Milano - inorriditi dallo scempio (loro lo facevano solo dall'alto con i bombardieri, che erano meno ripugnanto) - immediatamente imposero la consegna delle armi ai partigiani e sciolsero tutte le loro Bande.
Il sogno di questi futuri italiani neo-bolscevici.... fallito !!!.

Poi i "LIBERATORI" diffusero il loro PROCLAMA . ( "categorico" - "imperativo"!!!!!!)

(vedi più avanti)

e fini poi così a Parigi .....
con un "triste giorno per l'Italia"


Inoltre sul territorio italiano misero 131 loro basi strategiche.
1949 - NASCE LA NATO 120 basi + 20 segrete americane sono state messe sul nostro
territorio, dopo gli accordi tra USA e Italia alla fine della 2a.GM.
Noi eravano alla fame. In cambio ottenemmo gli aiuti per la ricostruzione con il Piano Marshall.
(dove poi finirono quelle montagne di dollari ??? >>> i nomi di tutti i beneficiati >>>
Non furono né buonisti né filantropici, ma avevano deciso di trasformare
l 'Europa tutta da ricostruire in un gigantesco mercato delle loro esportazione.

E sono quasi sicuro che se ci sarà una fine della guerra in Ucraina, gli USA
saranno prontissimi a fare un simile "Piano Marshall" per l'Ucraina.
Zelensky lo ha già invocato, quantificando già i danni 600 miliardi.
Per l'incremento che avranno le industria americane, Biden verrà portato in trionfo.

L'Italia non possiede armi atomiche, le ospita solo (!!) per conto degli Stati Uniti.
Quindi non viola il ratificato Trattato di non-proliferazione nucleare. LE OSPITA SOLO !!!
Sono dentro nei 20 Rifugi segreti. Godono di extraterritorialità, nessuno vi può accedere.
Io ci sono stato dentro in alcuni, per certi lavori, ma non so dove si trovano esattamente,
molti chilometri prima mi mettevano su un camion sigillato,
e mi facevano scendere quando ero già dentro. Altrettanto al ritorno.

L'Italia é una sorta di portaerei statunitense nel Mediterraneo.
Io uscito negli anni '50 dalla Scuola Sabotatori di Viterbo, entrato in un reparto sovvenzionato
dalla Nato sono stato poi in varie strutture, come in quelle missilistiche
allestite nel 1958 a Gioia del Colle (BA).(la lunga storia con CUBA >>>
Base che è stata poi ulteriormente potenziata negli anni 2000.
Ho poi abitato molti anni a Vicenza che ospita dal 1965 il
Quartier Generale della Southern European Task Force.

Da Vicenza si possono guidare tutti gli aerei e i missili fino alla Russia.
Una Base, dove nessun italiano, neppure il ns. Pres. della Repubblica può entrare.
Inoltre alla nostra resa furono stipulati dei patti che sono ancora oggi Top Secret.
Ed infatti non siamo di certo poi noi (perdenti) entrati nella Nato nel '49 con una nostra precisa volontà.
Non comandavamo più nulla!!! Questo il loro Proclama: "non solo di sorveglianza bellica"
ma "categorica" -"imperativa" - "anche nel minimo particolare" (!!!!!!)



E quindi da allora l'Italia é in una sudditanza degli Stati Uniti.
(la Nato é nata nel 1949, come alleanza militare - oggi ha 30 membri europei, 10 associati,
ma ... ...gli USA hanno gli alti comandi affidati solo ad alti ufficiali statunitensi.
La Nato è perciò, di fatto, sotto il comando degli Stati uniti
che la usano per i loro fini militari, politici ed economici.


Come "perdenti" , avevamo fame !!! e ci avevano promesso i ricchi aiuti del Piano Marshall.
(dove poi finirono... - I NOMI - di quelle montagne di dollari >??? >>>>>
, Come detto già sopra non furono né buonisti né filantropici, ma avevano deciso di trasformare
l'Europa tutta da ricostruire in un gigantesco loro mercato d'esportazione per quasi 10 anni.


Li avevano promessi... ma a una condizione: che nessun comunista doveva entrare nel Governo.
De Gasperi che era al governo, tolse subito il ministero che aveva dato al capo del PCI, Togliatti.
Da quel momento tutti diventarono democristiani. Quasi anche i comunisti !
Infatti proprio Togliatti per prender i voti dei bigotti e per evitare le scomuniche dei parroci,
fece un singolare manifesto..............


TORNIAMO IN UCRAINA (Dove la situazione é un po' simile a quella ns. del 1945 - Ci dicono oggi - essere anche questi dei "Partigiani" che mirano a una "Liberazione" della Ucraina, e ringraziamo anche noi Europei questi partigiani appoggiati dagli americani contro le truppe di Putin . (il "macellaio" - come lo chiama Biden).

Nel '45 furono gli Angloamericani a "liberare" gli italiani - ma anche alcuni "Italiani Rossi" con l'insurrezione in atto (poi fallita) aspettavano Stalin e le sue armate che entrassero anche in Italia da Trieste. (non per nulla pur dopo la "Liberazione" di Milano, il Veneto fu bombardato nei successivi giorni (anche se ne aveva subiti già 6 nei precedenti mesi, con circa 1000 mortI e metà case distrutte, come a Vicenza. Oltre quelli effettuati nell'Istria dove Zara verrà bombardata ben 54 volte e quasi completamente distrutta, con oltre 4.000 morti. A Trieste l'8 maggio gli Jugoslavi proclamarono Trieste città della Repubblica Jugoslava Comunista Autonoma, con la bandiera italiana con al centro la Stella Rossa. Poi con vari patti il 5 ottobre 1954, con il Memorandum di Londra fu creata la Zona A italiana e la Zona B jugoslava. Solo - molto più tardi - con il Trattato di Osimo del 10 novembre 1975 tra Italia e Jugoslavia, vi è stata la fine delle rivendicazioni creando il territorio attuale.

OGGI con i propagandistici orrori, Zelensky implora la Nato e i Paesi della UE, aiuti militari e perfino aerei; lui cerca solo una guerra fatta da altri per una sua convenienza personale. Se questa ultima richiesta fosse accolta con leggerezza (aprendo perfino la Fly Zone) vorrebbe dire trascinarci in un conflitto che provocherebbe una vera a propria guerra mondiale, soprattutto in Europa, non di certo coinvolgendo chi è al di là dell'Atlantico. (Ma che verrà forse poi a raccogliere i frutti, come nella Prima e nella Seconda Guerra Mondiale quando in entrambe intervennero solo 3 anni dopo, con i "cortiletti" europei già allo stremo dopo la sciagurata guerra di Hitler).

Anche se Biden, sa benissimo che una
Fly Zone, significherebbe dover andare in uno scontro immediato. Ma..... per raccoglierne poi lui i frutti......aspetta che lo facciano prima gli Europei sollecitati da Zelensky; capi europei che vanno a trovarlo perfino a casa.
La Ursula von der Leyen si deve essere innamorata perfino di Zelensky, stravede per lui.

Non concedendo Biden, questa Fly Zone, la chiede però agli europei Zelensky, che va dicendo che altrimenti saranno i missili russi a cadere nei Paesi Europei. E così li terrorizza !! E gli Europei cosa fanno? Acquistano armi negli USA per passarle a lui. Compresa anche l'Italia, che disponibile ad aiutarlo, Zelensky ha ringraziato alla sua TV.

 

Ma speriamo che (in Europa) questo mania di grandezza, e il gioco di Zelensky fatto su più tavoli, sia capita per quella che era in origine: una esaltante finzione televisiva di un attore comico, ma che però ora vuole ...(ma solo se noi gli diamo le armi) ..... diventare l'EROE del suo Popolo: emulando - paradossalmente all'incontrario - proprio lo Stalin giunto a Berlino nel '45.

Ma speriamo che l'Europa sia più che accorta e che riuscirà a convincere Zelensky di ritirarsi e di andare in vacanza nella sua belle ville a Londra o a Forte dei Marmi per magari farci anche a noi divertire nelle balere di Viareggio ballando con i tacchi a spillo o a impersonare magari Totò, quando anche lui voleva vendere ai danarosi turisti - non l'Ucraina - ma la Fontana di Trevi e il Colosseo. O come lui diceva a uno arrogante politico, "ma per piacere, stia zitto, chi crede di essere, non sa chi sono io?".

Zelensky in videocollegamento con la Camera dei Comuni a Londra, ha affermato: "Combatteremo fino alla fine, non ci arrenderemo mai". Ma per non perdere, per i suoi partigiani chiede armi e aerei all'Europa e perfino i caschi blu. Una follia! Ma a cosa mira? a un conflitto che proprio con i suoi pochi "Partigiani" (come in Italia nel 1945 con la "loro" mancata insurrezione) neppure lui é oggi in grado di fare, ma la vuol ugualmente fare come interposta persona degli Usa. Chiede che vadino a sacrificarsi per lui gli europei! Solo perché lui non è disposto a cedere qualcosa (forse la sua faccia di perdente?) al suo nemico Putin, che da molto tempo lui desidera (come a Milano i partigiani del ns. '45 ) appenderlo a qualche distributore. (o aspetta che si suicida, come fece - lo abbiamo già ricordato sopra - in un suo spettacolo, vestendo i panni di Napoleone - che fallita la conquista della Russia, disperato si spara un colpo in testa.

A me pare che (solo) una piccola parte del suo popolo (come da noi i ns. partigiani rossi nel'45 con qualche isterico capo popolo) lo sta accompagnando allo sbaraglio, anche se lui va dicendo - perchè io non ho una difesa nel mio Paese per difendere il "MIO popolo". Un popolo che aveva votato non solo lui, ma anche altri 11 politici, ma che - autoritariamente - ha poi eliminato perchè non gli si affiancarono nell'andare in quella che consideravano una sconfitta.
La sua difesa infatti é scarsa perchè sono a milioni a scappare e lui non é più in grado di evitarlo.
Ma anche noi non riusciamo a capire questa gente in fuga quando sarebbe bastato non più ascoltarlo, ma restare neutrali o al limite arrendersi. (come abbiamo fatto noi nel '45 con gli angloamericani, ma non con quei Partigiani Rossi che con il loro fanatismo volevano fare anche loro una "rivoluzione di popolo" in Italia, ma guardavano invece a Est, alla Russia e non.... all'America). (non come ho sentito dire ieri dalla Palombelli, che "i partigiani permisero l'entrata degli agloamericani a Milano per liberare l'Italia". (si vede che non gli risulta che poi appena entrati in Città pretesero subito il loro disarmo, e diedero l'ordine categorico di sciogliere le loro bande, oltre il divieto di raggrupparsi per qualsiasi riunione. Permisero solo una sfilata per le vie di Milano, ma solo se vestiti in borghese).

Ma "sembra" che oggi, che in Ucraina ci sono già alcuni gruppi che si sono rifiutati di sottomettersi agli ordini di Zelenskij, nè vogliono intraprendere azioni ostili a spese dei cittadini, forse questi sono inclini anche al quieto vivere con gente che con Putin non sono affatto ostili. (ricordiamo che a est il 75% sono russi che parlano il russo, non l'ucrainese degli estremisti a owest (e il 25% a Est) contro Mosca.
Questo confermerebbe che Zelensky ha forse perso il controllo di alcuni suoi nazionalisti. Molti lo stanno abbandonando per aver finalmente capito - meglio di lui - che un certo
Occidente (con tante ambiguità) sta voltandosi dall'altra parte. Anche perché esiste un Oriente che non é affatto debol
e come qualcuno oltreatlantico pensa.

C'é solo De Maio a credere in lui " Zelensky ha tutta Kiev e c'è tutta l'Europa"". "Zelensky é un eroe mondiale"!!!
Ho detto sopra.... "sembra".... perché certe notizie negative nei confronti di questo "eroe mondiale" sono spesso censurate. In Italia poi stanno ancora più zitti. O ci raccontono pietose favole con gli scenari di guerra, che sono presi perfino dai giochi, costruiti dai loro servlzievoli operatori, o scene già viste nel 2014.

A Sx la bomba che abbiamo visto in TV dicendole russe.
A Dx bombe per i bambini nel Dombass nel 2014.

 

A quelle gratuite parole di De Maio si sono poi aggiunte le affermazioni di Draghi (sui giornali 11 marzo): "Putin non vuole la pace. Prepariamoci !"- -- . !!!! ma a cosa ???!!!! Alla fame? andare forse a piedi? senza più luce, di prepararsi noi alla guerra ???. E proprio sui rincari delle bollette elettriche promette di intervenire con una piccola manciata di milioni di Euro.
Più cauto e realistico il cancelliere tedesco Scholz "noi non interveniamo nella guerra". "Sarebbe una drammatica escalation e comporterebbe gravi pericoli. Uno scontro diretto fra Russia e Nato va evitato". Lui sa che la Germania - appoggiando la guerra all'Ucraina di Zelensky - rischierebbe la paralisi del paese, la disoccupazione di massa e anche la povertà. Lui ha solo promesso qualche vecchia arma, ma senza andarci. Nessun tedesco vuol morire per Kiev.


Macron invece, lui sempre così elegante, ora con barba incolta, scimmiottando Zelensky, indossa pure lui una felpe, quella che indossavo io (ma a riposo) quand'ero nei paracadutisti; ma poi lui non si sbilancia troppo, e si limita a dire che bisogna "fare piena chiarezza sulla situazione ucrainese". Ma chi la dovrebbe fare questa chiarezza.... non è stato molto chiaro ! (Ma ha le Elezioni vicine).
Non come Di Maio che va dicendo "con l'eroe mondiale, c'è tutta L'Europa". (Booom !!)

Infatti Luigi Di Maio, ns. ministro degli Esteri, sembra che solo lui ha le idee chiare, forse perchè non ha ancora capito le vere intenzioni dei partigiani ucraini di Zelensky. Ha però Di Maio delle sue "certezze" e afferma """l'Ucraina con Zelensky può resistere alla Russia di Putin (Booom !!), perché Zelensky ha tutta Kiev e c'è tutta l'Europa""" (!!! con dentro anche noi Italiani? !!!!?????) E poi ha ancora ripetuto "Zelensky é un eroe mondiale". Poi ha perfino dato dell' "animale" (!!!) a Putin. (Che faccia farà se un giorno dovessero incontrarsi ?!!)
Mentre Biden accusa Putin di essere un "un dittatore omicida, un puro criminale" ( in questo video >>>>> Nel frattempo si dice che sono partiti 100.000 americani per l'Europa. (ma forse sarà solo per far loro visitare l' Italia, o a fare una movida e a bere lo spritz nelle vie di Roma o Milano).

Ritornando all' "Animale" dato a Putin da Di Maio, sembra incredibile che proprio da LUI, proprio Di Maio, era venuta la proposta nei riguardi di Andrey Kostin, il banchiere russo, conosciuto come il potente oligarca di Putin. Ha proposto di nominarlo "Commendatore dell'Ordine della Stella d'Italia", formalizzata poi al Quirinale dal Ns. Presidente della Repubbica il 15 gennaio del 2022. (2022 !!! - solo poco più di un mese prima !!!!! ).

E lui era lo stesso Di Maio anche quando nel marzo 2020 a Pratica di Mare, accolse provenienti dalla Russia 13 quadrireattori inviati da Putin, con 28 medici, materiale medico e il vaccino Sputnik, per far fronte in Italia alla pandemia di Covid. Lui disse "Grazie Russia, l'Italia non è sola!!" (era sempre lui???)

Quanto all'uomo che invece suonava Chopin col pisello, non solo è oggi come dice De Maio "un eroe mondiale" ma è stato dai suoi (!?) proclamato anche come un "Eroe Celeste", non solo mondiale ma dell'universo; e lui si é sentito ovviamente al "settimo cielo".

Hanno dimenticato che in tutta l'Europa, un "caporale" e le sue "certezze" non hanno prevalso sulla sua ignoranza nel voler conquistare la Russia di Stalin, che lui invece - messe da parte le sue idee marxiste - aveva al suo popolo richiamato le precedenti antiche strategie della Russia Zarista (Di Pietro il Grande: di abbandonare le case, far dietro di loro terra bruciata, incendiare le proprie città e ogni chicco di grano per mettere alla fame e quindi in ginocchio i nemici che avanzavano così nel gelo e nelle sterili steppe senza viveri). Questi incendi vincenti, ci furono anche con Napoleone pur essendo entrato nella città di Mosca, ma svuotata. Mentre Hitler (pur con 3 milioni di soldati, una caterva di carri armati, 17.000 treni di materiale bellico) la vide appena col binocolo, fu fermato alle porte quando mancavano pochi chilometri. Mentre alcuni suoi generali - superconvinti del successo dell'impresa - già stavano predisponendo come celebrare nella Piazza Rossa la loro Vittoria).

Ma anche Draghi il suo peso é quasi vicino allo zero, lui al vertice europeo di lunedì 7, avrebbe dovuto essere simile a quel prestigio che prima aveva avuto la Merkel. Lui inoltre - non ha ancora mai parlato con il capo della Casa Bianca Joe Biden né col presidente russo Vladimir Putin – mentre invece con loro due interloquiscono Scholz e Macron.
Da Biden ci va invece Zelensky a fare la vittima del "criminale Putin", lamentandosi dell'inerzia che abbiamo qui in Europa, accusandola "che l'Europa non ha coraggio" - "sono poco attivi" - "che l'Occidente sta giocando a ping-pong".

Da Draghi tutti si attendevano una telefonata con Putin (ne aveva fatto accenno al termine del Consiglio Europeo) mentre invece dopo, Draghi si sente al telefono con Zelensky e gli conferma "L'Europa é vicina, l'Italia é vicina al'Ucraina" - poi ha calcato la mano sulla necessità di inviargli armi. Per nulla unanime a cosa ne pensa invece Bruxelles e anche gli stessi italiani.
Dice che bisogna aumentare (a debito) le spese degli armamenti. Ma perché dobbiamo difenderci noi, e perché si devono mandare aiuti all' Ucraina di Zelensky?
Siamo appena usciti da una pandemia che ci ha fatto fare in 2 anni 170 miliardi di debiti e andiamo a farne altri 37 per riarmarci?. Senza contare quanto ammonterà il prossimo debito per l'energia che - venendo a mancare quello russo - ci occorrerà (con il suo calcolato opportunismo) acquistare quello in Usa di Biden.
Non tutti in Parlamento hanno le sue idee. E non sono solo delle indolenze di alcuni. Ma comanda lui !!!

Sono forse anche giustificate queste indolenze. Vi sono quasi delle certezze che sia un errore l'invio delle armi fornite dall'Italia all’esercito ucraino. Lo hanno spiegato perfino i generali M. Bertolini e F. Mini che non sono affatto amici di Putin. Rischieremmo veramente una guerra totale!! E con quali armi? Con i nostri fucili da caccia?
L'Europa - e quindi anche l'Italia, sappiamo non ha mai organizzato un suo esercito. Ogni Stato UE pensa solo ai suoi armamenti. Diversi uno dall'altro. Si fanno così armi, es. come i carri armati in 16 diversi modi. Mentre in Usa li fanno in una sola versione.
E se dovessimo spendere denari per le armi da inviare in Ucraina, dovremmo acquistarle dagli americani. Un altro affare per gli USA.

Abbiamo trattato noi italiani certi argomenti.... noi che in Europa non contiamo quasi nulla. Siamo solo un granellino di sabbia al confrono della Russia di Putin e della Cina di Xi Jinping, i cui buoni rapporti dei due sono oggi ai massimi storici. (o per lo meno non sappiamo quali sono le strategie in entrambi).
Le "Certezze" di Di Maio?:
lui non ha mai fatto anni di antiterrorismo come ha fatto il sottoscritto che qui scrive, lui non conosce stando nelle poltrone cosa sono le "strategie della tensione", quando alcuni attentati in Italia non si sapeva se erano fatti dagli (c'erano anche qui da noi!) "estremisti" Neri oppure da quelli Rossi, o all'incontrario; perfino all'interno degli stessi partiti. Noi che eravamo molto più informati stando sul campo, spesso pericolosamente infiltrandoci, capivamo! e si rabbrividiva (come io infiltrato ascoltavo i futuri brigatisti in quella famosa retro-saletta del Bar Teatro a Trento - Dove si stavano organizzando quelle che diventeranno le BR). Ma pur rabbrividendo non sapevamo a chi riferire perché non ci fidavamo più nemmeno dei nostri capi; e se sorvolavamo questi ns. dubbi ci si rimetteva la pelle. Dovendo comportarsi apparentemente in un certo modo - pur essendo preoccupati - in via Fani fu poi ucciso nel sequestro di Moro, il mio stesso istruttore alla scuola sabotatori di Viterbo. (ci mancò poco che ci fossi disteso anch'io). Lui - giorni prima confidandosi con me - sapeva del pericolo, e aveva perfino chiesto una macchina blindata, gli fu negata da chi? ma dagli stessi (falsi).... "amici" !!! . QUI ORESTE LEONARDI >> i fatti >>>>>>

Le affermazioni di Di Maio sono molto pericolose in un attualità così complicata - perché anche questa ha molti ambigui contesti. Molti, solo oggi hanno scoperto quel Paese, l'Ucraina, che prima era del tutto ignorato, pur esistendo da anni reciproche insofferenze tra chi lo abita. Ma ora tutti fanno gli "esperti" nelle TV, ne parlano a iosa (perfino attricette delle varie TV sono diventate delle esperte), poi inviluppati da una certa propaganda sono tutti disponibili ad aiutare le popolazioni di una parte (pochissimi l'altra). Dove però - entrambe - stanno vivendo nell'ambiguità. Pagandola sia una che l'altra molto cara. E non é ancora finita!! Non basta che un Al Bano dica (punitivamente) "da oggi non andrò più a Mosca a cantare!!", e così altri. Salveranno così l'Ucraina con questo tipo di punizioni?.

Anche il Papa, interviene e si scandalizza per tutte quelle distruzioni di case e palazzi, che a noi ci fanno vedere sono causate dai russi. Ma lui cosa crede? che - con la Fly Zone libera - gli aerei della Nato, degli USA e dell'Europa, sui russi lanceranno poi delle caramelle? Ma gli ucrianesi forse ricevono dalla Nato e dagli Usa delle rose e dei tulipani e da lanciare contro i russi?


O le conseguenze saranno come alla Milano che abbiamo visto sopra? una distruzione totale della città, chiamata poi "Liberazione". Semmai una "liberazione" a Milano fu poi quella di "liberare" dalle macerie la città; ed erano così tante che si è formata dalle parti di San Siro "Il Monte Stella", alto 45 metri, oggi diventato un giardino, un parco alberato, chiamato anche "Il Giardino dei Giusti". (dei giusti !!!!!!! a ricordo dei "liberatori").

PERICOLOSE anche le sanzioni; che sono una follia!! Le sanzioni potrebbero anche funzionare, ma sono contro di noi, non contro la Russia. Non potremmo mai mettere in ginocchio una potenza mondiale come la Russia (come già detto, molto vicina alla potente Cina militarmente ed economicamente). Tali sanzioni sarebbero una pericolosa dichiarazione di guerra di natura economica ad entrambe. Che pagheremmo caro, subito e anche in un futuro molto prossimo.
Importiamo gas dalla Russia pagando 1 miliardo in dollari ogni giorno. Se Putin dovesse imporre un pagamento solo in rubli, noi nelle nostre casse non ne abbiamo, visto che non esportiamo e non incassiamo rubli. Cioè non esiste un dare e avere reciproco nella ns. bilancia dei pagamenti. - A quel punto le "sanzioni" sarebbero una farsa! Pagandola cara.

Inoltre la Cina non credo che abbia dubbi chi aiutare. Sicuramente non l'Ucraina di Zelensky!! E credo nemmeno una parte di quella Europa non ha intenzioni di aiutarlo, non solo con delle armi ma anche nelle stesse sanzioni. Avendole decise solo Biden. Che va sì a Bruxells non per trovare con gli altri capi di Stato una soluzione al conflitto, ma ribadendo di voler mettere altre sanzioni a Putin anche sul suo gas che noi in Italia riceviamo (e paghiamo 1 miliardo al giorno). E' lui è (generoso) pronto a sostituirlo inviandoci dagli Usa il nostro fabbisogno. Così trarrebbe un doppio vantaggio economico e strategico.
Ci tranquillizza il generoso Biden
dicendo "ovviamente la cessata dipendenza dal gas russo avrà dei costi per l’Europa ma è (lo dice lui!) la sola cosa giusta da fare che metterà l'Italia su un percorso più sicuro dal punto di vista strategico, più dinamico e qualitativo"
(Così con i tanti denari incassati dagli Usa, gli americani premieranno (forse!!!) Biden con i voti al suo prossimo "
midterm" le Elezioni di metà mandato. (ma se vincono i Repubblicani, ne vedremo delle belle! )

Ma anche la Von der Leyen (presidente della Commissione Europea) é d'accordo su queste generosità: "La Ue si adopererà per garantire una domanda stabile di gas naturale liquefatto dagli Usa aggiuntivo almeno fino al 2030". "Già quest'anno gli Usa forniranno 15 miliardi di metri cubi di Gnl all'Ue"
Fra pochi giorni ce lo dirà anche Draghi.
Sarà presto ricevuto 10 maggio alla Casa Bianca per incontrare il presidente Biden: De battista dice: “Non so cosa dirà Draghi, ma di sicuro Biden chiederà un maggior coinvolgimento dell’Italia, più armi e più sostegno alla Nato. Temo che Draghi dirà soltanto sì, si, sissignore". In più forse diventerà Segretario Genenrale della NATO, l'attuale - in attesa degli eventi - ha ritardato di un anno la sua uscita.

Generoso per l'Europa-Covid, é stato anche il marito medico della Von der Leyen, che avendo stretti legami con la Orgenesis, proprietaria della Pfizer, chje é l'artefice principale del "business del vaccino Pfizer". La moglie ha sempre caldeggiato l'uso di questo vaccino per la sicurezza della collettività europea. Dal gennaio 2021 (guarda caso) suo marito è stato nominano direttore dell'azienda Orgenesis in USA che produce appunto il vaccino Pfizer. (è solo una coincidenza?!)

Una generosità quella dell'acquisto del gas che si traduce solo in vantaggi per gli Usa, forse non proprio di Biden personalmente (lui é pur sempre una pedina), ma grossi guadagni dei magnati che hanno negli Usa il gas e il petrolio da venderci a noi europei. Magnati che hanno in mano l'economia americana, la potente globalizzata finanza, muovendo le loro pedine su una scacchiera mondiale che per loro non ha alcun confine, sono onnipresenti sul globo terrestre, e se c'è qualcuno che vuole metterli o modificarli questi confini, viene presto eliminato. Perché quei Paesi che vogliono mettere un confine, loro li possono subito togliere o mettere a loro piacimento dove vogliono e perfino - quel qualcuno - eliminarli - se necessario - anche fisicamente.
La stessa Casa Bianca è sempre stata - ed é ancora - un posto pericoloso. 4 Presidenti in carica sono stati uccisi. 13 di loro sono sfuggiti agli attentati. Gli ultimi nell'era moderna: George W. Bush - Barack Obama - Donald Trump. E non solo i Presidenti in pericolo, ma gli stessi Usa, basta ricordare l'oscuro attacco dell'11 settembre alle Torri gemelle di New York.

Ma come riferisce oggi la Cnn, in Usa vi è un’allerta alta per il rischio di un'altro attacco agli Stati Uniti: il Department of Homeland Security (DHS), cioè il dipartimento per la sicurezza interna, sta monitorando il trasferimento occulto negli Stati Uniti di alcuni soggetti appartenenti all'organizzazione terroristica dell’Isis e di al-Qaeda. L'attacco alle Torri Gemelle fu causato proprio dai terroristi di al-Qaida. Gli USA reagirono con la “guerra al terrorismo” attaccando l'Afghanistan al fine di deporre il regime dei Talebani e uccidere il loro leader Osama bin Laden. Eliminato lui in Afghanistan ci sono poi andati e poi rimasti per 20 anni, fino a ieri. Mentre oggi - agosto 2021 - sappiamo che si sono ritirati dopo la caduta di Kabul riconquistata oggi proprio dai talebani. Fatto finire la guerra più lunga della storia americana impiegando 115.000 uomini. Inutili le migliaia di uccisi, i lanci dei droni. Una amara disfatta. Si direbbe una fuga. Biden però l'ha giustificata questa fuga "per salvare vite americane". (mentre alcuni italiani che erano stati impiegati li ha lasciati lì a sbrigarsela da soli !!!). Mentre a Kabul si è fatto gran festa. - RICORDIAMO QUI ....che i talebani hanno sempre governato su gran parte dell'Afghanistan e, hanno ricevuto un riconoscimento diplomatico da parte di tre Stati: Emirati Arabi Uniti, Pakistan e Arabia Saudita. Che non è poco !!!

Oggi gli stessi sceicchi Arabi - che l' arrogante Joe Biden ha chiesto loro di modificare la produzione delle loro risorse petrolifere, di calmierare i loro prezzi, di adeguarli a suo piacimento. Questi nuovi magnati di un Paese - che appena un secolo fa quasi nemmeno esisteva, vivevano nelle tende, - é oggi il secondo Stato al mondo per riserve petrolifere - e possono permettersi oggi di "dire un bel NO" , perchè lui Biden é solo di passaggio come Presidente USA, (mancano solo 6-7 mesi al prossimo "midterm" - le Elezioni di metà mandato) mentre loro sono già una nuova potente dinastia e non hanno bisogno per governare di essere nominati in una elezione, loro non hanno un Parlamento! Sono i Padroni !!
(Come - in USA - lo era stato del resto Rockefeller, per quasi un secolo, padrone assoluto dell'industria petrolifera mondiale, diventato l'uomo più ricco di tutti i tempi. Che W. Disney a lui si ispirò per creare Paperon de' Paperoni. Non aspirò mai di diventare Presidente degli Stati Uniti, ma era lui il Grande Magnate, lui a dominare la politica, la finanza, le industrie, lo sviluppo del mondo petrolifero e in parallelo le industrie del motore a scoppio automobilistico, fino alla morte, vivendo fino a quasi 100 anni).
Chi sono oggi i nuovi magnati, basta andare a vedere lo sfarzo a Dubai.
( Mio figlio - che è un esperto nelle sicurezze informatiche delle banche - vi é stato in questi ultimi giorni dal vivo a vedere questa città ed é rimasto sbalordito! La guerra che noi vediamo nelle nostre TV con tanta apprensione, nelle loro TV non vi é nemmeno un immagine, non se ne parla proprio,
ne' un solo rigo sulla loro Stampa. Quanto al Covid paradossalmente lui per rientrare in Italia ha dovuto dimostrare di essere sano. Mentre 80.000 profughi donne e bambini dell'Ucraina, giunti in Italia, loro non devono dimostrare nulla).

(ma se già prima, migliaia di bambini giunti in Italia dall'Africa non sappiamo dove sono finiti (in Europa ca.117.000) non sappiamo dove andranno a finire anche questi, infanti di 1-10 anni, e minori di 10-18 anni - fatti sparire su commissione per adozioni illegali, adescamento, violenza sessuale, pedofilia, prostituzione minorile, ed anche traffico di organi per i ricchi, che vogliono campare 200 anni, cinicamente con il sangue e gli organi dei giovani. ("morte tua vita mia!")
Avete sentito quante donne ucraine si prestavano per "l'Utero in affitto" per gli occidentali? Quanti bambini! Ma dove vanno a finire?).



Mentre i nostri "potenti", così anche ai vertici Usa, loro che sono solo dei banali eletti (e solo se sono appoggiati dai magnati). Non basta che si presentino come dei "Creatore di democrazie" e che "dove non ci sono le creiamo noi se necessario con la forza" - "noi abbiamo le bombe atomiche più potenti". Quello che ha preceduto Biden, diceva pure "farò fuoco e fiamme" - "sono un genio" ...."un liberatore". Deliri di onnipotenza!! .

Tutti questi "potenti" sono solo degli eletti di passaggio. Ma all'attore ucrainese non bastano più gli applausi nelle ex platee televisive. Sta facendo il tour (di persona o in TV) di tutti i Parlamenti del mondo e per ciascuno organizza un discorso pensato e scritto dal suo ghost writer, che gli dice pure come deve vestirsi, creando un alone di "umiltà".
(del resto penso che farebbe rider se vestisse i panni di un Generale)
Lui elencato i bambini morti, le atrocità commesse da quella "Persona" (non cita il nome Putin), poi dice a noi: "abbiamo bisogno di più sanzioni contro la Russia. Funzionari e oligarchi russi utilizzano l'Italia come luogo per le loro vacanze, non dovete accogliere queste persone. Dovete congelare immobili e conti, sequestrare gli yacht e congelare gli asset di chi in Russia ha potere di decisione" (ora questi li sta accogliendo la Turchia!!)
(ma chi é che lo invita in Europa? O accettano supinamente di riceverlo e di ascoltarlo??) Lui va in visibilio quando tutti attenti... (ma avete visto sul video quanta soddisfazione sul suo viso?).... lo stanno ad ascoltare e poi tutti lo applaudono con una standing ovation . Anche nel nostro parlamento abbiamo visto tutti tutti applaudire.
Draghi si é rivolto a Zelensky dicendo "La Resistenza del vostro popolo é eroica" - “a nome di tutti gli italiani (!!!???) - "noi dobbiamo rispondere con aiuti anche militari alla resistenza". - "L’Italia vuole l’Ucraina nell’Unione europea" Quindi anche dentro la Nato.
TANTI APPLAUSI !! fatti a nostro nome!! - Lui fra l'altro non é mai stato eletto dagli italiani e nemmeno dal Ns. Parlamento (e attualmente lo appoggia solo una parte).
(Ma come già ricordato sopra, sembra che Draghi aspiri a diventare lui il Segretario Generale della NATO.(Anche se il Comandante supremo alleato in Europa, spetta sempre a un generale statunitense nominato dal presidente degli Stati uniti).

(QUANTI APPLAUSI!! Ma in Italia mi ricordo quando votarono in massa, che la "bimba" del "bunga bunga" era la nipote di Mubarak - Così oggi. E se non avevamo fino ad oggi più problemi (finito il Covid) con questo voto di approvazione ne andiamo a crearne degli altri problemi - molto seri - con una guerra.
Forse aveva ragione Einstein: "L'uomo intelligente risolve i problemi. L'uomo saggio li evita. L'uomo stupido li crea".
Nemmeno gli animali permettono a un loro simile di fare il "capo branco" se lui è un idiota.

Sembra proprio che tutti recitano su un palco. In tempi vissuti con sensibilità assai diverse come questi, costoro stanno facendo recite pericolose nel grande anfiteatro terrestre dove c'è oggi una popolazione ormai globalizzata e connessa e questi poveri attori eletti (ed alcuni neppure eletti) quando vogliono non li fanno andare molto lontano.

Questo "attore" ucrainese di oggi - come fanno pretestualemente certi visionari - cita sempre il SUO "Popolo" che soffre - ma pure lui dalla finanza é stato poi attratto. Aspira ad essere anche lui un magnate. Eppure sia sul palco come in tutta la sua campagna elettorale, il messaggio era sempre stato di “ripulire” il Paese dai corrotti e punire chi sottraendoli al Paese portava i denari nei paradisi fiscali. Fra l'altro si avvaleva proprio di un magnate, Kolomoisky, il re del cioccoato, il padrone del suo canale televisivo, proprio uno degli oligarchi che lui di solito accusava di essere il male, dei ladri, e li aborriva.
… Documenti dell' ICIJ (International Consortium of Investigative Journalists) ci dicono ora che Zelensky,
con i tanti soldi guadagnati - ha già creato una rete di alcune società off shore nella nostra Europa, nelle Isole Vergini Britanniche, a Belize e Cipro (si parla di 13) con il suo principale aiutante Serhiy Shefir; con le quote di 2 di queste società ha acquistato 3 lussuose proprietà a Londra, 1 in Italia la società "Aldorante Limited" con sede a Cipro che ha acquistato con un finanziamenti pari a 3.882,105 euro una villa a Forte dei Marmi nel 2019 intestata a sua moglie. Mentre altre impiego di quote non sono ancora rese note. Ma sembra che anche in Costa Rica alla Dresdner Bank c'è un versamento di 1,2 miliioni di dollari. E a Miami una villa di 34 milioni !!!. Così con il soldi e il potere può aspirare a diventare anche lui uno zarista moderno. (ma solo se resta sulla breccia ed è accettato - anche lui deve guardarsi alle spalle. Sembra che sia già uscito indenne da alcuni attentati).

Anche se si fa vedere in TV, agguerrito, minaccioso, con le armi in mano che sparano. (ma forse sta recitando )


Ma a fare il magnate o il zarista moderno non ci si improvvisa. Nella Russia moscovita putiniana, l'oligarchia Zarista lì domina, e anche se non appare mai, e con ocultaezza é sempre dietro l'ombra del dominio dello Stato. E se anche dovesse finire un Putin, ne faranno un altro e un altro ancora.... ma sempre a loro gradito .
La classe dominante con qualsiasi capitalismo - ieri con i contadini era la nobiltà terriera zarista, oggi lo é quella che é padrona dei grandi imperi industriali e finanziari - sia la prima come la seconda hanno sempre nutrito se stesse, con sempre il solito strumento: il dominio dello Stato. In sostanza uno zarismo moderno.
Con i vari Putin o senza i Putin.

ZELENSKY: "Con lui c'è TUTTA L'EUROPA" Ce lo dice De Maio? Ma se Zelensky finisce di recitare e va in crisi, l'oligarchia russa con Putin o senza Putin, lo spazza via come un fastidioso fuscello. E questa "Tutta Europa" rischierebbe poi di trovarsi ad essere costretta per farsi perdonare e dover andare in ginocchio a Mosca, che ha al suo fianco Cina e Asia. A quel punto negli USA con gli americani non proprio tutti zitti zitti, troveremo un Biden quasi alla fine della sua presidenza, ma che - in questi suoi ultimi mesi - sta però rischiando di portare gli americani a un nuovo Vietnam. Forse ci sarà anche un addio alla vecchia Nato che negli anni '50 in Italia mi pagava 10 volte di più rispetto ai normali militari italiani per permettermi di operare senza aver io problemi economici, visto che sono stato in 25 capitali europee e in tutte le oltre 100 città italiane, sempre pagato profumatamente a loro spese.
Una Nato che non é pagata dai marziani, ma da noi stessi europei, con delle quote (in Italia le prossime saranno di 100 milioni al giorno; a debito ovviamente) ma che Biden vuole raddoppiare per far spendere di meno i suoi americani. Oltre a rassicurarci "Gli USA sono pronti a rifornire di gas e petrolio l'Europa". Che é anche questo un grosso affare per gli Usa, per arricchirla e gli elettori americani gli saranno ovviamente riconoscenti con i loro voti per fargli vincere le nuove elezioni!

Ma ciò che dice oggi di Maio, lo disse - avendo messo in ginocchio l'Europa anche Hitler aiutati dagli italiani e l'altra mezza Europa al suo fianco nella sua invasione in Russia dove prometteva mare e monti ( Mussolini prometteva agli italiani proprio i granai dell'Ucraina). Certo lui Hitler non immaginava che gli USA - anticomunisti - avrebbero aiutato i comunisti di Stalin; LUI dopo aver sbaragliato i nazisti alle porte di Mosca con i suoi cosacchi li fece inseguire fino a Berlino e poi in Polonia liberando anche Auschwitz. - Hitler invaso dal delirio dell'onnipotenza si sentiva "Napoleone", e così anche i sociologi nazisti - avevano sbagliato tutto. Il "Caporale" non dimostrò nemmeno di essere un modesto caporale.

Von Papen se in quell'inizio del '33, invece di farlo salire al Reichstag lo avesse ignorato questo invasato caporale (che Jung disse di lui essere "Il male" "affetto di pseudologia fantastica") o lo avesse addirittura eliminato fisicamente non avremmo avuto con Hitler la sua scellerata guerra mondiale. Anche se Von Papen ci aveva pensato, rassicurando Hindenburg e i suoi amici della potente Reichsverband (i cartelli dei capitalisti): "prima prendiamo i voti di questo populista con tutti i suoi nazisti che ci fanno comodo, leghiamo al nostro carro questo Hitler, poi lo mettiamo sotto il carro e lo stritoliamo fino a non lasciargli sano nemmeno un osso" . - Ma poi il "folle" salito i gradini del Reichstag, stritolò loro, iniziò a ricattarli e i capitalisti si trovarono una pistola alla tempia se non avessero contribuito a fare quel riarmo che lui voleva per i suoi folli bellicosi (e paranoici) progetti.
Doveva Von Papen eliminarlo subito!!! per non sottostare al ricatto. Non eliminarlo subito fu un grave errore!!

Ma è un ricatto anche quello di Zelensky o ha le spalle coperte? Biden che lo appoggia, annuncia: "Gli Usa vieteranno all'Europa l'import di petrolio e i gas russi". Ha deciso lui per noi. Che significa un boicottagio ai russi, che creerà una paralisi in Europa, dove si fermeranno molte industrie, non si potrà più salire su un auto, non avremo più la luce in casa ma più solo candele o lumini da cimitero, perchè tale diventerà l'Europa e l'Italia.
Una esperienza da me già drammaticamente vissuta dal '43 al '45 quando alleati al "Caporale" (non gli italiani popolani, ma la servile stampa e i capitalisti) lo spingevano ad intervenire ("per cosa allora ci siamo alleatti a fare?" - così il Re "chi è assente ha sempre torto"). I capitalisti volevano fare affari come nella 1ma G.M. e con Hitler credevano di conquistare il mondo. Invece causò una tragedia che finì con il "triste giorno per l'Italia". (molti l'anno dimenticato, ma i titoli dei giornali di quel giorno esistono ancora!)

Putin invece - che non fa l'attore e non recita sui palchi, nè tantomeno ha fatto il caporale, ha una grande esperienza dentro il KGB e da 20 anni é Presidente. Oggi lui é disposto a mettere fine "in un istante" alle operazioni militari in Ucraina se Kiev accetta di tornare alla precedente Costituzione del 2014 che si dichiarava neutrale e indipendente, ma come lui desiderava doveva rinunciare ad entrare nella Nato e nella UE. Non le voleva entrambe sui propri confini.

Ma Zelensky, oggi fa ancora il duro, e insiste che vuole l'adesione della "sua"(?) Ucraina alla Nato e alla UE. (che entrambe per il momento stanno solo a guardare. Forse perché la solita recita dell'attore sta forse stancando un po' tutti, e non sta nemmeno più prendendo tanti applausi nella sua stessa Ucraina (dove lui non parla nemmeno l'ucrainese ma i russo; indispettendo non poco gli oltranzisti.
Sembra che chi é stato chiamato a partecipare a una mediazione, non ha nessuna intenzione a far partecipare Zelenski. E lui pur avendo fomentato la guerra con i suoi "oltranzisti", manda a dire che
non ha nessuna intenzione a mollare, incita i suoi estremisti; seguita a tenere conferenze via tv con i governanti di tutta Europa (come non ha fatto mai nessuno !!!! ) . E' andato negli USA, ed anche in Giappone per dire di intervenire, di dargli man forte con le armi, per far diventare forti i suoi concittadini, e che solo così tutto il mondo potrà avitare una guerra nucleare. (é quasi, oppure è un vero delirio?).

In Germania ai presenti - come lui é capace di fare - ha fatto il drammatico, dicendo che l'Europa non fornendo armi all'Ucraina e negandogli la Fly Zone, lo sta abbandonando "state erigendo un muro che sta dividendo l'Ucraina dall'Europa". - Ha voluto ricordare a loro - (un passato non molto gradito ai tedeschi) - dicendo... "certi atteggiamenti nazisti verso un popolo portano poi agli "'Olocausti". (gli ebrei non l'hanno per nulla gradita questa frase; anche perché proprio questi stessi ucraini separatisti dell'owest (oggi pure loro bollati nazisti) - i loro padri e nonni - deportarono decina di migliaia di ebrei).

E' chiaro che la sua grande abilità è quella psicologica, il suo obiettivo é la manipolazione della realtà a suo favore, fino a sostenere LUI ...."di poterci a noi dare il vero significato della vita" chi decide di abbracciare la sua causa. Tutti i suoi messaggi nei suoi interventi sono pensati per stimolare i soggetti facilmente suggestionabili. (oggi poi con i social é molto più facile). Suscita perfino ammirazione - a chi è poco intelligente o é poco informato. - Ma com'é possibile che anche esperti governanti ne siano influenzati? Ma penso che se non c'era un Zelensky, negli Usa bisognava inventarsi e mettere sulla scena mondiale, uno come lui. Per farlo agire - a comando - come hanno sempre fatto in passato. A partire fin dalla colonizzazione dell'America.

Ma neppure siamo alla vecchia "Guerra Fredda", nè siamo quando si sono invasi altri Paesi per "portare a questi la "Democrazia", e dicevano pure "se necessario la imporremo con la forza", Bush: "Saddam ha le bombe chimiche? (e non era vero!) distruggiamolo, uccidiamolo, invadiamo". Le sprezzanti vicende dell'Iraq e dell'Iran le conosciamo!!!

Ma il mondo negli ultimi 20 anni è cambiato!! Oggi il pianeta ha un'altro indirizzo: La Cina che fino a venti anni fa ci sembrava dormiente, oggi senza invadere, senza agire come una potenza coloniale - zitta zitta - si è comprata mezza Africa, con i suoi giacimenti minerari e le enormi riserve di idrocarburi. Gli Africani di oggi non risparmiano a noi delle frecciate: "Voi avete combinato solo disastri qui, i cinesi parlano poco ma fanno cose utili al nostro sviluppo".

Enormi anche gli investimenti infrastrutturali cinesi. Massicci gli investimenti tecnologici con la Huawei e ZTE nelle infrastrutture digitali. Ultimamente ha aperto altre due nuove rotte verso l’Africa attraverso l’Oceano Indiano, che con le precedenti rotte ne ha ora venti. Vi ha trasferito 2,5 milioni di cinesi - esportando manodopera specializzata, e nel contempo ha dato lavoro a 5 milioni di locali. Così anche In Nigeria che ha oggi 200 milioni di abitanti (giovani - ne avrà 450 milioni nel 2050 !!), che non è quella Nigeria da dove provengono quei "poveri" diseredati che vediamo arrivare in Italia, ma é un Paese dove si sono arricchiti in molti. Ed é il primo acquirente africano del “made in China. E altrettanto avviene in Costa Davorio che ha una capitale Abidjan con 6 milioni di abitanti, che essendoci una temperatura sempre sui 30° scendono dai loro grattaceli e si godono tutto l'anno il mare in una spiaggia sterminata.....


e nella notte sembra di essere a New York

Essendo quasi tutti di religione islamica, in Vaticano hanno pensato di convertirli tutti al cristianesimo. Con le donazioni dei nostri parrocchiani (!!!!!!) nella capitale ivoriana Yamoussoukro,
(anche se la maggior parte delle attività economiche si svolgono ad Abidjan) hanno costruito un'altra San Pietro nella vicina capitale con il deserto intorno. (incredibile per l'imponenza !!!!
E' oggi la chiesa più alta e più grande del mondo
,
più della stessa San Pietro;
la cupola raggiunge i 153 metri !!.
Consacrata da Papa Giovanni
é rimasta fino ad oggi un "monumento nel deserto".
Così isolata che ci sembra una costruzione della Lego.
Le intenzioni di cristianizzarla: sono fallite!

Mentre sono oggi gli ivoriani
giunti con i barconi in Italia
(che sono quelli
esclusi dal benessere nel loro Paese....
...... approdati anche a Roma).

 

 



......loro sperano
di trasformare presto la ns. vecchia San Pietro
in una loro Moschea, con un' Italia islamizzata.

Del resto i giornali cattolici
in Italia, invece del Vangelo
invitano le "persone pensanti"
a dotarsi di Corano
per scoprire
la religione islamica.
Forniscono perfino "Una Guida all'Islam".

Mentre invece la Cina e le sue banche cinesi pensano allo sviluppo economico e industriale e hanno prestato all'Africa più del doppio rispetto a quelle di Stati Uniti, Germania, Giappone e Francia messe insieme. Con una moneta legata al suo yuan. L'africa ha esportato 105,9 miliardi di dollari di merci in Cina, un valore in crescita del 43,7% anno su anno. Il commercio bilaterale totale tra il continente africano e la Cina nel 2021 ha raggiunto i 254,3 miliardi di dollari, in crescita del 35,3%. Forse riusciranno a prendersi i cinesi anche il controllo dei porti strategici come l’ingresso del Mar Rosso e del Canale di Suez. (che sarebbe una vera catastrofe per l'Europa, visto che utilizzano il Canale circa 20.000 navi all'anno con merci proprio dirette in Europa).

Se questo avverrebbe, possiamo immaginare che sarebbe avversato ovviamente da Usa e dalla Ue. Faranno in questo caso una guerra anche contro la Cina? E forse anche contro il Giappone (che non ha dimenticato il "regalo" del '45):
Fino ad oggi, il debito degli USA è posseduto prevalentemente dalla Cina con 1100 milardi di dollari, e dal Giappone che nell' Agosto 2019, deteneva oltre 1120 miliardi di dollari del debito americano. (che sono "sempre" due rischiose spade di damocle sugli Usa)

Ma non solo Suez, in EUROPA inciderà molto la nuova ... “Via Della Seta” >>tutta la sua storia > di 2000 anni >>>>> .

..... l’adesione africana a questa "Via della seta" è stata unanime. Perché attrae tanto? perchè "privilegia le relazioni con l’Africa Orientale", una straordinaria porta d’ingresso per una invasione pacifica, non senza conseguenze nell’intero continente europeo. "È francamente intollerabile – commenta Felwine Sarr, sociologo ed economista senegalese – un certo moralismo europeo, frutto del risentimento di ex potenze coloniali che non accettano di essere messe da parte".
Ma quei "Moralismi" dei Paesi Europei, in Africa gli africani li conoscono a memoria.

All’Assemblea delle Nazioni Unite (per la condanna dell’invasione russa in Ucraina) una parte dell’Africa ha votato come la Cina e l’India, cioè si è astenuta - 26 su 54 nazioni africane. Invece di invaderla l'Africa, la Cina presta del denaro, a tassi convenienti; ma non proprio “gratis”. Chiederà poi il conto e se non saldano i debiti, ne assumerà il controllo la Exim Bank of China: così si prendono anche il porto di Mombasa (Kenya), e ne assumerà il controllo. I suoi ultimi interessi, sono oggi in Angola, Kenya, Seychelles, Tanzania e Namibia ecc. e 12 altri Paesi africani, dove nessuno ha dimenticato la schivitù fatta degli americani, ne' le furto-colonizzazioni dei Paesi Europei.

Proprio in Kenya si comincia a studiare il cinese fin dalla scuole elementari; con insegnanti di madrelingua cinese, cancellando il retaggio coloniale dell'inglese, francese, portoghese (che presto spariranno). Perfino in Sud Africa, hanno iniziato ad alfabetizzare la popolazione in cinese fin dal 2014.
Tuttavia anche qui ci sono e forse ci saranno anche in Africa ostilità per i cinesi, perché da certi potenti aborigeni locali (fino a ieri ignoranti capibranchi) ci sono doppiezze, ambiguità, falsità, nel guidare il loro popolo bue. Ma purtroppo é il mondo che è fatto così.


(la LEGO ha costruito un "pupazzo" molto simile al capo ucraino, per far giocare i ns. bambini alla guerra; così si abituano, e appena grandicelli saranno pronti per la Nato per andare a creare (o a imporre) le "democrazie" e a giocare con le armi vere accanto a Zelensky.
A quel bullo che recentemente ha minacciato il suo professore con una pistola puntata alla tempia, per aver ricevuto cattive note, questo e tanti altri bulli come lui, sono già pronti (volontari o no) per andare in questa guerra, così si sfogheranno meglio, lanciando molotov e per "vincere sulla morte" (By Zelensky)
https://www.lanazione.it/firenze/cronaca/ragazzo-pistola-scuola-1.7529666

 

Infatti ecco cosa sentiamo dire in Europa da Zelensky:

"Dimostrate che siete davvero Europei, e allora LA VITA VINCERA' SULLA MORTE , e la pace vincerà sulle tenebre".
(sembrerebbero le ardenti parole di un Poema - ma è una frase presa dalla Bibbia)!

"stiamo andando tutti incontro con questa guerra alla distruzione del mondo" (BOOOOM !!!)
(qui la Bibbia la sta riscrivendo lui - l'autore della nuova Apocalisse ha la certezza che sarà la sua giustizia a prevalere).


Mentre in USA al Congresso Zelensky ha fatto del tragico vittimismo, ricordando a loro....."l' Ucraina vive ogni giorno una tragedia pari a quella da voi vissuta l' 11 settembre a New York con le 2 Torri abbattute". E ancora ...."Come per Pearl Harbor, l'Ucraina un simile attacco lo sta vivendo ogni giorno".
Ma ha poi anche aggiunto "voi americani non pensavo che sareste rimasti così poco attivi". (!!!!!)
Ma come !!! un frase del genere detta a un Biden? (poco attivo lui????). Ma chi crede di essere Zelensky?

Così anche in Francia: Ai Francesi Zelensky ha ricordato le stragi di Verdun nella prima guerra mondiale, a suo dire come quelle oggi in Ucraina. "Siamo molto riconoscenti per gli sforzi del presidente Macron, "Ci aspettiamo (sviolina Macron) dalla Francia, dalla sua leadership, il ripristino dell'integrità territoriale dell'Ucraina".
E ha chiesto che il gruppo automobilistico Renault e la catena della Leroy Merlin vadino via dalla Russia. lo dice lui (!!!)

Andrà anche in Giappone. Ma ricorderà ai giapponesi che sono stati proprio gli USA a buttargli la Bomba Atomica?
Ha chiesto anche a loro di aumentare le sanzioni su Mosca e un embargo sui beni russi. (anche qui vuol comandare)

ALTRI INTERVENTI PLATEALI.....
Il nazional-popolare Zelensky ha abiurato la sua natura di comico: e ha scelto di vestire i panni di un leader mondiale, chiamando la sua gente alle armi, o spingendo l’Unione Europea e l'intero mondo all’assunzione di responsabilità. Oltre a chiedere - terrorizzandoli - di fornire delle armi oltre a voler decidere lui che cosa deve fare l'Europa.

LA GUERRA E' IN EUROPA
"La guerra non è in Ucraina, la guerra è in Europa". "Se vince la Russia saranno tutti sottomessi". Deve essere chiaro a tutti gli europei, a tutti i leader d'Europa e del mondo". ( !!!!!!!! boommm )

VUOLE CHE COMBATTIAMO PER LUI e lancia un nuovo appello per l'invio di caccia e carri armati...
"accuso l'Occidente di mancanza di coraggio" --(!!!) --- "l'Occidente sta giocando a ping-pong nel decidere chi dovrebbe mandare i jet".

SI PREOCCUPA PER LE BARBAIE A NOI EUROPEI
"Il popolo Ucrainese é diventato un esercito, é un cancello per i russi, e non devono entrare le loro barbarie in Europa".

L'ONU NON SERVE A NULLA
"Processi come a Norimberga? ma se l'ONU ha solo parole l'ONU va allora smantellato"

A TUTTO IL MONDO:
"Invito i cittadini di tutto il mondo a scendere in piazza, andatici per protestare, per difendere la libertà, per difendere la vita".

IL MONDO E' CIVILIZZATO ?
"Crediamo che l’intero mondo civilizzato alla fine si unirà a noi e insieme porremo fine a questa guerra. Perché la guerra non è in Ucraina, la guerra è in Europa".

SIETE EUROPEI O NO?
"Provate che siete con noi, provate che non ci lascerete soli, provate che siete davvero europei, e la vita vincerà sulla morte, la luce sulla notte" (un Poeta!!)

CHIAROVEGGENZA:
''Questa sarà la notte più difficile. Il nemico andrà dappertutto. Dobbiamo resistere. ''Questa notte sarà più dura del giorno" (!!!)

COSE MAI VISTE !!!!!! E MAI LETTE !!!!
Hanno riempito delle penne stilografiche con il sangue prelevato ad alcuni soldati e hanno scritto una lettera alla Corte europea dei Diritti dell'Uomo. "La Nato deve chiudere i cieli". - "Per la pace del mondo intero".
Ma chi scrive col sangue é normale? Chi ha avuto questa "bella pensata" che fa molto effetto?
https://www.youtube.com/watch?v=G2xRnMOlG1w

ADESSO SIAMO NOI I RESPONSABILI SE CI SARA' LA MORTE DELL'UCRAINA!!!
"Chiedo armi all'Europa, ogni suo ritardo è un permesso per uccidere la mia gente"

BAMBINI IN QUANTITA'
Zelensky: "5000 bambini sono stati deportati in Russia da Mariupol , e non sappiamo dove sono.

Alla conferenza alla UE-NATO con Biden presente - opportunisticamente - Zelensky dice "se si hanno degli amici come , USA, NATO, UE, noi marceremo con loro fino in fondo. E vinceremo! per dare finalmente un lungo periodo di pace all'Italia, all'Europa, al mondo" (!!!!!!) -

SEMBRA IL MUSSOLINIANO.....
"Un'ora, segnata dal destino, batte nel cielo dell'...Ucraina"
- "è l'ora delle decisioni irrevocabili"
- "là ci sono i granai d'italia"
(il suo regista deve avergli preparato o fatto leggere i discorsi di Mussolini del 1940 a Palazzo Venezia) indicandogli anche sapientemente le tonalità, le pause, il vestire dismesso, immedesimandosi così col popolo. Con i suoi discorsi sempre più insistenti "indica" ai riuniti potenti della terra "la SUA politica" e il "Vinceremo !!!!" (molto mussoliniano).

Sono mai apparsi fino ad oggi discorsi così ostentati, convinti, "plateali" come quando certe sognate vittorie le drammatizzava scenograficamente proprio nelle platee dei teatri e nelle Tv)
. Ma quelle erano recite di un attore su un palco TV che aveva 7 milioni di spettatori; non era il Palco di oggi che ha 7 miliardi di abitanti!!!.

Oggi sembra chiaro che deve per forza vincere o perire. Se perde non credo proprio che lui possa ritornare a fare l'attore. Nel leccarsi le ferite per l'angoscia che da solo si è causato nel suo delirio, non riderebbe più nessuno.

MA SE VINCERA' O PERDERA' PER NOI TUTTI CON LO STRAVOLGIMENTO CHE AVRA' AVUTO IL PIANETA CON QUESTA O FUTURA GUERRA, CON LE GRAVE RIPERCUSSIONI CHE SI AVRANNO SULL'ECONOMIA, FINANZA, PRODUZIONI, COMMERCIO, NELLA VITA SOCIALE TUTTA, CON LA POVERTA IN ALCUNI GRUPPI PER GLI ALTI AUMENTI DEL COSTO DELLA VITA, OLTRE ALL'ANGOSCIA NEL VIVERE LA STESSA. SOPRATTUTTO I GIOVANI CHE CRESCERANNO DEMORALIZZATI CON UN FORTE SCORAGGIAMENTO E UN LORO DOMANI MOLTO MOLTO INCERTO.

LA CUPOLA FINANZIARIA GLOBALE (SOPRATTUTTO USA) CONTINUA COL SUO DELIRIO DI ONNIPOTENZA DI VOLER DOMINARE IL MONDO E NON RICONOSCE CHE OGGI ESISTONO ALTRI POTERI CON CUI SARA' OBBLIGATA A CONFRONTARSI. L'AUTORE DEL RISVEGLIO DAL LORO DELIRIO E STATO L'EX ATTORE ZELENSKY VISTO CHE SI E' IMPROVVISATO - IN CERTI CASI HA PERFINO PRETESO - DAVANTI AD OGNI CAPO DI STATO - CHE E' LUI A VOLER ESSERE UN LEADER MONDIALE. LUI A DECIDERE COSA GLI ALTRI STATI DEL MONDO DEVONO FARE. NESSUNO SI E' RIBELLATO A QUESTA NUOVA PARTE CHE STA RECITANDO, CHE E' AL DI SOPRA DEI SUOI MEZZI.


Per farsi perdonare (in un lampo di onestà) che lui é stato un attore, Zelensky, ricorda agli statisti che anche il Presidente Ronald Reagan era un attore. Ma quel presidente lo era stato - 30enne - anni prima, di cinema con film un po' modesti (non certo saliva sui palchi a suonare i pianoforti col pistolino). Una carriera che terminò a 40 anni, poi entrato in politica aveva 70 anni quando fu eletto Presidente. Dove - altro che attore!! - negoziò con la Russia di Gorbacëv la riduzioni degli armamenti atomici, inaugurando quella che parve essere una nuova era di pace nel mondo. Ma dopo di lui arrivarono i Bush, padre e figlio, intervenendo prima in Iran appoggiandosi all'Irak, e poi contro lo stesso Irak. Presi pure loro dal delirio di onnipotenza.

Poi Biden é intervenuto (con una grande sua gaffe) anche ieri 27 marzo definendo "Vladimir Putin é un “macellaio” e “il dittatore russo non può più stare al potere". Ne invoca addirittura la sua rimozione. LUI !!!

Non è mai accaduto che un Capo di Stato dica ad un altro Capo di Stato che non può restare al potere. Forse Zelensky l'ha contagiato, ed é diventato pure Biden un esaltatato imitatore dell'attore?
Il presidente francese Emmanuel Macron, non ha gradito questa sua infelice frase. Mentre il capo della stessa diplomazia americana Antony Blinken ha precisato che "la fine del potere di Putin non fa parte della strategia di Washington". Smentendo l'infelice frase del suo Presidente che é oggi seduto alla Casa Bianca.
Voler buttar giù Putin dal Cremlino semmai inasprirà la pulizia etnica in Ucraina e significa anche che chi vuole d'ora in avanti trattare una pace con Putin, diventano nulle le possibilità del negoziato con un Capo di stato che Biden dice di non riconoscere. Siamo alla paranoia !!
Ma allora - d'ora in poi - questo lo potrebbe fare anche un altro Capo di Stato nei suoi confronti, es. la Cina nei confronti prpprio di Biden e dire che é lui fuori di testa!! Che le sue facoltà - non solo a causa dell'età - sono molto precarie.

Eppure l ' ex attore Zelensky davanti ai Congressisti - come una volta a teatro - raccoglie molti applusi - genera perfino empatia, consensi, ma dietro di lui ha lo stesso staff (il Kavarta85), ex organizzatori, gente di spettacolo, scrittori, manager, che a quel tempo gli preparavano il suo Show satirico “Il Servitore del Popolo”. C'era soprattutto Kostyuk che curava "le "armi segrete" dei testi", le battute pungenti, le ironie sulla politica; e con lui altri 30 collaboratori (chiamati appunto la "trentina"). Costoro gli prepararono il partito populista e si diedero molto da fare nella propaganda per la sua "discesa in campo" per le elezioni. Zelensky vincendole si portò dietro in blocco tutta la "trentina" più aggiunse un altro centinaio di fidati. Oggi oltre ad esserci sempre presente Kostyuk che cura sempre la sua immagine, che valuta le strategie, i testi e anche come deve apparire (il vestirlo dismesso per l'effetto di umiltà che suscita), si sono poi aggiunti a Kostyuk due bravi come lui nel curare le uscite pubbliche di Zelensky; sono Nikiforov (il portavoce) e il ricco Yermak (primo consigliere); loro due fanno gli advisor diplomatici, curano i cerimoniali, i diffusi profili social, le relazione con la stampa. Ovviamente tutta l'"interpretazione" (del "buono" e del "cattivo", del "martire" o del "condottiero" del popolo") viene lasciata recitare all'attore, a Zelensky, e chi meglio di lui può farlo dopo i grandi riusciti successi dei suoi show!!!
E forse anche qualche buon sceneggiatore in Usa a Hollywood, gli é andato in soccorso.

Entrato in empatia anche con i nostri governanti con a fianco anche i media che ci fanno vedere (!?) gli orrori; così ora lui ci dice a noi italiani.... cosa dobbiamo fare per aiutarlo. Mandiamo sui campi di battaglia ucrainesi anche i nostri figli con i cellulari e gli spritz in mano facendo credere che sono delle movide? Con i pantaloni modaioli strappati e le calosce da 800 euro? Cosi vinceranno solo perchè sono vestiti alla moda?. Non come quei poveracci che mandammo in Russia proprio in Ucraina a morire con le scarpe di cartone, senza i maglioni di cashmir e senza cellulari.

Un saggio direbbe: Stop a questa guerra... stop alla Nato, stop a questo comico, l'Europa se ne stia a casa, e stop a Biden che alimenta questi improvvisati partigiani dissidenti che lui e suo figlio Hunter volevano coinvolgere per i loro piani. Nè hanno smesso tuttora di farlo.

Ma la Russia, la Cina, la Corea del Nord, la Turchia, non sono Paesi come il cortiletto Kosowo. Né la Rep. di San Marino.
IL KOSOWO: Pure questi abitanti - come oggi in Ucraina - fecero una lotta armata indipendentistica. Poi più della metà della popolazione l'abbandonò al suo destino. Ricordate le navi nei nostri porti piene di profughi? che però allora prendemmo a cannonate?. Il Kosovo é diventato poi uno Stato con un governo provvisorio sotto la NATO. (Perfino con un contigente di militari italiani che erano andati in Missione nel 1999. Che sono ancora lì dopo 23 anni !!. Con molti che sono anche risultati malati di uranio impoverito per i bombardamenti operati dalla Nato).
E' oggi il Kosowo un Paese che é vicinissimo a noi ma è a noi sconosciuto e isolato. Popolazione 95,6% islamica che solo appena da ieri - dal 2021 - ha avuto l'indipendenza. Ma di fatto é una grande base USA (gigantesca quella di Camp Bondsteel e potrebbe diventare ancora più grande se Biden dovesse annettersi l'Ucraina. Avrebbe così un'altra grandissima base, e non solo nell'Adriatico nel Kosovo, anche se questa dai Balcani é appunto rivolta a EST.

Ma continuando così con il massicio esodo degli abitanti, anche la stessa l'Ucraina si sta svuotando di popolazione (ieri hanno detto che a Mariupol (che prima aveva 430.000 abitanti) ne sono fuggiti 400.000) significa che presto sarà deserta, ma sara così un ottimo territorio ("liberato") per metterci indisturbato e a iosa le basi americane?. Sempre che sia rieletto Presidente Biden, di cui ho molti dubbi. Sono le ultime "sparate"! E certe volte gli americani non perdonano i loro Presidenti.

Zelensky che l'ha fomentata questa guerra come un risiko,
lui spera sempre negli aiuti dell'Europa, oltre che dalla NATO e dagli USA.
Che se tutti questi intervenissero per davvero a mettere pace,
o a mettersi tutti d'accordo con Putin,
non lascerebbero di certo la presidenza a questo Zelensky "Eroe mondiale"
(come lo chiama Di Maio),
che facendo vedere in TV i suoi muscoli
si è poi improvvisato condottiero....donchisciottesco
con il delirio di onnipotenza, da sembrare perfino un Ercole
(il primo mortale Ercole che riuscì a diventare anche dio - ma più che un mito, un mitomane).

Anzi a me sembra che stia interpretando proprio il Don Chisciotte della Mancia. Il personaggio che lotta per realizzare le le sue illusioni contro i mulini a vento e si trasforma in un essere che per gli altri é solo un uomo che nei reali sentieri della realtà si è smarrito nella strade irreali della pazzia e della follia.

Forse Biden e suo figlio Hunter aspettavano da tempo un elemento così, visto che il problema degli oltranzisti non era nuovo ma c'era già 8 anni prima. Ma per far qualcosa avevano bisogno di un Don Chisciotte, un attore come Zelensky.

Forse ai prossimi OSCAR, in Usa, interverrà anche lì, e daranno un Oscar anche a lui per le grandi interpretazioni doncisciottesche; quelle di ieri o quelle di oggi ???.
E forse sarà anche proclamato Nobel "della pace". PERCHE' CON LUI IL MONDO SARA' SALVO!???!!

All'assemblea Onu il 2 marzo, nella “comunità internazionale” - abbiamo letto dai giornalisti che scrivono sotto dettatura - questa stessa comunità è stata compatta nel voler penalizzare Putin. Più che una menzogna è un'impostura. Perché Cina, India, Corea N., Iran, Pakistan, parte dell'America Latina, e alcuni paesi arabi; si sono astenuti. Si tratta di più di 3 miliardi di persone, quasi la metà della popolazione terrestre. Segno che la “comunità internazionale” e l'”ordine mondiale” minacciato solo da Mosca sono pure invenzioni. (anche se nella stessa "comunità" russa a Mosca, qualcuno dice cosa dire e se si deve o no applaudire. In Russia non c'è solo Putin !! Qualche nemico lui lo ha anche lì).
E poi dicono che noi godiamo della "Democrazia". Il nostro Draghi ha applaudito al posto degli italiani tutti. Italiani che lui non l'hanno mai votato. Anche in Italia a quanto pare vige la "Democrazia" (cioè non conta nulla il voto del Popolo!!).

E a proposito di miti, Zelensky, abbiamo già ricordato, è stato proclamato il 20 maggio 2019 Gran Maestro dell'Ordine dei Cento Eroi Celesti. Non solo é ora un "eroe mondiale" come ci dice De Maio, ma lui già si sente al "settimo cielo" (celeste) .

Se veramente scoppiasse una guerra mondiale, se ne usciranno vivi i nostri nipoti, si chiederanno un domani: ma eravate pazzi? Più di cento statisti come hanno potuto ascoltare supini un simile personaggio? Ma avevano guardato questi statisti le sue autoesaltanti performance in TV? (che un nostro Totò avrebbe accolto con delle "scompisciate" risate. E Totò non aveva ancora visto Zelensky sul palco suonare Chopin con il suo duro pisello!!).
Eppure - invece di far vedere i muscoli e l'erculea forza come fa di solito lui che non ha altre risorse, sarebbe bastato dare ascolto a un Putin. Più della metà della popolazione non sarebbe sicuramente fuggita, che sono più della metà in alcune città, in tutta l'Ucraina! 7-8-10 milioni fino ad oggi.


Ma oggi - e non sembra proprio strano - anche negli USA vi sono alcuni che già non remano più a favore di Jon Biden, che abbiamo già ricordato é a pochi mesi dal "miterm" per le future elezioni presidenziali. (dove nella tanto vantata democrazia questa è solo apparente, vota solo il 40-50% degli americani). Quindi saranno delle critiche elezioni dove non solo un Trump non ha smesso di essergli nemico; ma ora lui guida i suoi "partigiani" dissidenti contro Biden, come quelli di Zelenski a Kiev, contro Putin.

Ma - abbiamo già detto - anche in Ucraina ci sono in vari partiti dissidenti al comportamento di Zelensky.
E allora lui ha annunciato che sarà limitata e posta sotto controllo l’attività di 11 partiti politici che si oppongono a certe sue scelte. (siamo già alla dittatura?) (Questi gruppi di dissidenti sono: Piattaforma d’opposizione - Per la Vita - il Blocco d’Opposizione - il Partito di Shariy - il Nostro - Opposizione di Sinistra - Unione delle Forze di Sinistra - Stato - Partito socialista progressista ucraino - Partito Socialista dell’Ucraina - Socialisti). Non uno solo !!! Ma non possono dire più nulla.
Perchè ha pure deciso Zelensky di unificare tutti i canali televisivi; deve esistere un’unica piattaforma: solo la sua per poter dare le sue importanti “comunicazione strategiche”. Come dire qui "comando solo io" !!! (proprio lui che parlava di "dittature" del passato e del presente (Putin) ha iniziato ora lui a fare il "dittatore". (sono i soliti sintomi della "pseudologia fantastica").

E non accontentandosi della sua piattaforma televisiva (che una volta era il suo trampolino mediatico) oggi spopola anche sui social, non solo con il suo team crea i suoi messaggi, ma fa manipolare anche quelli degli altri, capovolgendoli, ridicolizzandoli, con una valanga di
fake news, che come sappiamo, fanno il loro effetto.
Mi ricorda anche quel capo nelle piazze che qualche anno fa, se c'erano nei palchi a parlare i politici suoi avversari, lui facendo del gran chiasso (e per fortuna solo chiasso) con un migliaio di suoi giovani, impediva loro di parlare: "voi non avete il diritto di essere ascoltati!"; "E' giunta l'ora!" - " Siamo NOI il futuro!". Altro che fascismo, stalinismo e nazismo!!

Mentre Putin alcuni avversari di Zelenski li ascolta e chiede a loro, e con loro di desiderare di voler creare un Ucraina indipendente, e che come tale questo Paese non deve assolutamente entrare nella Nato ne' mettersi altri Paesi Ue ai confini dell'Ucraina, come la Russia non si è mai messa nei confini di quegli Stati Europei che invece ora vogliono intervenire nel fornire armi agli uomini ribelli di Zelenski. "Io l'ho già detto sono pronto "in un istante" a far cessare il fuoco, ma voglio che altrettanto facciano i ribelli, devono deporre le armi e non più con a capo un esaltato e bellicoso Zelenski, che é l'unico responsabile di questa tragica situazione, che non é più tollerabile. Dovete tutti convenire - che questo stato di cose - solo da lui é stata creata, non da una mite popolazione dell'Ucraina, che oggi è stata costretta ad abbandonare il Paese mettendosi in fuga avendo un Zelenski che di certo - con i suoi ribelli oltranzisti non ha portato nè sta portando il Paese al quieto vivere e al benessere. Occorre ed è necessaria una pace. E lo ripeto, sono pronto "in un istante".

Si dice che per ridurre le sofferenze della popolazione - sia ora Zelenski a voler fare un accordo con Putin che lui però rifiuta, perché li vuole per iscritto; e se lo farà in questo caso, Zelensky dovrà far accettare l’intesa con gli oltranzisti che fino ad oggi l'hanno sostenuto; ma sarebbe la sua un’impresa difficile se dovesse fare delle importanti concessioni a Mosca, e sarebbero così difficile che rischierebbe di passare davanti agli oltranzisti con l'accusa di traditore.

Ma anche una rinuncia ad entrare nella Nato - cui ha alluso ultimamente Zelensky - dovrebbe comunque essere sancita a grande maggioranza dal suo parlamento pieno di oltranzisti, che però lui oggi sembra non avere più in mano, visto che ne ha messo alla porta tanti. Sta perfino arrestando alcuni generali per punirli come traditori.

Ma non ci sono solo Zelensky e Putin a volere una pace o continuare una guerra, ci sono anche i capitalisti, i grandi magnati, da una parte come dall'altra del pianeta, che hanno il dominio su tutto (politica, economia, finanza). Questi hanno sempre avuto e hanno tuttora la FORZA per convincere chi gli rema contro, e sono capaci di ribaltare situazioni per loro compromesse, e sempre hanno diffidato chi fa oggi del "populismo" alla Zelenski, come ieri lo faceva Hitler. Stalin lo vinse Hitler proprio con l'oligarchia dei vecchi zaristi (vedi più avanti).
Sopra lo abbiamo già ricordato. La allora potente Reichsverband che stava risorgendo ..... (i centinaia di cartelli dei colossi industrali germanici, dell'acciaio, della chimica, del carbone - e poi anche SCHACHT, l'economista di fama mondiale, che dirigeva la Reich Bank) ....... usarono un nevrotico Hitler, che nel '32, politicamente non era già più nessuno nonostante il suo isterico populismo. Ma che poi - quel suo populismo - fu utile per trascinare un popolo che voleva riscattarsi da una guerra persa e le conseguenze che ne erano poi derivate (i debiti).
I grandi magnati gli misero a Hitler le armi in mano dandogli appunto la FORZA per cercare "nuovi spazi vitali". Ma Hitler ne approfittò un po' troppo, e quando la Germania e la sua Reichsverband stava ritornando ad essere grande come lo era prima della Grande Guerra, la mania di grandezza di un caporale, che si sentiva un condottiero con una smisurata isterica ambizione, li costrinse a fare armi, armi e solo più armi per condurre una sua guerra personale a mezzo mondo. Come sappiamo le sue armate e lui stesso finirono male. Non così quelli di una risorta Reichsverband, dei magnati, che in pochi decenni dopo il dopoguerra è riuscita a risorgere più potente che mai, qual'è oggi la Germania.
(non dimentichiamo il sopra citato SCHACHT, (come oggi Putin con i rubli), bloccò tutti i pagamenti in dollari negli scambi commerciali dei Paesi di tutto il mondo. Se qualcuno voleva vendere doveva accettare i Marki e se voleva acquistare doveva pagare in Marki. Riusci a cambiare tutta l'economia della Germania fino a quando il "caporale" rovinò questo gran suo straordinario lavoro, puntando a tutti una pistola alla tempia


Ma quella Germania diventata hitleriana (con alle spalle la oligarchica Reichsverband) aveva perso la sciagurata guerra hitleriana contro chi? con un'altra oligarchia, questa volta d'oltreoceano, gli USA. La Russia, pur avendo iniziato e contribuito alla vittoria sui nazisti, fu messa poi in disparte. E pur conservando il loro DNA di Zaristi come ex proprietari terrieri, nonostante gli utili e nuovi Piani Quinquennali di Stalin, la Russia rimase tagliata fuori da quella potenza occidentale che invece con le nuove industrie tecnologiche e la grande finanza aveva iniziato a dominare e ancora oggi domina il mondo.
Poi finalmente anche la Russia adeguandosi è tornata a dominare mezzo pianeta, fino a diventare negli anni di fine millennio una nuova potenza mondiale. Ma il DNA di Zarista è rimasto, pur vestendo un'altra veste.
(E' singolare che la nuova potente bomba all'idrogeno, oggi esposta a Mosca, si chiami Zar 2 col nome di IVAN)
(Ricordo che IVAN (chiamato anche il "Terribile") fu il primo (Cesare) Zar della Russia, che ambiva a far diventare "Mosca la Terza Roma", dopo che era già nata la "Seconda Roma" a Costantinopoli).

Come in Russia, il medesimo percorso c'é stato anche in Cina. Dove oggi sembrano - o lo sono già - potenzialmente unite, oltre che essere diventate entrambe potenti. Tali da mettersi in competizione con quella d'oltreatlantico. (e fra breve sentiremo riparlare per la contesa Taiwan. Con gli Usa che saranno costretti ad impegnarsi su un altro fronte.

Ora - per delle questioni locali di un quasi insignificante Paese che ha un "Capo Popolo" che più "populista " di così non poteva essere - iol Zelensky preso dal delirio di onnipotenza, vuole diventare un protagonista mondiale (!!!???) - e così - pretestualmente o per appoggiarlo o per dissuaderlo - tornano in campo la FORZA delle armi di tre potenze. Una disputa dove non sappiamo chi sarà il vincitore. Non sappiamo cioè se sarà la FORZA o il POPULISMO a vincere.
Ma è sempre stato così da quando esiste il mondo. Perfino nel mondo animale: vince chi ha la FORZA con i "grandi" artigli (LE ARMI ) o fa del "POPULISMO ("abbaiando" di più).
(chi ha oggi queste forze lo sapremmo presto).

Ma io credo che invece di spendere risorse per approntare eserciti armati per distruggersi a vicenda, dovrebbero intensificare la creazione di un esercito di psichiatri. Ma ai potenti non conviene, di gente pazza e sanguinaria ne hanno sempre bisogno. Ecco perchè - anche in Italia - l'aumento delle spese per la Sanità sono sempre poche.

Poi accade che chi punta e crede solo sulla sua FORZA, ha degli imprevisti come in Russia, che Hitler credeva debole e poi si trovò davanti fin dal primo giorno i micidiali T34>>>>>>>>>. Se Hitler si fosse accontentato di aver conquistato l'Europa, con la Germania, Francia, Spagna, Italia & C. (e anche con la Gran Bretagna non proprio in buoni rapporti con gli Usa per le mancate sue esportazioni) il suo Paese poteva diventare - anzi lo era già diventato - la più potente nazione del mondo.
Gli USA nel '41 non si sarebbero mossi ( l'80% degli americani non volevano che si intervenisse in Europa). Ma visto che in casa loro non avevano ancora risolti tutti i problemi della Grande Depressione, con la scusa del molto "strano attacco a Pearl Harbour" >>>>>. (che fu chiamata "giorno dell' infamia" e spinse gli americani che finalmente furono convinti "che la Patria era in pericolo", che dovevano partire per l'Europa
Ma l'opportunità per riemergere come potenza militare agli USA gli fu data proprio da Hitler quando scelleratamente invase la Russia, inaspettatamente entrò in crisi nelle steppe russe dove fu poi bloccato; da chi? Dal popolo russo! (paradossalmente con gli aiuti americani).
. Che oltre a fermarlo alle porte di Mosca, Stalin fece inseguire le armate naziste fino a Berlino. Dove Hitler si era asserragliato nel suo bunker. Questo "caporale" credendosi di essere un "condottiero invincibile", un egocentrico "capo Popolo" non fu capace di difendere nemmeno se stesso - e proprio nella sua stessa Berlino, con le macerie sulla porta di casa (qui sotto la sua ultimissima fotografia) .... si uccise.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

OGGI SORPRESE IN EUROPA - E ANCHE IN ITALIA

In questa quasi critica escalation della guerra in Ucraina, dopo la richiesta di Zelenski di aiuti all'Europa di armi,
aerei e uomini, è sorto improvviamente anche in Italia il desiderio di aiutare la povera 'Ucraina.
(Si sprecano anche le "Marce della Pace" (ovviamente, i criminali sono solo i russi !)
Le tante notizie dei ns. media ci dicono "si prevedono aiuti e l'invio di qualche contingente di militari".
Draghi vuole aiutare l'Ucraina.
Ma nella nostra storia non molto lontana, c'era un altro che dal balcone diceva
"aiutiamo il nostro alleato. In Ucraina c'è il nostro granaio !!!"
Lui con Hitler volevano far fuori il "criminale bolscevico Stalin"
(gli italiani ci andarono cantando "ciao bella biondina... vado... vinco e.... torno")

erano partiti in 240.000, i dispersi furono 84 830
rimasero sotto la neve sepolti e congelati nella zona zona Ucraina 26 690
L'inizio della disfatta e della ritirata avvenne proprio a Kiev !!!!

Il "criminale" Stalin fu invece lui a vincere, inseguì i nazisti fino a Berlino.

Ma pochi anni fa lo facemmo anche noi italiani, con reparti pagati dalla Nato.
Quando i sudtirolesi volevano essere indipendenti nel "loro" A.A.
(gridavano:"il Sud Tirolo non é Italia" (e lo scrivono ancora oggi anni 2000 !!)

( Per mesi e mesi, ci furono numerosi attentati (300 in un giorno)
I "criminali" per i sudtirolesi e per il "Bombarolo" Klotz, eravamo noi !!
(A partecipare all'antiterrorismo per 4 anni c'ero anch'io).
Non fu certo una passeggiata; vi erano attentati quotidiani
contro bersagli umani, con morti e feriti in mezzo a noi.
(ma in Italia, salvo i giornali locali, non scrivevano nulla)
.


Nel 1972, ottennero la loro "Autonomia".
Ma la figlia di Klotz ancora oggi vuole la totale '"Indipendenza".....

.... con il solito grido "il Sud Tirolo non é Italia".
(Come fanno quelli di oggi..... "l'Ucraina non è Russia ma Europa")

------------------------------------------------------------------------------------

Noi in Italia abbiamo abolita nel 2004 la Leva Obbligatoria.
Nè vi è in programma arruolamenti straordinari.
Ma purtroppo circolano sulle chat dei social alcune fake news
(ma sono segnalati anche avvisi nelle buche delle lettere)
,
con tanto di sigillo del ministero della difesa, con la firma di un generale
e il timbro della Repubblica che riporta una chiamata straordinaria alle armi di giovani dai 18 ai 32 anni.
E' una bufala, uno scherzo di cattivo gusto, un piano diabolico. Chi ha interesse a farlo?
Ma mi meravglio che hanno fatto vedere in rete questa lettera giornali come
Il Mattino, la Stampa, La Nuova Sardegna, Quotidiano Puglia, Il Messaggero
.
Il vero Ministero é subito intervenuto per segnalare la falsa notizia.
Tuttavia anche se falsa la notizia ha pur sempre scatenato un certo panico degli interessati.
Perché la notizia si é diffusa sui telefonini.

Panico perché se non abbiamo più il servizio di leva - che insegnava non solo come difendersi,
ma anche la disciplina, i giovani se venissero chiamati oggi,
verrebbero guidati proprio con i loro telefonini nella "movida" della guerra.

Poi il panico è un po' diminuito perché.....

Una circolare "vera" dello Stato Maggiore dell'Esercito a firma del generale di brigata Bruno Pisciotta del 9 marzo emana disposizioni con effetto immediato e comunica ai reparti: "Valutare con attenzione i congedi anticipati", assicurarsi che in prontezza operativa siano al 100%". Provvedere affinché siano raggiunti e mantenuti i massimi livelli di efficienza.
https://www.today.it/cronaca/esercito-indicazioni.html

(non è nulla di allarmante; ma se non è zuppa é pan bagnato con la "prontezza operativa" (!!!???)

Ma intanto Draghi ha già accennato a una spesa del 2% del PIL per il riarmo dell'italia:
Cioè faremo altri debiti.
Al 31 dicembre del 2021 il ns. debito era pari a 2.678,4 miliardi.
Ne è previsto a breve (causa anche Covid) uno di ca. 180-200 miliardi.
Debiti che pagheranno non i ns. figli ma non riusciranno nemmeno i ns. nipoti fra 87 anni, nel 2109 !!.
De resto stiamo oggi pagando ancora con le accise sui carburanti
la guerra fatta in Africa nel 1935-36, cioè...... appunto 87 anni fa.
(non pagammo invece i muli a Kiev perché avevano contribuito al rancio)

----------------------

FINE - A RISENTIRCI CON - speriamo - PIU' BUONE NOTIZIE


BUONE... perchè non oso pensare...
dopo quanto detto sopra, che il mondo è oggi in balia e pende dalle labbra
di questo - a me poco - anzi per nulla, simpatico ma esaltato attore.

Speriamo che non suonerà "la carica" con "il pisello" come visto nei suoi spettacoli...
io quando lo rivedo, mi fa sì sorridere (ma dal disgusto). E non sono il solo.
Eppure sul palco quello non era un ragazzino scimunito, ma era un uomo di 40 anni !!!!!
Poi diventato maturo a 42 cosa si mette a fare? il "Servitore del Popolo" ed entra nella parte.
A 44 anni guardate oggi come fa il duro con tutti i goveranti del mondo.
Oggi sono LORO i ridicoli, e..... per il momento solo spettatori.

Ma lui sta ancora recitando o è già andato oltre l'impensabile, anche senza il pianoforte?
Ora cosa mai ci farà vedere? Che pianoforte gli metteranno davanti?
E chi dirigerà....????
C 'è già più di uno che pensa che sia un po' esaltato?
Uno che manda i civili a combattere i carri armati con le bombe molotov,
che proclama "gloria a chi resiste e morte a chi scappa";
e fa anche il biblico: "LA VITA VINCERA' SULLA MORTE , e la pace vincerà sulle tenebre".
e dice "Stiamo andando tutti incontro con questa guerra alla distruzione del Mondo" (BOOOOM !!!)

Ma fa anche il poetico.... toccante ;
Al Grammy Awards (gli Oscar della musica) ha inviato un video dall'Ucraina
"Sulla nostra terra c'é un silenzio orribile..... le bombe portano il silenzio.
Il silenzio della morte...... Sosteneteci....... Riempite il silenzio con la vostra musica.

(ma la sua sul pianoforte col pisello non era proprio da Oscar!)

A proposito per i suoi discorsi e atteggiamenti (e anche come vestirsi) si avvale
sempre dello stesso sceneggiatore delle sue serie in TV che lo ha reso famoso.
Speriamo che il suo sceneggiatore nei campi di battaglia non gli faccia calare i pantaloni,
tirare fuori il pisello e batterlo sui tamburi per guidare la "carica".


Vuole imitare un grande Corso quando estratta la sua sciabola ..(vera) ..
impavido attraversò il Ponte di Arcole, imitato così anche dagli indecisi; e vinse!!
Lo sconosciuto comandante francese, diventò da quel famoso giorno..... NAPOLEONE !

Ma sembra che con il comico alcuni generali si stanno rompendo proprio il c...o.
Hanno avuto apertamente l'ardire di contestarlo nelle sue "strategie".
E lui ha annunciato che ha iniziato a licenziare alcuni suoi generali "traditori".
E che saranno tutti severamente puniti.
https://www.youtube.com/watch?v=ngEA1ChFvBQ

 

Altre brevi considerazione.....

LE SANZIONI - Noi Importiamo gas dalla Russia pari al 40%. Ma gli mettiamo le sanzioni non più inviandogli il ns. prosecco, il parmigiano, la ns. moda. Eppure ogni giorno noi paghiamo alla Russia 1 miliardo al giorno affinché ci possa mandare quotidianamente il suo gas. Non sembra proprio un dare e avere reciproco. Sembra una farsa!
Temiamo che ci mancherà questo gas? Ci rispondono i nostri politici, bisogna rilanciare le rinnovabili, incrementare le fonti energetiche con l'eolico, il fotovoltaico; bisogna "diversificare" (certo domani mattina...!.).
Ma quasi subito é arrivato Biden, "fornirenmo noi dagli USA il necessario, anche se costerà un po' di più".

QUANTE..... "DIVERSIFICAZIONI".... ENERGETICHE NON ABBIANO FATTE !!!!
NE NARRO ALCUNE CON RICORDI PERSONALI - SPERO DI NON STANCARE.

Diversificarono le fonti energetiche già 800 anni fa, già con l'eolico, scoperto in oriente dagli arabi quando un olandese al ritorno al suo paese dalle crociate del 13mo sec. il vento diventò un mezzo di energia meccanica per far funzionare le idrovore che prosciugavano arenili, guadagnando terreni. Era questa una energia simile ai nostri mulini ad acqua, in funzione come forza motrice fino al 1800, poi ancora "diversificata" nel XVIII secolo con il motore a vapore, successivamente con il petrolio nacque il nuovo mondo dei trasporti col motore a scoppio.
Vi erano già le macchine elettriche, pari come efficenza a quelle di oggi. Furono eliminate, il magnate Rockefeller - campando quasi 100 anni - riuscì nonostante gli antitrust a creare- con vari nomi - le più grandi compagnie mondiali del settore petrolifero. Con il petrolio di Rockefeller, gli Usa ci vinsero 2 guerre mondiali.


Le auto elettriche ?? Bellissime, nel 1899 andavano già a 105,88 km/h e nel 1917 avevano già un' autonomia di ca. 200 km. Il costo di fabbricazione del suo motore era inferiore di 10 volte a quello a scoppio. E era molto semplice - occorrevano 18 operazioni con 200 componenti, - mentre quelle a scoppio occorrono 2000 componenti, con 7882 operazioni. Un semplice meccanico era in grado di costruirlo. E le batterie? 4 semplici pannelli fotovoltaici di 6 V caduno che si possono ricaricare con il Sole.
Con 100 anni di ritardo le abbiamo "riscoperte" solo oggi !! >>>>>>>>>>>>>>

40 anni fa volevo pure io "diversificare" le fonti di energia. Girando il mondo un giorno scoprii le "Celle Fotovoltaiche". (ma erano già conosciute nel 1839 !!! E nel 1884 (!!!!) Charles Fritts installò il primo impianto fotovoltaico su un tetto di New York (!!!!!!!!!) . L'impulso fu poi dato solo per i primi voli spaziali negli anni '70)
Dalla Sharp giapponese ne acquistai sciolte alcune per il mio negozio e raccogliendo informazioni sulle tecniche varie, iniziai a utilizzarle per farci alcuni singolari giochi; con un piccolo motorino collegato muovevo automobiline giocattolo o facevo girare all'infinito dei mulini tramite i raggi del sole. Ma passai subito dall'impegno giocoso a quello più serio. Mettendone diversein serie e in parallelo una trentina ottenevo una potenza maggiore, tale da far girare motori più potenti e con un inveter potevo caricare anche una batteria che mi dava successivamente energia elettrica anche per l'illuminazione. Costrui insomma un vero e proprio pannello fotovoltaico. Mi sembrò un risultato straordinario, fino al punto che ci uscii con della pubblicità sul giornale. (<<< vedi il ritaglio di giornale). Ma qui un ironico giornalista scrisse "lei Franco legge troppa fantascienza. Se fosse vero quelle che lei afferma cosa ci starebbe ancora a fare l'ENEL?". Alcune celle le vennero a prenderle quelli del CNR di Roma (un incaricato arrivato a Vicenza chiese dov'era quel negozio che vendeva celle fotovoltaiche, gli risposero "ah quel matto? in fondo al Corso). Poi paradossalmente fu proprio l'ENEL ad acquistarne un certo quantitativo per fare degli esperimenti nelle scuole tecniche. (Fattura in archivio).
(il primo impianto fotovoltaico fu installato sugli Appennini. La sua potenza era di 1 kw. (come il mio pannello del 1982).
Ma di pannelli io non ne vendetti nemmeno uno, non recuperai nemmeno il soldi della pubblicità. Poi un bel giorno mi arrivò dentro un arabo, molto interessato. Mi acquistò non solo tutte le celle che avevo, ma volle anche sapere la fonte, visto che lui era di ritorno in Arabia. Era di Dubai, che ha attorno 2 milioni di km quadrati di deserto. Il mio acquirente aveva in progetto di mettere in alcune sperdute località delle postazioni di pannelli fotovoltaici per ricavare energia dal sole che lì abbonda. Ho poi saputo che oggi lui possiede a Dubai una delle più grande aziende del fotovoltaico. Paradossalmente in un territorio che possiede e sfrutta le più grandi riserve petrolifere. Questa sì che é stata una perfetta e intelligente "diversificazione".
Pur avendo il petrolio sotto i piedi, loro guardavano anche sopra la testa, verso il Sole: "diversificavano!!!!.

Certo che oggi dopo 40 anni vedere tanti di pannelli sui tetti,
la rabbia mi viene eccome ed è più che giustificata.

Ancora più rabbia é quella di vedere oggi a Monaco i bus
(come le mie automobiline giocattolo del 1982 !!! )
che funzionano con i pannelli solari sul tetto.
In Italia sanno cosa sono, ma nessuno pensa a "diversificare".

 



Era l'anno 1982. Terminata questa fallimentare avventura, per mia fortuna non fu fallimentare la successiva, quando, conoscendo il padre che abitava vicino al mio negozio - in una sua visita in Italia a Vicenza - conobbi FEDERICO FAGGIN. L'inventore del microprocessore. Negli USA quelli dell'IBM, avevano realizzato (non più con i transistor com'erano prima i grandi computer fino allora in uso, ma utilizzando il Microprocessore di Faggin. Fu il primo chiamato in Italia "Elaboratore elettronico", in francese chiamato "ordinateur", negli USA - gli diedero il nome di PC "Personal Computer"- Esattamente PC 80-IBM. Che fu quello che appunto mi feci arrivare dall'America. Fu l'unico che arrivò in Italia, perché negli Usa l'antitrust bloccò l'azienda che era accusata di voler monopolizzare il mondo informatico nascente. (infatti sui grandi lo era già).
Ne bloccarono lo sviluppo. Ed era quel PC già straordinario: la tastiera senza fili all' infrarosso, l'Hard Disk, 2 driver per floppy disk, ed anche l'entrata per una cartuccia con dentro programmi di vario genere o diversi giochi.(non con il caricamento delle cassette come saranno i successivi computer - una decina - più semplici e meno costosi).

Quando aprii il mio negozio sbalordii tutti, Nemmeno a Milano esisteva un negozio simile (fino al punto che - venendo da Milano molti acquirenti - aprii nel mezzanino del Metro a Piazza Duomo una succusale). Nel mio ampio negozio ognuno poteva entrare e mettersi a provare una tastiere del computer a lui gradito. Feci anche molta pubblicità, descrivendolo come "il sogno di tutti" perchè credevo che si era pronti a una "diversificazione" delle normali conoscenze; ma ero troppo in anticipo. Solo i ragazzini si interessavano, tanto da poter dire che furono proprio loro a far decollare l'informatica in Italia. Molti di quei ragazzini, sono oggi dirigenti di importanti software house italiane, capi centro nelle industrie e nelle banche, dirigenti della Ibm, Professori nei Politecnici.

Ma quel giorno apparve il solito giornalista ironico "Sig. franco, sopravviveremo anche senza i suoi computer".
Questo non aveva capito i tempi che lui stava vivendo! Ma anche tanti altri: un famoso notaio me ne acquistò due, voleva informatizzare i suoi uffici; due mesi dopo mi chiese se potevo riprenderli indietro, i suoi impigati/e preferivano usare le macchine da scrivere. Mentre un impiegato del catasto che aveva intuito e già fatto un Data Base per riversare su un computer tutti i dati, i dirigenti lo bloccarono "eppoi cose ne facciamo dei 50 impiegati addetti? Non stia ascoltare quello là". Quello là, ero io.
L'Annona con i vigli voleva bloccarmi il negozio perchè non possedevo la licenza di "Macchine d'ufficio". Dicevano "Cumputer significa computare, calcolare, e i calcolatori li vendono
i negozi di Macchine d'ufficio" - Inoltre avrei dovuto fare il Corso alla locale Camera di Commercio per quella specifica Tabella. Io dicevo a loro "ma guardate che in Francia lo chiamano "ordinator" cosa c'entra l'ufficio. Inoltre il 90% dei miei clienti sono giovani ragazzi". Finirono tutti nel ridicolo. Io anche al figlio dell'Assessore avevo venduto un computer. E ai funzionari che mi dovevano fare l'esame al Corso, avevo io a tutti loro venduto il loro primo computer !!! - Io mi ero già "diversificato" i burocrati non ancora !!

Quando (per "diversificare") volli fare anche una dimostrazione alle professoresse di una Scuola Magistrale per far scoprire cosa faceva un computer, mi trattarono piuttosto male... quasi mi umiliarono, mi liquidarono dicendomi......(come quel giormalista sopra)
"Si puo' vivere e sopravvivere anche senza quel giocattolo, del tutto inutile al nostro sapere e alla nostra didattica logico verbale; con quella figurativa (del computer) ci si potranno fare al massimo solo i giochi, e forse, passata la moda, neppure più quelli!". Erano quelle le insegnanti che preparavano le professoresse del 2000. Lo abbiamo visto all'opera nella recente DAD. Ne sapevano di più perfino i loro alunni di 10 anni !!!

E che dire del Modem. Avevo fondato una rivista, e un club di amanti del computer (ca. 12.000 utenti. A fine mese inviavo una lettera a tutti. Ci scrivevo alcuni programmi, illustrando le novità, le periferiche in arrivo). Saputo del modem, da Roma un certo per me anonimo Mario mi telefona "domani vengo a Vicenza a prendermi il modem così me lo spieghi". Il giorno dopo si ferma davanti al mio negozio una macchina blu con la scorta di altre due della Polizia. Mi entra un signore 70 enne !! ; era il Presidente della Corte di Cassazione "ciao Franco, sono Mario, mi sono venuto a prendermi il modem; adesso me lo spieghi". Due mesi dopo il vegliardo mi telefona "ma lo sai Franco che con il tuo modem non mi muovo più da casa!".

Ma con il Modem non mi andò bene invece in una grande Banca: ci andai per far vedere i collegamenti di un Modem con le succursali. Andò tutto bene. Ma giunse l'A. D. della banca che disse, "si va bene ma "quel coso" da noi non avrà fortuna; non si possono far passare i nostri dati in un banale filo telefonico". E "quel coso" era il Modem !!
Poi ne ebbi uno triplice uso, che usava oltre i fili anche la radiofrequenza, costruito (fra l'altro proprio a Vicenza) dall'Agip, per predere i dati dalle piattaforme marine. Questo prototipo diede
il via a tutte quelle comunicazioni telematiche via etere. Lo proposi a un tecnico della Telve, (anche qui per "diversificare") ma costui fu molto scettico "va bene per lo scambio in fonia di qualche messaggino tra amici vicini, ma per farlo diventare di massa con il computer ci vorrebbero antenne ripetitrici ogni 4-6 km, quindi migliaia e migliaia di antenne-celle su tutto il territorio, oltre grandi e potenti antenne sulle città, capisci Franco che è una cosa improponibile!! Irrealizzabile.
Così "improponibile" che oggi - dopo 30 anni - vediamo le antenne e le "celle" in ogni angolo d'Italia.
(Abbiamo forse solo oggi iniziato a "diversificare")
Qui sotto il mio "cimelio" che ha poi solo in seguito stravolto tutta la telematica. I costruttori avevano fatto perfino una dimostrazione a Milano, davanti ai politici. Ma nessuno ci aveva capito nulla. "quel coso" era solo fantascienza.

Ma per fortuna mia, non tutti erano così antiquati. Fornii poi i computer, a industrie, università, alcuni attenti personaggi politici, Papa Woytia, Cossiga, e perfino il Presidente della RAI che oltre all'ordine, mi scrisse "ti allego altre 200.000 lire, mandaci tutto quello che hai, noi qui sui computer siamo tutti ignoranti" (lettera in archivio, ma anche in rete).

In una famosa serata alla Fiera dell'Elettronica, e 2 ore anche in TV, con lo staff di Piero Angela, in onore di Federico Faggin, e con la presenza del ministro, mi presentarono come un "impreditore tracciante" (visto che avevo già venduto in città oltre 2000 computer. Nell'intervista il ministro mi chiese "lei che lo usa così tanto, cosa ci riserva in futuro il Computer". Gelai tutta la platea quando risposi: "futuro? mi è arrivato ieri un computer che può contenere 20-30 milioni di indirizzi di tutti gli italiani, come vivono, cosa fanno e cosa possiedono. Pensate un pò se lo utilizza il Ministero delle Finanze".

FINE

In queste ultime righe sono forse andato fuori argomento, ma volevo solo far capire quanto è difficile in Italia la "Diversificazione" che il nostro De Maio crede si possa fare in un giorno in un campo così complesso come quello dell'Energia.


Pertanto mi scuso, e non mi dilungo più sull'avventuroso periodo della mia vita, che è abbondantemente riportato in pagine a parte nella mia biografia scritta da un gionalista >>>>>>>>>>>>>>>>
Ma quella mia avventura - con scritti e cimeli vari - é presente nel più importante Museo della Storia dell'Informatica e dei Computer (ve ne sono 6000 con 3000 volumi e 6000 periodici)
E' il MuPIn, in Piemonte a Torino. Accanto al Museo della Fantascienza. Fondato da Belussi e CARLO RANDONE. Che, da giovane a meno di 20 anni, da Torino frequentava il mio negozio a Vicenza (anni 1981-1990) e mi realizzava alcuni programmi su diversi computer. Oggi è "Professore d'Informatica al Politecnico", "IT Architect at IBM" oltre essere "architect in a Microsoft Partner".

Ma sono presente anche in un altro Museo di Computer, realizzato da CIRO un altro mio giovanissimo cliente di quei tempi, che oltre che raccontare in rete anche le mie giornate di quegli anni d'oro, ha inserito sempre in RETE pagina per pagina tutte le mie riviste che avevo redatto e stampato dai miei stessi computer per il mio Club che contava 12.000 utenti e avevo già venduto ai miei cittadini 5000 computer, oltre a mille stampanti, periferiche e migliaia di programmi. Facendo diventare Vicenza il baricentro dell'informatica.

MA NON CI FU UNA "DIVERSIFICAZIONE". EPPURE I COMPUTER ENTRAVANO NELLA CASE
MA NON NEI PIANI ALTI DELLA POLITICA. E NEMMENO NELLE SCUOLE.
ED ERAVAMO NELL'ANNO 1984 !! CIOE' QUASI 40 ANNI FA !!!

Ma pochi anni prima nel 1970 sulle scuole italiane c'era già stato uno spiacevole verdetto emesso (alla sessioni di Parigi) dall'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCDE). E trattandosi di scuola, l'Italia nel 1970 (proprio con un termine scolatico) venne "bocciata" e con in calce alla sua "nera pagella" una "nota" (anche questa in stile molto "scolastico" ma molto amara, dove si scrisse nei confronti dell'Italia:
"Arretrata nello studio dei processi di apprendimento, incapace di preparare i nuovi docenti per la scuola secondaria e per le esigenze da essa poste" - e concludeva la nota -: "...mentre in quasi tutti i paesi si sono compiuti sforzi cospicui in materia di revisione dei programmi di politica scolastica, l'azione italiana in questo settore appare di una inquietante incoerenza". -
Sembrava la pagella di un bambino, invece era quella della Nazione Italia
Vedi qui tutti 120 anni di scuola italiana dagli anni...... inizio '900 fino al 2020 >>>>>>>>>>

ANALFABETISMO IN EUROPA

Anno

Italia

Spag

Ger-Aus

Sviz

Sv-N-D

Be-Ol-

Inghilt

(USA)

(Giapp)

1900

48,6

51

1

1

0,5

19

3

11

12

1920

35,2

49

1

1

0,5

15

3

8

5

1941

13,8

17

1

1

0,5

11

2

5

4

1950

12,9

16

1

1

0,5

3

2

3

2

1960

8,3

12

1

1

0,5

2

1

2

1

1970

5,2

5,9

1

0,5

0,5

1

0,5

1

1

1980

3,1

3,4

0,5

0,3

0,5

0,4

0,4

1

1

1990

2,9

2,8

0,2

0,2

0,3

0,3

0,3

0,5

0,2

anni frequenza
anni 1950

7,6

6,9

11,6

11,6

11,4

11,3

11,7

12,4

10,8

avevano scritto in quel 1984 "ma la scuola é in ritardo"

ma nel 1984........ ....... i politici dov'erano? a fare le aste ?)

erano a fare debiti da trasmettere ai nuovi nati

Chi ha creato il debito pubblico italiano

Anno - Governi
Inflazione
Debito
Rapporto debito/Pil
1979 --- Andreotti, Cossiga
15,7%
98.632
60,6%
1980 --- Cossiga, Forlani
21,1%
118.038
58,0%
1981 --- Forlani, Spadolini
18,7%
146.410
60,1%
1982 --- Spadolini, Fanfani
16,3%
186.961
65,0%
1983 --- Fanfani, Craxi
15,0%
235.520
70,3%
1984 --- Craxi
10,6%
284.825
74,4%
1985 --- Craxi
8,6%
346.005
80,5%
1986 --- Craxi
6,1%
401.499
84,5%
1987 --- Craxi, Fanfani, Goria
4,6%
460.418
88,6%
1988 --- Goria, De Mita
5,0%
522.732
90,5%
1989 --- De Mita, Andreotti
6,6%
589.995
93,1%
1990 --- Andreotti
6,1%
667.848
94,8%
1991 --- Andreotti
6,4%
755.011
98,1%
1992 --- Andreotti, Amato
5,4%
849.920
105,0%
1993 --- Amato, Ciampi
4,2%
959.713
115,1%
1994 --- Ciampi, Berlusconi
3,9%
1.069.415
121,2%
1995 --- Berlusconi, Dini
5,4%
1.151.489
120,9%
1996 --- Dini, Prodi
3,9%
1.213.508
120,2%
1997 --- Prodi
1,7%
1.238.864
117,5%
1998 --- Prodi, D'Alema
1,8%
1.255.415
114,3%
1999 --- D'Alema
1,6%
1.282.605
113,1%
2000 --- D'Alema, Amato
2,6%
1.301.121
108,6%
2001 --- Amato, Berlusconi
2,7%
1.360.228
108,3%
2002 --- Berlusconi
2,4%
1.371.595
105,4%
2003 --- Berlusconi
2,5%
1.397.371
104,1%
2004 --- Berlusconi
2,0%
1.449.606
103,7%
2005 --- Berlusconi
1,7%
1.518.556
105,7%
2006 --- Berlusconi, Prodi
2,0%
1.587.781
106,3%
2007 --- Prodi
1,7%
1.605.126
103,3%
2008 --- Prodi, Berlusconi
3,2%
1.671.001
106,1%
2009 --- Berlusconi
0,7%
1.769.255
116,4%
2010 --- Berlusconi
1,6%
1.851.252
119,3%
2011 --- Berlusconi-Monti
2,7%
1.907.392
120,8%
2012 --- Monti
3,0%
1.988.363
127,0%
2013 --- Letta (28.4.13--21.2.14)
1.2%
2.067.000
132,6%
2014 --- Renzi (feb. '14)
0,2%
2.134.000
132,4%
2015 --- Renzi (dic '16)
0,0%
2.170.000
132,6%
2016--- Gentiloni (dic '16...
0,1%
2.285.254
134,80%
2017--- Gentiloni (...giu '18
1,2%
2.328.697
134,10%
2018--- Conte1 (giu '18...)
1,1%
2.380.306
134,80%
2019--- Conte2
0,6%
2.409.000
135,70%
SIAMO OGGI A  
2.678 miliardi
 



Amato ebbe un'idea geniale: dalla sera alla mattina l'11 luglio 1992
deliberò un prelievo forzoso del sei per mille su tutti i depositi bancari.
(anche a chi aveva provvisoriamente una certa cifra sul suo conto)
( Ha così creato un bel precedente; dove anche oggi tutto é possibile )

Il debito italiano nel 2021 era pari a 2.678 miliardi di euro
(fra Covid e crisi per la guerra) presto forse toccherà i 3000 miliardi
In Italia i 400.000 che nasceranno in questo 2022 gli lasceremo in eredità ca..7.500.000 di Euro a testa
(se lo trascinerarnno dietro e ci malediranno per tutto il resto della loro vita)

Nel fare debiti, ovviamente non dimenticavano i propri stipendi
guadagno medio giorn. di un lavoratore 35 Euro
guadagno medio giorn. di un dirigente 150 Euro

costo medio giorn. di un parlamentare 382 Euro

( http://www.italiaora.org/ )

mentre agli insegnanti ...... stipendi quasi la metà della Germania
(che nel 1900 aveva solo l'1% di analfabetismo rispetto all'Italia che aveva il 48,6%)

nel 1984........ (....... qui i politici dov'erano? a fare ancora le aste???)

Nel dopoguerra nonostante il fallimento della "rivoluzione" in Italia
I comunisti (anche se non tutti) i socialisti andarono col la Dc.
Rimasero ugualmente sulla scena, sempre in attesa del bolscevismo in Italia.
La rivolta Ungherese del '56, e quella Cecoslovacca del '68.
contro l'oppressione russa fu stroncata nel sangue con la violenza dei carri armati russi.
Il fior fiore di politici ed intellettuali comunisti inneggiarono alla repressione delle rivolte,
difesero gli interventi repressi nel sangue, e che l'Urss portava pace.
Compreso un emerito ex presidente della repubblica italiana.
Anche se oggi dice "fu una tragedia, un errore", uno "zelo conformistico di quei tempi"
Poi il PCI quasi coabitò con gli avversari. Fino a quando si arrivò a Tangentopoli.
Scomparsa la DC e il PSI, con gli scandali delle tangenti, il PCI uscitone quasi indenne
Occhetto cambia nome al partito con il suo nuovo Partito Democratico della Sinistra.
Convinto con la sua "macchina da guerra" di vincere le elezioni del '94.
Ma l'Italia era cambiata, e nonostante nel partito non compariva più "comunismo"
la discesa in campo della Destra di Berlusconi affiancato da Fini e A. Mussolini
vinse in tutta Italia e il risultato fu
dirompente.
Lo sconfitto segretario Occhetto fu sostituito con D'Alema.
In seguito il partito dopo averlo chiamato "L'Ulivo" e "La Margherita"
si chiamerà soltanto PD . "Partito Democratico".
Fu questa una ventata di "Democrazia" in Italia? Data agli Italiani?
Non solo a sinistra ma anche a destra, non ci fu più bisogno dei voti degli italiani.
In Parlamento ci vanno molti votati non dagli italiani ma dalle segreterie.
Che fanno degli intrighi, degli intrecci incredibili.
Nel 2014 Renzi sfiducia platealmente il suo "compagno" Letta,
poi nel 2016, sentendosi fortissimo, si fa promotore di una Riforma Costituzionale.
(dove si chiede l'abolizione del Senato - E una riforma del sistema elettorale)
(sembra voler dire - dicono i maligni - "io solo sarò al governo e lì comanderò solo io!")
(chiede appoggi esterni, a darlo é Berlusconi che con Renzi farà "Il Patto del Nazareno" - un inciucio mai visto a SX.
Al Referendum voterà il 65% degli italiani. Il 59% dice NO alla riforma !!!.

Renzi sconfitto rassegna le proprie dimissioni. Non solo ma poi alle elezioni del 2018
il PD riscuote il peggior risultato della sua storia; ha un consenso del 19% e più solo 374.786 iscritti.
Renzi é ora senatore di quel Senato che voleva abolire, lascia il PD e fonda il suo partito Italia Viva.
.

Il fratello Piersante in Siclia aveva come riferimento politico Aldo Moro. All'opposto c'erano i seguaci di Andreotti. Quando apprese l'uccisione di Moro confidò a Orlando "E' finita anche per me". Perché? Prima della morte durante la prigionia di Moro, Piersante fu eletto presidente della Regione Siciliana, da una coalizione di centro-sinistra con l'appoggio del Partito Comunista Italiano. Insediatosi, il 5 aprile 1978 rivolse un accorato appello al popolo siciliano, con importanti provvedimenti sulla legge urbanistica e soprattutto portando alla luce illeciti sugli abusi durissimo contro il malaffare. A Roma sotto scacco per la prigionia di Moro, nessuno parlò di questa feroce requisitoria, tanto meno gli "amici" (o"nemici"?) di Moro (quindi anche suoi), esponendosi non poco. - Ne parlarono invece a Palermo e il 6 gennaio 1980 gliela fecero pagare, uccidendolo a bruciapelo in auto. Non abbiamo mai saputo chi furono gli autori se fu un delitto politico oppure un delitto mafioso.

 


Torniamo al fratello di Piersante, a Sergio Mattarella eletto P.D.R. nel 2015
I suoi 2 maggiori sostenitori furono Napolitano e Renzi.
(oltre l'esultaza della Bindi, Bersani, Vendola (una triade tutta orientata a sinistra)
Renzi poté
così ricompattare la sua maggioranza e la minoranza del PD.
Sergio Mattarella
anche se il cuore della maggioranza degli taliani non batte a sinistra
lui diventa l'ennesimo capo dello Stato di sinistra.
Quindi non proprio un eletto come gli Italiani vorrebbero, ma da un Parlamento con dentro molti non.... eletti
Renzi vorrebbe ricompattare il partito nelle elezioni, e spera anche con una investitura popolare.
Lui sa che ha al suo fianco Mattarella. (Molti hanno detto che è stato il capolavoro di Renzi)
.
Nello stesso anno indetto il referendum lo perse personalizzandolo un po' troppo.
Renzi sconfitto rassegna le proprie dimissioni. Non solo ma poi alle elezioni del 2018
il PD riscuote il peggior risultato della sua storia; ha un consenso del 19% e più solo 374.786 iscritti.
Perse poi anche le elezioni politiche del 2018 con una disfatta.
Esce dal PD e nel 2019 fonda Italia Viva - Un partitino del 2%.
(non si muoverà più dal 2% dei voti - ma sempre pronto a far cadere la maggioranza che viaggia sempre al 48-50-52%).
Tuttavia grazie proprio a lui - i 2 Governi Conte avranno poco successo - entrambi fatti bocciare.
E a quel punto interviene il P.D.R. Mattarella

Ma Mattarella riferisce che vi é l'impossibilità di andare ad elezioni a causa della pandemia.
Nomina una "personalità di alto profilo" Mario Draghi. Che andrà al Governo il 18 febbraio 2021.
Ma poi Renzi rivendica il merito di aver lui sostituito Conte con Draghi a Palazzo Chigi.

(forse vuole da lui un ringraziamento, magari con una poltrona)

----------------------

Da quel 1994 - con la svolta a DX - cosa abbiamo visto?
Che avendo imperi imprenditoriali, con soldi a palate e i tanti consensi con le proprie TV
SI VINCE!! Vi è anche a SX una immediata metamorfisi, che "le proprietà non sono un furto".
Perfino le Coop che erano una cooperativa di SX a favore dei lavoratori diventa una Società x Azioni.
La SX inizia manovre pesanti tra politica e finanza nelle banche, nella finanza.
Fassino e D’Alema, con l’ad dell’Unipol si tefononano “Abbiamo una banca” e “Facci sognare”.
Ferruccio de Bortoli sul Corriere della Sera scriverà
che iniziano i “Poteri forti (o quasi)”
“E’ abbastanza naturale che un personaggio politico si occupi delle vicende bancarie o economiche
che riguardano il proprio territorio, è assolutamente normale, no? Anzi, mi stupirei del contrario”.

Ma sotto indagine finiranno Monte dei Paschi, AntonVeneta, la Popolare di Vicenza,
finita poi nel crac, e tante altre, con vaste ripercussioni sui risparmiatori, i piccoli azionisti.
Ma anche danni a una seria, alacre e capace imprenditoria.
Ma i grandi imprenditori cosa faranno per salvare il salvabile?
Vanno all'estero. Una di queste é il Lussemburgo che é Grande come una nostra piccola regione,
ma con un reddito pro capite di 106.406 dollari (il più alto al mondo).
Conta solo 634 730 ab. ma ha 27.000 addetti (!!!) nelle sue 152 banche,
specializzate in fondi di investimento transfrontalieri e con le sedi di 350 grandi società internazionali.
L'arteficie è stato Jean-Claude Juncker, primo ministro del Lussemburgo dal 1995, che é...
poi passato nel 2013 alla guida della Commissione Europea. (Grazie anche al voto del governo Renzi).
E nella UE il Lussemburgo fa quello che vuole. Altro che lotta all' evasione fiscale.
Fa i suoi trattamenti fiscali predefiniti mediante accordi che permettono a importanti aziende
di schivare le tasse nel Paese di origine e di pagarne poche, o nessuna.
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Perfino una nostra Azienda di Stato Italiana che la controlla e la finanzia con i soldi pubblici,
riesce a pagare meno tasse al suo stesso Stato.
Le altre famose private italiane si sono adeguate...... il RISULTATO....

perfino nel calcio....


(se capiterà di vedere un incontro di 2 squadre che sono in mano estera)
Se giocano una partita e una di queste perde
la Nato farà una invasione?

Poi forse venderemo i Porti, gli Aeroporti, le Austostrade, ecc. a prezzi stracciati.
Con le sanzioni non si venderà più nulla, senza petrolio non si circola nè si vola.
Forse l'Italia la venderanno in blocco.
Ancora qualche anno e resteremo a coltivare solo lupini.
Ci chiuderemo tutti in casa con il "pass all'home"
a veder Biden in TV a vincere - dopo aver aiutato - il "grande attore".

I politici potranno dormire tranquilli, il loro vitalizio sarà assicurato a vita
in Parlamento si decide tutto anche se dormono.

La politica in Italia forse non serve più a nulla.
Apparteniamo ad una "comunità finanziaria unica" (che è quella che oggi conta!)
( come abbiamo visto, una sola può fare quello che vuole).

In una falsa sovranità non ha più senso parlare di singole democrazie,
nè avrebbe più senso fare delle elezioni in ogni singolo Stato.
E nemmeno ha senso in Italia (come negli ultimi) fare dei governi
(con dentro dei non eletti)
soprattutto se poi l'Italia é governata a sua volta dai non eletti.
Insomma il "Sovrano" e un altro soggetto non é il "Popolo" !!!

AUGURI !!!

-----------------------------

ULTIMISSIME: 18 MARZO

Draghi: "Nessun allarme i razionamenti ci saranno solo se necessario"
"Dobbiamo solo prepararci all'evenienza".

ha detto poco: solo "prepararci !!!"
( gli "speculatori" sono avvisati!!!)
(Oggi sono andato al supermercato, la farina era già aumentata del 50%)
(per lo zucchero, c'era rimasto più solo il cartello "avviso" ; "prendere non più di 4 pacchi")

 

E più che certo che se scoppiasse veramente una
Guerra Mondiale a causa di questo singolare attore,
che va parlando ora sui palchi governativi di tutto il mondo
i posteri - (se ci saranno ancora) -
scriveranno che noi che l'ascoltavamo eravamo diventati tutti matti.

LUI fa sprofondare le persone nell'angoscia e in uno stato di profonda impotenza.
Quando succede tutto questo su vasta scala, la partita è chiusa: si diventa assenti
e le masse - impotenti - sono in balìa degli abili strateghi del terrore.
Il terrorismo ha sempre origine da una manipolazione delle coscienze.
E ne so qualcosa io, per aver vissuto di persona un brutto e oscuro periodo dell'Italia.

Eppure non ho mai visto, e neppure mai letto sui libri, nella Storia di 3000 anni
un soggetto simile, che nel suo delirio, vuole a tutti far prendere coscienza
che... tutto il Mondo, che... tutta l'Umanità, é in pericolo.
(sta superando Cervantes con il suo Don chisciotte )

------------------------------------

Per quanto riguarda gli accoglimenti di profughi Ucraini in Italia
l'offerta di una ospitalità deve assolutamente passare
dagli addetti negli uffici immigrazione.

che ne regolamentano l' accoglienza. Ed infatti é avvenuto che una famiglia che aveva ospitato
una giovane ucraina, è stata denunciata per non averla messa in regola con un rapporto di lavoro
visto che la giovane contribuiva nella casa anche con i normali lavori casalinghi
.
Sarà forse anche giusto, ma per la famiglia è stata una amara beffa, pagata cara.

-----------------------------------

Ho letto pure che vengono inviati contributi per ricostruire il teatro distrutto a Mariupol
mentre ad Amatrice il teatro distrutto dal terremoto è ancora un mucchio di macerie.
I ns. cittadini ancora nelle loro baracche, i profughi ucraini negli alberghi.
Gli italiani anche vaccinati ancora chiusi in casa per il Covid,
mentre loro che non sono affatto vaccinati, sono liberi di circolare.

------------------------------------------


LA RUSSIA HA UNA SUPERFICIE DI 17.125.306 Kmq
(57 volte l'Italia - 302.000 kmq . "L'Europa 10.091.000 Kmq)
Russia popolazione: 145.000.000 di abitanti) - (Europa UE 446 824.000)
MOSCA la capitale ha 12 100 000 abitanti
LINGUE: 142,6 milioni parlano russo, 1,8 milioni la lingua ucraina (il resto circa 100 lingue)
46,8% dei russi sono cristiani il 41% ortodossi (il resto altre religioni)
Il PIL pro capite reale registrato nel 2010 era di 19.840 dollari.
(in Italia 34.321 dollari - negli USA 62.869 dollari, - in Svizzera 83.161 dollari, - Francia e Inghilterra 42.953 dollari).
PIL nominale, la Russia si classifica al 12º posto mondiale e al 6º posto come potere d'acquisto

 

FINE

-------------------------------

ULTIMISSIMA - 2 APRILE

“Osservando le televisioni e leggendo i giornali che parlano della guerra in Ucraina "...ci siamo resi conto che qualcosa non funziona, che qualcosa si sta muovendo piuttosto male”. Inizia così l’appello pubblico di dieci storici inviati di guerra di grandi testate nazionali (Corriere, Ansa, Tg5, Repubblica, Panorama, Sole 24 Ore), che lanciano l’allarme sui rischi di una narrazione schierata e iper-semplicistica del conflitto sui media italiani (qui il testo integrale sul quotidiano online Africa ExPress >>>>>>>>>>>>>
https://www.africa-express.info/2022/04/01/la-guerra-di-propaganda-fa-unaltra-vittima-il-giornalismo/
“Noi la guerra l’abbiamo vista davvero e dal di dentro: – non ci piace come oggi viene rappresentato il conflitto in Ucraina, il primo di vasta portata dell’era web avanzata. Siamo inondati di notizie, ma nella rappresentazione mediatica i belligeranti vengono divisi acriticamente in buoni e cattivi. Anzi buonissimi e cattivissimi“, notano i firmatari. “Viene accreditato soltanto un pensiero dominante e chi non la pensa in quel modo viene bollato come amico di Putin e quindi, in qualche modo, di essere corresponsabile dei massacri in Ucraina. Ma non è così. Dobbiamo renderci conto che la guerra muove interessi inconfessabili che si evita di rivelare al grande pubblico. - La propaganda ha una sola vittima: il giornalismo”.

Giornali che per leggere certi loro articoli con informazioni molto importanti e notizie molto apprensive....
(ma ieri - fra un culetto e l'altro c'era perfino come si fa la "carbonara" A pagamento!! -
in mezzo a cadaveri e bombe, e tanta miseria in giro
)
..... ti danno il titolo - ma per leggerle devi prima pagare l'abbonamento. Leggi 4-5 giornali?
4-5 abbonamenti!! (ma chi se lo può permettere?)
Non gli basta la tanta pubblicità contenuta. Nè il loro "pensiero comune dominante".
Ma..... sono meno di 300.000 i loro abbonati, e questi se li fanno pagare dalle loro segreterie.
Questa é l'informazione BELLEZZA !!!!!.QUANDO avremo informazioni libere non pagate????
59.700.000 italiani su 60 milioni "non informati" - "perché..... non pagano"......
Nell'informazione prevalgono le opinioni, le superficialità
o scrivono ciò che serve a loro, arie fritte.

COSI' LEGGIAMO :
"Che Putin é un macellaio" - "Che Putin é malato" - "Che Putin é debole" -
"Che Putin deve essere arrestato e processato per crimini di guerra" -
"Che Putin é diventato matto" - "Che Putin non ha più un esercito a lui fedele"
"Che Putin gli oligarghi non lo appoggiano più" -
"Che Putin ha invaso l'Ucraina arbitrariamente"
- "Che Putin é un criminale"
"Che Putin non può fare più il Capo di Stato e deve essere rimosso" (ma da chi? lo dice DIO?)

TUTTI TUTTI TUTTI IN CORO - GUAI SE QUALCUNO NON E' NEL "CORO".
(non lo fanno più scrivere)
Ma siamo sicuri che è tutta verità, sugli ATTI CRIMINALI ?
Paolo Gentiloni ci dice "dopo quanto abbiamo visto a Bucha merita una reazione":
Ma lui personalmente che non era sul posto che cosa ha visto?.
Ha sentito dire, letto e visto in TV quello che ho visto anch'io (e io non c'ero a Bucha!!).

Io c 'ero invece nel 1943. Quando il Generale PATTON fu posto alla guida dell'invasione dell'Europa in Sicilia. Ai suoi soldati lui dava degli ordini criminali: "Se si arrendono non badate alle mani alzate, anche se sono a due-trecento metri sparate. Non abbiate pietà, non voglio nessun prigioniero! Non siamo qui a giocare ! Siamo qui per uccidere! Io voglio una divisione di killer". - I suoi uomini ubbidivano e sparavano - come a Vittoria, Comiso, e a Biscari dove fu compiuta una carneficina di 50 italiani e 60 tedeschi pur essendosi arresi sventolando un drappo bianco. Fu un cappellano indignato a denunciare all'alto comando questi inumani atti criminali. Patton, il suo capitano e i suoi uomini finirono sotto processo alla Corte Marziale Usa. Gli americani non volevano passare come dei giustizieri, temevano un danno d'immagine. Patton volle discolparsi, mentre i suoi uomini si difesero dicendo che avevano eseguito i suoi ordini. Ma iniziato il processo Patton venne allontanato dalla Sicilia, lo inviarono nel nord Europa per lo sbarco in Normandia e rimase irritato per non aver ricevuto un comando. - Lui acceso anticomunista voleva che gli USA dichiarassero guerra alla "alleata" Russia, pronunciando la frase: "abbiamo sconfitto il nemico sbagliato l'esercito tedesco, il nemico giusto era la Russia." combattere i Sovietici, prima lo facciamo meglio è". Diventò estremamente un personaggio imbarazzante per le trattative ch erano invece in corso con i russi.
Infatti ebbe una sorte amara, addirittura i tentativi di ucciderlo furono ben 3. Infine mori in un oscuro incidente d'auto.Qualcuno avanzò l'ipotesi di una sua eliminazione perché era diventato molto scomodo. Forse alla Corte Marziale, si voleva evitare un processo tipo Norimberga, dove finirono sulla forca non solo chi aveva dato ma anche coloro che avevano eseguito gli ordini.

Tante verità sbandierate come tali, possono essere altre. Come in questo caso, dove nessuno ha pagato.
I "Crimini di Guerra" - "disumani" hanno due misure: dipende molto da chi li compie !!!

------------------------------------------

Mattarella ci dice oggi: "Ogni guerra è disumana e spesso
si assumono decisioni tanto crudeli da travalicare ogni limite di orrore" -

Un'altra di queste decisioni, seguita da un crimine contro l'umanità,
"travalicando ogni limiti di orrore" fu questa.......


Ma non ci si fece caso. Dissero che erano degli "effetti collaterali". Non di certo i giapponesi !!!
Mettere degli umani dentro un "Forno Crematorio" si diceva era .... "ripugnante":
Ma buttargli giù un "Forno Crematorio" dal cielo dissero che era "meno ripugnante".

Non abbiamo visto l'immagine di un solo bambino morto, ucciso, straziato.
Come oggi vediamo in quantità nelle TV

Solo molto tempo dopo abbiamo poi visto cosa sono riusciti a far nascere
degli esseri a loro immagine e somiglianza
cioè dei "MOSTRI".
senza testa... senza corpo... senza gambe... senza faccia ....senza cervello
( se siete impressionabili non guardateteli...)
>>>>>>>>> gli orrori >>>>>>>>>>>

MA I "CRIMINI DI GUERRA" NON SONO TUTTI UGUALI !!!!
infatti adesso si dice ORA che Putin verrà LUI processato per "Crimini di Guerra".



Mentre Truman negli USA, diede così la notizia del "suo crimine di guerra" alla Radio.....
"abbiamo avuto un felice esito, abbiamo raggiunto una gigantesca forza di distruzione,
che servirà ad aumentare la crescente potenza delle ns. forze armate.
Stiamo ora producendo bombe di questo tipo, e ne produrremo in seguito anche più potenti"

(Comunic.Ansa, 6 agosto 1945, ore 20,45)


Einstein che si era opposto al lancio della bomba alla notizia; inorridì
"Non so con quali armi verrà combattuta la Terza Guerra Mondiale,
ma dopo so che verrà combattuta più solo con le pietre".


- in USA come ringraziamento per vittoria .....
BBC- 14-8-45 " Washington: hanno festeggiato, e ringraziato Dio ("Dio è con Noi !!!")
nella chiesa di San Patrizio eseguendo l'"Alleluia" dal "Messia" di Haendel"
.

Ma il HARRIS con il suo "Bomber Command"
eseguiva a puntino l'Ordine di Churchill....di "Bombardare! Bombardare! Bombardare!"
"Io sono pagato per uccidere, gli obiettivi militari e industriali sono solo un dippiù,
l'importante é distruggere il morale delle genti, terrorizzarla".
CI RIUSCIVA !!!!!

-----------------

 

Ma gli Ucrainesi che oggi fuggono terrorizzati a milioni da questo Paese
che hanno visto o che vedono oggi alle TV nei Paesi accoglienti.....
la distruzione delle loro case e delle loro città con morti e feriti.
CONVENIVA a costoro appoggiare i separatisti? Unirsi a Zelensky?


NON CONVENIVA !!!! (MA L'HANNO CAPITO TROPPO TARDI)

CONVIENE SOLO A CHI CON QUESTA GUERRA VOLEVA.... PRIMA.... E ANCORA OGGI.....
VUOLE APPROPRIARSI DEL LORO TERRITORIO
E USA ZELENSKY SOLO COME "CARNE DI MISSILI"
L'UCRAINA NON HA MAI POSSEDUTO ARMI SIMILI.

SCENE MOLTO SIMILI - A CIO' CHE ABBIAMO VISTO SOPRA - QUANDO DISTRUTTA FU MILANO.
MA POI FUMMO "LIBERATI" DAGLI STESSI....... CHE L'AVEVANO DISTRUTTA
ACCADRA' ANCHE IN UCRAINA?

MA ERA GIA' ACCADUTO MOLTI ANNI FA...... PROPRIO IN UCRAINA
fu proprio...... da Kiev che iniziò la drammatica "Lunga Marcia" degli Italiani.

RICAPITOLIAMO

ZELENSKY: Probabilmente quando la trattativa vera inizierà l'Ucraina dovrà concedere molto più di quanto sarebbe bastato il 19 febbraio. Ma sarà un Paese devastato, con migliaia di morti. Un fallimento immane.

All'inizio Zelensky era stato eletto per cercare un accordo con la Russia. Questo volevano gli ucraini.
Ma a parte i separatisti guerrieri, erano molti quelli che volevano un accordo con il potere centrale, che fino allora aveva trascurato l'Ucraina, lasciata in un letargo con una forte diseguaglianza economica e con un sistema produttivo inadeguato. A Mosca c'erano le banche, la grande finanza, i magnati, e oltre da vent'anni Putin.
Zelensky avrebbe potuto già riconoscere ciò che poteva l'Ucraina riconoscere già da tempo evitando di far partire l'incendio, che si sta trasformando ora in una tragedia. Una delle tante richieste era la cessione di terre dallo Stato. Richiesta che fu poi varata con una legge a Kiev il 14 gen 2020 (già citata sopra) ottenendo anche una certa Autonomia. Con questa l'Ucraina sarebbe diventata una "Isola felice".

(Proprio in una "isola felice" con l' "Autonomia" l'Alto Adige la diede l'Italia dopo il terrorismo sudtirolese. Non è che noi italiani - io compreso - che facevamo antiterrorismo, abbiamo invaso l'Alto Adige sparando sugli altoatesini. Ma nemmeno gli altoatesini - pur in cuor loro plaudendo i separatisti si sono messi a sparare su di noi Italiani.

Perché non lo ha fatto anche Zelensky? pacificando la sua regione. Eppure sapeva che da lì poteva partire l'incendio degli estremisti, e non da quelli che si erano a loro appoggiati perché convinti di ottenere qualcosa di più. Anzi nel non volerli più appoggiare - preferendo un accordo- si sono trovati - paradossalmente - ad essere diventati loro nemici, rimettendoci la vita o a fuggire a milioni.

Eppure Zelensky fu risoluto fin dall'inizio: "Di fronte alla guerra difendiamo la vita" !!!, parlava di sforzi diplomatici, negoziati e pace. Ma poi con toni gravi e cupi, dai negoziati passa alla controffensiva, a testa bassa, colpo su colpo, chiedendo agli europei - che perfino rimprovera - più armi, più sanzioni, più aiuti. Una sfida; "Noi, non ci fermeremo e questo andrà a beneficio della civiltà". (!!boooom !!) ; si é messo a contrattaccare di brutto, “troveremo una soluzione non civile”...... ("non civile"!!!!!)..... mentre milioni di ucraini muoiono o fuggono dal terrore.

Lui contrattacca perché sa di avere le spalle protette. Da chi? Dalla Nato e dagli Stati Uniti in maniera diretta con armi e aiuti. Sono gli unici interessati che la guerra continui. Gli unici che potrebbero ricavarne benefici di ogni sorta. In più se poi entreranno nel territorio, si affacceranno al confine della Russia. Con chissà quale intenzioni; non di certo per fare dei negoziati.

COME FINIRA? PARTIAMO DA LONTANO.....
STRACCIANDO LA DOTTRINA MONROE ( che diceva "Gli USA non interferiranno mai negli affari europei") nel 1918 con gli Europei allo stremo intervennero nella Prima Guerra Mondiale inviando un contingente già alla partenza infetta dall'epidemia che poi si chiamò "La Spagnola". >>>>>>>>>>>
La Pandemia portata in Europa causò più vittime di 5 anni di guerra!!!. E Vinsero!.
Negli USA inebriati dalla Vittoria, esplose l'arricchimento dei senza scrupoli, che poi causò la Crisi di Wall Street del '29.
La depressione fu un disastro economico, e Fino al 1941 non avevano ancora risolto i loro problemi.
Ma anche qui dopo tre anni che c'era la guerra in Europa, gli USA intervennero.
Poi con la Bomba Atomica che stavano costruendo i tedeschi, la perfezionarono e la sganciaro sul Giappone. E vinsero anche qui la Seconda Guerra Mondiale.

In passato, nel 1620, conquistato il continente dopo aver eliminato 100 milioni di indiani, fondano New York, poi tutto il resto. Da allora - anche se avevano scritto nella loro Costituzione che "art. 1 gli uomini nascono e rimangono liberi e uguali nei diritti". Intrapresero guerre nell'intero mondo Da quando esistono sono stati in guerra 222 anni su 235
http://informare.over-blog.it/2015/02/gli-stati-uniti-sono-stati-in-guerra-222-anni-su-239-che-esistono-come-stato.html

mettendo
725 basi militari al di fuori del territorio statunitense, controllate direttamente dall’esercito USA
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>><>> http://www.kelebekler.com/occ/bas_it.htm

in Italia 113 >>>>> http://www.kelebekler.com/occ/busa.htm

Poi ci furono altri interventi nel resto del mondo...... "dissero" "per imporre la democrazia" ("anche con gli eserciti e la forza delle armi, se necessario". In Corea, e in altre guerre fallirono clamorosamente come in Vietnam, in Irak, nel Kosovo, in Afghanistan. E vi ricordate i campi di prigionia a Guantanamo fatti fare da Bush per i fatti dell'11 settembre (Le Torri di N.Y.) - E poi parlano di "crimini dell'umanità"

COME NON RICORDARE QUELLO CHE AVVENNE POI IN IRAK
Come gli USA hanno distrutto l'Iraq (e l'hanno fatta franca)

https://www.youtube.com/watch?v=Xqu3u-y8pTU

Come si divertivano i carcerieri a Guantanamo !!!!!!! Sadismo? NO! erano solo "effetti collaterali".
Uomini che guidano i nostri passi.....



MA DALL' INIZIO DEL NUOVO MILLENNIO
IL MONDO NON E PIU' - QUELLO DI PRIMA !!!


l'Egemonia, la Superiorità, la Preminenza, il Predominio, la Preponderanza Economica e la Politica USA, anche se ha potenti eserciti e armamenti e tante Bombe Atomiche ........IL MONDO E' TOTALMENTE CAMBIATO !!!!.

OGGI ANCHE IN TEXAS !! - (la 2a più grande economia USA) "Da quasi due secoli - dicono i Texani - il nostro territorio senza il consenso della nostra popolazione che ci vive... é amministrato illegalmente - da una potenza straniera: gli USA. Forse prima o poi ci ribelleremo per avere la nostra piena autonomia".
- Ricordiamo che vi hanno ucciso un Presidente: KennedyHanno già una loro bandiera.

Forse saranno aiutati dal Messico confinante. O forse anche qui ci sarà l' "invasione" degli USA, come Putin in Ucraina, che a sua volta andrà ad aiutare i messicani e i Texani. Come fanno oggi gli USA con l'Ucraina. Sarebbe una beffa !!!
https://www.limesonline.com/cartaceo/perche-il-texas-vuole-la-secessione


IL NUOVO MILLENNIO SARA' TUTTO DIVERSO
DA QUELLO PRECEDENTE !!!!

LA CUPOLA FINANZIARIA GLOBALE (più di tutto gli USA)
CHE CONTINUA COL SUO DELIRIO DI ONNIPOTENZA DI DOMINARE IL MONDO,
NON RICONOSCE CHE OGGI ESISTONO ALTRI POTENZE
CON CUI SARA' OBBLIGATA A CONFRONTARSI

qualcuno a lui ci crede e sorride giuliva ( ha parlato per NOI tutti europei !!! )
........mentre altri sevemente rimproverano il "muscoloso" attore
in italia poi !! NON ABBIAMO PERSONE CHE PENSANO CON LE LORO MENTI

intanto...........


Biden non esclude di andare lui in Ucraina a incontrare ZELENSKY
( ripetendogli sempre "con noi vincerete !!" )
E minaccia già la Cina: “Se date armi a Putin la pagherete”.

(gli è venuto anche a lui il "Delirio di Onnipotenza"!!!!)
(Putin va fermato, non punito. Anche perché sappiamo poco cosa lui ha in mente.
E di sicuro non lo sa Biden, che fa lo spavaldo !!!!

Negli USA i contrari a questa SUA guerra sono già il 33%.
A favore qualcosa di più - ma di poco - il 39%.
Fa discorsi, poi si gira per stringere mani di approvatori e non c'é nessuno


Intanto Zelensky alla BBC rivolgendosi ai Paesi Europei.....e lui che dice LUI cosa devono fare....!!!!
"Non acquistate gas dalla Russia sono soldi sporchi del sangue di altre persone”.
"chi compra l'energia russa finanzia la distruzione della democrazia"
.
(chi glielo avrà suggerito?)

Biden avverte pure "c'è il pericolo di nostri laboratori chimici in Ucraina"
Ma cosa ci facevano i laboratori chimici USA in Ucraina?

BIDEN SENZA METTERE UN UOMO IN CAMPO, STA FACENDO UN "CAPOLAVORO":
HA PORTATO LA GUERRA IN EUROPA; CREATO UNA CRISI ECONOMICA MONDIALE;
A ZELENSKY GLI VENDE ARMI PER FARE UNA SUA GUERRA IN UCRAINA PER PROCURA
E VUOLE LUI VENDERE IL SUO GAS IN EUROPA !!
(che lui dice non è "non sporco di sangue". Infatti lo si paga in puliti dollari sonanti)

ma si è perso il senso del presente
e non riusciamo più ad avere una visione generale della realtà.

inzia ad essere preoccupato, appare sempre più serio,
elimina suoi genereali che lui chiama "traditori" e che dice punirà
e per paura di essere ammazzato quando appare in pubblico
ha sempre addosso il pettorale antiproiettile.

Ma non smette di allarmare e terrorizzare il Mondo
In un’intervista alla Cnn, parlando dal suo bunker di Kiev ha messo in allarme...
“tutti i Paesi” dovrebbero prepararsi alla possibilità che Vladimir Putin
possa usare armi nucleari tattiche nel conflitto in Ucraina".

Ha ultimamente (23 aprile) ringraziato l'occidente (Usa e UE)
che finalmente gli hanno inviato delle armi e denari per continuare la sua lotta.
Nello stesso tempo ha chiesto 7 miliardi di Euro (o dollari)
per aiutarlo a ricostruire le città distrutte dei russi
(prepariamoci ad essere tassati per aiutarlo).
(oppure oltre la mascherina mettiamoci anche il casco... e andiamo in guerra

https://www.ansa.it/sito/videogallery/mondo/2022/04/23/ucraina-zelensky-arrivate-le-armi-che-avevamo-chiesto-grazie_c6ed5ab5-015f-45d0-a9a0-b10b03c4eaee.html

ci servono 7 miliardi al mese
https://www.adnkronos.com/ucraina-zelensky-mariupol-non-e-ancora-persa-ma-situazione-difficile_3MVHy73zkdIQ4gVM20NAJZ

ma ho l'impressione che armi e aiuti li useranno altri,
per salvare vite di americani - come in Giappone)



Auguri !
Ma già sento in Italia odore di un futuro di miseria e tanta povertà,
come se la guerra fosse già in casa nostra.
(Forse, , Biden varerà un altro Piano Marshall - é già all'opera)
(ma é quello di Zelensky, che ha già fatto il conto:
avrà bisogno di 600 miliardi di dollari).

Ma a me importa poco. A quasi 90 anni....uscirò fra non molto.......
"dalla critica del presente"
che è il sottotitolo del libro di Marcello Veneziani
"La Cappa".
(Marsilio Editori)
Uno dei migliori libri che ho letto in questi ultimi anni.
( Una "sveglia" !!!! )

Anni dove si è perso il senso del presente
e non riusciamo più ad avere una visione generale della realtà.
Un serrato esecizio di critica per viverlo
questo presente e non subirlo.
Un mondo quello di Veneziani visto sotto un'altra luce,
aperto alla sorpresa dell'imprevedibile.
Dove si cerca di perforare la "Cappa"
con l'intelligenza critica
per uscire dall'oppressione,
da un mondo
dove si é perso contorno,
consistenza, memoria e visione.

BUONA LETTURA SOPRATTUTTO AI GIOVANI

e a proposito di giovani, di spritz e patatine nelle movide ....
Forse non ci sarà in Italia la fame !!! Tranquilli - Ci sono già pronti le patatine a base di insetti?
In commercio ci sono già le prime prodotte in Italia. Le carbonare o ravioli saranno cose da vecchi bacucchi come me.
https://www.ilpost.it/.../insetti-commestibili.../


https://www.facebook.com/franco.gonzato.3

 

ma anche questo intervento fa capire molte cose.....
https://www.facebook.com/100012922565441/videos/342450401094929

 

CROZZA su invio delle armi....
https://www.facebook.com/AndreaCollettiDeputato/videos/690738208615802/

_____________________________

_________________

___

DESIDERO QUI AGGIUNGERE QUALCOS'ALTRO (sopra qualcosa è già stato accennato, mi scuso se mi ripeto)

Zelensky nelle sue perfomance di attore, interpretava un comune cittadino catapultato alla presidenza dell’Ucraina. Poi nella realtà questo - come abbiamo già accennato - poi avvenne veramente .

Alle elezioni tenutisi aveva preso solo il 30% dei voti, ma andò al ballottaggio col miliardario Petro Porošenko e con un’altra miliardaria, Julia Tymoshenko. Indubbiamente qualcuno doveva avere più miliardi dei due messi insieme . Sicuramente il miliardario Ihor Kolomoisky che possedeva il 70% della TV dove c'era proprio Zelensky. Igor Kolomoysky, ha un suo esercito privato, l'Aidar che ha come logo simbolo nazista Wolfsangel, (una Z inclinata con il mezzo una riga) inizialmente adottato da Hitler prima di usare la svastica. (la riga inclinata in mezzo ai due apici ha un altra riga traversale una a Dx e uno a SX (formando con il precedente un incrocio). Ma Kolomoysky é stato poi nel 2021 messo da parte e scaricato dagli Usa, con l'accusa di corruzione.

Come abbiamo letto all'inizio, In pratica Zelensky era stato eletto da nemmeno la metà degli elettori con diritto di voto (il 45%).
Mentre oggi sembra che tutta l'Ucraina sia con lui, e in tutte le TV del Pianeta c' é la sua immagine di uno statista tutto di un pezzo, perfino decantato come eroe. Non certo da quel 55% che non lo aveva votato. Purtroppo ora se lo devono sciaguratamente subire. L'Ucraina non é affatto tutta a favore di Zelensky. Ecco il motivo dei 6-7 milioni che sono fuggiti abbandonando l'Ucraina. E qualcuno ci ha rimesso anche la vita, trattato come traditore, perchè non ha collaborato.
Sembra impossibile che i mezzi di informazione occidentali e certi politici anche italiani nutrano per lui una ammirazione sconfinata, chiamano Zelensky "eroe mondiale", e che "l'Europa é con lui"!!! - I grandi condottieri (sia buoni liberali o dei cattivi dittatori) sono diventati a confronto tutti "mezze cartucce". Purtroppo questa è la storia nel mondo di oggi.


L'Ucraina nel non lontano passato.
Già in un sondaggio del 1914, la popolazione ad Est dell'Ucraina il 60-80% filo-russa non era disposta a combattere ovviamente contro la Russia in caso di una loro ’invasione (e la fuga di tanti di loro oggi ne è la prova). Mentre oggi quella a owest con il nazionalismo ucraino reazionario anti-russo con ideologie di estrema destra ha sempre incitato al separatismo e pronta a fare una vera e propria guerra contro la Russia. Convinta di essere aiutata dalla Nato, dai Paesi della UE e soprattutto dagli USA che ha sempre incitato alle ribellioni mirando proprio a tutta l'Ucraina per poi mettere le loro basi sul confine della Russia.. I separatisti nel 2014 avevano già ricevuto dagli USA 2,5 miliardi di dollari, quando Blinken, il segretario di Stato americano, aveva dichiarato che gli Stati Uniti erano “pronti a rispondere energicamente a ulteriori aggressioni russe”. - per cosa? - (questo il motivo) - salvare - dissero - la . “sovranità nazionale” dell'Ucraina, in nome delle "Libertà dei Popoli" (!!!!) Aiutare gli Ucrainesi scesi in piazza per "La loro Patria Libera".

Ma dopo due guerre punitive in Iraq e Afghanistan, sta nascendo anche negli americani una ’opposizione alla guerra.- Sono convinti pure una parte di americani che l'imperialismo statunitense, non è più in grado di agire - come ha sempre fatto con le sue 750 basi in 80 Paesi - come poliziotto mondiale come nel passato. Né potrà più dettare le regole delle relazioni mondiali come prima.

Finirà forse con alcune concessioni e gli Stati Uniti cercheranno di uscirne ritenendola una loro vittoria. Putin, pienamente consapevole di questa situazione poco positiva, ne sta approfittando pienamente.

Anche se tutte le guerre sono sempre state per gli USA dei grandi affari.
Mentre l'Ucraina che era già con il suo Pil al 113esimo posto al mondo, ora é nella miseria più nera. Tutto grazie a Zelensky che ha fatto scendere nelle piazze un popolo illudendolo con il suo separatismo appoggiato dagli aiuti degli USA (con chinati a questi..... tutti gli europei).

Fra alcuni giorni Draghi va a Washington a incontrare Biden; riceverà anche un premio. E Biden premia sempre i più fedeli alleati, soprattutto in questa guerra che già sembra una guerra globale. Infatti va dicendo "le armi sono un arsenale della democrazia" - "Solo con le armi si fa la pace!!" . E a quanto pare - agli europei - il prezzo della pace deve ancora essere pagato.
(Ma anche l'atomica è un arma?)

(Sugli interventi militari, in Italia c'è il segreto di Stato )
(Intanto le spese di guerra si passa da 26 a 38 miliardi (da 68 a 104 milioni/giorno)

Gli impegni di Mario Draghi da Washington per il rapporto tra Europa e Stati Uniti...
("ora siamo più vicini!" ).

Riguardo ad altre sanzioni, lo scopo é di far interrompere le forniture di energia a basso costo dalla Russia perché servivono agli europei per la loro produzione industriale che la rende competitiva a livello mondiale. Bisogna quindi affondare con le sanzioni Germania ed Italia,
le uniche due economie con la bilancia commerciale fortemente attiva verso gli Usa.
Zelensky é subito corso in aiuto chiudendo e facendo interrompere....
...il passaggio del gas Russo in Ucraina. Quello che serve all'Europa lo venderanno gli USA (!!!).
(un favore (forse dettato) da
Biden?).

("la pace dell'Ucraina non deve essere imposta, ma deve essere una vittoria fatta da loro") (Draghi)

Alcuni dicono che fortuna che c’è chi vede lungo e ha capito in anticipo cosa sta succedendo.

Sembra che si sia allineato alla posizione europea di Macron-Scholz:
fare tutto il possibile per un cessate il fuoco, senza umiliare Putin, deludendo non poco Biden.

MA CHI APRIRA' QUESTE TRATTATIVE DI PACE ????
( chissà quanti correranno a Kiev a fare i protagonisti )
'

QUI UNA LUNGA CHIACCHERATA......

abbastanza fedele all'incontro

(pod cast di ca.1 0ra - attendere 5 minuti per il caricamento )

https://www.facebook.com/Repubblica/videos/1025686258382813

-------------------

-----

prosegui con

>>>>>>>>>>> ATTUALMENTE >>>>>>>>>